Nuovi untori: i virus via Internet

Il Centro Servizi Legali ci aggiorna sugli aspetti legali relativi alla circolazione e alla produzione di virus informatici come ILoveYou, Melissa e tanti altri

Sui quotidiani vengono lanciati allarmi circa la diffusione di potenti e sempre nuovi virus, che vengono introdotti nei nostri sistemi informatici da una categoria di nuovi untori.

Una domanda pratica potrebbe essere; cosa fa la legge?

In realtà, sono diversi anni che la situazione viene regolamentata.
L?art. 4 della legge 23 dicembre 1993 n. 547, ha introdotto nel nostro sistema normativo un nuovo reato, inquadrato nel codice penale all?art. 615 quinquies, circa la diffusione di programmi diretti a danneggiare o interrompere un sistema informatico.
E? colpito il comportamento di colui che diffonde scientemente virus nei sistemi informatici e telematici.

Prima dell?entrata in vigore di detta norma, la giurisprudenza si è dovuta richiamare al concetto più generale di danneggiamento.

Chi cancelli o alteri programmi, ha sostenuto ad esempio il Pretore di Torino nella sentenza 23.10.1989, commette danneggiamento della cosa altrui.

La legge del 1993 ha però specificato la questione, ponendo il nostro Paese, francamente, tra quelli con la normativa maggiormente all?avanguardia.
TAG: italia