I DVD-RAM si riscrivono a 5x

Per sopravvivere alla diffusione di massa dei formati DVD riscrivibili consumer, il DVD-RAM si lancia su affidabilità e maggiore velocità di scrittura, la più elevata fra i formati DVD riscrivibili

Roma - Il mercato si prepara ad accogliere i primi masterizzatori DVD-RAM in grado di scrivere i nuovi dischi compatibili alla velocità di 5x, pari a 55 Mbit al secondo. Il RAM Promotion Group (RAMPRG) ha evidenziato come la nuova specifica 5x faccia del DVD-RAM il formato DVD riscrivibile attualmente più veloce sul mercato.

I primi masterizzatori DVD-RAM compatibili con la nuova velocità di scrittura sono stati presentati da Hitachi e Panasonic, e sono attesi sul mercato rispettivamente a giugno e ad agosto.

I primi supporti vergini 5X sono invece stati lanciati congiuntamente sul mercato da Panasonic e da Maxell Corporation of America. La prima fornisce dischi da 4,7 GB e da 9,4 GB, sia con cartuccia che senza, mentre la seconda ha per il momento reso disponibili solo le versioni con capacità di 4,7 GB. I nuovi dischi sono pienamente compatibili con i vecchi drive e con le precedenti velocità di scrittura di 2x e 3x.
"I nuovi dischi rappresentano la terza generazione di supporti DVD-RAM, e dimostrano il nostro impegno nel tenere il passo di crescita, sia in termini di popolarità che di velocità, dei masterizzatori DVD e dei drive per computer", ha affermato il marketing manager di Panasonic, Marko Wityk.

Il formato DVD-RAM, che fa parte degli standard del DVD Forum, è stato relegato in una nicchia del mercato professionale e aziendale, mentre in quello consumer è del tutto assente. Per sopravvivere ai formati DVD rivali, il DVD-RW e il DVD+RW, il DVD-RAM punta soprattutto sulle sue caratteristiche di affidabilità e durabilità. Grazie al suo sistema di gestione dei difetti, ai supporti con cartuccia protettiva e alla capacità di sopportare fino a 100.000 cicli di scrittura (contro i 1.000 dei formati DVD-/+RW), i dischi DVD-RAM sono particolarmente indicati per l'archiviazione dei dati aziendali. Questo formato è tuttavia adatto anche allo storage di contenuti video: implementa infatti un sistema di accesso casuale al disco particolarmente efficiente, consente la modifica diretta dei file e integra una tecnologia per la protezione dei contenuti.

I supporti DVD-RAM sono però decisamente più cari dei rivali: il loro prezzo, a pari capacità, è in genere dalle due alle quattro volte superiore. Questo è dovuto da un lato alla loro scarsa diffusione, e dall'altro lato ad un maggior costo di produzione del supporto (soprattutto per quel che riguarda le versioni con cartridge).
TAG: hw
8 Commenti alla Notizia I DVD-RAM si riscrivono a 5x
Ordina
  • PI wrote:
    > Il formato DVD-RAM [...] è stato relegato in una nicchia del
    > mercato professionale e aziendale, mentre in quello
    > consumer è del tutto assente.

    In Giappone e' lo standard per i videoregistratori ed anke in USA ha una diffusione piuttosto buona.

    In pratica e' solo in Europa ke, scioccamente, DVD-RAM non riesce ad imporsi: non vi e' infatti alcuna ragione valida per preferire i DVD+RW ad un supporto piu' resistente e capiente il doppio.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 29/05/2004 17.37.15
  • - Scritto da: DKDIB
    > PI wrote:
    > > Il formato DVD-RAM [...] è stato
    > relegato in una nicchia del
    > > mercato professionale e aziendale,
    > mentre in quello
    > > consumer è del tutto assente.
    >
    > In Giappone e' lo standard per i
    > videoregistratori ed anke in USA ha una
    > diffusione piuttosto buona.
    >
    > In pratica e' solo in Europa ke,
    > scioccamente, DVD-RAM non riesce ad imporsi:
    > non vi e' infatti alcuna ragione valida per
    > preferire i DVD+RW ad un supporto piu'
    > resistente e capiente il doppio.
    >

    capiente il doppio? ma quando?
    che io sappia un dvd ram single layer è capiente 3,7gb, ovvero molto meno di un dvd normale.

    credo sia dovuto al particolare filesystem dei dvd-ram, che per ottenere la loro affidabilità estrema cambiano continuamente il significato dei land e dei pit, in modo che il disco venga utilizzato omogeneamente.


  • > capiente il doppio? ma quando?
    > che io sappia un dvd ram single layer
    > è capiente 3,7gb, ovvero molto meno
    > di un dvd normale.

    Come un dvd. Il doppio probabilmente fa riferimento ai doppia faccia da 9,4 GB, che comunque esistono anche per i DVD-R, non so se anche per i riscrivibili.

