Isole nella Rete, libertà on e off line

La storica associazione, motore di idee e di iniziative su Internet, racconta com'è andata nel processo che ha rischiato di mettere a tacere una voce che intende continuare a battersi perché il ciberspazio rimanga libero

Roma - Con sentenza n. 3867 del 19 gennaio 2004, il Tribunale di Roma ha negato il diritto all'oblio per i personaggi della scena politica italiana, ma soprattutto ha riaffermato il diritto di verità storica, quando ben documentato, anche su Internet.

Una brutta storia a lieto fine
Si è conclusa positivamente una vicenda giudiziaria iniziata nel 2001. Il deputato Giulio Caradonna, dirigente nazionale del MSI e veterano della scena politica nera italiana, ha citato per diffamazione Isole nella Rete con una richiesta di risarcimento danni di 125.000 euro a causa di un dossier antifascista pubblicato sul sito Web del centro sociale romano La Strada, ospitato sul server della associazione.

Diamo spazio e difendiamo lo spazio
Isole Nella Rete non si e` fatta intimidire. Difendendo due principi importanti in cui crediamo (la negazione del diritto all'oblio per i personaggi e i fatti della storia politica italiana e l'importanza di difendere la libertà di espressione in Rete) ha deciso di arrivare fino in fondo al processo, senza accettare il patteggiamento. Grazie all'ottima difesa dell'avvocato Pagani, il 9 marzo 2004 è arrivata la vittoria in primo grado: Isole vince, Caradonna perde ed è costretto a pagare le spese processuali (3.000 euro) alla associazione.
Vince il diritto alla verità storica
La sentenza afferma chiaramente che nessun personaggio pubblico puo' permettersi il lusso dell'oblio per le azioni compiute in passato. Il giudice ha ribadito il diritto di cronaca, senza preoccuparsi di inquadrarlo nello specifico di Internet. La sentenza ha avuto esito positivo perchè le affermazioni contenute sul sito sono state provate da un "lavoro di documentazione serio, diligente ed accurato, consistito nella acquisizione e nella comparativa valutazione di molteplici fonti di acquisizione della notizia (quali articoli di giornale, testi e saggi storici, documenti fotografici, dispacci ANSA ed atti processuali)" prodotto da soci e simpatizzanti di Isole nella Rete.

Libertà di parola su Internet
Siamo felici di questa battaglia, vinta due volte, perchè l'antifascismo è oggi più che mai una questione di principio e non di estetica e perchè battersi per la libertà di parola (anche) in Internet è un principio e un valore politico su cui abbiamo fondato il nostro operato. Invitiamo a mantenere alta la mobilitazione affinchè sia ribadita la libertà di parola, con particolare riguardo alle caratteristiche tecnologiche intrinseche della Rete. Internet, per la sua naturale caratteristica di comunicazione flessibile e interattiva, si scontra ogni giorno di più con il castello di regole che un ceto politico spaventato cerca di usare, con l'obiettivo di ingabbiare questa creatura evidentemente troppo cresciuta a livello sociale e politicamente scomoda.

Sostenete Isole nella Rete
Approfittiamo di questa occasione - essendo la nostra un'organizzazione autogestita e assolutamente non finanziata dall'esterno - per invitare a sottoscrivere le nostre attività. Potete farlo aiutandoci nella gestione economica (Conto Corrente Postale n. 37140209 intestato a Associazione Isole nella Rete, via Crema 12 - 20135 Milano oppure Conto corrente bancario n. 3133/44 presso la Banca Popolare di Sondrio Agenzia 10 - via Solari 15, 20144 Milano ABI 05696 - CAB 01609 intestato a Associazione Isole nella Rete) oppure potete partecipare alla costruzione collettiva del server di Isole nella Rete, uno dei pochi portali di informazione italiani realmente indipendenti e autonomi.

