Sasser nato dai writer di Netsky

La rivendicazione dei virus writer si trova nel codice dell'ultimo Netsky, che gira spacciandosi come cura per Sasser. Gli untori si divertono con giochini di parole davvero pesanti per gli utenti

Roma - Sono gli untori della lunga e temibile serie di worm Netsky ad aver confezionato e diffuso Sasser e le varianti del worm che vengono intercettate in tutto il mondo. Ad affermarlo sono gli stessi virus writer che parlano di se stessi come dello Skynet Antivirus Team.

La rivendicazione è contenuta, tanto per cambiare, nella variante AC di Netsky, la 30esima edizione di un worm che, come noto, ha colpito e continua a colpire sistemi in tutto il mondo. Non è la prima volta che il codice di programmazione viene usato da questi writer per inviare messaggi al mondo.

Secondo esperti come quelli di LURHQ le dichiarazioni contenute in Netsky.AC sono credibili o quantomeno plausibili, anche alla luce del fatto che vi sarebbero singolari somiglianze nel codice di Netsky e in quello di Sasser. "Non si può mai individuare un autore dal codice - spiegano gli esperti del Lab - ma siamo sicuri che i due worm contengono anche codice simile". Che l'ipotesi sia credibile lo confermano anche le analisi di Trend Micro.
In Netsky.AC si legge:
"Hey, società antivirus, sapevate che abbiamo programmato noi il virus sasser? Si, è così. Perché lo avete chiamato sasser? Una dritta: compara il codice FTP-Server con quello di Skynet.V!! LooL! Noi siamo Skynet"

Come documentato nei lanci di SalvaPC, nei mesi scorsi una vera e propria Guerra dei Worm ha avuto luogo a spese degli utenti internet: bande rivali di writer si sono sfidati distribuendo codici aggressivi capaci di infettare decine di migliaia di computer non protetti.

Stando a Sophos, inoltre, il nuovo Netsky.AC si spaccia come cura per Sasser, inviandosi in email infette che sembrano spedite da società antivirus e che dovrebbero impedire la propagazione di Sasser.

"L'ultima variante di Netsky - spiega Sophos - si presenta come un'e-mail di una società antivirus, nella quale si avvisa che il proprio computer è stato infettato da Sasser, Netsky, Bagle, Blaster o da MyDoom. L'autore di Netsky sta cercando di far leva sulle paure degli utenti. La cosa peggiore da fare, infatti, è quella di lanciare il programma allegato".

Ieri, infine, c'è anche stato tempo per leggere sulle agenzie una frase attribuita a Claudio Manganelli, componente del CNIPA, il Centro nazionale per l'informatica nella pubblica amministrazione, e presidente del Comitato tecnico nazionale per la sicurezza informatica nelle comunicazioni, che avrebbe affermato: "Cio' che distingue il Sasser dagli altri virus è che non si propaga via email bensì attraverso i siti più comunemente visitati dagli utenti".

Di seguito pubblichiamo una nota informativa agli utenti diffusa nelle scorse ore da Microsoft Italia in merito alla diffusione di Sasser.
TAG: mondo
138 Commenti alla Notizia Sasser nato dai writer di Netsky
Ordina
  • Ho appena installato Zone Allarm su un Win2k server e devo dire che...:

    bello zone allaram, ma ci vuole una discreta conoscenza per usarlo a modo, che sfortunatamente non è alla portata di tutti... faccio un esempio... al primo riavvio mi ha chiesto: il programma slpd.exe vuole accedere ad internet, cosa vuoi fare??

    ...e che diavolo ne so! che cavolo è slpd.exe? un programma di sistema oppure un trojan?... un aiutino no?

    e poi ...per configurare il firewall...ci vuole non dico una laurea, ma un diplomino di informatica sicuro! se io volgio aprire una porta per ICQ (tanto per fare un esempio banale) che devo fare, oppure per la condivisione dei documenti su Windows?

    ...ma io dico questi programmatori Winzozz non lo hanno mai visto un Mac? ...è non parlo del Firewall integrato di Panther (che è di una semplicità disarmante, oltre che molto sicuro) ma anche del firewall integrato di MacOSX Server, un capolavoro di semplicità e praticità in grado di tirare su un Firewall per un server in pochi secondi!...

    mah... ogni volta che mi trovo ha dover eseguire operazioni che su Mac risultano banali (come tirare su un Firewall appunto) scopro che non lo sono altrettanto su Win (nonstante su Win ci siano cento volte più utonti, vista la percentuale di utilizzo, che su Mac)...

    che dire... Apple è avanti anni luce...

