I 6 megapixel si fanno consumer

Le fotocamere digitali da 6 megapixel ai apprestano a valicare la soglia del mercato consumer con prezzi inferiori ai 500 dollari e funzionalità semiprofessionali

Roma - Non è passato molto tempo da quando le macchine fotografiche digitali da 6 megapixel erano considerate strumenti da professionisti. Oggi questa tecnologia ha raggiunto costi sufficientemente bassi da poter fare il suo ingresso sul mercato consumer, e per la precisione nella fascia delle fotocamere con prezzo compreso fra i 400 e i 500 euro.

Le prime due fotocamere da 6 milioni di pixel con prezzo inferiore ai 500 dollari verranno commercializzate questa primavera da Olympus e Konica Minolta. La prima lancerà la sua nuova C-60 Zoom ad aprile ad un prezzo stimato di 450 dollari, mentre la seconda introdurrà la sua nuova DiMage G600 a maggio ad un prezzo che, sebbene ancora da definire, sarà inferiore ai 500 dollari.

Entrambe le macchine sono dotate di uno zoom ottico 3x, integrano una funzionalità macro per scattare foto anche molto ravvicinate al soggetto, e pesano poco meno di 200 grammi.
Con l'ingresso delle fotocamere da 6 megapixel dal segmento di mercato semiprofessionistico e prosumer a quello consumer, i produttori si apprestano a tagliare i prezzi anche dei modelli economici basati su sensori a 3,2 e 4 megapixel. Olympus, ad esempio, sta per annunciare un modello a 3,2 megapixel con un prezzo su strada di circa 150 dollari.

I due produttori sostengono che l'abbassarsi dei prezzi si accompagna anche ad un incremento della qualità complessiva e delle funzionalità delle nuove fotocamere. Nonostante il loro costo relativamente basso, le due nuove fotocamere da 6 megapixel di Olympus e Konica Minolta vengono infatti indirizzate non soltanto agli hobbisti, ma anche agli utenti più esigenti e a quei professionisti che cercano una buona fotocamera di riserva per ogni evenienza.

Con l'aumentare della definizione dei sensori delle fotocamere, e la conseguente risoluzione grafica delle immagini, aumenta però anche l'esigenza di schede di memoria con capienza ben superiore a quella generalmente offerta con le memory card in dotazione.

Lo sviluppo tecnologico che sta interessando il mercato della fotografia digitale si riflette in modo diretto anche su quello degli ormai diffusissimi telefoni cellulari dotati di fotocamera integrata. In questi mesi un po' tutti i maggiori produttori hanno annunciato videofonini da 2 megapixel, in grado di scattare foto con una qualità paragonabile a quella delle macchinette digitali consumer di non molto tempo fa.
TAG: hw
62 Commenti alla Notizia I 6 megapixel si fanno consumer
Ordina
  • salve vorrei sapere un vostro giudizio
    vorrei acquistare una macchina digitale (Magnex DC 4381 o una Sony DSC P70) però sono indeciso anche perchè la magnex è 4 Mp e la sony è 3.1 Mp però in questo forum si parla dell'ottica sony che è molto buona perciò aiutoooooooooo;
    visto che della magnex nn ci sono recenzioni In lacrimeIn lacrimeFan Linux
    non+autenticato
  • Non serve una sega avere 4, 6 o 64 MPixel
    se poi molti modelli di macchine fotografiche
    digitali non permettono il salvataggio
    in formato non-lossy, ma solo in quella merda
    di JPEG...; le piu' costose hanno il TIFF e
    preferiscono pagare le royalties per LZW, ma
    quando si accorgeranno che esiste anche il formato
    PNG, che permette di salvare anche in meno spazio
    del TIFF?

    Inoltre sarebbe auspicabile che aumentasse
    anche la profondita' del colore, dai classici 8
    bit per componente a 12 o 16. In quel caso,
    si che potremmo paragonare il digitale anche
    con le pellicole ultrasensibili...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non serve una sega avere 4, 6 o 64 MPixel
    > se poi molti modelli di macchine fotografiche
    > digitali non permettono il salvataggio
    > in formato non-lossy, ma solo in quella merda
    > di JPEG...;

    Esatto, più in generale non sono i megapixel che da soli fanno la qualità fotografica. Una 2MPx con colori più accurati e maggiori sfumatore darebbe risultati migliori di una 4MPx con i colori standard.

