Anche la prima Play avrà il suo Linux

Dopo la Playstation 2 sembra proprio che anche la vecchia e gloriosa Playstation 1, oggi riportata in auge come PSOne, potrà far girare Linux e le applicazioni open source. Già scaricabile una versione di test

Praga - Seguendo l'esempio di Sony, che dietro la spinta proveniente dal mondo open source ha recentemente rilasciato un kit Linux per la Playstation 2, l'azienda cèca Blokman Trading ha rilasciato una prima versione alpha del kernel Linux 2.4 per la Playstation 1, reingegnerizzata da Sony e oggi commercializzata con il nome di PSOne.

Questo nuovo ed interessante porting di Linux, chiamato Runix, è disponibile gratuitamente presso il sito www.runix.ru (ieri inaccessibile). Il kit, come ha dichiarato il CEO di Blokman Vadim Veshchezerov, verrà pubblicato interamente sotto licenza GPL. La prima versione beta uscirà a luglio, mentre la versione finale arriverà ad ottobre.

Entro la fine dell'anno l'azienda cecoslovacca conta di rilasciare anche un SDK ed una suite per l'ufficio per la sua distribuzione Linux, mentre il prossimo anno conta di rilasciare una versione del suo kit anche per PS2.
"Il nostro obiettivo - ha dichiarato Vadim Veshchezerov, CEO di Blokman - è quello di trasformare la Playstation e la Playstation 2 in economici computer desktop".

Per il momento Sony ha rilasciato il suo Playstation 2 Linux Kit a circa un migliaio di tester, prevedendone la commercializzazione - per il momento solo in lingua giapponese - questa estate. Il kit comprende un DVD con il software, un hard disk da 40 GB, una scheda Ethernet PCMCIA, un adattatore VGA, una tastiera e un mouse USB.
11 Commenti alla Notizia Anche la prima Play avrà il suo Linux
Ordina