Aprite un sito Web, richiedete una casella di posta e visitate il sito http://www.ecn.org: troverete il neonato servizio di Agenda con gli appuntamenti, numerose mailing-list e notizie. Siete tutti invitati a prendere parte al processo di comunicazione che propone di mettersi in gioco in prima persona, in maniera decisa ma cosciente, per cambiare radicalmente lo stato di cose presenti.

Isole nella Rete
TAG: italia
79 Commenti alla Notizia Isole nella Rete, libertà on e off line
Ordina
  • A volte su questi forum si leggono immani ca**te di gente che manco sa quello che sta scrivendo... ecn.org che fà propaganda (a chi?? manco fosse un partito), che da voce a terroristi, usa il termine comunista a sproposito.... ecc ecc

    Ma andatevelo a visitare ecn.org prima di farvi venire la bava alla bocca... e vedrete con i vostri occhi che non si parla di come cucinare i bambini!!!

    La verità è che siti come ecn.org, indymedia,... praticano l'informazione dal basso dando spazio a chi non c'è l'ha per esprimere le proprie idee spesso libertarie o informare senza omologarsi ai media tradizionali.

    10 100 1000 ecn.org
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > A volte su questi forum si leggono immani
    > ca**te di gente che manco sa quello che sta
    > scrivendo... ecn.org che fà
    > propaganda (a chi?? manco fosse un partito),
    > che da voce a terroristi, usa il termine
    > comunista a sproposito.... ecc ecc

    Fa esattamente quello che stai facendo tu... Negare l'evidenza..

    >
    > Ma andatevelo a visitare ecn.org prima di
    > farvi venire la bava alla bocca... e vedrete
    > con i vostri occhi che non si parla di come
    > cucinare i bambini!!!
    No, infatti.. Vi limitate a distruggere le città.. Siete migliorati!!!

    >
    > La verità è che siti come
    > ecn.org, indymedia,... praticano
    > l'informazione dal basso dando spazio a chi
    > non c'è l'ha per esprimere le proprie
    > idee spesso libertarie o informare senza
    > omologarsi ai media tradizionali.

    Poveri illusi, appiattiti su ideali fallimentari...

    >
    > 10 100 1000 ecn.org

    1 basta e avanza..
    non+autenticato

  • > No, infatti.. Vi limitate a distruggere le città..
    > Siete migliorati!!!

    Il tuo qualunquismo e' vomitevole, gente come te
    dovrebbe perdere l'immunita' batteriologica cosi'
    ci penseranno i batteri a mangiarvi vivi, visto che
    siete la vergogna dell'intera umanita'.....

    > Poveri illusi, appiattiti su ideali fallimentari...

    Abbiamo un luminare.... beato te che ci credi...

    > 1 basta e avanza..

    E tu oltre che dire cagate cosa fai? Ti fai mantenere
    da papa' agli studi e ti fai pagare la connessione per
    dire cagate oltre limite di umana decenza?

    sara' una risata che vi seppellira'.
    non+autenticato
  • Ho avuto modo di assistere ad un intervento di "isole nella rete" Domenica scorsa a Genova e penso che indipendentemente dalla ragione o torto di questa situazione non si possono fregiare che del titolo di politici che utilizzano internet per farsi propaganda.
    E per questo non avranno mai il mio appoggio
    non+autenticato
  • e chi se ne frega.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > e chi se ne frega.

    E chi se ne frega di te che te ne freghi...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ho avuto modo di assistere ad un intervento
    > di "isole nella rete" Domenica scorsa a
    > Genova e penso che indipendentemente dalla
    > ragione o torto di questa situazione non si
    > possono fregiare che del titolo di politici
    > che utilizzano internet per farsi
    > propaganda.
    > E per questo non avranno mai il mio appoggio