    Sul salvataggio, i formati non lossy non sono alla portata dei normali supporti di memoria disponibili per le digitali (a meno che non abbiano hd integrati, e hai voglia il consumo di batterie), ma se scatti una foto 2000x1500 gli artefatti lossy sono meno evidenti del rumore del CCD...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Non serve una sega avere 4, 6 o 64 MPixel
    > se poi molti modelli di macchine fotografiche
    > digitali non permettono il salvataggio
    > in formato non-lossy, ma solo in quella merda
    > di JPEG...;


    che non vuol dire nulla: e' impossibile riconoscere un .jpeg qualita' alta (~8) da un .tiff se escono da una fotocamera digitale, questo perche' ci pensano gia' i sensori CCD a tre colori a smembrare per bene l'immagine con un'antialiasing dirompente come l'onda d'urto di un proiettile termobarico.
    diverso discorso coi sensori Foveon dove ogni cella del CCD legge tre colori...vero li legge male, ma l'incisione e il dettaglio ottenibili sono "lo stato dell'arte".

    le piu' costose hanno il TIFF e
    > preferiscono pagare le royalties per LZW, ma
    > quando si accorgeranno che esiste anche il
    > formato
    > PNG, che permette di salvare anche in meno
    > spazio
    > del TIFF?

    l'unica cosa che vale la pena usare e' il formato RAW.
    (se hai tempo, ovviamente)

    >
    > Inoltre sarebbe auspicabile che aumentasse
    > anche la profondita' del colore, dai
    > classici 8
    > bit per componente a 12 o 16. In quel caso,
    > si che potremmo paragonare il digitale anche
    > con le pellicole ultrasensibili...

    guarda che ci sono da 8 anni i 12 bit nelle digitali, basta spendere.
    Larry
    6770
  • Santa vacca vedo gente che crede che la Digitale sia meglio della classica 35mm.
    Ma sapete di cosa parlate o giustificate l'abberrante acquisto
    sparando castronerie ??

    FORSE e dico FORSE per raggiungere una 35mm .. ci vogliono le 16Megapixel , ma questo non è il fatto.
    Dovete sapere, o comuni mortali, che comunque le stampe che usciranno fuori dall vostro giocattolino non verranno MAI stampate oltre i 2 MEGAPIXEL a meno di non pagare cifre ESORBITANTI.... e non preoccupatevi , tra rumors ed altro la stampa del figitale risulterà sempre e comunque sgranata.

    Abbiamo fatto stampe di prova con macchine da 2 a 8 mp ..
    con carta fotografica e non su formato A4 ... la differenza è abbissale.

    Poi ti senti anche dire... compra la Canon a60 .. che ha i controlli manuali ...MAI SENTITE CASTRONERIE + STUPIDE... ma vuoi mettere la classe e la bravura de fotografo con classica macchina 35mm .. o 6x6 (queste si che sono macchine serie..) dove l'apertura, il focus, sono millimetricamente calibrati ..??

    Le digitali... vanno bene per lasciare le foto su CD, DVD e BASTA....

    La FOTOGRAFIA (maiuscolo) è solo Pellicola ed elaborazione in laboratorio ... il resto è solo un Dispendioso giocattolino per dementi che hanno solo soldi da spendere.. come i Telefonini-Telefunken ... grossi come il vecchio e glorioso Motorola 9700 ...

