Ultimo miglio wireless più vicino?

L'Autorità per le TLC pare pronta a recepire i suggerimenti del ministero delle Comunicazioni per spingere rapidamente al varo del Wireless Local Loop. Svolta in vista?

Ultimo miglio wireless più vicino?Roma - Per molti operatori, ma soprattutto per una grande quantità di utenti, il Wireless Local Loop potrebbe rappresentare una svolta. Pare infatti che l'Autorità per le TLC sia intenzionata a velocizzare il processo di assegnazione delle licenze WLL, approvando forse già entro due o tre settimane il regolamento relativo.

Il Wireless Local Loop rappresenta una via per fornire servizi voce e dati a case e uffici senza dover passare per l'Ultimo miglio tradizionale, quello che lega le abitazioni alla rete telefonica e che è oggetto di un processo di liberalizzazione i cui tempi si vanno dilatando. I sistemi basati su WLL "viaggiano" a 26 gigahertz e consentono di "irradiare" città e metropoli con un numero limitatissimo di antenne.

Proprio per sopperire, almeno parzialmente, ai problemi dell'unbundling del local loop, l'Autorità potrebbe già nelle prossime settimane determinare una via rapida all'assegnazione delle licenze per gli operatori interessati. Da quanto si apprende, sono 4 le licenze nazionali che verranno assegnate più 3 per ogni regione. E' probabile che nessun operatore possa vedersi assegnare più di 5 licenze regionali in tutto.
La gara sarà altamente competitiva, visto che già una 40ina di operatori hanno dimostrato il proprio interesse, oltre ai carrier già noti nel mondo della telefonia fissa e mobile. All'attenzione del ministero delle Comunicazioni, inoltre, c'è la richiesta di eBiscom di poter sperimentare il WLL a 41 gigahertz.
TAG: italia