I font dei killer danno scandalo

Un sito mette a disposizione font realizzati partendo dalla grafia di celebri omicidi e killer professionisti, ma anche di capi di stato e dittatori. Scandalizzata l'associazione delle vittime americana

Web - John Dillinger, Jack lo squartatore, Lee Harvey Hoswald, sono solo tre dei numerosi omicidi e killer professionisti dalle cui grafie gli autori di Killer Fonts hanno voluto trarre una serie di font scaricabili online. Accanto a personaggi "oscuri" come questi si trovano anche font trat dagli scritti di Napoleone, Gengish Khan, Abe Lincoln, Benjamin Franklin e.. Buffalo Bill.

Per ogni "firma illustre" è offerta una fotografia e una biografia, con la descrizione dei crimini o dei meriti acquisiti in vita dai personaggi citati. Il costo di un set di font è di 9,95 dollari. Se se ne comprano tre si spendono 19,95 dollari e, gratis, viene offerto il set di O.J.Simpson. Da segnalare anche la presenza del set di Leonardo Da Vinci...

I fantasiosi personaggi che hanno realizzato il sito ora se la devono vedere, però, con le associazioni delle vittime di violenza e omicidio americane e canadesi, che si sono dette decisamente oltraggiate dalla vendita al pubblico via internet di questo genere di "beni".
Secondo l'Office for Victims of Crime l'iniziativa "è triste e patetica. Abbiamo paura al pensiero di chi potrebbe scaricare quei font". I suoi portavoce sostengono che gli autori del sito glorificano personaggi, come "il cannibale" Jeffrey Dahmer, per proprio profitto: "Si tratta di un insulto a tutte le vittime del crimine nel mondo".
TAG: mondo