    Fan Apple
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ho appena installato Zone Allarm su un Win2k
    > server e devo dire che...:
    >
    > Apple è avanti anni luce...
    >

    ...per non parlare del fatto che Win2K me lo hanno venduto senza un firewall di sistema...alla faccia della sicurezza!!!

    Fan Apple
    non+autenticato
  • Credo che Linux e gli O.S. opensource come FreeBSD siano intrinsecamente piu' sicuri...
    Si lo so anche loro hanno vulnerabilita' ma le chiudono piu' in fretta e non hanno praticamente mai lo stesso livello di criticita' che anno per windows!
    In ogni caso rimane sempre almeno un buon motivo per usare l'open source se proprio devi o riesci a prendere un worm almeno lo prendi gratis!A bocca aperta
    non+autenticato
  • Rispondo a tutti quelli che nn hanno capito nulla dalla vita: il sistema operativo Microsoft 2000 Professional io l'ho pagato, con i miei soldi.

    I miei soldi non li faccio la notte.

    Il fatto di aver usufruito di un prodotto a pagamento, implica una sua certa affidabilità, se no lo possono pure dare freeware, come il solitario. Con la semplice differenza che, se si pianta il solitario, non muore nessuno, mentre se va a puttane tutta la rete di casa mia, del mio ufficio, o di chiunque altro, i cazzi sono amari e i soldi mandati a monte sono enormi. Moltiplicando il tutto per quegli utenti che hanno acquistato le varie licenze, voglio vedere il reale danno economico causato da Microsoft all'erario collettivo.

    Se io acquisto una macchina, una bella Fiat Punto, io devo avere la garanzia che suddetto prodotto funzioni, e mantenga le promesse scritte sul libretto stesso, cioè che vada a carburante, quale tipo di caburante, che utilizzi olio e così via. Se la macchina appena esce dal concessionario si pianta, io ho il diritto di averne un'altra, sicchè l'auto l'ho acquistata con i miei soldi.

    E questi soldi per acquistare la mia Fiat Punto, nn li faccio di notte, proprio come nn li faccio di notte quelli per pagare la licenza di W2k o XP.

    Che assistenza è una patch? per di più scaricabile a mia discrezione?

    Ma questi clienti, che hanno pagato per poter usufruire di un prodotto, li seguiamo o no?

    E poi, me la paga Microsoft la bolletta telefonica per scaricare la loro periodica patch per mettere una pezza in una falla del loro sistema operativo? Dico io, ma la falla è colpa mia o colpa loro?

    Siccome hanno il diritto d'autore sull'intero prodotto, perchè non lo curano sino alla decadenza del diritto stesso?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Rispondo a tutti quelli che nn hanno capito
    > nulla dalla vita: il sistema operativo
    > Microsoft 2000 Professional io l'ho pagato,
    > con i miei soldi.
    >
    > I miei soldi non li faccio la notte.

    Non credo che nessuno ti abbia detto che l'hai rubato...

    > Il fatto di aver usufruito di un prodotto a
    > pagamento, implica una sua certa
    > affidabilità, se no lo possono pure
    > dare freeware, come il solitario. Con la
    > semplice differenza che, se si pianta il
    > solitario, non muore nessuno, mentre se va a
    > puttane tutta la rete di casa mia, del mio
    > ufficio, o di chiunque altro, i cazzi sono
    > amari e i soldi mandati a monte sono enormi.
    > Moltiplicando il tutto per quegli utenti che
    > hanno acquistato le varie licenze, voglio
    > vedere il reale danno economico causato da
    > Microsoft all'erario collettivo.

    Come già detto sotto, la licenza non ti garantisce l'impossibilità che questi problemi si verifichino, ergo se non volevi pagare per avere un sistema bacato perché l'hai comprato? Windows 98 e 95 o NT non è che fossero meglio del 2000, anzi molto peggio, se avevi usato già questi perché hai voluto comprare il 2000?

    > Se io acquisto una macchina, una bella Fiat
    > Punto, io devo avere la garanzia che
    > suddetto prodotto funzioni, e mantenga le
    > promesse scritte sul libretto stesso,
    > cioè che vada a carburante, quale
    > tipo di caburante, che utilizzi olio e
    > così via. Se la macchina appena esce
    > dal concessionario si pianta, io ho il
    > diritto di averne un'altra, sicchè
    > l'auto l'ho acquistata con i miei soldi.
    >
    > E questi soldi per acquistare la mia Fiat
    > Punto, nn li faccio di notte, proprio come
    > nn li faccio di notte quelli per pagare la
    > licenza di W2k o XP.

