Real ad Apple: tutti contro Microsoft

Il CEO di RealNetworks ha proposto a Steve Jobs di mettere insieme i propri punti di forza per crescere sul mercato dei media digitali e contrastare i piani di conquista di Microsoft

Roma - Allearsi e unire le forze per fermare l'avanzata di Microsoft sul mercato dei media player e dello streaming di contenuti multimediali. È questa la proposta fatta al boss di Apple, Steve Jobs, da Rob Glaser, fondatore e CEO di una società, RealNetworks, sempre più minacciata dalle politiche espansionistiche di Microsoft nel settore dei media digitali.

In una lettera, Glaser sostiene che una partnership fra RealNetworks ed Apple potrebbe avvantaggiare entrambe le società e ridimensionare le ambizioni nutrite dal big di Redmond sul mercato del video e della musica digitale.

L'amichevole proposta di Glaser contiene anche un avvertimento o, se si vuole, una velata minaccia: se non vi alleate con noi saremo costretti ad allearci con il nostro comune nemico, Microsoft.
RealNetworks è da sempre una delle più acerrime avversarie del colosso di Bill Gates: avversaria non solo sul mercato, dove con gli anni le due società hanno ampliato il fronte dello scontro, ma anche in tribunale, dove RealNetworks accusa Microsoft di concorrenza sleale. Glaser sostiene tuttavia che una partnership con quest'ultima potrebbe aprire alla sua azienda "opportunità davvero interessanti", legate soprattutto al fatto di poter accedere in modo privilegiato al vasto bacino di utenti del Windows Media Player.

Il CEO di RealNetworks propone in particolare a Jobs di concedergli in licenza la tecnologia di digital rights management Fairplay, la stessa utilizzata da Apple per proteggere la musica venduta attraverso l'iTunes Music Store: questo consentirebbe a RealNetworks di offrire agli utenti del proprio negozio di musica la possibilità di riprodurre i brani acquistati sul popolare player iPod.

In cambio, RealNetworks potrebbe fare di iPod il player di riferimento nei propri servizi musicali a pagamento e nel suo diffuso software RealPlayer.

Glaser fa notare che sia il proprio negozio che quello di Apple utilizzano come formato di compressione della musica l'AAC: per rendere i due servizi compatibili, dunque, a RealNetworks basterebbe adottare la stessa tecnologia di protezione della rivale.

Per espandere il suo giovane servizio di musica a pagamento RealNetworks ha bisogno di supportare un formato dei file già sufficientemente diffuso, formato che, nell'eventualità fallisse l'accordo con Apple, potrebbe essere il Windows Media Audio di Microsoft.

Secondo fonti vicine ad Apple Jobs non avrebbe ancora risposto alla lettera di Glaser, tuttavia i due dovrebbero incontrarsi di persona proprio questa settimana.

Per contrastare Microsoft, e frenare l'erosione della propria quota di mercato, nel 2002 RealNetworks ha scommesso sulle potenzialità dell'open source rilasciando il codice che sta alla base della propria piattaforma per la creazione, la distribuzione e la riproduzione di contenuti audio/video. Lo scorso anno l'azienda ha invece stipulato un importante accordo con IBM che ha portato le due aziende a collaborare sullo sviluppo di soluzioni integrate per la creazione e lo streaming di musica e video.
TAG: apple
138 Commenti alla Notizia Real ad Apple: tutti contro Microsoft
Ordina

  • - Scritto da: Anonimo
    > apple rifiuta
    > slashdot.org /

    per domani?A bocca aperta seeeeeee
    quelli di PI sono dei signori... se ne riparla lunedì, o molto più probabilmente martedì......A bocca storta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > apple rifiuta
    > > slashdot.org /
    >
    > per domani?A bocca aperta seeeeeee
    > quelli di PI sono dei signori... se ne
    > riparla lunedì, o molto più
    > probabilmente martedì......A bocca storta

    beh il giornale esce gratuitamente 5 giorni su 7, dal 1996.
    te pare poco? oppure li facciamo stare aperti anche nei weekend assumendo nuovi schiavi e poi farli affossare come tante altre webcompanies?Sorride

    ah gia' gli altri giornali di informatica italiani escono tutti i giorni.. ih ih ih ih
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > beh il giornale esce gratuitamente 5 giorni
    > su 7, dal 1996.
    > te pare poco? oppure li facciamo stare
    > aperti anche nei weekend assumendo nuovi
    > schiavi e poi farli affossare come tante
    > altre webcompanies?Sorride

    be' gratuitamente... non facciamo di PI una congrega di buoni samaritani.. loro vengono pagati dalla pubblicità che viene visualizzata quando IO mi collego.. e la pubblicità di sabato e di domenica c'è...

    > ah gia' gli altri giornali di informatica
    > italiani escono tutti i giorni.. ih ih ih ih

    Guarda in alto a sinistra... c'è scritto "quotidiano"...
    non+autenticato
  • E' vero anche a me l'assenza di PI durante il weekend scuote notevolmente la routine fatta spesso di lavoro anche il sabato e la domenica (come per il 90% dei miei colleghi informatici).

    E' un peccato anche che i "canali" (Windows, Linux, Sicurezza...) siano in realtà delle ricerche già filtrate su articoli esistenti più che aree dedicate con news e comunità specifiche (finirebbe anche gran parte delle guerre di religione inutili in questo forum).

    A dirla tutta è un pò una pena quel box delle Ultime Flash, rispetto a tutto quello che si legge su tutti i siti del mondo ogni secondo e a qualsiasi ora anzi fa proprio pena...

    A parte ciò PI al momento è l'unica testata decente in Italia sull'argomento secondo me.
    Non vorrei sbilanciarmi ma a parte Luca Schiavoni, vero guru ispiratore, qui penso ci sia molto lavoro ma poca passione... pazienza, nessuno è perfetto!
    non+autenticato
  • > A parte ciò PI al momento è
    > l'unica testata decente in Italia
    > sull'argomento secondo me.

    Ecco
    direi che questo dice tutto
    non+autenticato
  • Per carità...

