Tele2: ADSL in ritardo? Colpa di Telecom

L'operatore all'attacco: più del 50 % degli abbonati è costretto ad attendere l'ADSL più di quanto dovrebbe. E ciò si deve secondo Tele2 ai ritardi di Telecom Italia

Roma - Qualcosa si sta veramente muovendo nel mercato delle telecomunicazioni italiano se ci sono operatori che in nome della trasparenza e della correttezza verso i propri utenti decidono di parlare dei difficili rapporti con l'incumbent, Telecom Italia. Si tratta di Tele2, da diverso tempo operante anche nel mercato ADSL.

In una pagina dedicata accessibile dal proprio sito, Tele2 ha deciso di informare i propri abbonati sui motivi che a suo dire causano le lunghe attese per le attivazioni delle linee ADSL. Secondo Tele2 i tempi "sono più lunghi del previsto a causa di ritardi nell'attivazione delle linee da parte di Telecom Italia".

Il carrier spiega che Telecom Italia, su richiesta di Tele2, è tenuta ad adempiere nel 90 per cento dei casi entro 10 giorni solari dall'inoltro della richiesta per le linee analogiche ed entro 22 giorni quando sia necessario un intervento tecnico presso il domicilio dell'utente. Una eventualità, questa, che riguarda comunque solo una piccola parte delle attivazioni a fronte di impianti con centralino, linee ISDN e via dicendo.
"Oggi - spiega Tele2 - il 50% circa degli ordini non ha ancora ricevuto risposta entro i termini previsti, causando di conseguenza ritardi nell'attivazione del servizio ai clienti Tele2".

L'azienda poi si sofferma a spiegare che non è propria abitudine "declinare le proprie responsabilità ma, in questo caso, nell'ottica di trasparenza dovuta ai nostri clienti, abbiamo ritenuto importante fornirvi tale comunicazione e mettervi a conoscenza dei reali motivi di questo disservizio, certamente a noi non imputabile".

