Mai usare il portatile in vasca

Questo il messaggio delle autorità britanniche che hanno bloccato uno spot di Creative pensato per promuovere delle nuove casse, uno spot considerato pericoloso. Ma il voltaggio di un laptop non uccide

Londra - Non è sopravvissuto a lungo sul mercato britannico un curioso spot di Creative Labs con cui viene pubblicizzato un nuovo prodotto audio, una SoundBlaster pensata nello specifico per i portatili. L'autorità regolamentare inglese sulla pubblicità, l'ASA, ha infatti bloccato lo spot ritenendo che potesse rivelarsi pericoloso per il pubblico.

Il motivo va ricercato nel fatto che con il titolo "Immergiti... nel suono", lo spot ritraeva una donna in una vasca da bagno che si rilassa mentre ascolta la musica del suo laptop e gioca, ascolta film, immersa in un clima da bollicine di sapone e tecnologia.

Secondo l'ASA, che in questo senso, stando a The Register,avrebbe ricevuto una segnalazione da un consumatore, lo spot è rischioso perché potrebbe indurre chi lo guarda ad utilizzare dispositivi elettrici ed elettronici in un luogo ad alto rischio come il bagno, magari per immergersi nella vasca. In quel caso, viene detto, il rischio di un incidente elettrico che possa rivelarsi fatale diviene altissimo.
Creative ha reagito alla decisione spiegando che naturalmente non è in alcun modo propria intenzione spingere qualcuno ad agire in modo folle e si è dichiarata non d'accordo sul fatto che lo spot sia stato considerato "irresponsabile".

L'azienda ha infatti sottolineato che "non si trattava di una rappresentazione di vita reale ma solo di una metafora per l'immersione acustica, un termine utilizzato dai giocatori su PC per descrivere l'esperienza della tecnologia audio surround".

Secondo Creative, inoltre, usare il portatile nel bagno non è poi così pericoloso visto che si tratta di dispositivi che operano ad un basso voltaggio anche se connessi alla corrente.
TAG: hw
59 Commenti alla Notizia Mai usare il portatile in vasca
Ordina
  • possiedo un notebook che funziona con Volt 18,5 e Ampère 2,7. Chiedo se possa funzionare con un adattatore con un uscita di 3,5A e voltaggio a scelta di 18 o 19.non vi é il pericolo che si danneggi il computer? grazie
    non+autenticato
  • Carissimi,
    un semplice esperimento. Prendete una comune "innocua" pila a 9 volt (quelle quadrate con attacco a bottone in alto). Fatevi una doccia e, ancora bagnati, appoggiatevi davanti e dietro due grosse piastre metalliche bagnate, in modo da trovarvi in una specie di "sandwich". Collegate la pila a ognuna delle due lastre, e se vi va bene ci rimanete secchi. Purtroppo la pila si scarica completamente in modo istantaneo e dovete buttarla via, se siete ancora vivi.

    Questo esempio mi è stato gentilmente fornito dal mio professore universitario di Elettrotecnica (40 e passa anni di servizio, non è certo un cretino).

    Questo per dire di non sottovalutare la corrente.

    :)
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Carissimi,
    > un semplice esperimento. Prendete una comune
    > "innocua" pila a 9 volt (quelle quadrate con
    > attacco a bottone in alto). Fatevi una
    > doccia e, ancora bagnati, appoggiatevi
    > davanti e dietro due grosse piastre
    > metalliche bagnate, in modo da trovarvi in
    > una specie di "sandwich". Collegate la pila
    > a ognuna delle due lastre, e se vi va bene
    > ci rimanete secchi. Purtroppo la pila si
    > scarica completamente in modo istantaneo e
    > dovete buttarla via, se siete ancora vivi.
    >
    > Questo esempio mi è stato gentilmente
    > fornito dal mio professore universitario di
    > Elettrotecnica (40 e passa anni di servizio,
    > non è certo un cretino).
    >
    > Questo per dire di non sottovalutare la
    > corrente.
    >
    >Sorride

    non è possibile in quanto le pile odierne integrano protezioni per evitare flussi (amperaggi) eccessivi.... immagino (altrimenti sai le esplosioni?)


    se fosse possibile, dovresti provare a prendere una pila 9v, cortocircuitarla, e vederla esplodere.

