Fastweb arriva anche a Genova

Ampie zone del capoluogo ligure saranno presto cablate dalla società milanese che potrà così fornire anche in quella città i propri servizi a banda larga. Con un piano di allargamento della copertura che prosegue spedito

Genova - Fastweb anche Genova. Gli abitanti di questo capoluogo potranno tra breve usufruire dei servizi Fastweb. L'operazione costerà 330 miliardi e proseguirà sino al 2009. Per ora il cablaggio è attivo nel quartiere genovese di Sanpierdarena.

La strategia di progressivo allargamento dei servizi nelle grandi città adottata da Fastweb procede dunque spedita, sebbene per il momento sia disponibile in modo capillare solo a Milano, ma la società promette che sarà presto estesa, dopo Genova, anche a Roma e a Torino. Roma è per adesso servita solo nel centro storico. I prossimi obiettivi saranno Napoli, Grosseto e Reggio Emilia.

Come noto, Fastweb, nata da una costola della AEM milanese e di eBiscom, basa le proprie infrastrutture su fibra ottica. Il tutto per offrire connettività superveloce ad Internet, ma anche telefono e TV e, più recentemente, anche videogiochi.
La rete a fibre ottiche permette infatti una banda da un gygabyte al secondo (la banda larga dell'ADSL arriva a 640 kbit/s, vento in poppa). La differenza è abissale, quindi. Sulla stessa rete è teoricamente possibile telefonare, indipendenti da servizi Telecom, connettersi ad Internet e ricevere filmati televisivi in tempo reale. Sulla rete di Fastweb sono stati anche installati alcuni videogiochi (come Tomb Raider III), cui gli utenti possono accedere, senza possedere il gioco sull'hard disk. Il costo per accedere ai servizi di Fastweb è di 120mila lire al mese (IVA inclusa).

La rete universale? TV, Internet e telefono messi insieme? Fastweb è ancora in un'area geografica ristretta; la sua diffusione è ancora troppo embrionale per tentare pronostici sul suo futuro. Il destino di questa tecnologia dipenderà anche da fattori economici: cablare una città con fibre ottiche comporta spese elevate. Se Fastweb riuscirà ad estendersi capillarmente, in Italia, le reti "normali" di Telecom avranno un temibile concorrente.

Il fatto poi che vi sia un numero sempre maggiore di imprese che vanno in direzioni analoghe di quella di Fastweb secondo qualcuno potrebbe davvero portare in tempi rapidi ad un cambiamento di scenario nella connettività Internet nei maggiori centri cittadini. Per il resto del territorio, come sempre, toccherà aspettare...
19 Commenti alla Notizia Fastweb arriva anche a Genova
Ordina
  • Ho fatto richiesta alla fastweb di un wireless in comodato
    d'uso,i tempi di consegna sono interminabili(dicono 6 giorni lavorativi)ne sono trascorsi 15 e non mi dicono di precisione quando arriverà. Ho disdetto la richiesta perchè midevo assentare per un periodo,ok dove posso trovare un concessionario fastweb per acquistare il wireless compatibile con la sudetta? ne ho provati altri in commercio,non sono compatibili,(il secondo PC dista 15 metri 3 camer)So che largomento esula dai commenti,però la competenza Vostra c'è.Un consiglio Grazie

    Tommaso

    tommaso.frilli@fastwebnet.it
    non+autenticato
  • Ieri sera questo articolo usci con la scritta "Samperdiana", ora vedo che l'avete "corretto" cosi':

    ************************************
    Per ora il cablaggio è attivo nel quartiere genovese di Sanpierdarena.
    ************************************

    Evidentemente non avete letto i primi post a questo proposito ... :=)

    Il nome corretto e' SaMpierdarena!!

    Siete forti sempre e comunque.


    non+autenticato
  • Da www.fastweb.it

    Torino, 28 marzo 2001

    La commercializzazione è prevista a maggio per l'utenza affari e all'inizio dell'estate per le famiglie

    FastWeb sbarca a Torino: Protocollo d'Intesa con il Comune

    Per la prima volta nel capoluogo piemontese i servizi a larga banda verranno offerti anche ai clienti residenziali.

    Il Comune di Torino e FastWeb, società del Gruppo e.Biscom (e.Biscom S.p.A., Milano, Nuovo Mercato, EBI) che offre servizi a larga banda su proprie infrastrutture di telecomunicazione in fibra ottica, hanno siglato oggi un Protocollo d'Intesa per la gestione tecnica e amministrativa degli interventi di cablatura nel territorio comunale.

    Il progetto prevede, entro il 2003, la realizzazione di una piattaforma a larga banda che si estenderà lungo oltre 300 Km di infrastrutture di rete, andando a posare 15.000 Km di fibra ottica. Nei prossimi anni, il piano si espanderà raggiungendo i 30 principali comuni del Piemonte con un investimento, da parte di FastWeb, pari a 350 miliardi di lire.