Tele2 ha spiegato di essere al lavoro per cercare di far rientrare questi ritardi e dunque poter garantire l'attivazione dei servizi ADSL nei termini concordati. "Non appena ricevuta risposta da Telecom - afferma Tele2 - sarà nostra cura darne tempestivo riscontro".
TAG: adsl
52 Commenti alla Notizia Tele2: ADSL in ritardo? Colpa di Telecom
Ordina
  • ma......il consumatore che colpa ne ha se per caso non e' un'abitazione ma bensi' un'attivita' che si basa al 100% su adsl?
    non+autenticato
  • Vi descrivo in breve la mia situazione ed aspetto un consiglio o un parere da voi.
    A Gennaio, a Febbraio ed ai primi giorni di Marzo vengo contattato ripetutamente dal 187 affinchè sottoscrivessi l?ADSL Alice di Telecom Italia.
    Il 16 Marzo mi decido e chiedo Alice Flat SOLO attivazione, vado a comprare Modem e Filtri.
    Leggendo questo forum mi viene l?ansia e comincio al 7° giorno di mancata attivazione a chiedere al 187 come vanno le cose.
    La loro risposta?
    Tranquillo signore fra 2 giorni sarà tutto ok!
    Una napoletana invece mi dice che è assurdo che io provi a chiamare al settimo giorno e che da contratto devo aspettare almeno 20 gg!! (Ma con chi si credono di parlare questi).
    Arriva il 10° giorno e ovviamente nulla si vede.
    Cominciano i vari solleciti ogni 2 giorni fino ad arrivare ai primi di Aprile dove mi viene detto di chiamare il 187-5 per la prima attivazione perchè la mia ADSL era stata attivata! Chiamo il 187-5 e mi dicono che è tutto ok e che se ho bisogno di aiuto posso richiamarli!
    Corro a casa e li rikiamo e loro?
    Ma chi le ha detto che è stato attivato?
    Non è vero nulla deve aspettare ancora un po, mi spiace!!
    I giorni a seguire tra le varie diverse assurdità (è fantastico vedere che da una chiamata all?altra anche col passare di pochi minuti vengono riferite cose contraddittorie), una, come al solito anonima, del 187 mi comunica che avrei dovuto aspettare una settimana perché causa passaggio ai 600 e più, la Telecom non ha potuto fare alcuna attivazione a Marzo.
    La settimana dopo mi risponde una gentile signorina del 187 abruzzese (io sto in Calabria) e smentisce categoricamente la matta che mi ha detto questa cosa e inoltre mi dice che la mia richiesta del 16 marzo ha avuto un lavoro effettutato il 5 Aprile e poi stoppato.
    Mi comunica che il 5 Aprile sarei anche stato contattato da un tecnico e che non avrei risposto (!!) alla telefonata e mi dice che se entro il 16 Aprile (data prevista dall?agenda) non avrei ottenuto la attivazione avrei dovuto farmi passare un responsabile del 187.
    Arriva il 17 Aprile e niente attivazione.
    Mi viene fatto però un sollecito definitivo e due giorni dopo ?finalmente? vengo contattato con un numero privato alle ore 8:30!! (Ci credo che la gente non gli risponde).
    Qui arriva il bello.
    Il tipo dichiara di essere un tecnico (in realtà riconoscendolo dalla voce era uno del 187 di Palermo che avevo sentito già un paio di volte) e mi dice che la mia richiesta del 16 Marzo non era stata considerata dai tecnici (quando invece so che non è vero perchè un lavoro c?era stato il 5 Aprile come già spiegato) e insiste dicendomi di confermare l?attivazione e che entro il 29 Aprile io la otterrò SICURAMENTE.
    Io gli chiedo da chi devo ottenere conferma visto che il numero è privato e lui sotto pressione mi dice: ?Dal collega?.
    Ed io: ?Quindi lei è del 187 e non è un tecnico!!?
    A quel punto si è arrabbiato mettendosi come al solito sulla difensiva, ma sapendo di avere il coltello dalla parte del manico se voglio l?ADSL (leggi MONOPOLIO), e devo scusarmi perché non so come funzionano le cose.
    Sto comunque chiamando ogni 2 giorni per sapere come vanno le cose e mi dicono che entro il 29 sarà attivato, ma io conservo MOLTI dei miei dubbi essendo la SOLA attivazione una pratica di un paio di giorni.
    Ora invece sto facendo questo ragionamento:
    L?attivazione va fatta entro 10 gg.
    Se qualcosa non va i signori del 187 si prendono il diritto di cancellare il vecchio ordine e di farne uno nuovo.
    Dunque la prevista attivazione si sposta di 10 gg in 10 gg e i famosi solleciti sono solo una buffonata per tenere buono il cliente.
    Infatti alla mia presunta mancata risposta alla telefonata del 5 Aprile, mi hanno rifatto la sottoscrizione dell?attivazione e la data del 16 Aprile considera proprio i 10 gg dal 6 al 16.
    Quindi questa sarebbe la mia TERZA attivazione mancata se il 29 Aprile mi diranno che ci sono dei problemi e non la seconda come vogliono farmi credere.
    E quindi così via me ne faranno una nuova dal 2 Maggio al 12 Maggio fin quando FORSE qualcuno si deciderà di attivarmi l?ADSL verso Dicembre.
    Tutto questo avviene se il cliente NON SA della nuova automatica attivazione fatta dai grandi del 187.
    Nel mio caso invece è più grave perché io ho dato il mio assenso alla nuova attivazione fatta il 19 Aprile e quindi ora la mia precedente agenda è stata annullata e difatti dal 187 mi dicono che sono nei tempi previsti, di che mi lamenterei?? Lasciando intendere che il mio ex-ordine del 16 Marzo non vale più..
    Aiutatemi.
    Ditemi come posso reagire.
    Spendo tantissimo al mese di internet normale e più che per la velocità sto facendo l?ADSL per avere un FLAT economica (eppoi la velocità è un mio diritto se pago, CAVOLI!!).
    So che è inutile attivarla con gli altri perché a causa dell?ultimo miglio devo aspettare sempre il loro benestare.
    Se decido di non farla più chi mi rimborsa i soldi del MODEM e dei FILTRI??
    GRAZIE a tutti per l?attenzione