    Solo che magari anziché tirar su un poco utile sistema di rating dei post magari si poteva fare qualcosa di più concreto e sostanzioso.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Per carità...
    >
    > Solo che magari anziché tirar su un
    > poco utile sistema di rating dei post magari
    > si poteva fare qualcosa di più
    > concreto e sostanzioso.

    Tipo? Proponi, penso che alla Redazione non dispiaccia un po' di consulenza aggratisOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > apple rifiuta
    > slashdot.org /

    Grande Apple!
    :)



    non+autenticato
  • ....che pagliaccio Jobs....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ....che pagliaccio Jobs....

    Per quale motivo?
    Apple con il suo iTunes Music Store é il n.1 nel mondo....non ha bisogno di RealNetworks.

    Real adesso andrà da Microsoft....finiranno anche loro come BuyMusic.com.

    non+autenticato
  • La vera concorrenza sleale, Microsoft la fa facendo accordi (tangenti) con i produttori di PC e portatili preinstallando windows con licenza OEM.

    Ecco una mia esperienza

    1° rivenditore)
    "Attualmente la ns. società non applica rimborsi di nessun genere
    e quindi non diamo la possibilità di acquistare il prodotto senza
    il software di corredo.
    Stiamo considerando, viste le numerose richieste, la procedura per
    poterlo fare, ma al momento non è con noi possibile farlo.
    Cordiali saluti."

    2° rivenditore)
    "Sinceramente è la prima volta che ci viene posto il problema. Domani sentiremo Acer e Microsoft e Le daremo una risposta.

    Cordiali saluti"

    "Abbiamo parlato con Acer. Loro dicono che il PC esce così dalla fabbrica con il sistema operativo installato con licenza OEM di conseguenza è parte integrante del prezzo d?acquisto e che quindi non può essere stornato o rimborsato.

    Se ha altri pareri La preghiamo di farceli sapere.
    Grazie"


    3° rivenditore)
    "Buonasera,
    purtroppo non e' possibile acquistarlo senza S.O. nessun vendor classico permette di acquistare una macchina senza S.O."


    4° rivenditore)
    "Gent mo Cliente
    Come da Vs link è il cliente il sig. PAOLO ALTISSIMO che si è interessato della procedura per il rimborso noi siamo rivenditori del prodotto ??

    Cordiali saluti"


    5° rivenditore)
    "Gentile Cliente,

    Sono spiacente ma la nostra organizazzione di vendita non ci permetterebbe di seguire la richiesta da lei formulata, forse la vendita tradizionale e' piu' predisposta a gestire queste soluzioni."

    6° rivenditore)
    "In merito alla sua richiesta formulata con la presente e-mail Le comunichiamo che il Notebook ACER ASPIRE 1501LMI viene da noi venduto solo ed esclusivamente con il sistema operativo installato.

    Siamo spiacenti di non poterLa accontentare. "

    7° rivenditore)
    "Egregio signore,
    non siamo in grado di effettuare quanto richiesto, in quanto non modifichiamo le confezioni originali dei prodotti presenti in catalogo. Vendiamo quindi il notebook ACER con dotazione ufficiale e relativa licenza."

    Risposta dall'ADUC
    "Gentile Signor xxx,
    suggeriremmo di seguire la procedura ivi indicata: salva la possibilita' di trovare un diverso accordo col negoziante, sicuramente piu' semplice che non stornare successivamente il corrispettivo a seguito di storno parziale della fattura (la possibilita' di limitarsi ad un buono o ad un acquisto di altro bene, in luogo del rimborso, sarebbe invece contestabile in giudizio)."

    Che devo fare ora, devo scrivere a Mario Monti???

    Saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > La vera concorrenza sleale, Microsoft la fa
    > facendo accordi (tangenti) con i produttori
    > di PC e portatili preinstallando windows con
    > licenza OEM.
    >
    > Ecco una mia esperienza
    >
    > 1° rivenditore)
    > "Attualmente la ns. società non
    > applica rimborsi di nessun genere
    > e quindi non diamo la possibilità di
    > acquistare il prodotto senza
    > il software di corredo.
    > Stiamo considerando, viste le numerose
    > richieste, la procedura per
    > poterlo fare, ma al momento non è con
    > noi possibile farlo.
    > Cordiali saluti."
    >
    > 2° rivenditore)
    > "Sinceramente è la prima volta che ci
    > viene posto il problema. Domani sentiremo
    > Acer e Microsoft e Le daremo una risposta.
    >
    > Cordiali saluti"
    >
    > "Abbiamo parlato con Acer. Loro dicono che
    > il PC esce così dalla fabbrica con il
    > sistema operativo installato con licenza OEM
    > di conseguenza è parte integrante del
    > prezzo d?acquisto e che quindi non
    > può essere stornato o rimborsato.
    >
    > Se ha altri pareri La preghiamo di farceli
    > sapere.
    > Grazie"
    >
    >
    > 3° rivenditore)
    > "Buonasera,
    > purtroppo non e' possibile acquistarlo senza
    > S.O. nessun vendor classico permette di
    > acquistare una macchina senza S.O."
    >
    >
    > 4° rivenditore)
    > "Gent mo Cliente
    > Come da Vs link è il cliente il sig.
    > PAOLO ALTISSIMO che si è interessato
    > della procedura per il rimborso noi siamo
    > rivenditori del prodotto ??
    >
    > Cordiali saluti"
    >
    >
    > 5° rivenditore)
    > "Gentile Cliente,
    >
    > Sono spiacente ma la nostra organizazzione
    > di vendita non ci permetterebbe di seguire
    > la richiesta da lei formulata, forse la
    > vendita tradizionale e' piu' predisposta a
    > gestire queste soluzioni."
    >
    > 6° rivenditore)
    > "In merito alla sua richiesta formulata con
    > la presente e-mail Le comunichiamo che il
    > Notebook ACER ASPIRE 1501LMI viene da noi
    > venduto solo ed esclusivamente con il
    > sistema operativo installato.
    >
    > Siamo spiacenti di non poterLa accontentare.
    > "
    >
    > 7° rivenditore)
    > "Egregio signore,
    > non siamo in grado di effettuare quanto
    > richiesto, in quanto non modifichiamo le
    > confezioni originali dei prodotti presenti
    > in catalogo. Vendiamo quindi il notebook
    > ACER con dotazione ufficiale e relativa
    > licenza."
    >
    > Risposta dall'ADUC
    > "Gentile Signor xxx,
    > suggeriremmo di seguire la procedura ivi
    > indicata: salva la possibilita' di trovare
    > un diverso accordo col negoziante,
    > sicuramente piu' semplice che non stornare
    > successivamente il corrispettivo a seguito
    > di storno parziale della fattura (la
    > possibilita' di limitarsi ad un buono o ad
    > un acquisto di altro bene, in luogo del
    > rimborso, sarebbe invece contestabile in
    > giudizio)."
    >
    > Che devo fare ora, devo scrivere a Mario
    > Monti???


