Londra, internet per spiate antievasori

In Italia si può utilizzare il telefono per denunciare, anche in via anonima, sospette attività di evasione fiscale. In Gran Bretagna, da ieri, si può fare anche via internet

Londra - Il Governo inglese, tutto spinto in avanti nel voler attivare meccanismi di controllo online, ha ora trovato il modo di trasformare la grande diffusione della rete in un'occasione antifrode. A tutti i sudditi di Sua Maestà che hanno accesso alla rete viene data, da qualche ora, la possibilità di denunciare attività di evasione fiscale in pochi clic. Lo scopo di un nuovo sito è infatti quello di colpire da un lato gli evasori "tradizionali" e dall'altro chi percepisce benefit economici dallo Stato senza averne diritto.

Le pagine di Targeting Fraud sono state pensate per consentire a chiunque di riempire un form online indicando i dati in proprio possesso che possano "smascherare" le attività illecite di qualche conoscente.

Secondo il ministro che a Londra si occupa di Social Security, Jeff Roker, "ogni anno si perdono 80 sterline per famiglia a causa di persone che imbrogliano il sistema. Chi ruba al sistema deruba tutti noi".
TAG: mondo