DL Urbani, basteranno gli emendamenti?

Il senatore dei Verdi Cortiana mette sul tavolo 750 proposte di modifica al provvedimento che si discuterà al Senato a partire dal 18. Carlucci esprime rincrescimento e afferma: non c'è stato tempo, ora l'articolo 1 va stralciato

DL Urbani, basteranno gli emendamenti?Roma - 750 emendamenti contro la conversione in legge del decreto Urbani: queste le cartucce che dal 18 maggio al Senato verranno sparate dal gruppo dei Verdi nel tentativo di far slittare oltre il giorno 22 il varo della legge. Se si arrivasse a quella data, infatti, scadrebbe il termine utile per la conversione del decreto.

Gli emendamenti, depositati nelle scorse ore, sono stati allestiti anche con l'aiuto di molti utenti che hanno aderito all'iniziativa Affonda Urbani lanciata dal sito internet del senatore.

In realtà, come più volte dichiarato in queste ore dallo stesso Cortiana ma anche dalla relatrice del provvedimento alla Camera Gabriella Carlucci, la speranza è quella di arrivare allo stralcio dell'articolo 1, ossia di quella parte del provvedimento che si occupa nello specifico di pirateria e sanzioni.
Secondo Cortiana, se sussiste la volontà politica di eliminare le norme sulla pirateria in attesa di rivederle con più calma e attenzione, si potrebbe concordare lo stralcio, approvare il provvedimento in poche ore e rispedirlo immediatamente alla Camera per l'approvazione definitiva. "Se questa volontà non c'è - ha dichiarato il senatore in un intervento a Radio24 - seguiremo la via dell'ostruzionismo". Come indicato dallo stesso Cortiana a Punto Informatico nei giorni scorsi, il grosso degli emendamenti è rivolto contro le sanzioni, il bollino virtuale, la tassa sui masterizzatori e il software di masterizzazione.

Ma mentre Cortiana lamenta che il relatore del provvedimento al Senato non abbia presentato la prevista relazione per l'Assemblea di Palazzo Madama che dovrà decidere sulla conversione del decreto, la relatrice alla Camera, l'on. Carlucci, ha espresso rammarico per l'introduzione nel provvedimento dell'emendamento che ha introdotto la locuzione per trarne profitto, che di fatto porta sanzioni penali a carico degli utenti. Come ha spiegato Carlucci a Radio24, ha pesato "la mancanza di tempo di verificare tutto quello che stavamo proponendo".

Il problema a questo punto, dunque, è l'atteggiamento del Governo che, pur dichiarandosi attraverso lo stesso ministro Giuliano Urbani favorevole ad un Ordine del Giorno che lo impegni a realizzare una successiva normativa correttiva, si è per ora dimostrato del tutto contrario allo stralcio dell'articolo 1 del provvedimento. Come ha spiegato la relatrice Carlucci, il Governo "ha preso degli impegni con l'industria del cinema e della musica" e dunque ora non sembra disponibile a tornare sui propri passi.

Anche per questo, in occasione del dibattito in Senato sul decreto, è alle viste una manifestazione nazionale dinanzi al Senato della Repubblica. Nei prossimi giorni si conosceranno i dettagli della mobilitazione che invita chi si oppone al provvedimento a scendere in piazza, un evento di cui in queste ore si parla sul sito di Cortiana.
320 Commenti alla Notizia DL Urbani, basteranno gli emendamenti?
Ordina
  • ...sono soliti cancellare i commenti che in maniera composta e assolutamente in modo non volgare, non sono d'accordo con quello che viene descritto nell'articolo? Ho fatto un commento denominato "..." e' non lo trovo piu' nella lista dei commenti a questo articolo.
    non+autenticato
  • Non avete neanche il coraggio di rispondere....bah....
    non+autenticato
  • Stasera mi sento solo....


    Non mi piace quello che sta succedendo....la community anti-urbani stasera è vuota....come se la grande eccitazione dei giorni scorsi fosse finita...un fuoco di paglia?.....forse è solo una mia impressione.

    Non abbiamo fatto grandi progressi. Il muro di gomma finora ha retto. La stampa non ne parla, salvo due o tre meritori casi isolati, la tv figuriamoci, la disinformazione è totale. Il silenzio assordante.

