DVD, doppio layer ai nastri di partenza

Alcuni fra i più importanti produttori di supporti vergini sono pronti a iniziare la produzione in volumi dei DVD a doppio layer, dischi capaci di contenere fino a 8,5 GB di dati. In arrivo anche i primi masterizzatori compatibili

Taipei (Taiwan) - I maggiori produttori di dischi ottici stanno per dare il via alla produzione in massa dei nuovi DVD a doppio layer (DL), supporti in formato DVD+R e DVD-R capaci di memorizzare 8,5 GB di dati, una quantità quasi doppia rispetto all'attuale generazione di DVD registrabili.

Secondo quanto riportato da DigiTimes.com, Sony e le taiwanesi Ritek e CMC Magnetics hanno comunicato l'avvio della produzione di dischi a singola faccia e doppio layer per la fine di questo trimestre o all'inizio del prossimo, più o meno in concomitanza con l'introduzione sul mercato dei primi masterizzatori compatibili con il nuovo formato.

"Il livello dei prezzi dei DVD+R DL potrebbe non scendere così velocemente come quello dei dischi DVD+R/RW", ha affermato DigiTimes. Fra le motivazioni vi sarebbe il fatto che Philips e Pioneer hanno adottato termini di licenza più restrittivi per i supporti DVD+R DL rispetto a quelli applicati ai DVD+R/-R, una fattore che metterebbe fuori gioco i produttori più piccoli a danno della concorrenza.
Al momento non si conosce ancora il prezzo d'ingresso dei DVD DL, ma inizialmente potrebbero costare più del doppio rispetto ad un DVD registrabile da 4,7 GB di marca: i produttori taiwanesi hanno comunque fatto sapere di voler adottare una politica dei prezzi più aggressiva rispetto a quella applicata dai rivali giapponesi.

I primi dischi dual layer a diffondersi sul mercato saranno quelli in formato DVD+R, questo per il motivo che la DVD+RW Alliance è stata la prima, lo scorso anno, ad includere nel proprio standard la specifica DVD 9: il maggiore contributo allo sviluppo della tecnologia DVD+R DL è stato dato da Philips e dal produttore di supporti ottici Mitsubishi Kagaku Media (Verbatim).

I DVD a doppio layer hanno una sola faccia registrabile e due strati (layer) di materiale organico. Per leggere e scrivere i dati le unità DVD devono focalizzare il laser su uno dei due strati: questo è possibile perché il primo strato è semitrasparente e, quindi, può essere attraversato dal raggio laser.

Il DVD Forum, il consorzio che promuove il formato DVD-R/-RW, non ha ancora finalizzato una specifica per i dischi a doppio layer, tuttavia questa dovrebbe arrivare nei prossimi mesi e basarsi su di una tecnologia già messa a punto da Pioneer, la più grande sostenitrice del formato DVD-R/RW.

Ancora una volta, a distinguere gli standard DVD+R e DVD+R a doppio layer saranno pochi dettagli tecnici.
TAG: hw
40 Commenti alla Notizia DVD, doppio layer ai nastri di partenza
Ordina
  • COSA CI MASTERIZZIAMO SE NON SI PUO' SCARICARE E CONDIVIDERE NULLA???lFORSE le ricette di cucina o forse le foto di quando eravamo piccoli oppure tutte le gazzette dello sport dal 1832 a oggi??? SI TENGANO PURE I CD E I MASTERIZZATORI ANCHE A 15 GIGA...
    MA SE SPERANO CHE IO COMPRI UN CD POSSONO CREPARE.
    non+autenticato
  • Ciao a Tutti,
    a quanto pare si sta avvicinando uno di quei momenti in cui vale la pena fare il salto avanti.
    Non ho mai comperato un Masterizzatore DVD perche` sapevo che erano gia` in Progetto i DVD DL e quindi ho preferito aspettare tenendomi un buon Masterizzatore CD, anzi, Ottimo devo dire.
    Ora, se tutto va bene, entro la fine dell'anno, potrei iniziare a pensare di sostituirlo con un bel Masterizzatore DVD DL, magari aspettero` anche l'inizio del 2005 cosi` magari i prezzi calano, non si sa mai, comunque, il Masterizzatore CD, almeno per me, sta per andare in pensione.
    Era ora che arrivasse qualcosa di nettamente superiore ed avanzato.
    DISTINTI SALUTI
    Crazy
    1945