    O più semplicemente segui i consigli di Paolo Attivissimo e prendi un Mac con OSX....

    http://www.apogeonline.com/webzine/2004/04/14/01/2...


    >
    > Saluti

    Auguri....in ogni caso...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > La vera concorrenza sleale, Microsoft
    > la fa
    > > facendo accordi (tangenti) con i
    > produttori
    > > di PC e portatili preinstallando
    > windows con
    > > licenza OEM.
    > >
    > > Ecco una mia esperienza
    > >
    > > 1° rivenditore)
    > > "Attualmente la ns. società non
    > > applica rimborsi di nessun genere
    > > e quindi non diamo la
    > possibilità di
    > > acquistare il prodotto senza
    > > il software di corredo.
    > > Stiamo considerando, viste le numerose
    > > richieste, la procedura per
    > > poterlo fare, ma al momento non
    > è con
    > > noi possibile farlo.
    > > Cordiali saluti."
    > >
    > > 2° rivenditore)
    > > "Sinceramente è la prima volta
    > che ci
    > > viene posto il problema. Domani
    > sentiremo
    > > Acer e Microsoft e Le daremo una
    > risposta.
    > >
    > > Cordiali saluti"
    > >
    > > "Abbiamo parlato con Acer. Loro dicono
    > che
    > > il PC esce così dalla fabbrica
    > con il
    > > sistema operativo installato con
    > licenza OEM
    > > di conseguenza è parte
    > integrante del
    > > prezzo d?acquisto e che quindi non
    > > può essere stornato o rimborsato.
    > >
    > > Se ha altri pareri La preghiamo di
    > farceli
    > > sapere.
    > > Grazie"
    > >
    > >
    > > 3° rivenditore)
    > > "Buonasera,
    > > purtroppo non e' possibile acquistarlo
    > senza
    > > S.O. nessun vendor classico permette di
    > > acquistare una macchina senza S.O."
    > >
    > >
    > > 4° rivenditore)
    > > "Gent mo Cliente
    > > Come da Vs link è il cliente il
    > sig.
    > > PAOLO ALTISSIMO che si è
    > interessato
    > > della procedura per il rimborso noi
    > siamo
    > > rivenditori del prodotto ??
    > >
    > > Cordiali saluti"
    > >
    > >
    > > 5° rivenditore)
    > > "Gentile Cliente,
    > >
    > > Sono spiacente ma la nostra
    > organizazzione
    > > di vendita non ci permetterebbe di
    > seguire
    > > la richiesta da lei formulata, forse la
    > > vendita tradizionale e' piu'
    > predisposta a
    > > gestire queste soluzioni."
    > >
    > > 6° rivenditore)
    > > "In merito alla sua richiesta formulata
    > con
    > > la presente e-mail Le comunichiamo che
    > il
    > > Notebook ACER ASPIRE 1501LMI viene da
    > noi
    > > venduto solo ed esclusivamente con il
    > > sistema operativo installato.
    > >
    > > Siamo spiacenti di non poterLa
    > accontentare.
    > > "
    > >
    > > 7° rivenditore)
    > > "Egregio signore,
    > > non siamo in grado di effettuare quanto
    > > richiesto, in quanto non modifichiamo le
    > > confezioni originali dei prodotti
    > presenti
    > > in catalogo. Vendiamo quindi il notebook
    > > ACER con dotazione ufficiale e relativa
    > > licenza."
    > >
    > > Risposta dall'ADUC
    > > "Gentile Signor xxx,
    > > suggeriremmo di seguire la procedura ivi
    > > indicata: salva la possibilita' di
    > trovare
    > > un diverso accordo col negoziante,
    > > sicuramente piu' semplice che non
    > stornare
    > > successivamente il corrispettivo a
    > seguito
    > > di storno parziale della fattura (la
    > > possibilita' di limitarsi ad un buono o
    > ad
    > > un acquisto di altro bene, in luogo del
    > > rimborso, sarebbe invece contestabile in
    > > giudizio)."
    > >
    > > Che devo fare ora, devo scrivere a Mario
    > > Monti???
    >
    >
    > O più semplicemente segui i consigli
    > di Paolo Attivissimo e prendi un Mac con
    > OSX....
    >
    > www.apogeonline.com/webzine/2004/04/14/01/200
    >
    >
    > >
    > > Saluti
    >
    > Auguri....in ogni caso...


    fai come me, comprati i componenti hw e montali tu (dopo aver letto un buon manuale), segui le configurazioni consigliate dai produttori dei vari componenti e leggi i foru dove si parla di questo... se non vuoi fare questa trafila comprati un mac e bunanotte... anche se ti devi prendere per forza l'OSX è un ottimo SO.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > fai come me, comprati i componenti hw e
    > montali tu (dopo aver letto un buon
    > manuale), segui le configurazioni
    > consigliate dai produttori dei vari
    > componenti e leggi i foru dove si parla di
    > questo... se non vuoi fare questa trafila
    > comprati un mac e bunanotte... anche se ti
    > devi prendere per forza l'OSX è un
    > ottimo SO.

