(S)viste in rete

Quando il download è lecito ma è proprietario - Il più celebre svarione di Adobe alle prese con l'italiano - Un PC in cui è installato il sistema Windows Linux - Come perdere l'ADSL in due colpi

Download sì, ma proprietario
Buongiorno.
Andando ieri su Volftp ho avuto una triste sorpresa: per scaricare un file serve la connessione con Tiscali, altrimenti ciccia!
Da quello che ho visto la faccenda è valida per ogni file...
Però mi sembra un'arma a doppio taglio: quanti son disposti a cambiare provider per fare download di qualcosa che si trova tranquillamente e legalmente anche altrove? Boh... misteri delle strategie aziendali.
Cieli

Adobe riscrive l'italiano?
Salve, non so se è stato già segnalato: sono mesi che se si scarica dal sito della Adobe Acrobat Reader 6.0.1 italiano, il notissimo e diffusissimo software per visualizzare file in formato pdf, si ottiene un file chiamato AdbeRdr60_ita_full.exe
Tutto normale, pare. Il file è compresso in formato non standard: tale Netopsystems FEAD Optimizer. Nome che appare altisonante e suggerisce chissà quali tecnologie al limite del possibile. Ebbene, eseguendolo appare una finestra che informa del tempo rimanente alla scompattazione del file; il testo è tradotto in italiano:

"Attenda prego mentre il Adobe Reader 6.0.1 Setup sta ricomponendo. Ciò occorrerà alcuni secondi dipendente i vostri sistemi operativi e hardware. Ricomponendo di dati..."
Ora è presumibile che la traduzione sia stata fatta da un computer e non da un essere umano. La domanda che mi frulla nel cervello è: possibile che l'Adobe, che tra parentesi ha un ottimo sito in italiano, non si sia accorta del suo "2 in lettere"? E se sì, davvero meritiamo così poca attenzione, noi utenti italiani?
Saluti
A.E.

La pagina pubblicitariaUn PC con dentro Windows Linux
Salve. Non l'ho scoperta io, ma siccome non è comune che capiti all'occhio di un lettore italiano, ve la segnalo facendone il riassunto:
In una rivista che esce ad Austin (Texas) qualche giorno fa è apparsa una pubblicità che reclamizza un Pc a 199$ con un AMD Athlon XP, 128 MB di SDRAM, "Internet ready" e "multimediale", venduto insieme al sistema operativo "Windows (R) Linux".
Pare che chi ha scritto la reclame abbia scambiato Lindows con Windows (dando ragioni tra l'altro alle ragioni Microsoft per scagliarsi contro la Lindows...)
Max Murdock

Come perdere l'ADSL
Gentile Redazione, vorrei informare tutta la comunità dei lettori di un inconveniente nel quale ci si può imbattere qualora, candidamente, si opti per "cedere" ad un altro gestore non-ULL la propria linea telefonica munita di ADSL, nella speranza di liberarsi del canone Telecom Italia. Purtroppo, escludendo quei gestori che forniscono in prima persona sia ADSL che telefonia in modalità ULL, se si cade in questa trappola si avrà l'inevitabile sorpresa di vedersi disattivato l'ADSL, senza alcuna possibilità di ripristino.
Ciò in quanto tale servizio, erogato in centrale sempre e comunque dalle apparecchiature Telecom Italia anche quando non è essa stessa a fornirci la connettività ADSL, viene fornito a condizione che viaggi su di un doppino relativo a una utenza Telecom Italia. Nel momento in cui si smette di essere clienti Telecom Italia perché si passa ad altro gestore con preselezione automatica, l'operatore "incumbent" ha il diritto di sospendere il servizio ADSL in quanto l'obbligo che ha nei confronti di altri gestori è costituito solo dal servizio voce, ma non anche dati.
Ho preparato una pagina approfondita per spiegare la situazione e evitare di trovarsi in simili circostanze.
Marco V. Principato

Cos'è "(S)viste in rete"
È una raccolta di segnalazioni che appare di quando in quando su Punto Informatico, segnalazioni di chicche, nefandezze e, appunto, (s)viste trovate nei software, nelle news, nei servizi e nella grande rete dagli utenti che scrivono in redazione. Per segnalare una (s)vista clicca qui

Le (S)viste precedenti
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47480
http://punto-informatico.it/p.asp?i=47382
TAG: italia
17 Commenti alla Notizia (S)viste in rete
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)