    Cazzo se dovete buttare i soldi fatevi una REFLEX professionale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Santa vacca vedo gente che crede che la
    > Digitale sia meglio della classica 35mm.
    > Ma sapete di cosa parlate o giustificate
    > l'abberrante acquisto
    > sparando castronerie ??
    >
    > FORSE e dico FORSE per raggiungere una 35mm
    > .. ci vogliono le 16Megapixel , ma questo
    > non è il fatto.
    > Dovete sapere, o comuni mortali, che
    > comunque le stampe che usciranno fuori dall
    > vostro giocattolino non verranno MAI
    > stampate oltre i 2 MEGAPIXEL a meno di non
    > pagare cifre ESORBITANTI.... e non
    > preoccupatevi , tra rumors ed altro la
    > stampa del figitale risulterà sempre
    > e comunque sgranata.
    >
    > Abbiamo fatto stampe di prova con macchine
    > da 2 a 8 mp ..
    > con carta fotografica e non su formato A4
    > ... la differenza è abbissale.
    >
    > Poi ti senti anche dire... compra la Canon
    > a60 .. che ha i controlli manuali ...MAI
    > SENTITE CASTRONERIE + STUPIDE... ma vuoi
    > mettere la classe e la bravura de fotografo
    > con classica macchina 35mm .. o 6x6 (queste
    > si che sono macchine serie..) dove
    > l'apertura, il focus, sono millimetricamente
    > calibrati ..??
    >
    > Le digitali... vanno bene per lasciare le
    > foto su CD, DVD e BASTA....
    >
    > La FOTOGRAFIA (maiuscolo) è solo
    > Pellicola ed elaborazione in laboratorio ...
    > il resto è solo un Dispendioso
    > giocattolino per dementi che hanno solo
    > soldi da spendere.. come i
    > Telefonini-Telefunken ... grossi come il
    > vecchio e glorioso Motorola 9700 ...
    >
    > Cazzo se dovete buttare i soldi fatevi una
    > REFLEX professionale.

    Rumors? vorrai dire noise al massimo...
    per il resto più o meno concordo.

    sh4d
    455
  • Artefatti ... suona meglio ...;)
    non+autenticato
  • Sono due cose diverse che fanno cose simili: le foto.

    Ma il resto è diverso.
    Per certe cose è meglio il digitale, per altre la pellicola.

    Resta il fatto che quando ho fatto sviluppare delle foto in formato 20x30 (fatte con la mia camedia 5050zoom, 5 Mpixel) il fotografo è rimasto molto colpito dalla qualità.

    Io non essendo un professionista, riesco a fare delle belle foto con la mia fotocamera, e apprezzo i vantaggi quali:
    - autonomia da 300 foto (1 cf da 128 e una dx da 256) che poi diventa infinita se porto dietro il portatile
    - possibilità di vedere subito se la foto è uscita bene o rifarla
    - possibilità di selezionare solo le foto buone e stampare solo quelle.

    Quando sono stato in viaggio tra instanbul e atene avevo i compagni di viaggio che, nonostante le scorte di partenza, erano sempre in ricerca di chi vendesse pellicole.
    Poi spesso dovevano rimanere indietro, rispetto la guida, per poter cambiare il rullino sotto il sole delle 13...

    Non denigro il 35mm, ma non sparate a zero sul digitale.
    Anche perchè esite digitale e digitale...
    non+autenticato
  • Dipende da uno che lavoro fa.

    Se sei un reporter e lavori esclusivamente per giornali e TV, allora la digitale va bene.
    Perchè?
    Perchè se prendi una Reflex Professionale, le foto dovrai in qualche modo digitalizzarle o no?



    non+autenticato
  • Bravo sei riuscito a scrivere un sacco di cazzate tutte di un fiato.

    Il risultato pero' e' che un sacco di fotografi professionisti stanno passando al digitale quindi fattene una ragione, il 35mm e' in fase calante volente e dolente.

    Ciao
    non+autenticato
  • siamo nel 2004.
    non nel 1994.
    aggiornati e piantala di sparare castronate please.
    il mondo professionale oramai utilizza entrambe le tecnologie contemporaneamente e prevede di usare solo la digitale entro 4 anni...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Santa vacca vedo gente che crede che la
    > Digitale sia meglio della classica 35mm.
    > Ma sapete di cosa parlate o giustificate
    > l'abberrante acquisto
    > sparando castronerie ??
    >
    > FORSE e dico FORSE per raggiungere una 35mm
    > .. ci vogliono le 16Megapixel , ma questo
    > non è il fatto.

    12 Mpixel e' la parita' e' raggiunta.
    la Canon 1Dn (11 MP) e' pari ad una reflex EOS con una pellicola 200-400 iso



    > Dovete sapere, o comuni mortali, che
    > comunque le stampe che usciranno fuori dall
    > vostro giocattolino non verranno MAI
    > stampate oltre i 2 MEGAPIXEL a meno di non
    > pagare cifre ESORBITANTI.... e non
    > preoccupatevi , tra rumors ed altro la
    > stampa del figitale risulterà sempre
    > e comunque sgranata.


    su questo ho dei dubbi, io stampo con una epson Stylus color 2100 i file della Nikon D100 sull'A3 e sono buoni.




