SuperIntel promette le ipertransazioni XML

L'azienda sostiene di poter far correre le transazioni business to business 150 volte più velocemente di quanto accada oggi. E tutto grazie a due gioiellini disponibili in tutte le oreficerie tra pochi mesi

San Francisco (USA) - Attesi dai più informati, sono stati finalmente annunciati da Intel due gioiellini che l'azienda ritiene rivoluzioneranno le transazioni online business to business. Stando ad Intel, questo genere di operazioni commerciali tra aziende, che oggi costituiscono la grande massa del volume di ecommerce generato sulla rete, potrebbero correre 150 volte più velocemente di quanto accada oggi.

Secondo l'azienda, i due device sono pensati per alleggerire i server di rete che gestiscono la transazione e sono pensati in primis per gli ASP (Application server provider) che offrono servizi su web e per i data center.

Va detto che al momento i due prodotti, "NetStructure 7280 XML Director" e "7210 XML Accelerator", sono ancora in fase di testing presso una serie di aziende, ma dovrebbero aggiungersi al più presto alla famiglia di prodotti che Intel già presentò lo scorso febbraio. Saranno sul mercato, pare, già dopo l'estate.
Al centro dell'architettura dei due sistemi c'è l'Extensibile markup language, l'XML, considerato ormai da Intel alla stregua di uno standard per tutto quello che va dalla gestione dei documenti agli ordini, passando per l'interazione con i database e le tecnologie di webbing dinamico.
TAG: hw