    Sei un poveraccio,
    poiche' non hai neanche capito quale sia lo spirito
    dell'hackmeeting e chi ha contribuito alla sua nascita
    fin dal lontano 1998, nascita dell'evento con il contributo
    fondamentale dei compagni di isole nella rete, se non ti
    sta bene organizzati il tuo di evento ma non stramazzare
    gli zebedei a chi crede nella politica, inoltre le tue sono
    fantasie isole nella rete non fa propaganda politica poiche'
    non e' un partito e non ne sente la necessita', aggiungo
    anche che non e' un caso che tutti gli hackmeeting
    vengano svolti in posti occupati, quindi dovresti ringraziare
    i compagni di isole nella rete invece di dire queste stronzate
    qualunquiste e che lasciano il tempo che trovano.
    non+autenticato
  • Penso di poter esprimere la mia opinione, non ho chiesto che venga condivisa.
    non+autenticato
  • > Penso di poter esprimere la mia opinione,
    > non ho chiesto che venga condivisa.

    Certo che puoi,
    ma per coerenza non dovresti neanche mettere piede
    all'hackmeeting.... gia' ma la coerenza non si sa neanche
    cosa sia, sei solo opportunista e non aggiungo altro...
    condividere saperi senza fondare poteri e' un'atto
    politico, l'installazione di linux e' un atto politico, poi
    puoi esserne consapevole o meno, ma cio' non toglie
    che qualuque tua azione sia un'azione politica, peccato
    che si fa sempre finta di non capire per restare
    "neutrali"..... scusami se mi viene su un rigurgito.
    non+autenticato
  • E' una TUA opinione, e io la accetto. Continuo pero' a vederla in modo diverso. E non e' certamente imponendomi quello che TU ritieni giusto che fara' cambiare le cose.
    non+autenticato
  • > E' una TUA opinione, e io la accetto.
    > Continuo pero' a vederla in modo diverso. E
    > non e' certamente imponendomi quello che TU
    > ritieni giusto che fara' cambiare le cose.

    Certo che non voglio far cambiare idea a nessuno,
    poiche' un famoso proverbio dalle mie parti dice
    chiaramente che "nel lavare la testa all'asino si
    perde acqua e sapone", inoltre se partecipi
    all'hackmeeting vuol dire che condivi la filosofia che
    ci sta dietro, compresa quella politica, non ti puoi
    prendere solo cio' che ti piace e quello che non ti
    piace lo lasci perdere, per questo dico che il tuo
    modo di fare e' da opportunista e qualunquista,
    puoi continuare a vederla come ti pare, ma questi
    sono i fatti, tutto il resto sono solo chiacchiere...
    non+autenticato
  • Scusa se insisto ma tu non sei il nuovo messia che puo' permettersi di giudicare le persone a seconda dei propri principi. Io condivido l'ideologia che sta dietro a linux tant'e' che la supporto attivamente sia da utente che da sviluppatore. Non per questo il mio e' un atto politico, e tantomeno lo vuole diventare, tant'e' che sono esattamente dalla parte opposta. Forse la vera differenza sta nell'accettazione del "diverso":
    io all'hackmeeting ci sono stato ed ho accettato tutti quelli che la pensano diversamente da me, non mi sembra pero' che il contrario sia vero, come tu stai dimostrando
    non+autenticato
  • > esattamente dalla parte opposta. Forse la
    > vera differenza sta nell'accettazione del
    > "diverso":

    A bene ecco finalmente che ti scopri, cioe'
    vuoi dire che sei di destra ed entri nei centri
    sociali? poche idee ma confuse vero?
    Anche Stallman ti prenderebbe a calci.
    Tu non sei il "diverso" tu sei cio' che l'hackmeeting
    combatte sono 2 cose diverse, quindi faresti bene
    a startene a casa tua, tanto non ne sentiremo la
    mancanza non preoccuparti.
    > io all'hackmeeting ci sono stato ed ho
    > accettato tutti quelli che la pensano
    > diversamente da me, non mi sembra pero' che
    > il contrario sia vero, come tu stai
    > dimostrando

    E ci credo, ma hai provato a dire chi realmente sei
    e come la pensi a qualcuno? Sicuramente no...
    viva l'incoerenza, viva il qualunquismo.
    altro che messia, non serve essere un messia per
    dire cio' che risulta vero.
    non+autenticato
  • > E ci credo, ma hai provato a dire chi
    > realmente sei
    > e come la pensi a qualcuno? Sicuramente no...
    > viva l'incoerenza, viva il qualunquismo.
    > altro che messia, non serve essere un messia
    > per
    > dire cio' che risulta vero.

