Dossier/ La crisi delle flat-rate

EDI&SONS propone a molti utenti di trasferirsi su connessioni dial-up tradizionali con tariffazione a tempo. Il futuro è nero ed investe anche i reseller. L'attesa per i numeri 700, il ruolo di Telecom. Due casi di eccellenza

Dossier/ La crisi delle flat-rateRoma - Periodo durissimo per le flat-rate italiane che continuano, ormai da mesi, ad essere nell'occhio del ciclone delle critiche che arrivano da una quantità di utenti insoddisfatti. EDI&SONS, provider che a suo tempo lanciò una flat-rate dalle tariffe particolarmente attraenti, in questi giorni si è mosso come se stesse abbandonando definitivamente il campo dell'offerta flat.

Nessuna comunicazione ufficiale è giunta dall'azienda in questo senso, ma sono settimane che gli utenti non riescono quasi a connettersi e molti di coloro che hanno scritto al provider non hanno avuto alcuna risposta da EDI&SONS. Anche Punto Informatico non ha avuto, in questi giorni, miglior fortuna. Un segno di vita, se così si può definire, è arrivato a molti utenti che chiedevano spiegazioni. Una lettera standard che sembra dire tutto:

"Gentile Cliente,
l'azienda non riesce più a fornire il servizio su numero verde. Per non far rimanere i nostri utenti senza collegamento abbiamo attribuito a ciascun utente una user e password su un numero a tariffa urbana a tempo.
Se desidera sapere qual'è la user che gli è stata assegnata la invito a inviare una e-mail con la sua vecchia user di connessione. I numeri di telefono li potrà trovare sul nostro sito www.edisons.it cliccando sul link "scarica l'elenco dei pop" (http://www.edisons.it/pop.xls) e sceglie quello più vicino alla sua zona.
La preghiamo di utilizzare questo collegamento in futuro, l'impostazione e l'uso della Sua posta elettronica rimane invariato.
Se desidera invece recedere dal contratto Le devo chiedere di avanzare una richiesta formale o via fax (0755057838) o via raccomandata (via F.Faruffini n°2 06129 Perugia) dove richiede di essere rimborsato per i mesi non goduti.
La Sua richiesta verrà poi inoltrata all'amministrazione e Lei verrà informato esclusivamente via e-mail degli sviluppi.
Se desidera avere altre informazioni La preghiamo di contattarci telefonicamente al numero verde dell'assistenza tecnica 800236623.
Rimanendo a disposizione per ogni altra informazione e chiarimento Le porgiamo i nostri più cordiali saluti.
Area tecnica
assistenza@edisons.it
EDI&SONS S.P.A.. Perugia (Italy) 06129 Via Faruffini 2
Telefono 800.645.111 http://www.edisons.it"
Prima di questa comunicazione, un'altra lettera EDI&SONS spiegava: "La EDI&SONs S.p.A. comunica che per motivi esterni alla propria volontà si trova in difficoltà ad erogare il servizio di collegamento su numero verde. L'azienda ai vari livelli sta tentando di risolvere la situazione verificatasi. Scusandoci per l'accaduto quanto prima forniremo informazioni in merito".

"La fine della flat", come qualcuno l'ha definita, per gli utenti EDI&SONS non significa soltanto non disporre più della connessione Internet acquistata ma anche vivere nell'incertezza sul destino delle quasi 600mila lire che molti di loro hanno pagato anticipatamente al provider per accedere al servizio. Una situazione ben più critica, dunque, di altri fornitori che consentono pagamenti mese per mese e dunque permettono un meno traumatico "sganciamento". Tanto più critica se si considera che il numero verde citato nella lettera risulta, mentre scriviamo, irraggiungibile.
TAG: italia
121 Commenti alla Notizia Dossier/ La crisi delle flat-rate
Ordina
  • Il mio punto di vista è ben diverso, noto che il numero di utenti che stipula contratti con i provider è nettamente inferiore al numero di utenti che effettivamente utilizzano il servizo da loro erogato. Questo è spiegabile dall'utilizzo abusivo di parecchi utenti che si impossessano dei codici di accesso (chissà come) e provocano la saturazione dei modem raggiungendo e superano di gran lunga il rapporto modem/utenti dichiarato dai provider. Quindi PROVIDER svegliatevi a mettere il riconoscitore di numero del chiamante ed utilizzarlo come ulteriore controllo per il "DEAMON" di accesso ad internet. Altrimenti anche quei pochi utenti che pagano si stancheranno di farlo e addio PROVIDERS.
    non+autenticato
  • Quando e' stato il momento, invece di dare una mano ad Edi&sons che stava offrendo un buon servizio ad un prezzo molto basso, gli avete sparato addosso. Invece di dire a Telecom di abbassare le sue pretese esorbitanti tese solo ad uccidere la concorrenza vi siete messi a sparare all'ambulanza.
    Voi non difendete ne' i consumatori ne' i navigatori, difendete solo i grandi ed il vostro portafogli.