    Esatto è solo una questione di esigenze personali...

    ...Se per caso desideri avere un dualboot con OSX puoi sempre installare anche Linux.

    Qui trovi le maggiori distribuzioni per PPC.
    http://www.penguinppc.org

    ciao.
    non+autenticato
  • Dai, sono tanti i rivenditori che vendono anche senza sistema operativo (ovviamente non pretendere marche di PC prefabbricati, ma si tratta di assemblati su misura).

    Puoi rivolgerti anche qui solo per fare un esempio:
    http://www.aginformpc.it
    http://www.chl.it

    Windows lo compri e lo paghi solo se lo vuoi.

    Per i portatili, trattandosi non di assemblati ma di prodotti di fabbrica così come sono, la vedo un po' dura, tuttavia ci sono anche portatili senza Windows preinstallato, basta cercare.


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Dai, sono tanti i rivenditori che vendono
    > anche senza sistema operativo (ovviamente
    > non pretendere marche di PC prefabbricati,
    > ma si tratta di assemblati su misura).
    >
    > Puoi rivolgerti anche qui solo per fare un
    > esempio:
    > www.aginformpc.it
    > www.chl.it
    >
    > Windows lo compri e lo paghi solo se lo vuoi.
    >
    > Per i portatili, trattandosi non di
    > assemblati ma di prodotti di fabbrica
    > così come sono, la vedo un po' dura,
    > tuttavia ci sono anche portatili senza
    > Windows preinstallato, basta cercare.
    >
    >

    Peccato che non si tratta di portatili. Infatti un desktop assemblato lo puoi trovare senza windows. Un portatile? Se tu sai un posto dove posso trovare un notebook (non Apple) senza windows, fammi sapere, per cortesia.
  • > Peccato che non si tratta di portatili.
    > Infatti un desktop assemblato lo puoi
    > trovare senza windows. Un portatile? Se tu
    > sai un posto dove posso trovare un notebook
    > (non Apple) senza windows, fammi sapere, per
    > cortesia.

    Sul sito www.chl.it, nella sezione portatili, seleziona quelli di marca progress o ecs. I primi hanno Windows installato, ma non e' inclusa la licenza, che dovresti acquistare a parte. Su quelli di ecs invece non c'e' proprio.
  • - Scritto da: Anonimo

    > Che devo fare ora, devo scrivere a Mario
    > Monti???

    Scrivi a Mario Monti. E' uno schifo. Questa storia deve terminare!
    FDG
    10910
  • proprio così: chiedi quel che ti interessa a chi gioca con la comunità open ecc. tenendo un piede in due staffe.
    In attesa di come andrà a finire la lotta (guerra mi sembra esagerato, con i tempi che corrono) strizza l'occhio al sig. linus (come altre multinazionali) e contestualmente si mette a novanta gradi al cospetto di zio bill...
    Medita
    non+autenticato
  • vi racconto una storia vera:

    tanto tempo fa esisteva un vero os, qualcosa che sapeva rendere felici le persone: WinXP.

    Poi un animale cattivo, un pinuinazzo open sorcio è arrivato nella storia ed ha rovinato tutto.

    In quel momento, Apple (= BWAHAHAHAHAH) ha cercato di rubare quote di mercato (creando un TRUST ILLEGALE) con Real ed altri manigoldi di siffatta sorta, cosi' da nuocere a WinXP.

    la battaglia era dura e serrata, ma alla fine arrivo' lui, il vero eroe, la SOLUZIONE a tutti i problemi dell'informatica moderna: WINDOWS 2003 SERVER.

    Microsoft : provare per credere.

    I LOVE THIS COMPANY...
    non+autenticato
  • SOLO UNO STOLTO PERSEVERA IN QUESTO TENTATIVO INFANTILE DI DENIGRAZIONE E DI INFANGAMENTO DEL FORUM.

    VERGOGNATI PROFONDAMENTE !!


    PS: quando racconti le balle almeno stai attento all'ordine cronologico....altrimenti ti beccano subito che sei stato tu a rubare la marmellata
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > vi racconto una storia vera:
    >
    > tanto tempo fa esisteva un vero os, qualcosa
    > che sapeva rendere felici le persone: WinXP.
    >
    > Poi un animale cattivo, un pinuinazzo open
    > sorcio è arrivato nella storia ed ha
    > rovinato tutto.
    >
    > In quel momento, Apple (= BWAHAHAHAHAH) ha
    > cercato di rubare quote di mercato (creando
    > un TRUST ILLEGALE) con Real ed altri
    > manigoldi di siffatta sorta, cosi' da
    > nuocere a WinXP.
    >
    > la battaglia era dura e serrata, ma alla
    > fine arrivo' lui, il vero eroe, la SOLUZIONE
    > a tutti i problemi dell'informatica moderna:
    > WINDOWS 2003 SERVER.
    >
    > Microsoft : provare per credere.
    >
    > I LOVE THIS COMPANY...