    Alex
  • Solo curiosando per caso, ho visto che per questo incoveniente io sto pagando da marzo 2004 un servizio mai,mai attivato dalla tele2 per questo motivo. Vi chiedo è possibile fare qualcosa,perchè per questo imprevisto, ho dovuto disattivare tele2 e passare ad "Alice ". Ma dopo essere passato ad Alice sto pagando "Due"contratti uno attivo ed uno mai partito perchè Tele 2 era in ritardo con l'attivazioni (da novembre 2003 ho aspettato fino a Marzo 2004). La Tele2 si era scusata per il disagio del ritardo (via e-mail) e in secondo tempo, ad aprlie, mi veniva detto ,telefonicamente, che avrei dovuto fare la disdetta tramite raccomandata entro 10 giorni dal contratto (fatto on-line).Tutto questo mi ha creato dei problemi nervosi di cui ne sonoi già vittima (sono ammalato di Sclerosi Multipla) tra cui perdita di memoria.Vi chiedo potete consigliarmi come fare e a chi rivolgermi perchè non vorrei incappare in spese che non sono alla portata delle mie entrate (lavoro part-time con l'invalidita civile) un grazie mille e spero che qualche persona di buona volonta riesca ad aiutarmi.Vi auguro una buona giornata e buon lavoro.
    non+autenticato
  • Ciao Alex.....questo purtroppo è una problematica che infligge un pò tutti in questo paese di tarocchi, io per esempio sono 4 anni che sto cercando di ottenere un linea ADSL, anche se pur avendo provato alice sat "che sconsiglio tassativamente a tutti visto il suo alto costo e il suo servizio innefficiente " UN FURTO AUTORIZZATO" , cmq una soluzione ci sarebbe, visto e considerato l'incompetenza di questa gente che se fosse per me li manderei a calci nelle palle fuori a lavorare la terra.......:D è quello di contattare un giudice di pace "come ora sto per fare io". Sai Alex cosa manca in questo paese, specialmente a questa categoria!!! la voglia di fare menoArrabbiato
    non+autenticato
  • i vari operatori "alternativi" escluso forse un unico caso (fastweb) sfruttano la rete TELECOM per "fornire" dei servizi.
    A loro fa comodo, prendono in "outsourcing" dei prodotti di altri per rivenderli e contano sul fatto che quando ci sono i ritardi basta dire "colpa di telecom" che il cliente si calma.

    Fatevene una ragione, a questi signori non conviene tirare su una rete alternativa a TI fino a quando la gente si tranquillizza alla
    frase "colpa di Telecomitalia" .
    Invece la colpa e' proprio di questi provider alternativi, che anziche' investire in una rete loro (che porterebbe anche a maggiore occupazione nel settore informatico) preferiscono rivendere prodotti di altri e ricavare piccoli margini .
    Se questo poteva funzionare con le vecchie utenze modem direi che e' il caso che si cambi
    samu
    506
  • e glieli dai tu i soldi per attivarsi una rete ?
    Ma lo sai da dove arriva la rete di Telecom ? (ti ricorda nulla il nome SIP ? )
    E non pensi al monopolio ??
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e glieli dai tu i soldi per attivarsi una
    > rete ?
    li trovano loro.. non li hanno trovati quando era il momento di fare
    la copertura GSM/UMTS ?

    > Ma lo sai da dove arriva la rete di Telecom
    > ? (ti ricorda nulla il nome SIP ? )
    > E non pensi al monopolio ??
    e allora fastweb come ha fatto ? estorsioni e rapine in banca ?
    samu
    506
  • La rete di TELECOM l'abbiamo pagata tutti con le nostre tasse e chi paga il canone pur usufruendo di altri operatori la sta ancora pagando!!!
    Quindi non additiamo le compagnie che usufruiscono della rete esistente....(ripeto pagata dallo stato e da tutti i contribuenti)
    non+autenticato

  • - Scritto da: samu
    [...]
    > Invece la colpa e' proprio di questi
    > provider alternativi, che anziche' investire
    > in una rete loro (che porterebbe anche a
    > maggiore occupazione nel settore
    > informatico) preferiscono rivendere prodotti
    > di altri e ricavare piccoli margini .
    [...]

