Chip Nvidia anche sull'anti-X-Box

Una piccola società di nome Indrema lancia il suo attacco a X-Box rivelando una console basata su Linux e un processore grafico di Nvidia. Sarà tutta iNvidia?

Web (Internet) - Sembra proprio che a Nvidia toccherà fare il doppio gioco. Il noto produttore di chipset grafici è stato infatti scelto per sviluppare il futuro acceleratore 3D che equipaggerà quella che aspira a divenire l'X-Box killer: la console Linux L600 Entertainment System di Indrema.

Dunque Nvidia firmerà sia il processore grafico di X-Box che quello della rivale, ma se per quest'ultima sembra che si tratterà di una versione personalizzata del GeForce 3, per il chip che equipaggerà la console di Microsoft non si sa ancora nulla di preciso.

La console di Indrema sarà costituita da un parallelepipedo in stile Playstation 2, posizionabile anche in verticale, al cui interno batterà un processore da 600 MHz, di cui ancora non si conosce la marca. La L600 sarà anche in grado di riprodurre file MP3 e connettersi ad Internet via ADSL, grazie ad una scheda Ethernet da 100 Mbps incorporata.
Sebbene Indrema abbia intenzione di attingere a piene mani dal mondo open source, sembra che i software che essa svilupperà in proprio non verranno resi di pubblico dominio: una scelta questa, che di certo non piacerà alla comunità Linux.