    mandami le licenze del sw M$ originali se le hai...
    non+autenticato
  • Quando leggete un messaggio che contiene "BWAHAHAHAHAH"
    allora potete passare ad altro perchè trattasi del solito idiota
    non+autenticato
  • Chissa perchè in questa discussione molte risposte sono state spostate. Comunque cerchiamo di parlare in maniera diplomatica senza nuocere nessuno e far salire la pressione che fa bene a tutti. Il titolo "real ad apple : tutti contro microsoft" non piace neanche a me perchè fa pensare sono tutti arrabbiati con microsoft e fanno una guerra ingiusta. Ma non sono d'accordo su questo. Microsoft nella notizia di rilascio del service pack 2 , rilascera windows media player che si integrera bene con il sito di vendita di musica on line suo. Questo vi sembra corretto? Eh fatemi un favore! Non ditemi Si è corretto perchè uno può fare quel che vuole e tu lo puoi vietare perchè la Microsoft ha pagato miliardi di dollari per violazione di brevetti ha problemi legali e la cosa che mi dispiace .. è che lei quando vede un mercato buono anche se non è diretto in 2 e 2.. 4 mette il software a corredo di windows e questo non è giusto. Perchè ? Perchè non permette lo sviluppo di piccole imprese e innovazione ma solo crescita di monopolio e eliminazione della concorrenza. Ora voi che siete persone mature ed intelligenti. Pensate che sia importante solo che una ditta faccia buon software? Che sia integrato? Che sia sicuro? Se ci fossero 2 " Microsoft" chiaramente rivali, avrebbero guadagni a dare tutte le informazioni possibili per rendere il loro software integrabile con il resto. Se non fosse mai esistito linux Apache server linux e tutte le conseguenze pensate che ora ci sarebbe lostesso un sistema in preparazione come Longhorn che impiega oltre 2 o 3 anni per uscire? La microsoft , se non ci fosse stato Linux ci avrebbe fatto una serie di sistemi operativi tutti simili a Windows ME cioè dei paciughi che ogni tanto.. con calma .. una miglioria.. Se siete persone mature leggete ma leggete bene, da fonti diverse e anche notizie non recenti.
  • > per uscire? La microsoft , se non ci fosse
    > stato Linux ci avrebbe fatto una serie di
    > sistemi operativi tutti simili a Windows ME
    > cioè dei paciughi che ogni tanto..
    > con calma .. una miglioria..
    Ti ricordo che alla fine degli anni '80, quando la famosa frase sui 640KB del boss Bill si rivelò in tutta la sua bullshitness, M$ si era già resa conto della necessità di sostituire il dos con un sistema di nuova realizzazione.
    A differenza di *x il dos era sviluppato sulle basi di un sistema amatoriale per vecchissimi sistemi amatoriali, nelle sue basi non prevedeva scalabilità, portabilità, multiutenza... M$ sapeva che nei primi anni '90 sarebbe già stato inaccettabile anche su macchine home ma i dos e i win su di loro basati erano vincolati ad assurde limitazioni per retrocompatibilità con questo sistema amatoriale sviluppato inzialmente (non da M$) in modo miope, affrettato e mirato su macchine vecchie e di fascia bassa, per compiti di fascia bassa... quindi anche uno dei primi mainframe *x può essere considerato una macchina molto più moderna di quelle, anche se antecedente di 20 anni, perchè su macchine di quella fascia la multiutenza e la stabilità (il tempo della cpu costa, un mainframe spento sono clienti scontenti e soldi in meno!) furono fin dall'inizio requisiti fortemente richiesti.
    M$ sapeva tutto questo e col progetto NT che si concretizzò nei primi anni '90 cercò di prevenire le richieste del mercato e dargli un sistema più stabile, sicuro e scalabile, svincolato dalla retrocompatibilità con sistemi primitivi e già allora totalmente fuori targhet anche per un utente casalingo.
    Cosa successe?
    I produttori di sw e drivers erano abituati a lavorare sul dos, i consumatori avevano tonellate di roba sotto dos (ancora oggi dopo oltre 10 anni ci sono controllers e ancora qualche programma estremamente settoriale=importantissimo per l'utente non riscritto) e il nuovo sistema fu rifiutato dal mercato finchè non si sobbarcò l'oneroso peso di emulare un sistema vecchio e "s7up1d0 per design" come il dos.
    In più M$ dovette parallelamente continuare a sviluppare un erede del dos con la maggiore retrocompatibilità possibile, e indovina perchè? Perchè era meglio accetto dagli sviluppatori e dal mercato. In pratica un enorme dispersione dello sviluppo anzichè concentrarsi sul migliorare il progetto NT.
    Dopo 10 anni abbiamo XP che è più vecchio concettualmente di quanto avrebbe dovuto essere sin dall'inizio il progetto NT per mantenere la rtrocompatibilità che negli anni i produttori hanno continuato a chiedere a M$ (chi aveva NT e all'inizio 2K si ricorderà del "supporto" dei produttori di sw e drivers, dei bellissimi installer! Figuriamoci aziende motivate a sviluppare così al risparmio da non aprire una linea di programmazione specifica per NT fino ai primi del '2000 se avrebbero aperto linee di sviluppo per lin o beos o bsd).
    Questo per dire che M$ non è stata l'unica reponsabile di quello che oggi è il "mercato" dei sistemi operativi, di certo alla fine della fiera ci ha guadagnato ma ha pagato con una meritata cattiva reputazione di suoi os.
    Certo se si decidesse a rendere più modulari i suoi prodotti...
    ma questa è un'altra storia, che a differenza di questa non fa onore a M$ come quelli netscape potrebbero esporre meglio di me, cmq era sempre il mercato e alcuni sviluppatori, a danno di altri, a richiedere tutto (auto)standardizzato e integrato, e la pratica dell'integrazione è stata seguita da a(pp)ltri molto più che da M$, ma dato le differenti quote di mercato la gravità non è la stessa (sebbene si possa dire che detenga il 100% di installato sulle sue macchine, ma sono sue hw&sw e quindi ci può fare quello che vuole senza attirare le ire dei crackerz come invece chissà perchè fa l'xbox che è tutta di M$ hw&sw ma chissà perchè lei non può farne quello che vuole...)
    non+autenticato
  • > A differenza di *x il dos era sviluppato
    > sulle basi di un sistema amatoriale per
    > vecchissimi sistemi amatoriali, nelle sue
    > basi non prevedeva scalabilità,
    > portabilità, multiutenza...
    [cut]
    > fascia la multiutenza e la stabilità
    > (il tempo della cpu costa, un mainframe
    > spento sono clienti scontenti e soldi in
    > meno!) furono fin dall'inizio requisiti
    > fortemente richiesti.

    d'altronde in quel periodo gli home computer erano considerati ne più e ne meno giocattoloni per "bambini" appassionati di elettronicaFicoso

    > M$ sapeva tutto questo e col progetto NT che
    > si concretizzò nei primi anni '90
    [cut]
    > sobbarcò l'oneroso peso di emulare un
    > sistema vecchio e "s7up1d0 per design" come
    > il dos.

    la retrocompatibilità è un po' la maledizione dell'achittettura ibm compatibile, basta pensare ai processori, sia gli Intel che gli AMD non sono altro che dei processori RISC taroccati in maniera da sembrare CISC.
    Perchè non mollare l'architettura CISC x86 a 32 bit a favore di una nuova architettura RISC pura a 64 bit nel mercato consumer ?
    Perchè senza una buona retrocompatibilità sarebbero un flop colossale, esiste molto, troppo, software per pensare semplicemente di adattarlo e ricompilarlo a 64bit, e chi comprerebbe una macchina di nuova concezione economica e veloce ma con il difetto di poter fare benzina solo in una stazione di servizio su 100 ?