    "Torino - sottolinea Valentino Castellani, Sindaco del capoluogo subalpino - ha conquistato l'invidiabile primato di capitale italiana della nuova economia e oggi può presentare la più alta densità di imprese legate alla produzione di beni e servizi ad alto contenuto tecnologico. Un dato che rappresenta un vanto per una città che è stata tra le prime a scommettere sulla tecnologia della rete. E non è un caso che, proprio il Comune di Torino, sia da tempo impegnato a promuovere l'utilizzo di Internet, con il risultato che oggi migliaia di torinesi possono raggiungere molti uffici comunali on line e molte prestazioni siano già disponibili attraverso la Rete. Ritengo - conclude Castellani - che l'arrivo di FastWeb rappresenti per Torino un'interessante opportunità per proseguire lo sviluppo di quei settori legati alla telematica e per consolidare il ruolo di città a vocazione altamente tecnologica."

    "A Torino e in Piemonte - ha dichiarato l'Amministratore Delegato di e.Biscom Silvio Scaglia - FastWeb sta progettando e implementando una rete in fibra ottica, del tutto indipendente dall'infrastruttura dell'ex monopolista, finalizzata a portare per la prima volta servizi a larga banda non solo alle aziende ma anche alle famiglie. Questo farà di Torino una delle città europee pilota nel settore delle telecomunicazioni di nuova generazione, basate sull'impiego estensivo della fibra ottica, delle tecnologie di comunicazione a larga banda e dell'Internet Video - ha concluso Scaglia. - Risorse dallo straordinario impatto economico e sociale per il grande volume di scambi culturali e commerciali a basso costo che riusciranno a sviluppare."

    FastWeb è la prima società italiana in grado di offrire alla clientela sia business sia residenziale servizi di telecomunicazione integrati a larga banda per la trasmissione veloce e unificata di voce, dati, Internet e Internet Video, grazie a una rete in fibra ottica all'avanguardia che impiega la tecnologia IP (Internet Protocol).

    FastWeb è quindi il primo operatore di telecomunicazioni ad aver presentato al Comune di Torino un piano per la connessione anche delle aree residenziali che prevede, entro il 2001, il collegamento di circa 4.500 edifici, pari a oltre 30.000 appartamenti - sedi di abitazioni o uffici, - coprendo una superficie di circa 4 milioni di mq.

    Secondo le indicazioni fornite dal Comune di Torino, i servizi di telecomunicazione per le utenze residenziali verranno erogati con le seguenti priorità:


    Quartiere Crocetta
    Quartiere Crocetta Est
    Quartiere Mirafiori Nord
    Quartiere Campidoglio
    Quartiere Monginevro.

    I lavori di implementazione relativi al primo lotto del quartiere Crocetta - delimitato da C.so Duca degli Abruzzi, C.so Vittorio, Via Castelfidardo e Mediterraneo - prenderanno il via entro la primavera 2001 per poi proseguire gradualmente anche nelle altre aree.

    FastWeb provvederà anche a interconnettere a titolo non oneroso le sedi scolastiche della città e gli altri servizi di interesse pubblico e sociale che verranno indicati dall'Amministrazione Comunale, coerentemente con il progressivo sviluppo della rete.

    Nel frattempo, all'inizio del 2001, sono già partite le opere per la realizzazione delle dorsali a lunga distanza all'interno dell'area metropolitana.

    La commercializzazione dei servizi è prevista a maggio per l'utenza affari ed entro l'estate per l'utenza residenziale.

    Adottando le soluzioni di minor impatto visivo e ambientale, con la collaborazione del Comune di Torino e dell'Azienda Po Sangone, FastWeb sta sperimentando per la prima volta in Italia una soluzione di cablaggio in fibra nei condotti fognari cittadini.

    Torino e il Piemonte rappresentano il principale polo di sviluppo del Nord Ovest dell'Italia. Capitale per antonomasia dell'industria automobilistica italiana, Torino sta vivendo oggi, grazie anche alle operazioni di cablaggio, una fase di profonda trasformazione a livello economico, urbanistico e culturale, che ne ha accresciuto il potenziale vantaggio competitivo nello scenario nazionale e internazionale.
    La nuova vocazione - grazie allo sforzo congiunto degli operatori economici, degli enti istituzionali e di ITP - l'Agenzia per gli Investimenti a Torino e in Piemonte - ha già reso il capoluogo piemontese una delle città italiane a più alta densità tecnologica, attraendo decine di imprese italiane e straniere. Per assicurare al territorio tutti i benefici derivanti dai profondi mutamenti in atto, FastWeb continuerà ad agire in stretta collaborazione con ITP.

    Il Presidente di ITP Andrea Pininfarina ha espresso "la più viva soddisfazione per l'investimento di FastWeb, che concorrerà a rendere il territorio torinese e piemontese ancor più competitivo, aumentandone la capacità attrattiva nei confronti delle aziende estere."


