Il Giappone spinge sui cellulari GPS

Tokyo vuole incentivare la diffusione dei telefonini GPS in modo che, entro tre anni, la totalità dei nuovi modelli sul mercato includa una qualche funzionalità di localizzazione

Tokyo (Giappone) - Spingere la diffusione dei telefoni cellulari dotati di un qualche sistema di localizzazione è una delle priorità del Governo giapponese. In un recente rapporto, il Ministero per le Telecomunicazioni ha previsto che nel 2007 la totalità dei nuovi telefoni cellulari sul mercato nipponico includerà funzionalità che permetteranno, in caso di emergenza, la localizzazione dell'utente.

In particolare, il paese del Sol Levante punta alla diffusione di telefoni mobili in grado di supportare il sistema GPS, di gran lunga più preciso di qualsiasi tecnologia alternativa basata sulle reti cellulari. A tal proposito, il Governo si è prefisso l'obiettivo di raggiungere nel 2009 una percentuale di diffusione dei telefonini GPS sul totale circolante pari al 50%, per poi portarla rapidamente a raggiungere il 90% nel 2011.

Per il 2007 il Giappone prevede l'attivazione di un servizio di emergenza che sarà in grado di sfruttare le tecnologie di localizzazione per conoscere, con una precisione di 15 metri, la posizione in cui si trova un utente. Queste stesse informazioni potranno essere utilizzate, come ci si può ben immaginare, anche dalle forze dell'ordine.
In certi casi, riportati da Punto Informatico, c'è chi ha evidenziato i rischi che questo sistema potrebbe costituire nei confronti della privacy dell'utente: la rintracciabilità ovunque vi sia la copertura della rete cellulare (utilizzata, anche con i telefonini GPS, per trasmettere all'operatore le coordinate locali) solleva infatti interrogativi inquietanti. Un servizio analogo, sperimentato in diversi paesi, è stato peraltro attivato da un operatore svedese già nella seconda metà del 2001.

Sul mercato sono già diversi i modelli di telefono cellulare che integrano un chip GPS ma al momento la loro diffusione specialmente in Europa è risibile.
18 Commenti alla Notizia Il Giappone spinge sui cellulari GPS
Ordina
  • >Sul mercato sono già diversi i modelli di telefono cellulare che >integrano un chip GPS ma al momento la loro diffusione >specialmente in Europa è risibile.

    "Trovi R(V)ISIBILE il nome MARCO PISELLONIO?......"
    "Ha una moglie sai ....si chiama ....."???? a voi la risposta

    non+autenticato
  • >Sul mercato sono già diversi i modelli di telefono cellulare che >integrano un chip GPS ma al momento la loro diffusione >specialmente in Europa è risibile.

    >
    >???? a voi la risposta

    non+autenticato
  • Nel senso che non c'è bisogno del GPS per localizzarci, siamo già monitorati nei nostri spostamenti già tramite la normale rete GSM.
    Già più di una volta le forze dell'ordine sono riuscite ad inchiodare criminali vari analizzando i tracciati degli spostamenti rilevati tramite GSM.
    esempi: anni fa in germania dei rapinatori che avevano sequestrato i clienti di una banca avevano chiesto, per la fuga, un automobile ed un telefono GSM (idioti). sono stati arrestati con calma a 200 km dal luogo della rapina, quando ormai meno se lo aspettavano.
    altro esempio, più recente: un camionista (sulla A4) ha avuto un alterco con una ragazza per futili motivi. L'ha uccisa e ha caricato il corpo nel camion, andandoci in giro tutto il giorno mentre pensava ad un modo per disfarsene.
    La ragazza aveva in tasca un cellulare GSM. hanno individuato il colpevole semplicemente incrociando i dati degli spostamenti del cellulare con i dati dei passaggi ai telepass.
    hanno trovato un mezzo i cui passaggi ai telepass corrispondevano (come tempo e luogo) con le posizioni del cellulare, durante tutta la giornata.
    Arrestato nel giro di 24 ore.

    Onestamente, se le applicazioni della cosa sono queste, ben vengano.
    non+autenticato
  • > Nel senso che non c'è bisogno del GPS
    > per localizzarci, siamo già
    > monitorati nei nostri spostamenti già
    > tramite la normale rete GSM.

    Si`, pero` con una precisione assai inferiore (il che, specialmente in una citta`, equivale a dire che non ti trovano).