    ... e non assumersi nessun rischio imprenditoriale, aggiungo io.

    Per il resto, condivido al 100% la tua analisi.

    Devo dire che trovo comico definire Internet Service Provider uno che subaffitta la rete di un altro provider, e che pretende pure di farlo alle sue condizioni e di dire che questo giova agli utenti. (Ed infatti gli altri "ISP" hanno cercato di far bloccare l'aumento di banda da 256 kbs a 640 kbs che Telecom Italia voleva dare gratis ai sui clienti, alla faccia degli interessi degli utenti.)

    Onore invece a Fastweb, unico vero ISP alternativo, che ha avuto il coraggio di costruirsi una rete propria, architetturalmente abbastanza originale (con pregi e difetti, ovviamente).

    Ciao
  • - Scritto da: NeutrinoPesante
    > Onore invece a Fastweb, unico vero ISP
    > alternativo, che ha avuto il coraggio di
    > costruirsi una rete propria,
    > architetturalmente abbastanza originale (con
    > pregi e difetti, ovviamente).

    Piu' che altro furba a riciclare le reti in fibra stese a suo tempo dalla SIP, a ns spese, per un progetto poi cassato.
    Le ha comprate in saldo (la Telecom le considerava dismesse!!!), ha sostituto gli apparati obsoleti, ha cablato dove ha potuto (ed avuto interesse!!!), ed ecco pronto il nuovo giocattolino in fibra ottica.
  • ...e per dirla tutta Fastweb copre solo poche grandi città (cosa che fannò anche altre aziende) mentre T2 copre l'intero territorio nazionale....
    non+autenticato
  • Lo sanno tutti.
    Non è vero che agisca da monopolista e crea "ad arte" ritardi ai propri competitors per buttarli fuori dal mercato.
    I ritardi li crea a prescindere perchè non è in grado di fare altrimenti. E' un mostro burocratico con eccesso di personale, personale tra l'altro (non tutto ma la maggioranza si) incapace, poco volenteroso e soprattutto male organizzato e male guidato...
    Tutto figlio di una triste politica, male atavico del nostro paese, che dura da decenni... la parola nepotismo vi fa suonare qualche campanello??
    Questa società è ingolfata di gente entrata durante le passate decadi per mezzo di favori e clientelismi vari di natura più o meno politica o sindacale, gente poco preparata, con scarsa attitudine e voglia e con assoluta mancanza di professionalità. Gente abituata dalle passate gestioni a riscaldare la sedia o poco più. Per contro centinaia (o migliaia) di persone con potenzialità e titoli di studio e lavoro sono a spasso perchè al loro posto ci sono le persone di cui sopra o peggio quando chiamate sono malgiudicate da persone non in grado di distinguere un buon elemento da un mediocre...
    Adesso i tempi stanno cambiando (così pare) dato che il buon Tronchetti Provera, da buon imprenditore con i cosidetti, ha in mente una pssibile soluzione. La strada è dura e impervia, e soprattutto osteggiata, perchè il primo passo sarebbe di buttare fuori le migliaia di persone in esubero e inutili. Io purtroppo credo che non ce la faccia perchè si sa siamo in Italia e il mandare a casa qualcuno pare violi qualche regola non scritta della costituzione...
    Quindi?
    Teniamoci le ADSL che non vanno...
    oppure apriamo di tanto in tanto gli occhi e in piazza scendiamoci per qualcosa che faccia crescere veramente il nostro paese.
    Sabbione
    non+autenticato
  • ...non è argilla.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...non è argilla.....


    e che è?