    Propongo a tutti l'apertura di un sito di protesta contro le bugie e la manipolazione:

    lo chiameremo:
    vittimedipunto-informatico.it

    non+autenticato
  • zorro non faceva questi errori!
    si batteva per cause giuste e non per il proprio orticello.
    beccati l'articolo quando EDI&SONS e' partita.
    altro che appoggio, appoggione:

    http://punto-informatico.it/p.asp?i=32586




    *con memorella la vita e' piu' bella*
    non+autenticato
  • lo avrebbero chiesto loro stessi e fatto una trasformazione societaria. Mettete una pietra sopra i vostri soldi. Ad majora!
    non+autenticato
  • Chissa' che cosa avra' in mente il Gattone?
    Gentile cliente,

    Le comunichiamo che Edi & Sons S.p.A. si è trasformata in
    Edi and Sons s.r.l. con capitale di Euro 10.000 interamente
    versato e che la nuova sede legale è in via Colle del Vento 11, Perugia.

    Con l'occasione vogliamo comunicarLe, inoltre, che stiamo facendo tutto
    quanto possibile per riprendere l'attività e che sono
    in corso interessanti contatti a questo scopo.

    Le inviamo i più cordiali saluti.

    Edi and Sons srl
    non+autenticato
  • Buone notizie per chi come me è cliente della Active. Mi hanno dato la connessione sulle loro linee, è devo ammettere che si stanno dando da fare per rispettare i contratti. Pertanto, consiglio un pò di pazienza in quanto il problema è di grosse dimensioni e quelli della Active non erano preparati a sostenere una crisi di queste dimesioni...contattateli e sicuramente avrete anche voi la disponibità che onestamente io ho ricevuto.
    non+autenticato

  • Sai perchè penso che tu stia dicendo un bel pò di baggianate? Perchè io li ho contattati e con me non sisono fatti sentire!

    - Scritto da: Neas57
    > Buone notizie per chi come me è cliente
    > della Active. Mi hanno dato la connessione
    > sulle loro linee, è devo ammettere che si
    > stanno dando da fare per rispettare i
    > contratti. Pertanto, consiglio un pò di
    > pazienza in quanto il problema è di grosse
    > dimensioni e quelli della Active non erano
    > preparati a sostenere una crisi di queste
    > dimesioni...contattateli e sicuramente
    > avrete anche voi la disponibità che
    > onestamente io ho ricevuto.
    non+autenticato
  • Non me l'aspettavo, ma stasera ho ricevuto la telefonata dell'ing.Bracci! mi hanno dato una nuova connessione con 50 ore nell'attesa che la situazione "evolva" dimostrando interesse e voglia di risolvere il problema. speriamo sia solo un piccolo passo verso la soluzione.

    - Scritto da: Ciccio
    >
    > Sai perchè penso che tu stia dicendo un bel
    > pò di baggianate? Perchè io li ho contattati
    > e con me non sisono fatti sentire!
    >
    > - Scritto da: Neas57
    > > Buone notizie per chi come me è cliente
    > > della Active. Mi hanno dato la connessione
    > > sulle loro linee, è devo ammettere che si
    > > stanno dando da fare per rispettare i
    > > contratti. Pertanto, consiglio un pò di
    > > pazienza in quanto il problema è di grosse
    > > dimensioni e quelli della Active non erano
    > > preparati a sostenere una crisi di queste
    > > dimesioni...contattateli e sicuramente
    > > avrete anche voi la disponibità che
    > > onestamente io ho ricevuto.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | Successiva
(pagina 1/9 - 45 discussioni)