    Non avrei voluto finire cosi' questo 3d, ma se rileggi tutto quello che hai scritto ti renderai conto che hai 2 possibilita':
    - sei un estremista delle br
    - sei un poverello
    spero per te che rientri nella seconda delle possibilita', in quanto una delle idee che la sinistra porta avanti e' proprio quella di accettare tutti: poi sarei io l'incoerente.
    Quest'ultimo post parla da solo, e io non ho alcuna intenzione di perdere ulteriore tempo a "discutere" con una persona che vive di motti, slogan... di idee di altri pensando che siano le sue.
    Per fortuna esiste ancora qualcuno diverso da te, e ti assicuro che quel qualcuno l'ho trovato anche a Genova. Lotta, lotta con tutte le tue forze. L'importante e' sempre sapere il perche'...
    non+autenticato
  • la realtà storica faccia male ai fascisti,
    che, ultimamente, si difendono accusando chiunque di essere comunista cospiratore contro il benessere e la libertà.

    A queste persone chiedo: ma perché non state zitti? non avete nulla da dire, non avete idee. Evitate di fare figure grame.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > la realtà storica faccia male ai
    > fascisti,
    > che, ultimamente, si difendono accusando
    > chiunque di essere comunista cospiratore
    > contro il benessere e la libertà.
    >
    > A queste persone chiedo: ma perché
    > non state zitti? non avete nulla da dire,
    > non avete idee. Evitate di fare figure
    > grame.

    Ma di quale realtà storica stai parlando??
    Perchè non appena vi si ricordano gli eccidi vergognosi fatti in nome del popolo vi scaldate così tanto??
    Qui nessuno nega che i totalitarismi fascisti e nazisti siano stati ORRENDI...
    Chiaro?????????????????????????????????
    Ma come cavolo ve lo si deve dire???????????????
    Però da parte vostra ci vuole altrettanta sincerità e chiarezza nel dichiarare il COMUNISMO altrettanto ORRENDO e nefasto, SENZA SE E SENZA MA, senza i distinguo che vi ostinate a fare ogni volta..
    Ma ci vuole così tanto a capirlo?????
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > la realtà storica faccia male ai
    > fascisti,
    > che, ultimamente, si difendono accusando
    > chiunque di essere comunista cospiratore
    > contro il benessere e la libertà.
    >
    > A queste persone chiedo: ma perché
    > non state zitti? non avete nulla da dire,
    > non avete idee. Evitate di fare figure
    > grame.

    E' giusto ricordare il male del fascismo, e del nazismo ma non dimentichiamo (e chissa perchè lof anno tutti invece) il male del comunismo che causo nella solo URSS più di 30 miglioni di morti, solo con Stalin.

    E' giusto ricordare il passato ma tutto e non solo una parte.

    Comunismo oltre 30 milioni di morti solo con Stalin, esecuzioni, rappresaglie, sparizioni, la peggiore dittatura del mondo.

    Nazismo oltre 6 milioni di morti.

    Fascismo (chi sa quanti sonos tati?

    Saddam Hussein oltre 2 milioni di morti (in 20 anni di potere sono 220 al giorno)

    perchè non è solo il fascismo il pericolo da cui guardarsi oggi.
    non+autenticato


  • > E' giusto ricordare il passato ma tutto e
    > non solo una parte.
    >
    > Comunismo oltre 30 milioni di morti solo con
    > Stalin, esecuzioni, rappresaglie,
    > sparizioni, la peggiore dittatura del mondo.
    >
    > Nazismo oltre 6 milioni di morti.
    >
    > Fascismo (chi sa quanti sonos tati?
    >
    > Saddam Hussein oltre 2 milioni di morti (in
    > 20 anni di potere sono 220 al giorno)
    >
    > perchè non è solo il fascismo
    > il pericolo da cui guardarsi oggi.