    (diventa molto calda, ma almeno ci vogliono 20secondi )
  • In un mondo pazzo, forse questa è l'unica notizia che merita di essere letta oggi...oltre ad essere un consiglio prezioso per tutti.
    non+autenticato
  • ...allora, dopo "non versatevi addosso il caffe' bollente", ci stiamo dicendo di "non immergere un portatile nella vasca da bagno".
    Cio' e' altamente pedagogico e civile. Di conseguenza, e' urgente scrivere alla Porsche, alla Lamborghini e alla Ferrari e ad un'altra ventina di case minori, quali BMW, Mercedes, Alfa Romeo... Devono applicare una scritta incancellabile sul volante che dica: "Attenzione, alto pericolo di morte in caso di scontro frontale contro un muro a velocita' superiori a 200 km/h".A bocca aperta

    --
    Ciao,
    Speck

  • - Scritto da: the_speck
    > ...allora, dopo "non versatevi addosso il
    > caffe' bollente", ci stiamo dicendo di "non
    > immergere un portatile nella vasca da
    > bagno".
    > Cio' e' altamente pedagogico e civile. Di
    > conseguenza, e' urgente scrivere alla
    > Porsche, alla Lamborghini e alla Ferrari e
    > ad un'altra ventina di case minori, quali
    > BMW, Mercedes, Alfa Romeo... Devono
    > applicare una scritta incancellabile sul
    > volante che dica: "Attenzione, alto pericolo
    > di morte in caso di scontro frontale contro
    > un muro a velocita' superiori a 200 km/h".
    >A bocca aperta
    >
    > --
    > Ciao,
    > Speck

    Ho di Meglio!
    Pretendo che sul COFANO di tutte le automobili costruite dalla data odierna compaia un grosso rettangolo nero con inscritto all'interno:

    IL MONOSSIDO DI CARBONIO
    UCCIDE

    e dall'altra parte (sul cofano posteriore)...

    IL BENZENE
    DELLA BENZINA VERDE
    PROVOCA
    CANCRO
    MORTALE
    AI POLMONI

    e sulle fiancate:

    LE SOSTANZE INCOMBUSTE
    DELLO SCARICO
    DANNEGGIANO LE ARTERIE
    E PROVOCANO
    INFARTO
    ED ICTUS

    per non parlare di, tanto per dire, questo lo si potrebbe scrivere sui perimetri di tutte le basi militari?

    LO STRONZIO 90
    CHE AVETE NELLE OSSA
    CE L'ABBIAMO MESSO NOI
    COI TEST NUCLEARI

    non+autenticato

  • - Scritto da: the_speck
    > ...allora, dopo "non versatevi addosso il
    > caffe' bollente", ci stiamo dicendo di "non
    > immergere un portatile nella vasca da
    > bagno".
    > Cio' e' altamente pedagogico e civile. Di
    > conseguenza, e' urgente scrivere alla
    > Porsche, alla Lamborghini e alla Ferrari e
    > ad un'altra ventina di case minori, quali
    > BMW, Mercedes, Alfa Romeo... Devono
    > applicare una scritta incancellabile sul
    > volante che dica: "Attenzione, alto pericolo
    > di morte in caso di scontro frontale contro
    > un muro a velocita' superiori a 200 km/h".

    Beh... in effetti mi risulta che la Porsche abbia appunto perso una causa perchè un suo cliente si è schiantato e nel libretto di istruzioni delle sue vetture non c'era scritto che vista l'alta potenza dei motori delle sue macchine bisognava guidare con una certa prudenza...
    non+autenticato
  • > Beh... in effetti mi risulta che la Porsche
    > abbia appunto perso una causa perchè
    > un suo cliente si è schiantato e nel
    > libretto di istruzioni delle sue vetture non
    > c'era scritto che vista l'alta potenza dei
    > motori delle sue macchine bisognava guidare
    > con una certa prudenza...

    Immagino, con scarsa fantasia, che sia una roba successa in AMMeriGa (cfr. "Il gatto nel microonde"), ameno luogo in cui la gente gira armata ma non può raccontare barze del tipo "Cos'è quella cosa gialla che spingi un pulsante e diventa rossa? Risposta: un canarino nel frullatore".
  • Premessa: "prendere la scossa" è pericoloso per le creature del siGGnore poichè causa la "tetanizzazione" dei muscoli, tra i quali quello cardiaco. Essa altro non è che la contrazione spasmodica di dette fibre muscolari e, se uno può eventualmente per qualche secondo anche sospendere l'attività di scaccolamento del naso, si mormora che il cuore se ne possa invece avere a male.
    Inoltre per quanto riguarda il cuore si può avere la fibrillazione ventricolare, anche se essenzialmente ciò è tipico di un contatto diretto a livello del torace.
    (poi ci sarebbero anche le ustioni, ma non divaghiamo...)