    > Abbiamo fatto stampe di prova con macchine
    > da 2 a 8 mp ..
    > con carta fotografica e non su formato A4
    > ... la differenza è abbissale.

    dipende con che driver stampi e con che stampante...
    io uso Epson con driver Efi designer edition.


    >
    > Poi ti senti anche dire... compra la Canon
    > a60 .. che ha i controlli manuali ...MAI
    > SENTITE CASTRONERIE + STUPIDE... ma vuoi
    > mettere la classe e la bravura de fotografo
    > con classica macchina 35mm .. o 6x6 (queste
    > si che sono macchine serie..) dove
    > l'apertura, il focus, sono millimetricamente
    > calibrati ..??

    uff, certo che se prendi una compatta Canon (ho provato la powershot G3, aveva le lenti che attiravano il "glare" come le mosche al miele) e la paragoni all'Hasselblad...buonanotte!
    prova con una Nikon D70, mille euro e hai un sincro flash da 1/500 con una cadenza di scatto da 3fps fino a 144 scatti.

    >
    > Le digitali... vanno bene per lasciare le
    > foto su CD, DVD e BASTA....
    >
    > La FOTOGRAFIA (maiuscolo) è solo
    > Pellicola ed elaborazione in laboratorio ...
    > il resto è solo un Dispendioso
    > giocattolino per dementi che hanno solo
    > soldi da spendere.. come i
    > Telefonini-Telefunken ... grossi come il
    > vecchio e glorioso Motorola 9700 ...
    >
    > Cazzo se dovete buttare i soldi fatevi una
    > REFLEX professionale.

    per scattare col B/N, e null'altro.
    Larry
    6770
  • ...no comment!

    Stai parlando come uno che non ha mai usato una macchina digitale.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Santa vacca vedo gente che crede che la
    > Digitale sia meglio della classica 35mm.
    > Ma sapete di cosa parlate o giustificate
    > l'abberrante acquisto
    > sparando castronerie ??

    Dipende tutto da come le giudichi.


    > FORSE e dico FORSE per raggiungere una 35mm
    > .. ci vogliono le 16Megapixel , ma questo
    > non è il fatto.

    Il numero di Megapixel (sempre se effettivi) riguarda solo la definizione e non la qualità della foto, per quello bisogna vedere anche i colori ed i contrasti ed altre cose.

    > Dovete sapere, o comuni mortali, che
    > comunque le stampe che usciranno fuori dall
    > vostro giocattolino non verranno MAI
    > stampate oltre i 2 MEGAPIXEL a meno di non
    > pagare cifre ESORBITANTI.... e non
    > preoccupatevi , tra rumors ed altro la
    > stampa del figitale risulterà sempre
    > e comunque sgranata.


    Questo dipende tutto dalle macchine che usi,

    > Abbiamo fatto stampe di prova con macchine
    > da 2 a 8 mp ..
    > con carta fotografica e non su formato A4
    > ... la differenza è abbissale.

    Dipende da chi le stampa, ho visto stampe su carta fotografica da 2 mpixel fatte bene ed altre fatte male.


    >
    > Poi ti senti anche dire... compra la Canon
    > a60 .. che ha i controlli manuali ...MAI
    > SENTITE CASTRONERIE + STUPIDE... ma vuoi
    > mettere la classe e la bravura de fotografo
    > con classica macchina 35mm .. o 6x6 (queste
    > si che sono macchine serie..) dove
    > l'apertura, il focus, sono millimetricamente
    > calibrati ..??

    Secondo te e' piu' importante il mezzo oppure l'operatore.
    Un vero fotografo sa usare bene anche una polaroid da 30 euro o una digitale, quello scarso invece no.

    > Le digitali... vanno bene per lasciare le
    > foto su CD, DVD e BASTA....

    Anche, ma non solo.

    > La FOTOGRAFIA (maiuscolo) è solo
    > Pellicola ed elaborazione in laboratorio ...

    Una volta i puristi del suono dicevano che esisteva solo lo stereo che doveva essere il massimo, ora invece esiste il sorround, aggiornarsi prego.

    > il resto è solo un Dispendioso
    > giocattolino per dementi che hanno solo
    > soldi da spendere.. come i
    > Telefonini-Telefunken ... grossi come il
    > vecchio e glorioso Motorola 9700 ...