    > > credo sia dovuto al particolare filesystem
    > dei dvd-ram, che per ottenere la loro
    > affidabilità estrema cambiano

    Il dvd-ram e' solo un supporto, puo' utilizzare vari fs, non uno solo, anche se quello piu' usato e' l'UDF, nelle sue varie implementazioni.

    > continuamente il significato dei land e dei
    > pit, in modo che il disco venga utilizzato
    > omogeneamente.

    No. Non so dove tu abbia letto questa cosa.
    L'alta affidabilita' deriva da tutt'altro, non ultimo il fatto che la superficie venga testata post produzione e le aree non utilizzabili vengono marcate bad, un po' come la defective list resa famosa dai dischi scsi, inizialmente.
    Nei supporti di altro tipo, come i cd-rw o i dvd-rw, l'area su cui scrivi non sai mai se e' sana, a volte neanche abilitando la verifica in scrittura (diversa dall'effettiva rilettura).

    Sai quando ci scrivi, ma molto spesso non sai se rileggerai cio' che vi hai scritto.

    Burp
    non+autenticato
  • ho provato i vari formati di dvd riscrivibili (dvd-rw dvd+rw e dvd-ram) e dal punto di vista tecnologico il dvd-ram sembra il miglior supporto riscrivibile;

    fantastica la possibilita` di montarlo come se fosse un normale disco ide e iniziare a leggerlo, scriverlo, cancellarlo, riscriverlo per centinaia di migliaia di volte esattamente come un disco fisso (il tutto senza software particolare e con "cancellarlo" intendo proprio eliminare il file e LIBERARE spazio sul supporto). Cio` lo rende particolarmento indicato per i backup e per l'archiviazione di dati (un po' meno per i film, visto che buona parte dei lettori dvd da televisione non leggono il dvd-ram, ma tanto il filmino della gita al mare non lo metto su un riscrivibile, visto che intendo conservarlo)

    purtroppo pero` sembra anche il supporto meno spinto dal marketing, dove la guerra per i grandi numeri sembra essere solo tra dvd-rw e dvd+rw (per ora);

    pensavo che il dvd-ram fosse praticamente gia` morto, ma questa notizia mi ha dato un po` di speranza di poterlo ancora vedere supportato per qualche anno Sorride

    non+autenticato

  • > purtroppo pero` sembra anche il supporto
    > meno spinto dal marketing, dove la guerra
    > per i grandi numeri sembra essere solo tra
    > dvd-rw e dvd+rw (per ora);

    Non credo sarà spinto neanche in futuro; pur essendo il dvd-ram il dvd riscrivibile più versatile, soffre dell'inutilità che incontra presso il grande pubblico. L'utente media ha si dati per diversi GB ma solitamente si tratta di materiali che tiene sull'hard disk e che magari backuppa su memorie write once poiché i dati non devono essere modificati. Inoltre soffre della concorrenza dei dvd-/+-rw che sono meno versatili ma molto più economici e supportati dai masterizzatori.
  • Io ADORO i DVD-Ram... ho preso il masterizzatore che li supporta apposta.
    Come dici tu e' come avere un piccolo HD rimovibile, utilissimo per portare programmini a giro senza stare a cancellare un riscrivibile e masterizzarlo da capo, magari al 90% uguale a prima.
    Personalmente lo consiglio sempre a tutti i miei amici.
    non+autenticato
  • Anch'io ho il masterizzatore che li supporta ed ero interessato a provarli per i backup, ma non li ho ancora trovati. Dove si possono acquistare e quanto costano?

    Svarty
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ho provato i vari formati di dvd
    > riscrivibili (dvd-rw dvd+rw e dvd-ram) e dal
    > punto di vista tecnologico il dvd-ram sembra
    > il miglior supporto riscrivibile;
    >
    > fantastica la possibilita` di montarlo come
    > se fosse un normale disco ide e iniziare a
    > leggerlo, scriverlo, cancellarlo,
    > riscriverlo per centinaia di migliaia di
    > volte esattamente come un disco fisso (il
    > tutto senza software particolare e con
    > "cancellarlo" intendo proprio eliminare il
    > file e LIBERARE spazio sul supporto). Cio`
    > lo rende particolarmento indicato per i
    > backup e per l'archiviazione di dati (un po'
    > meno per i film, visto che buona parte dei
    > lettori dvd da televisione non leggono il
    > dvd-ram, ma tanto il filmino della gita al
    > mare non lo metto su un riscrivibile, visto
    > che intendo conservarlo)
    >
    > purtroppo pero` sembra anche il supporto
    > meno spinto dal marketing, dove la guerra
    > per i grandi numeri sembra essere solo tra
    > dvd-rw e dvd+rw (per ora);
    >
    > pensavo che il dvd-ram fosse praticamente
    > gia` morto, ma questa notizia mi ha dato un
    > po` di speranza di poterlo ancora vedere
    > supportato per qualche annoSorride
    >

    il dvd-ram sopravvive nello storage aziendale e nell'authoring, insomma in quei posti dove dover pagare 20euri a supporto è l'ultimo dei problemi... a volte perdere tempo o addirittura dati costa moooooooooooolto di più.