    Eppure...è la galera minacciata, il terrore sulla rete. Da mercoledi prossimo Internet in Italia non sarà più quella di oggi. E non solo per chi fa P2p. Basta non ottemperare al folle bollino blu e si finisce discrezionalmente a multe pesanti, e se non si pagano...magari a galera.

    Una spada di Damocle su tutti noi. Colpevoli solo di aver fatto crescere questa rete...che dà voce a 14 milioni di italiani (ma forse è questo il vero reato...).

    Avrei pensato in un effetto virale più ampio e rapido, sinceramente. Farò quello che posso. Andrò a Roma a sostenere Fiorello Cortiana... mi batterò .....e fino al referendum abrogativo. Ma stasera non la vedo bene. Furbolandia sta vincendo un'altra volta. E l'Italia sta ammazzando uno dei suoi figli più inattesi. Ma anche migliori.

    A parte Massimo Mantellini e pochi altri sono anche un po' deluso dai blogger, che saranno tra i primi a essere schiacciati dalla internet geneticamente modificata. Mi sarei atteso una reazione più ampia. Invece mi sono sentito e mi sento un po' solo. E non mi piace....

    Poco mi importa di sedicenti esperti e consulenti....li ho frequentati per anni per lavoro e ben li conosco. Ma i blogger li facevo un po' più reattivi, francamente....

    Mah...due generazioni davanti alla tivvù....

    Beppe


    http://blogs.it/0100206/2004/05/13.html#a2873

    http://web.fiorellocortiana.it/html/modules/newbb/


    forza...sveglia!
    non+autenticato
  • Dalla notizia (http://punto-informatico.it/p.asp?i=48121):
    ....il Governo "ha preso degli impegni con l'industria del cinema e della musica" e dunque ora non sembra disponibile a tornare sui propri passi.

    Il vero nodo della vicenda è che:

    Berlusconi possiede una casa cinemetografica !!!!!!!!!!!!!

    non+autenticato
  • DECRETO URBANI: MANIFESTAZIONE PROTESTA SABATO 15 MAGGIO



    Asca 10/5/2004


    (ASCA) - Roma, 10 mag - Una mobilitazione nazionale contro il Decreto Urbani e' stata indetta per sabato 15 maggio dai Verdi e altri gruppi che contestano il discusso provvedimento che regola lo scambio di film attraverso la Rete. Per martedi' 18 maggio, inoltre, e' prevista una manifestazione davanti a Palazzo Madama, a Roma, dove il Senato sara' impegnato nell'approvazione della legge di conversione del decreto, gia' approvata dalla Camera.
    non+autenticato
  • Spero il mio scritto non sia spostato nel forum dei troll o dei porta iella ma c'è qualcuno per favore,che sa consigliarmi una flat della sera et similia col caro vecchio modem 56 k ? certo mi costa molto disdire l'adsl (che, anche se a detta di telecom è aumentata sino a 640kb.... la verita è che per paradosso le 256kb come la mia si sono ridotte di un buon 15% come tanti miei amici confermano, e dire che io abito a carpi in provincia di modena una delle zone piu industrializzate del laborioso nord ! ) anche alla luce dell'incerto futuro e alla piu che certa approvazione del decreto mostro urbani,dove si rischia la galera per un solo mp3...anche se tipo mino reitano il ragazzo di calabria,AH dimenticavo......il mio sito preferito da una vita era WWW.IPSE.COM quotidiani e riviste, radio, webzine dall'italia e dal mondo,se provate a navigare questo sito vi accorgete che non si puo piu leggere un quotidiano online perche sono tutti a pagamento.. TUTTI !!!! che bello che era, ci passavo ore la sera peccato,per eta non amo giocare online,ho una sola email e preferisco comunicare con i fax,amo moltissimo internet e i siti tipo raiclikweb.it,ma anche li non riesco a vedere lucarelli in puntate di blu notte perche va a scatti ed è lentissimo il ritorno audio.arrivato a ciò cari amici scusandomi per lo sfogo vi chiedo se conoscete qualche connessione semiflat AFFIDABILE 56 k ? grazie a chi mi dara un suo parere o consiglio !!   un carissimo saluto a tutti !!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Successiva
(pagina 1/11 - 54 discussioni)