    Questo giocattoli permettono pero' di fare foto in condizioni di luce diverse senza cambiare pellicola.

    >
    > Cazzo se dovete buttare i soldi fatevi una
    > REFLEX professionale.

    Un vero fotografo (che io non sono) non dipende dalla macchina, ma dalle sue capacità.

    ciao
  • Pur essendo d'accordo sul fatto che il digitale
    in campo fotografico è ancora giovane e acerba
    non concordo sulla sua inutilità.
    E' vero che la comunicazione e il marketing
    delle aziende stanno spingendo con troppa enfasi
    (soprattutto sulla qualità) la fotografia digitale.
    Ma è altrettanto vero che ormai i laboratori fotografici
    stanno passando ai minilab digitali
    (nella mia zona siamo già al 30/40%) e sia che portiate pellicola o che portate dei suppoti digitali, il laboratorio vi
    stamperà con la stessa macchina riducendo di molto
    la differenza (che rimane) tra i due sistemi.
    Qundi visti i vantaggi (anteprima, portabilità, immediatezza, ecc.) il sistema digitale per gli utilizzatori medi si rivelerà
    vincente a breve.
    sicuramente il discorso PRO e diverso, ma come già
    visto in altri post per i reporter è quasi una scelta obbligata

    8)
  • Ragazzi secondo me c'è una questione di fondo che in questo articolo viene ampiamente sottovalutata, e cioè che molte volte è LA QUALITA' DEGLI OBIETTIVI a fare la differenza.
    E' assodato che per fare una buona foto ci vuole un buon obiettivo, e questo vale per la pellicola come nel digitale.
    Se però due fotocamere digitali compatte adottano lo stesso obiettivo, mettendo un sensore con più risoluzione più elevata non necessariamente si ha una maggiore qualità.

    Prendiamo ad esempio a confronto due modelli di fotocamere Canon compatte uso prosumer: la Powershoot A60 e la A70 (non voglio fare pubblicità ma solo per far capire l'idea).
    Il primo modello ha un sensore da 2.1 Mpixel mentre il secondo 3.2 Mpixel. Entrambe montano lo stesso identico obiettivo 35-105 eq. f2.8/4.8.
    Avendo due sensori di identico formato ma di risoluzione differente, con le due fotocamere ottengono dei risultati quasi sovrapponibili. Tuttavia si riesce a notare confrontando la A70 con la A60 che ad maggiore risoluzione offerta dal sensore corrisponde un aumento del rumore dei pixel rispetto alla A60.

    Con questo voglio dire che in fotografia ciò che fa la differenza è sempre l'obiettivo.
    Ovviamente per la fotografia digitale alla qualità dell'obiettivo deve corrispondere una qualità del sensore in termini di risoluzione e di riduzione del rumore adeguata, e che dovrebbero andare di pari passo.
    non+autenticato
  • Se domani uscirà un cellulare con videocamera da 6 megapixel, ti diranno che a quel punto è come avere una macchina fotografica in tasca (che in più ti permette di telefonare e fare i giochini in polifonia oh che bbella cosa).

    Macchina fotografica con "obiettivo" decente? Ma va. Se non suona l'ultima di Eros Ramazzotti dimmi come posono venderla.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Se domani uscirà un cellulare con
    > videocamera da 6 megapixel, ti diranno che a
    > quel punto è come avere una macchina
    > fotografica in tasca

    I produttori di fotocamere digitali stanno facendo con i megapixel quello che Intel ha fatto con i MHz delle CPU.
    Gli utenti guardano solo quel numerino lì, infischiandosene di altre e più importanti caratteristiche.
    I produttori sono contenti: riducono i costi di produzione e concentrano le risorse sul marketing.

    :\
  • Le attuali macchine fotografiche digitali reflex digitali da 6 mpixel sono pressoche' della stessa qualita di una fotografia tradizionale - se parliamo di diapositive (notoriamente hanno una qualita superiore alle fotografie stampate) allora bisogna arrivare almeno a 11mpixel.
    Se parliamo invece di macchine fotografiche compatte i mpixel contano di meno.
    La differenza principale tra una professionale ed una compatta non sta nelle lenti come molti credono, ma nella grandezza (e qualita') del sensore.
    Un sensore piu' piccolo non necessita di grandi lenti ma essendo piccolo produce un'immagine con molto rumore digitale.I pixel meno sono concentrati meno l'immagine sra' rumorosa.

