PCI s'aggiorna per l'ultima volta

In attesa dell'avvento del suo erede ufficiale, PCI Express, lo standard d'interconnessione PCI ha subito un aggiornamento destinato a fare da ponte fra questa e la prossima generazione di PC

Portland (USA) - Giunto al suo dodicesimo anno di etÓ, lo standard Peripheral Components Interconnect (PCI) Ŕ pronto a portare sui prossimi PC l'ultima versione di una tecnologia che, negli anni a venire, lascerÓ il posto a PCI Express.

Il consorzio PCI-SIG ha spiegato che la nuova major release 3.0 di PCI, che va a sostituire la precedente 2.3, completa la migrazione del bus PCI dalla tensione di codifica del segnale originaria, pari a 5 volt, a quella di 3,3 volt. Questo passaggio, iniziato con la versione 2.0, ha portato con sÚ anche un incremento della frequenza del bus e, di conseguenza, della velocitÓ massima di trasferimento dei dati.

La nuova versione dello standard supporta diverse varianti delle connessioni PCI convenzionali, fra cui PCI-X, Mini PCI e Low Profile PCI. Manca invece la compatibilitÓ con il suo erede, PCI Express, la cui tecnologia Ŕ stata profondamente riprogettata.
"Conventional PCI (il nome utilizzato dal PCI-SIG per distinguere il PCI tradizionale da PCI Express, ndr.) Ŕ una tecnologia matura che Ŕ stata abbondantemente messa alla prova durante lo scorso decennio. E' stata adattata alle ultime esigenze del mercato preservando la compatibilitÓ all'indietro e proteggendo gli investimenti che le aziende hanno fatto negli anni passati", ha affermato Tony Pierce, chairman del PCI-SIG.

La 3.0 sarÓ quasi certamente l'ultima major release dello standard PCI, farÓ da ponte fra l'attuale tecnologia di I/O utilizzata nei PC ed altri tipi di computer e quella PCI Express.
TAG: hw
7 Commenti alla Notizia PCI s'aggiorna per l'ultima volta
Ordina
  • Ma non era maglio passare subito a pci express
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma non era maglio passare subito a pci
    > express

    Quando proponi una cosa del genere prima chiediti l'impatto economico e tecnologico che avrebbe un passaggio repentino ad una nuova tecnologia.

    Non guardare solo al PC di casa, ma alle migliai di rack industriali, router, server e apparati con bus e schede PCI che gestiscono servizi e business.

    Prima di proporre un repentino passaggio, si dovrebbe pensare anche se saranno ancora facilmente disponibili tutte quelle schede di comunicazione e dedicate che ci sono oggi, e alle miriadi di PC, macchinari e server che le utilizzano.

    Poi bisogna anche pensare ai nuovi chipset che gestiranno PC Express ed alla loro compatibilita' con i sistemi operativi esistenti, e non parlo di Winzozz per l'uso casalingo ma di QNX, Linux, *BSD, WxWorks ecc. ecc. Che fanno girare servizi di ogni genere...

    Il PCI Express va' affiancato al PCI come 1-2 slot su una motherboard di medie dimensioni o 50% degli slot su una con molti slot.

    Il PCI pero' non e' un cattivo standard ed e' piu' che sufficiente per il 90% delle applicazioni attuali. Quelle che servono e per le quali e' stato pensato il PCI Express sono forse caratteristiche utili prima ancora che un vero incremento della velocita'... Parlo di basso consumo, messa in stand-by o spegnimento delle schede non usate un po' come si fa per monitor e harddisk, un hotplug piu' trasparente ed efficace ecc.

    --
    Ciao.
    Mr. Mechano
    mechano@punto-informatico.it
  • - Scritto da: Mechano

    > Il PCI pero' non e' un cattivo standard ed
    > e' piu' che sufficiente per il 90% delle
    > applicazioni attuali. Quelle che servono e
    > per le quali e' stato pensato il PCI Express
    > sono forse caratteristiche utili prima
    > ancora che un vero incremento della
    > velocita'... Parlo di basso consumo, messa
    > in stand-by o spegnimento delle schede non
    > usate un po' come si fa per monitor e
    > harddisk, un hotplug piu' trasparente ed
    > efficace ecc.

    Azz...
    scusate l' ignoranza ma per queste cose c'era bisogno di creare uno standard completamente diverso e incompatibile? Non potevano implementare queste caratteristiche in PCI?
    BOH...

  • - Scritto da: Alessandrox

    > scusate l' ignoranza ma per queste cose
    > c'era bisogno di creare uno standard
    > completamente diverso e incompatibile? Non
    > potevano implementare queste caratteristiche
    > in PCI?
    > BOH...

    evidentemente si!!
    ;)
    non+autenticato
  • ma se da 5 Volt che era, questo diventa a 3,3 Volt come fa ad essere compatibile coi precedenti???
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ma se da 5 Volt che era, questo diventa a
    > 3,3 Volt come fa ad essere compatibile coi
    > precedenti???
    Per i fissi fino alla PCI 2.2 ci sono i 5 Volt. Per i portatili (non so da quando) e per la PCI 2.3 (Marzo 2002) solo 3.3 V.
    PCI-X 2.0 (Luglio 2002) consente sia 5 che 3.3 Volt.
    Eh, purtroppo lo standard è incasinato parecchio, ad esempio universal PCI a a 64 bit supporta 5 e 3.3 volt con pin speciali per segnalare l'alimentazione...ma qua è meglio lasciar perdere.

    gg
    non+autenticato
  • non ho parole. le cose che dici mi fanno capire che sulla terra esistono primati che vanno su internet!:p
    non+autenticato