    ; )

    Sabbione
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Lo sanno tutti.
    > Non è vero che agisca da monopolista
    > e crea "ad arte" ritardi ai propri
    > competitors per buttarli fuori dal mercato.
    > I ritardi li crea a prescindere
    > perchè non è in grado di fare
    > altrimenti. E' un mostro burocratico con
    > eccesso di personale, personale tra l'altro
    > (non tutto ma la maggioranza si) incapace,
    > poco volenteroso e soprattutto male
    > organizzato e male guidato...
    > Tutto figlio di una triste politica, male
    > atavico del nostro paese, che dura da
    > decenni... la parola nepotismo vi fa suonare
    > qualche campanello??
    > Questa società è ingolfata di
    > gente entrata durante le passate decadi per
    > mezzo di favori e clientelismi vari di
    > natura più o meno politica o
    > sindacale, gente poco preparata, con scarsa
    > attitudine e voglia e con assoluta mancanza
    > di professionalità. Gente abituata
    > dalle passate gestioni a riscaldare la sedia
    > o poco più. Per contro centinaia (o
    > migliaia) di persone con potenzialità
    > e titoli di studio e lavoro sono a spasso
    > perchè al loro posto ci sono le
    > persone di cui sopra o peggio quando
    > chiamate sono malgiudicate da persone non in
    > grado di distinguere un buon elemento da un
    > mediocre...
    > Adesso i tempi stanno cambiando (così
    > pare) dato che il buon Tronchetti Provera,
    > da buon imprenditore con i cosidetti, ha in
    > mente una pssibile soluzione. La strada
    > è dura e impervia, e soprattutto
    > osteggiata, perchè il primo passo
    > sarebbe di buttare fuori le migliaia di
    > persone in esubero e inutili. Io purtroppo
    > credo che non ce la faccia perchè si
    > sa siamo in Italia e il mandare a casa
    > qualcuno pare violi qualche regola non
    > scritta della costituzione...
    > Quindi?
    > Teniamoci le ADSL che non vanno...
    > oppure apriamo di tanto in tanto gli occhi e
    > in piazza scendiamoci per qualcosa che
    > faccia crescere veramente il nostro paese.
    > Sabbione

    Tutti discorsi da sfigato depresso!
    La telecom è l'espressione della sana imprenditorialità italiana e del sano mondo del lavoro italiano.
    Quelli che lavoro in aziende come Telecom Italia (ad es: FIAT, Alenia Aeronautica Alenia Spazio, Atlanet, CSI Piemonte, Litton Roma,Wind, ENEL, ENI, tutte le ASL,tutte le Università, ecc..) sono entrati per concorso e sono molto ben preparati ed avanzano grazie ai loro meriti sino a diventare dirigenti. Di solito sono givani di 23 anni con almeno due lauree (una scientifica ed una umanistica ) ed otto anni di esperienza in una multinazionale. Conoscono minimo 6 lingue, sono psicologi e assertivi, hanno attitudine allo stress e sono molto flessibili. Non hanno santi in paradiso, ma grazie ai centri per l'impiego italiani, o alle agenzie interinali, gestiti da dottoresse ventitreenni con 9 anni di esperienza in gestione delle risorse umane, sono venuti a conoscenza dei concorsi che poi hanno superato brillantemnte. E' grazie a loro se questo paese vanta la posizione di leader mondiale in tutti i settori nessuno escluso. E' grazie a loro se in l'italia fioriscono e prosperano centri di eccelenza assoluti in tutti i campi! Adesso poi che l'economia riprende a girare ..!!!

    non+autenticato
  • ma dove vivi ?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ma dove vivi ?

    Dove vivi tu!!

    Rispetta i gegni che ti fanno ciao ciao con la manina
    http://www.torino2006.org/comitato/content.php?idm...

    E gurda qui, la mappa del
    radar situato sul "bric della croce" gestito dai grandi gegni fighi premi nobel del CSI POLITO PLUTO!
    Questo si CHE E' LAVORO DURO !! LAVORO BBBUONO!!

    http://www.torino2006.org/ambiente/meteo.php?idm=1...

    (Ed anche quando sarà un evidente fallimento verranno in televisione a dirvi che è stato, è e sarà nei secoli UN TRIONFO !!)
    non+autenticato
  • Spero che tu non sia uno di quei grandi che acclami tanto
    perchè se il personale Telecom parla come te..dicendo cose
    come

    grandi gegni fighi

    mi viene solo da piangere...