    Attualmente la dimenione dei sensori delle compatte e' leggermente cresciuta ma molto lontana da quella di una reflex.

    Esiste un unico caso in cui la fotografia tradizionale e' leggermente (forse) alla fotografia digitale e' nel medio formato.Tipo di fotografia con macchine e lenti molto costose usate solo nel campo professionale e sono leggermente piu' quadrate e con pellicole molto grandi (per cui lenti molto grandi)

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Le attuali macchine fotografiche digitali
    > reflex digitali da 6 mpixel sono pressoche'
    > della stessa qualita di una fotografia
    > tradizionale

    ho una Nikon D100 e una F4S. La risoluzione che tiri fuori non dico da un kodachrome 25, ma anche solo da un Ektachrome 200 e' molto superiore, diciamo il doppio.
    Ci vogliono 12 megapixel per poter avere lo stesso dettaglio, tipo la Canon 1Dn.
    poi, ci sono altre differenze: le foto fatte in digitale sono molto piu' piatte di quelle ottenute da pellicola.
    invece, sono scemenze quelle secondo cui il digitale non ha la gamma dell'analogico. Basta vedere come si tirano fuori i dettagli dalle ombre (magari con software ad hoc) per rendersi conto che sono almeno pari.


    - se parliamo di diapositive
    > (notoriamente hanno una qualita superiore
    > alle fotografie stampate) allora bisogna
    > arrivare almeno a 11mpixel.
    > Se parliamo invece di macchine fotografiche
    > compatte i mpixel contano di meno.
    > La differenza principale tra una
    > professionale ed una compatta non sta nelle
    > lenti come molti credono, ma nella grandezza
    > (e qualita') del sensore.
    > Un sensore piu' piccolo non necessita di
    > grandi lenti ma essendo piccolo produce
    > un'immagine con molto rumore digitale.I
    > pixel meno sono concentrati meno l'immagine
    > sra' rumorosa.
    >
    > Attualmente la dimenione dei sensori delle
    > compatte e' leggermente cresciuta ma molto
    > lontana da quella di una reflex.
    >
    > Esiste un unico caso in cui la fotografia
    > tradizionale e' leggermente (forse) alla
    > fotografia digitale e' nel medio
    > formato.Tipo di fotografia con macchine e
    > lenti molto costose usate solo nel campo
    > professionale e sono leggermente piu'
    > quadrate e con pellicole molto grandi (per
    > cui lenti molto grandi)
    >

    nel medio formato (Hasselblad) il digitale e' fermo a 16 MP, troppo indietro, ne riparleremo quando ci saranno dorsi da 40 MPixel.
    Larry
    6770
  • >nel medio formato (Hasselblad) il digitale e' fermo a 16 MP, >troppo indietro, ne riparleremo quando ci saranno dorsi da >40 MPixel.

    Nonchè memorie abbastanza capienti per tenere foto da 40mpixel. Sono stati fatti forti passi avanti in questo senso, non ricordo dove ho letto circa l'uscita di memorie statiche da 8gb, ma hanno ancora costi proibitivi.
    sh4d
    455

  • - Scritto da: Larry
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Le attuali macchine fotografiche
    > digitali
    > > reflex digitali da 6 mpixel sono
    > pressoche'
    > > della stessa qualita di una fotografia
    > > tradizionale
    >
    > ho una Nikon D100 e una F4S. La risoluzione
    > che tiri fuori non dico da un kodachrome 25,
    > ma anche solo da un Ektachrome 200 e' molto
    > superiore, diciamo il doppio.

    Saresti in grado di fare una prova? A parità di scena e di obiettivo (tosto naturalmente, ma se hai quei corpi non ti mancheranno). Anche se immagino che procurarsi una scansione all'altezza sia piuttosto difficile.