    - I morti che hanno fatto gli U.S.A. in nome del popolo e altruisticamente contro il terrorismo (fra cui i bambini morti di fame e di malattie in 10 anni di embargo, al termine dei quali, con una scusa falsa, l'iraq è stato invaso e raso praticamente al suolo?), dico questi morti in tutte le guerre dal 50 ad oggi quante sono state? Tutte a causa della destra economica e imperialista, che crede nel cane mangia cane solo finchè non è una industria a fallire (allora si tirano fuori leggi e decreti per salvarla).

    - Chi ha messo al potere i talebani in afghanistan? Sempre la destra economica, più pericolosa del fascismo.

    - Chi ha detto che Saddam Hussein, dittatore antireligioso, ha protetto Bin Laden, terrorista musulmano? Sempre la destra economica, che aveva bisogno di chiudere la spinosa questione dell'iraq (forse non avevano più soldi per l'embargo, forse volevano i soldi degli appalti, ma pare proprio che a qualche appaltatore sia andata male eh?).

    Ma chi ci ha creduto? Noi europei co***oni.

    non+autenticato
  • Caro bimbo se non c'era la destra imperialista ed economica a pararti il culo tu oggi eri cittadino russo (o cinese), non avevi un PC e internet te lo sognavi.

    E per le tue affermazioni in questo forum ti avrebbero fucilato "per aver cospirato contro lo Stato".

    L' America sarà anche assassina e imperialista, ma i suoi morti sono pubblici come la benzina che ha tirato fuori da quei quattro pozzi del kaiser li in medio oriente affinchè anche tu pseudo ideologista di sinistra possa camminare con la tua macchina (perchè la tua auto è lo stemma della destra imperialista ed economica, lo sai si?); i morti delle nazioni appartenenti all'ex blocco URSS-et-satelliti sono protetti da un'omertà schiacciante.

    Prova ad abbandonare tutto ciò che hai, che questo schifoso mondo imperialista ed economico ti ha dato (PC, cellulare, fax, preservativo, cdplayermp3fornoamicroondefenderjazz...); poi riposta: ti ascolterò volentieri.

    Ti anticipo prima che io non sono tenuto a farlo: credo in questo mondo poichè ci vivo, e non sono ipocritaSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Caro bimbo se non c'era la destra
    > imperialista ed economica a pararti il culo
    > tu oggi eri cittadino russo (o cinese), non
    > avevi un PC e internet te lo sognavi.

    ROFTL ROFTL ROFTL ROFTL ROFTL
    Tu hai visto troppe volte 1941 allarme a hollywood.
    Ma lo sai almeno che lo spauracchio dell'Urss è stato inventato di sana pianta dagli USA per giustificare le sue centinaia di basi militari all'estero? E, spero che ne converrai, LA STORIA HA DETTO CHE DI SEMPLICE SPAURACCHIO SI E' TRATTATO.

    > L' America sarà anche assassina e
    > imperialista, ma i suoi morti sono pubblici

    Tz, tz, tz, sono pubblici solo per pochissimi o solo dopo un sacco di tempo, troppo tempo. Così i nuovi governanti possono dire "In passato sì abbiamo sbagliato, ma ora abbiamo imparato dai nostri sbagli e lottiamo solo per la democrazia e il bene dell'umanità!"

    >i morti delle
    > nazioni appartenenti all'ex blocco
    > URSS-et-satelliti sono protetti da
    > un'omertà schiacciante.

    MA NON E' CHE TI STAI CONTRADDICENDO?

    > Prova ad abbandonare tutto ciò che
    > hai, che questo schifoso mondo imperialista
    > ed economico ti ha dato (PC, cellulare, fax,
    > preservativo,
    > cdplayermp3fornoamicroondefenderjazz...);
    > poi riposta: ti ascolterò volentieri.