    FastWeb
    FastWeb (56,5% e.Biscom, 37,7% Aem, 5,8% dipendenti) è la prima società italiana in grado di offrire alla clientela sia business sia residenziale servizi di telecomunicazione integrati a larga banda per la trasmissione veloce e unificata di voce, dati, video e Internet, grazie a una rete in fibra ottica all'avanguardia che impiega la tecnologia IP. La tecnologia di FastWeb consente per la prima volta a livello internazionale di offrire anche ai clienti residenziali accesso a Internet a una velocità di 10 Mb/s, nettamente superiore a quella del tradizionale doppino telefonico, garantendo l'opportunità di rimanere collegati a Internet 24 ore su 24 senza dover pagare il traffico a tempo e mantenendo la linea telefonica sempre libera. La rete di accesso di FastWeb, del tutto alternativa all'infrastruttura dell'ex monopolista, è in grado di portare direttamente nelle case e negli uffici degli italiani l'Internet di seconda generazione. Con l'Internet Video, per la prima volta lo spettatore può connettere direttamente la televisione alla rete e accedere a un archivio in continua evoluzione di programmi, film, i
    non+autenticato
  • Tra quanto arriverà?
    Nel 3500 forse?
    heheeheheh
    non+autenticato
  • qui nel profondo sud della Lombardia, in piena bassa padana, non arriverà mai... *sigh*
    non+autenticato
  • - Scritto da: mark
    > qui nel profondo sud della Lombardia, in
    > piena bassa padana, non arriverà mai...
    > *sigh*

    Se vedessi che casino stanno facendo con gli scavi qui a Genova non credo che ci invidieresti piu' di tanto Sorride

    Pero' quando avranno terminato i lavori... ne sara' valsa la pena !

    Ciao
    non+autenticato
  • Ok.
    Io ADSL la uso a palla.
    Mi chiedevo se c'era un'anima pia che aveva voglia di raccontarmi come và sto "Fast Web"...
    Un giudizio di "prima mano"...
    Sono genovese e prima di cacciare la lira vorrei essere sicuro!
    (Anche perche ADSL va veramente veramente bene e prima di "cambiare" vorrei avere delle certezze!)
    Mi serve per lavoro, quindi non e' una questione di soldi ma di "funzionamento"
    non+autenticato
  • certo. ce l'ho.
    scarico di media a 300K o 400K/s

    - Scritto da: Gian
    > Ok.
    > Io ADSL la uso a palla.
    > Mi chiedevo se c'era un'anima pia che aveva
    > voglia di raccontarmi come và sto "Fast
    > Web"...
    > Un giudizio di "prima mano"...
    > Sono genovese e prima di cacciare la lira
    > vorrei essere sicuro!
    > (Anche perche ADSL va veramente veramente
    > bene e prima di "cambiare" vorrei avere
    > delle certezze!)
    > Mi serve per lavoro, quindi non e' una
    > questione di soldi ma di "funzionamento"
    non+autenticato
  • Un paio di colleghi più fortunati di me ce l'hanno già da alcuni mesi a Milano (da me 'dicono' fine anno), e mi parlano di 1.5/2 Mbit/sec dai siti migliori, e 10Mbit/sec EFFETTIVI all'interno della rete FastWeb.

    AAAAAAAZZZZZZZZ!!!!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: Paolo
    > Un paio di colleghi più fortunati di me ce
    > l'hanno già da alcuni mesi a Milano (da me
    > 'dicono' fine anno), e mi parlano di 1.5/2
    > Mbit/sec dai siti migliori, e 10Mbit/sec
    > EFFETTIVI all'interno della rete FastWeb.
    >
    > AAAAAAAZZZZZZZZ!!!!!!
    Sorride)))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))
    SLURP!!!
    mi sà che do' un colpo di telefono!!

    non+autenticato
  • - Scritto da: Gian
    [cut]

    Se ti intressa (qualche mese fa) avevo trovato un forum su FastWeb (non so se è ancora nel pieno dell'attività).
    Forse lì puoi trovare più persone con esperienza FWOcchiolino.
    L'URL è http://pub44.ezboard.com/fplanynetfrm2
    Saluti e a buon rendere

    Francesco alias OBERON

    --

    Ser Canof C. O. Wegoomoc
    non+autenticato
  • Io l'ho provata navigando in Internet solo per pochi minuti qualche mese fa in fiera a Milano...
    che libidine Sorride

    - Scritto da: Gian
    > Ok.
    > Io ADSL la uso a palla.
    > Mi chiedevo se c'era un'anima pia che aveva
    > voglia di raccontarmi come và sto "Fast
    > Web"...
    > Un giudizio di "prima mano"...
    > Sono genovese e prima di cacciare la lira
    > vorrei essere sicuro!
    > (Anche perche ADSL va veramente veramente
    > bene e prima di "cambiare" vorrei avere
    > delle certezze!)
    > Mi serve per lavoro, quindi non e' una
    > questione di soldi ma di "funzionamento"
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)