    > Dopo 10 anni abbiamo XP che è
    [cut]
    > per NT fino ai primi del '2000 se avrebbero
    > aperto linee di sviluppo per lin o beos o
    > bsd).
    Tutto veroTriste


    ==================================
    Modificato dall'autore il 20/04/2004 12.42.51
  • > > (il tempo della cpu costa, un mainframe
    > > spento sono clienti scontenti e soldi in
    > > meno!) furono fin dall'inizio requisiti
    > > fortemente richiesti.
    > d'altronde in quel periodo gli home computer
    > erano considerati ne più e ne meno
    > giocattoloni per "bambini" appassionati di
    > elettronicaFicoso
    vero, non sai quanto mi fanno inca quelli che dicono... ma che ci vuole a mantenere la retrocompatibilità, *x lo ha sempre fatto... e grazie a stux, sui mainframe si è sempre pensato a come vendere la potenza di calcolo quindi fin da principio si è cercato di stabilizzare il sistema (non vendi cicli di cpu se la macchina è spenta), a fare lavorare più clienti insieme, a portare più semplicemente ed economicamente il sistema e suoe utility su altri sistemi che già si mettevano in preventivo per tenersi al passo con la concorrenza.
    sugli home computer inizialmente si cercava poco più che fare si che le lucette frullassero, per la soddisfazione di avere un "sistema funzionate" (era un bel casino come hobby!), almeno ai primissimi tempi in cui le basi del dos furono concepite. C'è una bella differenza di targhet di utilizzo, senza contare che quei giocattolini non erano poi chissà che avanti rispetto ai mainframe di 20 anni prima, magari in alcune cose li surclassavano mentre in altre erano e sarebbero stati ancora a lungo ancora inferiori, ma soprattutto IMHO erano i concetti del targhet di utilizzo ad essere irrimediabilmente più primitivi di quelli dei mainframe.
    Ora grazie a chi non era capace di fare un installer, un drivers, un sw per NT e costringeva la M$ ad andare avanti con i 9x ci troviamo XP anzichè "NT5.1"... non (solo) grazie alla presunta obsolescenza programmata di M$.
    IMHO M$ ha dimostrato (e pagato uno scotto pesante!) di avere la coscienza di tentare di rinnovarsi quando l'hw e la destinazione d'uso cambiavano.
    La concorrenza però farebbe bene, basta che questa volta i produttori non costringano M$ a farsi concorrenza da sola (cosa che non farebbe nessuna compagnia!!!) nè che si schierinio così fortemente come in passato dalla parte del sistema più retrocompatibile con la precedente piattaforma di riferimento (per diffusione), che non è necessariamente il migliore come sviluppabilità futura!!!
    Paradossalmente la migliore finestra di lin per scalzare xp sarebbe rendere wine maggiormente compatibile di xp con il dos/win16 vecchi win32!
    Sono stati tanti produttori hw e sw a scegliere il sistema peggiore e XP è il figlio di questa scelta (e anche tanti troll che continuano ad acclamare a 98 senza cognizioni di causa).
    non+autenticato
  • non per fare l'avvocato del diavolo Fan Windows o il Troll, ma perchè si è imposta l'architettura wintel nei PC, quando c'era la concorrenza della Fan Apple (oggettivamente migliore) e dell'amiga, (ottimo prodotto, vittima delle tendenze suicide della commodore)
    il vantaggio e lo svantaggio dell'architettura PC è che era aperta, descritta nei minimi dettagli e chiunque poteva produrre schede e prodotti compatibili senza dover pagare diritti var Infatti mamma IBM considerava i PC dei giocattoli e a differenza dei suoi gioielli, i mainframe, non li ha protetti con una selva di brevetti.
    Anche perchè al periodo il mercato dell'home computer non era considerato economicamente appettibile.
    Risultato, riguardo all'hardware, trovavi un sacco di roba di tutti i prezzi, dalla scheda di marca supermegadeluxe al clone di taiwan di infimo costo.
    Ovviamente più si diffonde un'architettura, più programmi vengono scritti per questa, più facilmente si trovano i software (legali e pirata, non facciamo finta di essere tutti santiFicoso).
    Certo, un guazzabuglio di schede di mille produttori pone qualche problema riguardo ai driver (che qualcuno deve scrivere) e al sistema operativo (che deve funzionare con qualsiasi hardware "compatibile" o quasi)
    Molti driver scritti con i piedi infatti mandavano in crash NT, ecco perchè da 2000 la M$ ha voluto certificare i driver
    Su un'architettura proprietaria invece, il detentore dei diritti può imporre che: per produrre pezzi per quell'architettura questi ultimi debbano avere certi requisiti di compatibilità con il sistema operativo o con i pezzi preesistenti, gli *nix proprietari sono stabili anche per questo, sono sistemi venduti (e compilati) ottimizzati sulla macchina e per la macchina che acquisti.
  • Penso a WMP dalla 7 in poi e mi trovo davanti un player mediocre; poi penso a Real Player + Quick Time e credo proprio che riusciranno a crearne uno peggiore.
    non+autenticato
  • Non è un Semplice Player. È un editor che gestisce e integra *in uno stesso documento*:

    - Filmati
    - Immagini
    - Testi
    - panorami e oggetti QTVR
    - sprites
    - contenuti flash
    - Audio
    - link e hyperlink

    Smettetela di vederlo come un semplice Player. Basta sbloccarlo con la pw (si paga, vero, ma provate con una pw pirata... Senza fini di lucro è quasi lecito). Cercate un po' di documentazione su come si fa a usare e stupitevi di come la concorrenza, dal punto di vista della duttilità sia lontana anni luce.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Cercate un po' di documentazione su come si
    > fa a usare e stupitevi di come la
    > concorrenza, dal punto di vista della
    > duttilità sia lontana anni luce.