  • - Scritto da: Crazy
    > Ciao a Tutti,
    > a quanto pare si sta avvicinando uno di quei
    > momenti in cui vale la pena fare il salto
    > avanti.
    > Non ho mai comperato un Masterizzatore DVD
    > perche` sapevo che erano gia` in Progetto i
    > DVD DL e quindi ho preferito aspettare
    > tenendomi un buon Masterizzatore CD, anzi,
    > Ottimo devo dire.
    > Ora, se tutto va bene, entro la fine
    > dell'anno, potrei iniziare a pensare di
    > sostituirlo con un bel Masterizzatore DVD
    > DL, magari aspettero` anche l'inizio del
    > 2005 cosi` magari i prezzi calano, non si sa
    > mai, comunque, il Masterizzatore CD, almeno
    > per me, sta per andare in pensione.
    > Era ora che arrivasse qualcosa di nettamente
    > superiore ed avanzato.
    > DISTINTI SALUTI

    Anche io sono d'accordo, l'unica cosa è che in macchina ho un lettore di Mp3 che legge CD e non DVD, quindi le raccolte di mp3 saranno destinare a restare su CD-R... chissà se magari qualche ditta furba vorrà fare degli impianti stereo con supporto DVD+R/RW DL...
  • E i cd audio? I miei amati CD-R avranno ancora un bel po' per uscire definitivamente dal mercato.
    Anche perchè ho appena comprato un lettore MP3... e non vorrei averci preso una sola!!
  • Non capisco, questi supporti sono senza senso.
    Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i prototipi esistono da un pezzo), si parla di dischi olografici da 300Gb nel 2005 (http://punto-informatico.it/p.asp?i=47947), Fluorescent Media parlava tempo fa di supporti da 1000Gb a disco.Deluso

    Mi spiegate che senso ha far uscire sul mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno sono vecchi)?
    Solo ragioni commerciali.Triste

    E gli allocchi esultano.Triste

  • - Scritto da: Presid. Scrocco
    > Non capisco, questi supporti sono senza
    > senso.
    > Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i prototipi
    > esistono da un pezzo), si parla di dischi
    > olografici da 300Gb nel 2005
    > (punto-informatico.it/p.asp?i=47947 ),
    > Fluorescent Media parlava tempo fa di
    > supporti da 1000Gb a disco.Deluso

    si, ma queste tecnologie non sono ancora mature per il lancio commerciale, i masterizzatori di dvd sono già a portata di tutti...

    > Mi spiegate che senso ha far uscire sul
    > mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno
    > sono vecchi)?
    > Solo ragioni commerciali.Triste

    1) perché tra un anno non saranno ancora vecchi.
    2) perché non saranno poi così costosi, l masterizzatori compatibili costeranno solo un pò di più ed i supporti inizialmente il doppio mantenendo quindi il rapporto prezzo/gigabyte identico all'attuale.
    3) i dvd dual layer consentiranno di effettuare copie 1:1 dei dvd video, seppur illegale ti lascio immaginare quante persone potranno essere interessate a questo....
  • - Scritto da: maciste
    >
    > - Scritto da: Presid. Scrocco
    > > Non capisco, questi supporti sono senza
    > > senso.
    > > Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i
    > prototipi
    > > esistono da un pezzo), si parla di
    > dischi
    > > olografici da 300Gb nel 2005
    > > (punto-informatico.it/p.asp?i=47947 ),
    > > Fluorescent Media parlava tempo fa di
    > > supporti da 1000Gb a disco.Deluso
    >
    > si, ma queste tecnologie non sono ancora
    > mature per il lancio commerciale, i
    > masterizzatori di dvd sono già a
    > portata di tutti...
    >

    ma non lo sono per motivi tecnici (palla) oppure per motivi commerciali di maggior spremitura?

    > > Mi spiegate che senso ha far uscire sul
    > > mercato supporti a 8 giga (che tra 1
    > anno
    > > sono vecchi)?
    > > Solo ragioni commerciali.Triste
    >
    > 1) perché tra un anno non saranno
    > ancora vecchi.

    solo perché ritarderanno ad hoc l'uscita di nuove tecnologie

    > 2) perché non saranno poi così
    > costosi, l masterizzatori compatibili
    > costeranno solo un pò di più
    > ed i supporti inizialmente il doppio
    > mantenendo quindi il rapporto
    > prezzo/gigabyte identico all'attuale.

    se uscissero le nuove tecnologie, questi masterizzatori costerebbero anche meno.

