2004, ecomm per trilioni di dollari

Cifre paperopolesi per il commercio elettronico secondo tutti i maggiori osservatori americani. Internet sarà terreno di scambio per quantità impressionanti di beni e servizi

Web - Se le cifre saranno confermate dalla storia dei prossimi anni, significherà che le aspettative riposte in Internet da governi e imprese dovrebbero essersi realizzate. Tre dei principali osservatori di rilevazione americani sembrano concordare sul fatto che nel 2004 il volume del commercio elettronico tra imprese si estenderà sull'ordine dei trilioni di dollari.

Il dato più completo arriva dal Gartner Group, secondo cui il mercato elettronico globale del business-to-business nel 2004 supererà i 7,3 migliaia di miliardi di dollari. Guardando al solo mercato americano, invece, Forrester Research indica per quell'anno quota 2,7 mila miliardi di dollari contro i 2,78 previsti dallo Yankee Group.

Le cifre sono così "spaventose" che nel suo rapporto, lo Yankee Group afferma: "Lo scetticismo di fronte a queste previsioni che includono più zeri di quanti ne possegga Bill Gates, è probabilmente la reazione più ovvia".
In effetti gli esperti di tutte e tre le società di rilevazione, da anni tra le più attente nell'analizzare lo sviluppo dei trend economici e non solo della rete, sottolineano che le previsioni non possono che essere "di massima", visto anche che il mercato attuale business-to-business non supera i 500 miliardi di dollari.