Kingston lancia DIMM DDR2

Il colosso, che con altri ha avviato la produzione delle prime memorie DDR2 per PC, è pronto al varo delle prime DIMM per server, desktop e portatili con capacità fino a 1 GB

Hannover - Kingston Technology, uno dei più grandi produttori al mondo di memorie, ha mostrato presso il CeBIT di Hannover i suoi primi moduli di memoria DIMM DDR2 per PC.

Le nuove memorie, che Kingston si appresta ad introdurre sul mercato, sono di tre tipi: Server Registered, con frequenza di 400 MHz e capacità fino a 1 GB; Desktop Unbuffered, con frequenza di 533 MHz e capacità fino a 1 GB; Portable Unbuffered Small Outline DIMM, con frequenza di 400 o 533 MHz e capacità fino a 512 MB.

"La tecnologia di memoria DDR si è evoluta fino a raggiungere i propri limiti e DDR2 è la nuova tecnologia che il mercato ha scelto come sostituta. Rispetto a DDR, le memorie DDR2 vantano velocità più elevate, fino a 667 MHz, una più ampia larghezza di banda per i dati, minor consumo di energia (fino al 50% in meno) e prestazioni termiche avanzate", ha dichiarato Salvatore Vento, responsabile per l'Italia di Kingston. "È un'innovazione sul mercato delle memorie per la quale si prevede una rapida diffusione".
Negli ultimi anni Kingston ha collaborato a stretto contatto con JEDEC, l'organizzazione per la definizione degli standard di memoria, e con produttori di DRAM, sistemi e motherboard per sviluppare la nuova tecnologia di memoria DDR2.

I chip di memoria DDR2 hanno capacità fino a 4 Gbit e incorporano un On-Die Termination (ODT) che, secondo il produttore, "migliora i margini di temporizzazione".

I moduli DDR2 si differenziano da quelli DDR per la configurazione dei pin, requisiti di tensione e tecnologia dei chip DRAM: questo fa sì che non siano più compatibili con le schede madri esistenti. Per evitare l'inserimento accidentale di un modulo DD2 su di una motherboard non compatibile, sul connettore dei moduli DDR2 è presente una tacca che deve corrispondere con l'intaglio presente sul socket della memoria.

Kingston sostiene che nel corso del 2005, via via che se ne diffonderà l'adozione, le memorie DDR2 saranno utilizzate per migliorare le prestazioni su desktop, notebook e server, oltre che su dispositivi di rete e di telecomunicazione. In futuro i moduli di memoria DDR2 saranno prodotti in tutti i più diffusi formati: Registered DIMM, Unbuffered DIMM, DIMM (ECC/non-ECC), SO-DIMM, MicroDIMM, Mini Registered DIMM e moduli personalizzati per prodotti di tipo proprietario.

Fra gli altri giganti delle memorie che hanno avviato la produzione dei primi moduli DIMM DDR2 vi sono Micron e Samsung.
TAG: hw
9 Commenti alla Notizia Kingston lancia DIMM DDR2
Ordina
  • l'impressione che ne ricavo è di una certa qual inutilità.

    hanno latenze più alte delle ddr normali.


    a mio parere, considerando che relativamente a breve si cambieranno molti standard, dal pci-express, al btx, anche qualche "geniale inventore" (nonché detentore di qualche royalities) ha tirato fuori dal cilindro 'ste ddr2 per dire "ah ci sono anche io!"


    apparte le supposizioni acidelle: qualcuno mi spiegherebbe in che tipo di appz queste memorie ultraveloci ma con più latenza potrebbero servire?

  • - Scritto da: avvelenato
    > l'impressione che ne ricavo è di una
    > certa qual inutilità.
    >
    > hanno latenze più alte delle ddr
    > normali.

    In base a quello che ho letto, ma potrei sbagliarmi, i tempi di latenza indicati per le memorie sono misurate sempre in relazione al clock al quale girano. Quindi, se stai parlando ad esempio di CAS Latency etc, il valore intero che leggi può anche essere più alto, ma essendo una misura relativa, considerando le prestazioni assolute (e quindi anche i cicli di clock), sono più veloci.