    Non c'è bisogno di provare QuikTime per capire che la Apple è anni luce avanti a tutti gli altri !

  • > Non c'è bisogno di provare QuikTime
    > per capire che la Apple è anni luce
    > avanti a tutti gli altri !

    in cosa quicktime sarebbe meglio rispetto ad altri?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Non c'è bisogno di provare
    > QuikTime
    > > per capire che la Apple è anni
    > luce
    > > avanti a tutti gli altri !
    >
    > in cosa quicktime sarebbe meglio rispetto ad
    > altri?

    Al di la del fatto che non ho detto assolutamente questo (anche se è veroSorride ), comunque in uno dei messaggi superiori nel thread è spiegato bene il motivo...

    Ciao

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Non c'è bisogno di provare
    > QuikTime
    > > per capire che la Apple è anni
    > luce
    > > avanti a tutti gli altri !
    >
    > in cosa quicktime sarebbe meglio rispetto ad
    > altri?

    Puoi già creare contenuti per telefoni di 3a generazione con WMP? NO... con QT si:
    http://www.apple.com/mpeg4/3gpp/

    Quanti formati audio/video puoi leggere con WMP?
    http://www.apple.com/quicktime/products/qt/specifi...

    WMP supporta mp4?
    http://www.apple.com/mpeg4/

    e l'MPG2?
    http://www.apple.com/quicktime/products/mpeg2playb.../

    Produttività:
    http://www.apple.com/applescript/quicktime/

    Realtà Virtuale:
    http://www.apple.com/quicktime/products/qt/overvie...
    http://www.apple.com/quicktime/gallery/cubicvr/

    iTunes si basa tutto su QT:
    http://www.apple.com/mpeg4/aac/

    Multimedialità ed interattività:
    http://www.apple.com/quicktime/products/qt/overvie...

    Per non parlare della versatilità e della potenza che Qt conferisce ai software pro:
    http://www.apple.com/finalcutpro/
    http://www.apple.com/finalcutpro/compressor.html
    http://www.apple.com/finalcutpro/capture.html
    http://www.apple.com/dvdstudiopro/
    http://www.apple.com/shake/


    ...come sparare sulla croce rossa.... Occhiolino

    Fan Apple
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > > Non c'è bisogno di provare
    > > QuikTime
    > > > per capire che la Apple è
    > anni
    > > luce
    > > > avanti a tutti gli altri !
    > >
    > > in cosa quicktime sarebbe meglio
    > rispetto ad
    > > altri?
    >
    > Puoi già creare contenuti per
    > telefoni di 3a generazione con WMP? NO...
    > con QT si:
    > www.apple.com/mpeg4/3gpp /
    >
    > Quanti formati audio/video puoi leggere con
    > WMP?
    > www.apple.com/quicktime/products/qt/specifica
    >
    > WMP supporta mp4?
    > www.apple.com/mpeg4 /
    >
    > e l'MPG2?
    > www.apple.com/quicktime/products/mpeg2playbac
    >
    > Produttività:
    > www.apple.com/applescript/quicktime /
    >
    > Realtà Virtuale:
    > www.apple.com/quicktime/products/qt/overview/
    > www.apple.com/quicktime/gallery/cubicvr /
    >
    > iTunes si basa tutto su QT:
    > www.apple.com/mpeg4/aac /
    >
    > Multimedialità ed
    > interattività:
    > www.apple.com/quicktime/products/qt/overview/

    divx? xvid? no? bleah!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > divx? xvid? no? bleah!

    Nativamente NO...ma ci sono i codec per i DIVX
    Io utilizzo VLC e Mplayer....e mi trovo bene.

    Non confondere un semplice lettore di files divx con un player per l'authoring multimediale (Quicktime).
    non+autenticato
  • ? E con un tool di editing. Io per i dvx, gli xvid ecc. uso il codec ffusion È più performante e versatile di 3ivx e di divx5. Per fixxare l'audio, quando serve, uso DivX Doctor II, scaricabile al sito:

    http://www.3ivx.com

    Se ho problemi uso Vlc, che (digerisce di tutto) è ancora più versatile e paurosamente configurabile (alludo alla versione 7). Ma anche lui, come Real e Wmp è un "semplice" player o poco piu.

    QuickTime lavora a un livello di astrazione in più e può "concertare" in un unico documento .mov tantissime cose.
    Per esempio si può sottotitolare un filmato in un livello testo separato e sovrapposto.
    Si può incorporare un filmato nel televisore del salotto di un panorama 360°.
    Si possono creare maschere, includere flash, link a siti web, realizzare animazioni e giochini, tutto su differenti layers. Per i più evoluti si può anche ricorrere alla programmazione, in un linguaggio abbastanza intuitivo.
    Poi la comodità di tenere tutti i pezzi separati e riprodurre il tutto con un .mov "madre" di pochi kB che richiama i vari .mov, .txt, .swf ecc.
    Supporta il drag'n'drop, cosa non da poco.
    Permette l'incollaggio "stirato" di tracce audio e video, comodo per sincronizzare certi film: si "stira" l'audio sopra il video (Edit>Add Scaled).

    Insomma...
    Certo che se si pensa a QuickTime come un banale player, magari *sembra* un po' scarno, ma di carne al fuoco ce n'è tanta. E di quella buona, anche.

    Suggerisco di inserire la keyword e sbloccarlo. Diventa versione Pro (lo è già, ma "col limitatore"). Aggiornate i vari componenti, anche di terze parti. Poi date un'occhiata ai menù.
    C'è tantissima roba in più. Il Menù "File>Export..." è impressionante: c'è anche Kinoma per PalmOS!

