Convegno/ Dalla Carta ad Internet

A Roma

Roma - Il 6 maggio alle 10,30 in c.so Vittorio Emanuele II, 349, a Roma, si terrà l'incontro-convegno Dalla Carta a Internet, sottotitolo: "L?informazione alla prova dei nuovi media: chance di lavoro, di sviluppo e di indipendenza del giornalismo nell?era del digitale".

Nella sala "Walter Tobagi" della FNSI, l'incontro organizzato da Uomini e New Media affronterà, come si legge in una nota, "il delicato tema del futuro della comunicazione nell?era del digitale".

"L?80 % dei giovani tra i 18 e i 20 anni, secondo uno studio dell'Università dell'Illinois - spiega la nota - leggeranno informazione nei prossimi anni attraverso i media digitali. Ci si chiede quali saranno le conseguenze dell?avvento della multimedialità nei settori del giornalismo e della comunicazione, e quali ripercussioni sulla professione giornalistica e sullo sviluppo dell?editoria".
Partendo da questo dato e dall?esigenza di trovare equilibri, di fornire preparazione adeguata per la professione del giornalista, di stimolare una cultura giornalistica tecnologica adeguata ai tempi, il convegno, diviso in due sessioni, affronterà sia gli aspetti sociologici che quelli più prettamente tecnici: trasformazioni, linguaggi, possibilità nel giornalismo multimediale; ma anche i costi, le macchine, le competenze per realizzare contenuti sui nuovi media, da internet alla tv digitale.

Tra i partecipanti ai due incontri anche Ernesto Assante (La Repubblica), Mattia Losi (Il Sole 24 Ore), Elia Zamboni (Radio24 e Ventiquattroretv), Giovanni Valentini (La Repubblica) ed Enrico Pulcini (giornalista-consulente su nuovi media e Ict).
TAG: italia
3 Commenti alla Notizia Convegno/ Dalla Carta ad Internet
Ordina
  • Speriamo che facciano un bel pò di brainstorm e tirino fuori le migliori idee rivoluzionarie possibili. In modo che i giornalisti non debbano più sentire la pressione di qualche forza politica o major e simil... Dove non si potranno più censurare programmi , interviste, articoli o altro dalla TV o dai giornali.
    Sarebbe bello che comincino a sfruttare tutte le tecnologie che ora internet offre anche gratuitamente.
    Potrebbero usare i p2p per la distrubuzione di video o documenti. Se si vuole lo si potrebbe usare anche per distribuire documenti/registrazioni/simil di ogni tipo senza rischiare di poi essere identificiatiA bocca aperta (ma qui mi sa che è + che altro "fantascenza"Triste)
    Magari però ...Occhiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Speriamo che facciano un bel pò di
    > brainstorm e tirino fuori le migliori idee
    > rivoluzionarie possibili. In modo che i
    > giornalisti non debbano più sentire
    > la pressione di qualche forza politica o
    > major e simil... Dove non si potranno
    > più censurare programmi , interviste,
    > articoli o altro dalla TV o dai giornali.
    > Sarebbe bello che comincino a sfruttare
    > tutte le tecnologie che ora internet offre
    > anche gratuitamente.
    > Potrebbero usare i p2p per la distrubuzione
    > di video o documenti. Se si vuole lo si
    > potrebbe usare anche per distribuire
    > documenti/registrazioni/simil di ogni tipo
    > senza rischiare di poi essere identificiati
    >A bocca aperta (ma qui mi sa che è + che altro
    > "fantascenza"Triste)
    > Magari però ...Occhiolino
    10 e lode !!!
    non+autenticato
  • > 10 e lode !!!
    Facciamo 9, c'è scritto "identificiati", era più corretto "identificati"A bocca aperta