Cray abbandonata da SGI

Si sapeva che la voleva cedere ma ora Silicon Graphics spinge sull'acceleratore per liberarsi di un fardello che ne ha condizionato il futuro

Mountain View (USA) - Pare che i dirigenti di Silicon Graphics stiano già festeggiando: hanno infatti individuato un possibile compratore per la loro Cray Research, ovvero i resti di una delle aziende storiche del supercomputing. Il compratore della Cray dovrebbe essere il semisconosciuto Gores Technology Group.

Si tratta ancora di voci ma secondo Wired sono due mesi che le trattative vanno avanti attorno ad una cifra, 100 milioni di dollari, che pare fosse l'offerta iniziale del Gores.

Sono ormai alcuni mesi che i dirigenti di Silicon Graphics cercano un acquirente per Cray o comunque un socio disponibile ad acquistarne una parte consistente e dirigere verso nuovi lidi l'attività della un tempo florida casa produttrice di supercomputer. Liberarsi di Cray, affermano i più, significherebbe per SGI fare a meno di un fardello che ha appesantito notevolmente i suoi conti e che è costato all'azienda, tre anni fa, più di 700 milioni di dollari.
TAG: mercato