    La tensione (simbolo "V") si esprime in Volt (simbolo unità di misura "V"), la corrente (simbolo "I") in Ampere (simbolo unità di misura "A") , la resistenza (simbolo "R") in Ohm (simbolo unità di misura Omega oppure anche lo stesso "Ohm").
    La resistenza lega tensione e corrente così:
    R = V / I
    quindi anche I = V / R
    ovvero, attraverso una resistenza da 1 ohm cui è applicato 1 Volt ai capi fluisce una corrente di 1 Ampere.

    La soglia di percezione alla frequenza di 50 Hz è all'incirca 0,5 mA (milliAmpere, la millesima parte di un Ampere), mentre effetti patologici pur reversibili iniziano a manifestarsi attorno ai 10 mA applicati per almeno 5 secondi (500 mA se il tempo non supera i 20 millisecondi). Oltre questi valori conviene non aver dato un gran acconto ordinando il Porsche...
    Va detto che all'aumentare della frequenza gli effetti diminuiscono in modo esponenziale e convenzionalmente si usa ri-calcolare il limite di rischio moltiplicando i milliampere per i chilohertz (10 mA a 50 Hz fanno male quanto 200 mA a 1000 Hz).

    Dato che la resistenza tipica del corpo umano può andare da 100 (mano-torace) a 2000 ohm (mano-mano), nel caso del famoso asciugacapelli dentro la vasca da bagno si può avere un effettivo rischio in quanto si è soggetti ad una tensione di 220 V (50 Hz) che produce 2,2 A di corrente... l'effetto positivo di tutto ciò è che poi si captano i pensieri delle donne, come Mel Gibson.
    Oppure scatta il "salvavita", ovvero il dispositivo che da bravo ragioniere fa il conto dei profitti/perdite tra quanto scorre nel filo della fase e quello del neutro e se vede uno scostamento superiore a X interviene (infatti si chiama "interruttore differenziale"... quello che scatta per sovraccarico massimo è il magnetotermico e se si dovesse dipendere solo da quello, con 16 A in casa c'è da augurarsi di non aver ordinato, col Porsche, anche la roulotte...)
    "X" nelle abitazioni dei contribuenti vale circa 30 mA e si usa X per valori inferiori solo in applicazioni mediche.

    Ciò premesso, la possibilità di fulminarsi col laptop è estremamente bassa, sia perché i 100 V del backlit sono ad alta frequenza, sia perchè sono in gioco pochissimi milliampere. Augh, così il Gran Capo IEC 601.1 e 46/90 hanno parlato...


  • > Ciò premesso, la possibilità
    > di fulminarsi col laptop è
    > estremamente bassa, sia perché i 100
    > V del backlit sono ad alta frequenza, sia
    > perchè sono in gioco pochissimi
    > milliampere. Augh, così il Gran Capo
    > IEC 601.1 e 46/90 hanno parlato...
    Questo ovviamente se il pirla immerso nella vasca NON ha le batterie basse e quindi pensando bene di unire l'utile al dilettevole attacca il portatile al caricabatterie...
    Selezione naturaleSorride
    non+autenticato
  • > Selezione naturaleSorride

    Comincio ad averne un po' le Fan AppleFan Apple piene della selezione naturale, vedendo che le veline continuano ad andare coi calciatori e (quel che è peggio) mia moglie rimanere con me...

  • - Scritto da: johndoe

    > .... e (quel che è peggio) mia moglie rimanere con me...

    Ho anch'io lo stesso problema, parliamone!

    Schiz Troll
    non+autenticato
  • > Questo ovviamente se il pirla immerso nella
    > vasca NON ha le batterie basse e quindi
    > pensando bene di unire l'utile al
    > dilettevole attacca il portatile al
    > caricabatterie...

    Non importa, anche il caricabatterie esce in bassa tensione. Chiaro che se poi cade nell'acqua anche il caricabatterie...A bocca aperta
    non+autenticato
  • > > pensando bene di unire l'utile al
    > > dilettevole attacca il portatile al
    > > caricabatterie...
    >
    > Non importa, anche il caricabatterie esce in
    > bassa tensione. Chiaro che se poi cade
    > nell'acqua anche il caricabatterie...A bocca aperta

    Ho sentito dire di una volta che è caduto nell'acqua anche l'elettrauto...

  • - Scritto da: johndoe

    > Ho sentito dire di una volta che è
    > caduto nell'acqua anche l'elettrauto...

    Stava caricando una batteria?

    Schiz Troll
    non+autenticato
  • Si, ma quante Volt?

    Schiz Troll
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)