    Tutto questo c'è anche su QT per Windows.
    Possibile che chi sparla di QT non sia mai andato oltre il play-pausa-stop-volume-su, volume-giu???

    Dice il saggio: "Perlustrare, poi parlare".
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > divx? xvid? no? bleah!


    sei proprio un troll non te ne è ***gato nulla di quello che ho scritto, hai solo cercato quello che mi ero dimenticato di inserire....

    tiè, qui ci trovi il codec Dvix per QuickTime
    http://www.divx.com/divx/mac/

    quello xvid cercatelo: www.google.com

    ...fare un discorso serio con gente come te è impossibile...
    addio troll.

    Fan Apple
    non+autenticato
  • > Puoi già creare contenuti per
    > telefoni di 3a generazione con WMP? NO...
    > con QT si:
    > www.apple.com/mpeg4/3gpp /

    non ho mai provato, ma non credo che ci siano problemi di codec su windows.

    > Quanti formati audio/video puoi leggere con
    > WMP?
    > www.apple.com/quicktime/products/qt/specifica

    tutti.

    > WMP supporta mp4?
    > www.apple.com/mpeg4 /

    da anni.

    > e l'MPG2?
    > www.apple.com/quicktime/products/mpeg2playbac

    idem.

    > Produttività:
    > www.apple.com/applescript/quicktime /
    > Realtà Virtuale:
    > www.apple.com/quicktime/products/qt/overview/
    > www.apple.com/quicktime/gallery/cubicvr /
    > iTunes si basa tutto su QT:
    > www.apple.com/mpeg4/aac /
    > Multimedialità ed
    > interattività:
    > www.apple.com/quicktime/products/qt/overview/

    > Per non parlare della versatilità e
    > della potenza che Qt conferisce ai software
    > pro:
    > www.apple.com/finalcutpro /
    > www.apple.com/finalcutpro/compressor.html
    > www.apple.com/finalcutpro/capture.html
    > www.apple.com/dvdstudiopro /
    > www.apple.com/shake /

    o i problemi che crea su windows......

    > ...come sparare sulla croce rossa....Occhiolino

    tutto quello che hai citato e' normale sotto windows.
    Quicktime e' da evitare sotto windows in quanto crea un bel po di problemi.
    Sara' colpa come al solito di windows....
    non+autenticato
  • Personalmente trovo che Realplayer e Quicktime siano probabilmente i due software multimediali piu` buggati, invasivi e inefficienti. Non oso pensare a cosa possa saltar fuori unendo i loro lati "migliori"...Perplesso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Personalmente trovo che Realplayer e
    > Quicktime siano probabilmente i due software
    > multimediali piu` buggati, invasivi e
    > inefficienti. Non oso pensare a cosa possa
    > saltar fuori unendo i loro lati
    > "migliori"...Perplesso
    Boh per Real ti do ragione il player è una cosa agghiacciante e farcita di spyware fino all'osso, dall'altro lato non so, mi pare che qui non si parli di quicktime, ma del formato AAC mpeg-4 usato da iTunes


  • - Scritto da: Anonimo
    > Personalmente trovo che Realplayer e
    > Quicktime siano probabilmente i due software
    > multimediali piu` buggati, invasivi e
    > inefficienti

    su OSX girano splendidamente, forse su win fanno schifo per via del sistema operativo ma alla fine siete solo utenti micros~1, non vale la pena ottimizzare roba che userete voi che non distinguete la m***a da una sacher tortA bocca aperta

    ciaoooooo

    Fan Apple
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Troll

    si' ma quando ce vo ce vo
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > si' ma quando ce vo ce vo

    si ma quando sei Troll sei Troll
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Personalmente trovo che Realplayer e
    > Quicktime siano probabilmente i due software
    > multimediali piu` buggati, invasivi e
    > inefficienti. Non oso pensare a cosa possa
    > saltar fuori unendo i loro lati
    > "migliori"...Perplesso

    Io ci aggiungerei in testa Uindos Media Player.


    VLC rulezzzSorride
  • Ciao Memo,
    Leggendo i tuoi post ho vistgo che citi spesso VideoLan e Vlc, ho dedicato solo una sera a studiarlo per usarlo su spaghettilearning ma mi sono fermato in quanto mi è parso di capire che il server stremma un segnale che è interpretabile solo da Vlc e non da altri player, è così o sono io che sono rinco?
    Ciao e grazie
    Cla!
    cla
    397

  • - Scritto da: cla
    > Ciao Memo,
    > Leggendo i tuoi post ho vistgo che citi
    > spesso VideoLan e Vlc, ho dedicato solo una
    > sera a studiarlo per usarlo su
    > spaghettilearning ma mi sono fermato in
    > quanto mi è parso di capire che il
    > server stremma un segnale che è
    > interpretabile solo da Vlc e non da altri
    > player, è così o sono io che
    > sono rinco?
    .....si A bocca aperta a parte gli scherzi, VLC è programma particolare, in grado di creare stream (famola semplice) come il fratello videolan server, ma è anche un'ottimo player per DVD DIVX VCD mpg avi mp3 wmv etc etc.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Personalmente trovo che Realplayer e
    > Quicktime siano probabilmente i due software
    > multimediali piu` buggati, invasivi e
    > inefficienti. Non oso pensare a cosa possa
    > saltar fuori unendo i loro lati
    > "migliori"...Perplesso

    E comunque questo vale per uindos, su Mac girano entrambi a meraviglia, piccoli, snelli ed efficienti.

    Certo mai quanto MplayerOSX... comuqnue nettamente meglio che su uindos.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Personalmente trovo che Realplayer e
    > Quicktime siano probabilmente i due software
    > multimediali piu` buggati, invasivi e
    > inefficienti. Non oso pensare a cosa possa
    > saltar fuori unendo i loro lati
    > "migliori"...Perplesso

    Peccato che TU conosci solo il lettore in windows....
    le potenzialità di Quicktime non sai neanche cosa siano.

    http://www.apple.com/quicktime/products/qt/

    studia...non confondere Quicktime WMP per cortesia...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)