Da oggi UNICO è scaricabile online

Dal sito delle Finanze è possibile da oggi appropriarsi del software per la dichiarazione dei redditi cyber. Sarà anche possibile pagare le imposte senza allontanarsi dal computer

Da oggi UNICO è scaricabile onlineRoma - Si respira aria di rivoluzione al ministero delle Finanze mentre ci si prepara a ricevere migliaia di richieste di download del software per la compilazione online del modello Unico per la dichiarazione dei redditi. Dal sito delle Finanze, www.finanze.it è infatti possibile da oggi scaricare il sistemone e le info necessarie.

L'idea del Fisco è di rendere più agevole il pagamento che può essere effettuato online. Quattro gli "step" necessari. Anzitutto occorre richiedere il codice personale PIN al ministero. Direttamente da internet il contribuente ottiene così quattro delle dieci cifre che compongono il PIN. Le rimanenti sei vengono spedite per posta direttamente a domicilio, per ragioni di sicurezza. Con il PIN si ha la possibilità di presentare la dichiarazione online ma anche di attivare i pagamenti o verificare lo stato dei rimborsi.

Il secondo passo è lo scaricamento del software per la compilazione della dichiarazione. La compilazione può avvenire anche con una "guida elettronica" che per ogni punto indica quali risposte si attende il sistemone e se ci sono errori nella compilazione. A quel punto il sistema prevede che il contribuente che voglia utilizzare questo servizio possa richiedere, con un apposito modulo online, che l'ammontare delle imposte sia prelevato dal suo conto corrente bancario di cui dovrà, quindi, fornire gli estremi.
L'ultimo passo è l'invio della dichiarazione compilata, cosa che si potrà fare ricollegandosi al sito, che rilascerà una ricevuta ad hoc.

Da segnalare che il software necessario per effettuare le operazioni è disponibile solo per ambienti Windows e MacOS. Un passo avanti, considerando che l'anno scorso solo Windows veniva riconosciuto dal sistemone, anche se rimangono esclusi una serie di sistemi operativi ampiamente utilizzati, Linux in testa.
TAG: italia