Register.it promette domini .tv sicuri

Il presidente di Register.it affronta il problema dei domini .tv di recente finiti sotto scrutinio dell'ICANN. E li rilancia, garantendo che con Register.it si possono registrare senza pericoli

Milano - La piccola isola di Tuvalu, a cui l'ICANN ha assegnato l'estensione di .tv, rischia da settimane di essere privata dei suoi domini web. Secondo alcune indagini infatti, DotTv, la società che dovrebbe operare a favore dell'isola, non sta portando a quest'ultima alcun beneficio. Pur avendo promesso di far guadagnare all'isoletta 50 milioni di dollari in 12 anni, per ora si limita a indire aste su nomi a dominio .tv con prezzi assolutamente proibitivi.

Ma si sa, il dominio con estensione .tv fa gola a tanti. Ma allora perché non considerare l'estensione tv.it, che già compare nell'home page di Register.it? Perché spendere migliaia di dollari quando le numerose emittenti europee, sia pubbliche che private, possono assicurarsi ugualmente, fruendo oltretutto di procedure più veloci e snelle, il loro dominio .tv?

E ' sufficiente infatti spendere solo 35 Euro all'anno, come per ogni nome a dominio con estensione .it, per avere garanzie e servizi che DotTv, oltre tutto a prezzi decisamente più elevati, probabilmente non è in grado di fornire. Senza considerare la latente minaccia di revoca che cancellerebbe tutti i diritti acquisiti dagli acquirenti dei domini .tv. In Italia il nome a dominio deve per legge essere superiore alle tre lettere, in quanto i nomi di due lettere sono considerati estensioni geografiche. E ' il caso di tv.it, che, sigla di Treviso, diventa una estensione immediatamente associata alla televisione.
Alcuni ci hanno già pensato, registrando attraverso Register.it domini come http://radio.tv.it/, http://web.tv.it/, http://sat.tv.it/, http://sex.tv.it/. Il consiglio è quello, senza porsi troppi interrogativi, di consultare Register.it e registrare a piacere il nome a dominio con estensione .tv.it con estrema semplicità, verificando immediatamente, in tempo reale, la sua disponibilità.

Bruno Piarulli, Presidente di Register.it
TAG: domini