  • - Scritto da: sigsegv
    >
    > - Scritto da: Larry
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > Le attuali macchine fotografiche
    > > digitali
    > > > reflex digitali da 6 mpixel sono
    > > pressoche'
    > > > della stessa qualita di una
    > fotografia
    > > > tradizionale
    > >
    > > ho una Nikon D100 e una F4S. La
    > risoluzione
    > > che tiri fuori non dico da un
    > kodachrome 25,
    > > ma anche solo da un Ektachrome 200 e'
    > molto
    > > superiore, diciamo il doppio.
    >
    > Saresti in grado di fare una prova? A
    > parità di scena e di obiettivo (tosto
    > naturalmente, ma se hai quei corpi non ti
    > mancheranno). Anche se immagino che
    > procurarsi una scansione all'altezza sia
    > piuttosto difficile.

    ne ho fatte tante di prove, le scansioni dei 35 mm le facevo su uno scanner Crossfield Magnascan 646 oppure su un Linotype-Hell Chromagraph S3900, e comunque venivano meglio sul vecchio cassone...il 35 mm rimane bastardo da scansire, quindi la sua "risoluzione teorica" se la puo' anche tenere. Per questo dico che pure una D100 compete in molte situazioni con la F4 quando si tratta di pubblicare su riviste e simili.
    Diverso il caso se devi fare stampe 40x60 per un'esposizione...li la D100 la puoi parcheggiare nello sgabuzzino e passare al Kodarachrome 64 o alla Delta 100.
    invece dal 6x7 in su le scansioni vengono bene su qualunque scanner (anche a CCD) e da uno scatto ci tiri fuori 140 MB di file...roba da farci una parete!

    consiglio: avendo tempo e santa pazienza, i 35 mm vengono molto meglio se scansiti da negativo colore con due passaggi per alteluci e per ombre e poi sovrapposti.
    risultato garantito.
    Anche con scanner da sfigati.
    Larry
    6770

  • - Scritto da: Larry
    > Diverso il caso se devi fare stampe 40x60
    > per un'esposizione...li la D100 la puoi
    > parcheggiare nello sgabuzzino e passare al
    > Kodarachrome 64 o alla Delta 100.
    > invece dal 6x7 in su le scansioni vengono
    > bene su qualunque scanner (anche a CCD) e da
    > uno scatto ci tiri fuori 140 MB di
    > file...roba da farci una parete!

    Ecco, questo è il punto che interessa a me. Secondo la tua esperienza, quanta parte del vantaggio del negativo in queste situazioni è nella sua maggiore quantità di informazione, e quanto sta nella sua migliore "scalabilità"? Intendo, il 35mm risolve veramente molti più particolari del digitale o semplicemente può essere stampato a risoluzioni effettive (risoluzione della pellicola, non della stampante) basse risultando comunque gradevole e naturale?

  • - Scritto da: sigsegv
    >
    > - Scritto da: Larry
    > > Diverso il caso se devi fare stampe
    > 40x60
    > > per un'esposizione...li la D100 la puoi
    > > parcheggiare nello sgabuzzino e passare
    > al
    > > Kodarachrome 64 o alla Delta 100.
    > > invece dal 6x7 in su le scansioni
    > vengono
    > > bene su qualunque scanner (anche a CCD)
    > e da
    > > uno scatto ci tiri fuori 140 MB di
    > > file...roba da farci una parete!
    >
    > Ecco, questo è il punto che interessa
    > a me. Secondo la tua esperienza, quanta
    > parte del vantaggio del negativo in queste
    > situazioni è nella sua maggiore
    > quantità di informazione, e quanto
    > sta nella sua migliore "scalabilità"?
    > Intendo, il 35mm risolve veramente molti
    > più particolari del digitale o
    > semplicemente può essere stampato a
    > risoluzioni effettive (risoluzione della
    > pellicola, non della stampante) basse
    > risultando comunque gradevole e naturale?

    telegraficamente: la grana della pellicola sembra avere delle informazioni, i pixel no. Se vedi i pixel perdi la poesia, se fissi la grana ti ci perdi nel cercare altro dettaglio nelle sue variabili forme.

    comunque e' tutto sottomesso all'utilizzo. Ripeto: se stampi in offset o simili la soluzione digitale e' avvantaggiata rispetto all'analogico, per proiezione o stampa chimica, la pellicola vince nettamente.
    Larry
    6770

  • - Scritto da: Anonimo

    > Un sensore piu' piccolo non necessita di
    > grandi lenti ma essendo piccolo produce
    > un'immagine con molto rumore digitale.I
    > pixel meno sono concentrati meno l'immagine
    > sra' rumorosa.

    Altra cosa: un sensore piccolo impone di ridurre anche la lunghezza focale delle lenti, il che aumenta drammaticamente la profondità di campo e la rende molto difficile da controllare.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)