    Mi sembra di ricordare che un qualche governo (mi pare quello israeliano) stia conducendo degli esperimenti per fare la triangolazione con la rete GSM, il che permetterebbe di ottenere precisioni maggiori, ma non credo che per ora sia una tecnologia facilmente supportabile dalle normali reti GSM.

    Ad ogni buon conto, sono d'accordo con te sulla sostanza: avere il GPS sul cellulare serve davvero a poco, anche considerando che esistono navigatori portatili della Garmin a poco piu` di 200 euro che hanno sicuramente un'infinita` di funzioni in piu`. Purtroppo pero` l'utente tipico dei cellulari e` molto attratto dalle stupidaggini, quindi bastera` dare un aspetto accattivante a questa funzionalita` e tutti vi si getteranno come le mosche sul miele ("cio` il gipiesse, anvedi quanto son figo!").
    non+autenticato
  • boh?
    col vecchio 8700 della motorola potevi vedere la tua distanza in metri dai ponti.
    basta che prendi una cartina, sai dove sono i ponti (ci vuole poco, basta girare in macchina e se segna "zero" lo hai sopra) fare dei cerchi col compasso in scala rispetto alle distanze indicate e.... dove si incontrano i cerchi ci sei tu!!

    come pensi che fa la polizia?
    niente tecnologia militare, niante cose strane.
    il punto coi cellulari si fa da mo....
    non+autenticato
  • che vantaggio ha l'utente finale ad avere incorporato nel telefono un sistema gps? Mica uno deve fare la traversata del pacifico in barca a vela (o se proprio deve si prende un sistema dedicato...).
    Di sicuro il sistema giova al bisogno di controllo e sottomissione che hanno gli enti governativi e militari.
    Ma per rifilare ai consumatori queste cimici ambulanti un motivo "paravento" va fornito, se no non li compra nessuno.
    Come se il gsm già non tracciasse abbastanza...se uno usa nell'ordine: gsm, bancomat, telepass(o viacard) durante un viaggio quelli ti sanno dire anche il minuto esatto in cui hai fatto pipì all'autogrill. Senza contare le telecamere sparse ovunque.
    Se passa la carta d'identità elettronica "tuttofare" (che vuol dire che senza non ci fai nulla) allora tutti avranno l'obbligo di essere spiati, salvo non essere cittadini dello stato in cui vivono.

    Nessuno ha mai visto il film "nemico pubblico"?
    Sarò un po' paranoico, ma è quanto mai attuale.
    Anzi vista la tecnologia odierna tra un po' sarà pure superato...

    Molti pensano: "io non ho nulla da nascondere, mi spiino pure in nome della sicurezza".

    Io penso: "io non ho nulla da mostrare, nessuno gli ha chiesto di spiarmi in nome di una sicurezza che non gli ho mai richiesto".

    Il giorno che ci impianteranno un chip sottopelle che registrerà (e spierà) tutto della mia vita avvisatemi che vado a vivere sulla luna.
    Ah, Microsoft ci sta lavorando. Non è una trollata: sul serio sta sviluppando un sistema che memorizza foto e video (tipo un personal reality) che sostiene serva per crearsi archivi personali di vita.
    Qua la trollatina personale ci sta però, non resisto:
    1)E se il sistema è bucato (probabile) e qlc1 si frega i miei dati?
    2)E se c'è una bella backdoor governativa...

    Va bhè non vado oltre...sto trollando troppo e non mi piace troppo.
    non+autenticato
  • Tsk tsk... la paranoia e' sempre in agguato.
    Curati.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Tsk tsk... la paranoia e' sempre in agguato.
    > Curati.

    Svegliati tu invece.
    Se non sai che queste cose avvengono, apri un po' di più gli occhi e documentati.
    non+autenticato
  • Ti spiego eccome!

    In giappone non esistono i numeri civici. Ogni casa ha un nome, ecco per che' la tecnologia GPS civile e' stata implementata sopratutto dai giapponesi. Districarsi in Tokio senza il GPS e' un'impresa impossibile, gli stessi tassisti quando chiedi di portarti in un posto si fermano a programmare il navigatore satellitare.

    SyS64738
    non+autenticato
  • Come in Matrix quando Morpheus buttava gli 8110 nella spazzaturaSorride
    non+autenticato
  • 7110
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > 7110

    Ha ragione l'autore del post: 8110

    Ciao
    Alan
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 6 discussioni)