    > 3) i dvd dual layer consentiranno di
    > effettuare copie 1:1 dei dvd video, seppur
    > illegale ti lascio immaginare quante persone
    > potranno essere interessate a questo....

    i bluray consentono la registrazione digitale in formato hd-tv, se hai visto un film hdtv.... beh al confronto col dvd c'è un baratro, come tra dvd e vhs registrata.

    inoltre su bluray ci si possono mettere un bel po' di dvd!
  • Bè.. ma ovviamente.
    Nessun produttore ha voglia/convenienza di proporti la nuova tecnologia se può proporti ancora quella vecchia e guadagnarci.
    Piuttosto il problema IMHO è un altro: com'è che con il maturare di una tecnologia non migliora la qualità? (possiedo CD masterizzati 10 anni fa ancora leggibili al 100% e altri della stessa marca e stesso produttore che dopo 2 anni stanno perdendo dati a tutto andare).
    A me andrebbe benissimo anche restare a DVD singolo strato, però vorrei un supporto che mi da delle garanzie (non del tipo che me lo sostituiscono se si rivela fallato -chissenefrega-, del tipo che quel supporto è stato testato mediante invecchiamento artificiale in camera umida, sottoposto a sbalzi di calore, rigato ad hoc ..il tutto con un procedimento standard e mi viene garantita una certa % di difetti dopo un tempo x, un'altra dopo un tempo y e così via...un supporto certificato per la qualità).
    non+autenticato
  • Stanno facendo lo stesso con gli hard disk.
    Una volta duravano 8-10 anni in media, adesso la durata media è 3-4 anni (MTBF).
    Se non durassero così poco, mi dici chi, avendo comprato un 160Gb, comprerebbe un altro hard disk? Pochi. Contando che la maggior parte degli utenti di rado supera i 40Gb (se proprio non lavora con video o non è un duplicatore accanito).

    Perciò si devono rompere.
    Sappiamo benissimo che con le tecnologie attuali si potrebbero tranquillamente fare hd che durano 50 ani, ma la ragione è sempre la stessa: ci vogliono spremere.Triste

  • > Sappiamo benissimo che con le tecnologie
    > attuali si potrebbero tranquillamente fare
    > hd che durano 50 ani, ma la ragione è
    > sempre la stessa: ci vogliono spremere.Triste

    Anno 1993: Hard disk da 251 mb (0,251 gb): 560 mila lire
    Anno 2003: Hard disk da 80 gb: 74 euro, 125 mila lire circa.

    È inutile dire che invece del fatto che ci vogliono spremere, è peggiorata la qualità costruttiva, con materiali più scadenti, che magari ci fanno immagazzinare un sacco di dati ma sono più fragili. Fate cadere da una scrivania un hard disk di 10 anni fa e uno di oggi, e vedrete il vostro bel serial ata crepare come un dannato mentre su quello vecchio sarà in esecuzione Windows 3.1...

  • - Scritto da: Anonimo
    > Bè.. ma ovviamente.
    > Nessun produttore ha voglia/convenienza di
    > proporti la nuova tecnologia se può
    > proporti ancora quella vecchia e
    > guadagnarci.
    > Piuttosto il problema IMHO è un
    > altro: com'è che con il maturare di
    > una tecnologia non migliora la
    > qualità? (possiedo CD masterizzati 10
    > anni fa ancora leggibili al 100% e altri
    > della stessa marca e stesso produttore che
    > dopo 2 anni stanno perdendo dati a tutto
    > andare).
    > A me andrebbe benissimo anche restare a DVD
    > singolo strato, però vorrei un
    > supporto che mi da delle garanzie (non del
    > tipo che me lo sostituiscono se si rivela
    > fallato -chissenefrega-, del tipo che quel
    > supporto è stato testato mediante
    > invecchiamento artificiale in camera umida,
    > sottoposto a sbalzi di calore, rigato ad hoc
    > ..il tutto con un procedimento standard e mi
    > viene garantita una certa % di difetti dopo
    > un tempo x, un'altra dopo un tempo y e
    > così via...un supporto certificato
    > per la qualità).

    mi sembra evidente: l'ingresso delle ditte dedicate al settore entry-level crea una concorrenza verso il basso.
    la scarsa consapevolezza dell'utenza dei criteri qualitativi coi quali valutare gli acquisti fa si che i brand più affermati e qualitativi, ma anche giocoforza più costosi, non riescano a rientrare nei margini, e si trovano quindi costretti ad abbassare quanto più possibile i costi di produzione.

    Infatti quel che tu dici non accade che nel settore consumer: nel professionale la qualità è ben nota, perché chi vi è addetto all'acquisto ha tutte le conoscenze necessarie per stabilire cosa è più affidabile e cosa no. Di conseguenza la "qualità" esiste, ma con i prezzi del professionale. Prova a vedere quanto costa un controller scsi e un hdd da 36gb di quelli buoni, e capisci cosa intendo.