    L'esempio non calza e non calzerà mai, è una brutta abitudine quella di voler sempre "fare l'esempio", porre "l'analogia", e su questo forum è pratica diffusa; il software è una cosa differente dalle altre.
    Cmq partecipo al gioco, se compri un antifurto e ti rubano comunque la macchina, chi ti rimborsa? l'assicurazione oppure il produttore dell'antifurto?

    > Che assistenza è una patch? per di
    > più scaricabile a mia discrezione?

    Cosa volevi che ti arrivasse un fattorino a portarti il dischetto con la patch? C'è windows update...usalo.

    > Ma questi clienti, che hanno pagato per
    > poter usufruire di un prodotto, li seguiamo
    > o no?

    Tappare i buchi è seguire i propri clienti (cero che sul "come" li tappano magari ci sarebbe da discutere...

    > E poi, me la paga Microsoft la bolletta
    > telefonica per scaricare la loro periodica
    > patch per mettere una pezza in una falla del
    > loro sistema operativo? Dico io, ma la falla
    > è colpa mia o colpa loro?

    In parte colpa loro, in parte di chi non si fa gli affari suoi e si diverte a scrivere e diffondere virus...

    > Siccome hanno il diritto d'autore
    > sull'intero prodotto, perchè non lo
    > curano sino alla decadenza del diritto
    > stesso?

    Qui hai ragione...cmq se vuoi un consiglio te lo do: se non vuoi avere rotture di scatole coi virus di qualunque natura e vuoi spendere poco o nulla, ci sono decine di distro Linux, non ti garantiscono la sicurezza neanche loro, ma almeno risparmi ed adesso come adesso stai al sicuro.


  • Come già detto sotto, la licenza non ti garantisce l'impossibilità che questi problemi si verifichino, ergo se non volevi pagare per avere un sistema bacato perché l'hai comprato? Windows 98 e 95 o NT non è che fossero meglio del 2000, anzi molto peggio, se avevi usato già questi perché hai voluto comprare il 2000?

    Il problema è che la licenza la paghi obbligatoriamente, come nel caso dell'acquisto di un portatile o di un desktop ove è già incluso il SO. Certo che ci sono stratagemmi per raggirarli ma sono troppo lunghi e noiosi da poter essere applicati da tutti.
    non+autenticato
  • >
    > Che assistenza è una patch? per di
    > più scaricabile a mia discrezione?
                                 ^^^^^^^^^^^^^^^

    ... ringrazia il cielo che il PC fa ancora una cosa perchè TU glielo hai detto, immagina se facesse tutto da solo...
    non+autenticato
  • D'accordo sulle debolezze di Windows non patchato e non antivirussato - firewallizzato ecc.. ma qui c'è gente che scrive:

    "Siamo al paradosso... Microsoft che mette una taglia.... s tutti noi chiedessimo i danni a MS per i danni procuratici a causa della propria negligenza, in 2 settimane chiuderebbe i battenti. Vorrei proprio sapere da che pulpito Microsoft possa pensare di poter mettere una taglia su chi ha sfruttato un proprio errore.
    Ragazzi, svegliamoci, ci lamentiamo se la Fiat fa macchine che dopo 2 settimane iniziano a fare strani rumori, per poi affidare tutti i nostri dati e le nostra capacità a SO bacati, lenti, instabili e maledettamente vulnerabili. E la vunerabilità l'ha creata chi ha progettato il sistema operativo, e non chi l'ha scoperta. I proporrei una taglia su Bill Gates"

    Che sarebbe come dire: "denunciamo la Fiat perché hanno fregato la mia nuova Punto aprendola dopo tre minuti"

    Che per caso si è rovesciato il principio di legalità da queste parti? I ladri sono i responsabili del "delitto" quanto lo sono gli idioti che scrivono virus. Ergo è giusta la taglia sugli idioti.

    Inutili le disquisizioni sullo stressante argomento "Linux contro Windows". Pericoloso infine osannare quelli (col simboletto dei pirati, per capirsi, poveri noi) che esultano ogni volta che emerge una vulnerabilità del sistema più diffuso al mondo.

    Un virus è come una bomba: colpisce una testa di cazzo e 10.000 poveri cristi ....

    Ciao a tutti.

    P.S. Ho installato Linux, MDK 10, bello, funziona. Speriamo che qualche imbecille non inventi un virus anche per lui...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | Successiva
(pagina 1/5 - 21 discussioni)