    Sempre in base a quel che ricordo, una maggior larghezza di banda della memoria torna molto utile nei calcoli in virgola mobile.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: avvelenato
    > > l'impressione che ne ricavo è di
    > una
    > > certa qual inutilità.
    > >
    > > hanno latenze più alte delle ddr
    > > normali.
    >
    > In base a quello che ho letto, ma potrei
    > sbagliarmi, i tempi di latenza indicati per
    > le memorie sono misurate sempre in relazione
    > al clock al quale girano. Quindi, se stai
    > parlando ad esempio di CAS Latency etc, il
    > valore intero che leggi può anche
    > essere più alto, ma essendo una
    > misura relativa, considerando le prestazioni
    > assolute (e quindi anche i cicli di clock),
    > sono più veloci.
    >
    è esatto, infatti le ddr2 produrranno margini prestazionali solo a partire dai 650 mhz in su (horror, i dissipatori attivi sulle ram di un pc consumer!!!!)


    > Sempre in base a quel che ricordo, una
    > maggior larghezza di banda della memoria
    > torna molto utile nei calcoli in virgola
    > mobile.

    e al di là del calcolo scientifico, all'utente medio cosa gliene viene?
  • - Scritto da: avvelenato

    > e al di là del calcolo scientifico,
    > all'utente medio cosa gliene viene?

    l'utente medio potrebbe continuare a vivere con un fornello duron 1300, 256mb di ram 133 e un hd da 30 gb... tutto il resto è..... essere fighiA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: avvelenato
    >
    > > e al di là del calcolo
    > scientifico,
    > > all'utente medio cosa gliene viene?
    >
    > l'utente medio potrebbe continuare a vivere
    > con un fornello duron 1300, 256mb di ram 133
    > e un hd da 30 gb... tutto il resto
    > è..... essere fighiA bocca aperta

    ho sbagliato ad esprimermi.. colpa del sonno... intendevo un utente prosumer... che non lavora col pc, ma insomma è attento alle prestazioni.. apparte i benchmarck con cui bullarsi con gli amici.. dove guadagna?!?
  • > ho sbagliato ad esprimermi.. colpa del
    > sonno... intendevo un utente prosumer... che
    > non lavora col pc, ma insomma è
    > attento alle prestazioni.. apparte i
    > benchmarck con cui bullarsi con gli amici..
    > dove guadagna?!?
    ci mette meno a rippare un dvd in divxSorride
    non+autenticato
  • b'è basta vedere quali sono i programmi che spostano grandi quantità di dati in burst.. cosi al volo mi vengono in mente cose tipo motori 3D con complessi mondi e texture oscene da far arrivare alla scheda video...
    E parliamo di giochi a questo punto

    Ma anche guardare Filmati la cosa è ottima.

    Non nel senso che arrivano i dati + velocemente dal HD cosa che non centra niente con la RAM ma che puoi fare + calcoli
    sullo stesso quantità di dati e quindi implementare algoritmi migliori anche se più pesanti.

    E sempre nello stesso ragionamente comprimere e decomprimere file (NON con winzip che è limitato ormai solo
    dall'interfaccia dell'HD, ma per usempio UHA...)

    Ma hai ragione, in WORD e EXCEL o EXPLORER non vedrai mai la differenza!

    ma a quel punto siamo un bel pò oltre a l'utile...

  • - Scritto da: avvelenato
    > l'impressione che ne ricavo è di una
    > certa qual inutilità.
    >
    > hanno latenze più alte delle ddr
    > normali.

    Hanno latenze piu alte perche le DDR2 sono
    state sviluppate con il duplice obiettivo di
    aumentare la banda di I/O di picco
    e di ridurre i consumi.

    La tensione di alimentazione passa dai 3.3V
    delle DDR agli 1.8V delle DDR2 (e questo
    riduce parecchio i consumi), ogni singolo chip
    se esternamente fornisce N bit a clock F
    *internamente* lavora con un bus dati
    ampio 2*N bit che lavora con clock di frequenza F/2
    (ed anche questo aiuta ad abbattere i consumi).
    Questo ovviamente lo si paga con latenze
    piu elevate, ma in compenso con la tecnologia
    di produzione attuali diventa possibile realizzare
    dei chip DDR2 ad 800Mhz di data rate
    che non hanno bisogno di ventole di raffreddamento
    (perche internamente sono come delle DDR 400
    a bus raddoppiato in ampiezza e tensione ribassata).

    :) anziDeluso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: avvelenato
    > > l'impressione che ne ricavo è di
    > una
    > > certa qual inutilità.
    > >
    > > hanno latenze più alte delle ddr
    > > normali.
    >
    > Hanno latenze piu alte perche le DDR2 sono
    > state sviluppate con il duplice obiettivo di
    > aumentare la banda di I/O di picco
    > e di ridurre i consumi.
    >

    ti ringrazio per la spiegazione chiarissima! ora sono un tantino più convinto (visto che il dissipatore attivo sulla ram non ce lo voglio).