    Infatti: è vietato provare. E' vietato mettere in discussione il capitalismo. Hai mai pensato tu se i tuoi beni di consumo impediscono a tanta gente lontano da qui di condurre una vita dignitosa, o semplicemente di continuare a vivere?
    Sei proprio convinto che TUTTI al mondo possano avere pc, cellulare, fax?

    > Ti anticipo prima che io non sono tenuto a
    > farlo

    Beh, su questo avevo pochi dubbi.
    Bruco
    2098


  • - Scritto da: Anonimo
    > W www.ecn.org   e
    > W LINUX !!!!!

    W Linux e /\/\ ecn.org

    non+autenticato
  • i linari che genteDeluso
    non+autenticato
  • Da sempre isole nella rete e' gestida da comunisti militanti per il comunismo militante. Non dico altro su questa vergogna.
    non+autenticato
  • e chissenefrega
    libero di ignorare quel sito
    come ognuno è libero di pubblicare quel cazzo che gli pare in rete
    non+autenticato
  • Sono l'autore del post precedente..
    Come vedi salta sempre fuori quello che ti offende, che ti dà del pirla, dell'idiota, del lobotomizzato, del fascista..
    E' questo che io non sopporto di questa gente: chi non la pensa come loro è da eliminare in qualche modo, fosse anche solo con le parole e gli insulti...
    Non si può essere anticomunisti, devi essere per forza uno sporco fascista/nazista..
    Aspetto ancora dal tizio che mi ha elencato le definizioni del garzanti on line la lista dei paesi che hanno applicato alla lettera gli illuminati pensieri comunisti....
    Ma dubito si farà vivo di nuovo...
    Un saluto..
    non+autenticato
  • > libero di ignorare quel sito
    > come ognuno è libero di pubblicare quel cazzo che gli pare in rete

    ooooooooooooooohh!!!!! quel caxxo dovrebbe insultarti???
    a me sembra che vedi quello che vuoi vedere
    bramavi di cominciare un'accesa discussione??

    beh nn ci sei riuscito, ti saluto
    ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > > libero di ignorare quel sito
    > > come ognuno è libero di
    > pubblicare quel cazzo che gli pare in rete
    >
    > ooooooooooooooohh!!!!! quel caxxo dovrebbe
    > insultarti???
    > a me sembra che vedi quello che vuoi vedere
    > bramavi di cominciare un'accesa
    > discussione??
    >
    > beh nn ci sei riuscito, ti saluto
    > ciao

    Scusami, non sono stato molto chiaro nel mio post..
    Non mi riferivo a te, ma al thread precedente..
    Sono in linea di massima d'accordo con te: ognuno è libero di pubblicare ciò che vuole, ma questo deve valere per TUTTI!!!
    Invece si fa propaganda sovversiva e si taccia di fascismo chi non è d'accordo...
    non+autenticato
  • Esatto, la rete deve essere libera e di tutti quindi dovremmo combattere contro le censure e non contro chi riesce a vincere una giusta battaglia ....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Sono l'autore del post precedente..
    > Come vedi salta sempre fuori quello che ti
    > offende, che ti dà del pirla,
    > dell'idiota, del lobotomizzato, del
    > fascista..
    > E' questo che io non sopporto di questa
    > gente: chi non la pensa come loro è
    > da eliminare in qualche modo, fosse anche
    > solo con le parole e gli insulti...
    > Non si può essere anticomunisti, devi
    > essere per forza uno sporco
    > fascista/nazista..
    > Aspetto ancora dal tizio che mi ha elencato
    > le definizioni del garzanti on line la lista
    > dei paesi che hanno applicato alla lettera
    > gli illuminati pensieri comunisti....
    > Ma dubito si farà vivo di nuovo...
    > Un saluto..


    Mi intrometto, se vuoi informarti leggi "il libro nero del comunismo" un opera di autori francesi, tutti di sinistra, che utilizzando gli archivi del Cremlino (ora in parte aperti) hanno ricostruito un secolo di terrore.