    Ci vorrebbe maggior tutela del consumatore, ad esempio obbligando i produttori ad esporre in maniera evidente sulle confezioni dei dati che rappresentino i "fattori qualitativi" del prodotto... ad esempio sono pochi i produttori di dischi dvd che dichiarano i loro media "Grade A+"... la maggior parte si affida alla solidità del proprio brand.. è ovvio che in questo ci marciano sia le grandi marche, che hanno la sicurezza di una certa clientela "attenta", sia le marche economiche, che contano nel fatto che la maggior parte dell'utonzia non sa cosa sia la differenza fra un masterizzatore Traxxdata e un Plextor. ( In lacrime io ero fra questi)


    per quanto concerne le tue esigenze, informati sui DVD-RAM, credo che facciano al caso tuo. Ciao!


    avvelenato che è stato utonto per tanto... In lacrime

  • - Scritto da: Presid. Scrocco
    > Mi spiegate che senso ha far uscire sul
    > mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno
    > sono vecchi)?

    Per il fatto che sono supportati dagli attuali lettori domestici

    > Solo ragioni commerciali.Triste
    >
    > E gli allocchi esultano.Triste
    non+autenticato

  • - Scritto da: Presid. Scrocco
    > Non capisco, questi supporti sono senza
    > senso.
    > Ci sono i DVD blu-ray da 27 Gb (i prototipi
    > esistono da un pezzo), si parla di dischi
    > olografici da 300Gb nel 2005
    > (punto-informatico.it/p.asp?i=47947 ),
    > Fluorescent Media parlava tempo fa di
    > supporti da 1000Gb a disco.Deluso
    >
    > Mi spiegate che senso ha far uscire sul
    > mercato supporti a 8 giga (che tra 1 anno
    > sono vecchi)?
    > Solo ragioni commerciali.Triste
    >
    > E gli allocchi esultano.Triste

    Qui non si tratta di essere allocchi o meno, hai presente
    quanto tempo ci è voluto perche il dvd standard cominciasse
    ad entrare seriamente nelle case degli italiani? Ora come
    Ora sviluppare un nuovo standard per quanto superiore
    come capacità e velocità che mercato avrebbe ?, la maggior
    parte della genta ha il lettore ( o il masterizzatore ) classico
    il vantaggio di questi dvd è che una volta masterizzati possono
    essere tranquillamente letti ( almeno cosi diconoSorride ) dai
    lettori tradizionali, se dovessimo seguire sempre l'ultima
    tecnologia uscita, dovremmo come minimo cambiare
    il lettori ( noi utenti ) e molte altre cose ( chi costruisce
    fisicamente i dvd ) almeno una volta l'anno.

    ciao.
  • A quanto ho capito, solo i lettori DVD per la tele li possono leggere, mentre i normali lettori DVD-ROM per computer no.

    Quindi? Quindi meglio i 27 giga. Un lettore da tavolo costa 45 euro, meglio ricomprare quello.;)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A quanto ho capito, solo i lettori DVD per
    > la tele li possono leggere, mentre i normali
    > lettori DVD-ROM per computer no.
    >
    > Quindi? Quindi meglio i 27 giga. Un lettore
    > da tavolo costa 45 euro, meglio ricomprare
    > quello.;)

    Eh, hai capito male...
    non+autenticato
  • sono unanimi su una cosa: sono lenti. almeno per ora. Il sony va a 2,4x...
    non+autenticato
  • CREDO che il liteon sia già in commercio, essedì l'ha in listino ma non so se hanno anticipato... non ci ho fatto caso se è in arrivo da sempre o se era disponibileSorride

    http://web.essedi.it/mainscheda.htm?&APP=W3E&CK=05...
    non+autenticato
  • Falso. Ad Aprile quelli di Essedi mi dissero, andai di persona, che il masterizzatore sarebbe arrivato durante la prima settimana di Maggio, adesso hanno gia' spostato per dopo la meta' del mese. In tutto il mondo non c'e' nessuno che lo abbia, stento a credere che Essedi sia la prima e quell'annuncio, cosi' "tempestivo", e' stato ripreso dai forum di mezzo mondo generando, immagino, un certo traffico...

    non ci vedo nulla di male in tutto cio', dopotutto Essedi chiaramente ha scritto "in arrivo", ma ti invido a non illuderti che sia domani
    non+autenticato

  • > arrivo", ma ti invido a non illuderti che
    > sia domani

    Infatti è da una settimana che è in vendita.
    Proprio ieri l'ho comprato e installato: va benissimo coi dischi SL, per i DL vedremo.

    :p
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)