    Andrea
    wtb
    42

  • - Scritto da: wtb
    > Spero che tu non sia uno di quei grandi che
    > acclami tanto
    > perchè se il personale Telecom parla
    > come te..dicendo cose
    > come
    >
    > grandi gegni fighi
    >
    > mi viene solo da piangere...
    >
    > Andrea

    Sigh.. ed io che pensavo di essere stato abbastanza palesemente sarcastico...:(
    adesso viene da piangere a me sigh...In lacrime
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Tutti discorsi da sfigato depresso!
    > La telecom è l'espressione della sana
    > imprenditorialità italiana e del sano
    > mondo del lavoro italiano.
    > Quelli che lavoro in aziende come Telecom
    > Italia (ad es: FIAT, Alenia Aeronautica
    > Alenia Spazio, Atlanet, CSI Piemonte, Litton
    > Roma,Wind, ENEL, ENI, tutte le ASL,tutte le
    > Università, ecc..) sono entrati per
    > concorso e sono molto ben preparati ed
    > avanzano grazie ai loro meriti sino a
    > diventare dirigenti. Di solito sono givani
    > di 23 anni con almeno due lauree (una
    > scientifica ed una umanistica ) ed otto anni
    > di esperienza in una multinazionale.
    > Conoscono minimo 6 lingue, sono psicologi e
    > assertivi, hanno attitudine allo stress e
    > sono molto flessibili. Non hanno santi in
    > paradiso, ma grazie ai centri per l'impiego
    > italiani, o alle agenzie interinali, gestiti
    > da dottoresse ventitreenni con 9 anni di
    > esperienza in gestione delle risorse umane,
    > sono venuti a conoscenza dei concorsi che
    > poi hanno superato brillantemnte. E' grazie
    > a loro se questo paese vanta la posizione di
    > leader mondiale in tutti i settori nessuno
    > escluso. E' grazie a loro se in l'italia
    > fioriscono e prosperano centri di eccelenza
    > assoluti in tutti i campi! Adesso poi che
    > l'economia riprende a girare ..!!!
    >

    ROTFL! A bocca aperta Grazie di esistere
    non+autenticato
  • -> Tutti discorsi da sfigato depresso!
    > La telecom è l'espressione della sana
    > imprenditorialità italiana e del sano
    > mondo del lavoro italiano.

    Hai fatto mandare in crash il mio software rivelatore di sarcasmo!
  • Chiunque tu sia sei un mito: mi hai perfino fatto dimenticare per cinque minuti che sono separato e che ho una ex rompica--i. Hai detto comunque ciò che tutti pensano ma che è pericoloso sostenere in pubblico. Continua così!!!!
    non+autenticato
  • ...perche' vi ostinate a fare i contratti ADSL con operatori 'alternativi'? Fino a che l'incumbent e' Telecom, l'unico che mette mano ai server e alle centraline e' Telecom, ed e' ovvio che privilegera' i propri clienti da quelli della concorrenza.
    E vi parlo da utente ADSL Wind-Infostrada, per nulla soddisfatto dalle politiche di intervento in caso di guasto che hanno i suddetti: infatti mi e' capitato di avere un crollo di linea con necessaria sostituzione della scheda in centrale, cosa che 'possono fare solo i tecnici di Telecom' (come mi disse l'assistenza Wind-Infostrada).
    Se a questo aggiungete che i costi delle varie offerte praticamente si equivalgono, non vedo il motivo, per l'utente finale, di fare i contratti ADSL con aziende diverse da Telecom. E, ricordiamolo, tali contratti sono dei capestri di un anno e non e' bello legarsi con aziende che non ti garantiscono un bel nulla in caso di guasto.

    Purtroppo, in Italia, la privatizzazione 'forzata' e le forzature di mercato creano opportunita' solo per gli imprenditori e creano solo problemi (e prezzi piu' alti) per gli utenti finali. E questo in molti altri settori commerciali.

    ZioBill
    ***Italia: cambiare tutto per non cambiare mai nulla***
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)