    E' curioso che la nuova fauna dei centri sociali sia particolarmente ignorante su marx e sulla storia, purtroppo sono il frutto di una scuola che semina ignoranza, che rinuncia ad insegnare (costa fatica) e propone solo temi di attualita', giornali in classe e tante tante assemblee: esatto, "il nulla" declinato in mille modi Sorride

    Il libro credo che in italia sia edito da mondadori, ti faccio notare che e' particolarmente denigrato da tutta l'estrema sinistra italiana, proprio perche' scritto da gente di sinistra che conosce bene ogni forma di marxismo.

    Ti avverto che e' un vero mattone, molto lungo, molto contorto (tipico della mentalita' poco scientifica di chiunque abbia una formazione marxista a dispetto dell'etichetta "scientifico" con cui viene spesso bollato il materialismo "naive" di marx) ... insomma vale la pena di leggerlo questo mattone anche se a volte il solo pensiero di quello che e' stato fatto fa provare disgusto verso l'intera specie umana.

    Quanto alla liberta' di parola, e' sacrosanta, certo non si puo' diffamare o insultare, ma questo non deve limitare la liberta' di parola. Diciamo pure che il primo emendamento americano e' senza dubbio il piu' bel regalo fatto al mondo da un manipolo di liberi pensatori, difendiamolo sempre anche da questa parte dell'oceano, appartiene alla civilta' umana e non solo agli americani!

    Percio' non comportiamoci come la Francia che obbliga alla censura di tutti i siti nazisti (yahoo, google etc) ma accoglie con favore i siti marxisti, che intenta un processo alla Fallaci per un libro ma ospita impunemente centinaia di assassini e terroristi.

    Promuoviamo la liberta' di parola anche in rete, deve essere possibile fare pagine su marx ed hitler, su mao e polpot, su hamas e arafat, nessuna censura, garantire la liberta' di parola, significa innondare di luce la casa, sara' molto piu' difficile che crescano le muffe!

    Sorride

    dub
    non+autenticato

  • > Mi intrometto, se vuoi informarti leggi "il
    > libro nero del comunismo" un opera di autori
    > francesi, tutti di sinistra, che utilizzando
    > gli archivi del Cremlino (ora in parte
    > aperti) hanno ricostruito un secolo di
    > terrore.

    L'ho comprato appena uscito...
    E per non fare una lettura di parte (cosa che i nostri kompagni non fanno mai) ho comprato e letto anche "il secolo dei comunismi" dove si teorizza l'esistenza di diversi comunismi, da quello sanguinario a quello più "tranquillo"..
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Mi intrometto, se vuoi informarti
    > leggi "il
    > > libro nero del comunismo" un opera di
    > autori
    > > francesi, tutti di sinistra, che
    > utilizzando
    > > gli archivi del Cremlino (ora in parte
    > > aperti) hanno ricostruito un secolo di
    > > terrore.
    >
    > L'ho comprato appena uscito...
    > E per non fare una lettura di parte (cosa
    > che i nostri kompagni non fanno mai) ho
    > comprato e letto anche "il secolo dei
    > comunismi" dove si teorizza l'esistenza di
    > diversi comunismi, da quello sanguinario a
    > quello più "tranquillo"..

    consiglio anche il "libro nero del capitalismo"
    fatto molto bene in polemica con quello del comunismo
    sto per iniziare quello sugli usa (di libro nero)
    e poi leggero quello della chiesa...io leggo tutto ..senza finanziare gli avversari ovviamente..quindi a scrocco ho letto persino articolo di Orion
  • > Promuoviamo la liberta' di parola anche in
    > rete...

    Molto ben detto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Da sempre isole nella rete e' gestida da
    > comunisti militanti per il comunismo
    > militante. Non dico altro su questa
    > vergogna.

    Già, la destra da sempre ha considerato una vergogna la libertà di espressione. Nel senso che quando la gente parla di loro, loro si vergognano. Ed io che ingenuamente ero convinto invece che fossero senza vergogna!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)