i-Mode costringe il Giappone al dual band

NTT DoCoMo deve fronteggiare i lati negativi del boom della tecnologia i-Mode: la banda rischia di saturarsi. Il rimedio? Importare il Dual-Band

Tokyo (Giappone) - 23 milioni di utenti, su 37 milioni di clienti DoCoMo, utilizzano l'i-Mode. Una tecnologia che satura ben il 60% della rete disponibile. Come "alleggerire", quindi, le linee troppo intasate nelle ore di punta? Introducendo il Dual-Band.

DoCoMo aveva pensato in precedenza di utilizzare l'UMTS per ridurre la saturazione sulla banda dell'i-Mode; ma, come si legge in un'altra notizia di oggi, per la 3G bisognerà aspettare ancora. L'unica soluzione percorribile è allora quella di adottare il Dual-Band.

Da noi è uno strumento in uso da tempo ma rappresenta praticamente una novità per il Giappone: fino ad ora non ne avevano avuto bisogno. I nuovi cellulari Dual-Band saranno disponibili dal 2002 e costeranno da 160 a 240 dollari. Le due bande saranno a 1.5 gigaherz e a 800 megaherz; sarà scelta la banda migliore, secondo il traffico, di volta in volta.