Un SMS che controlla i bimbi a scuola

In una scuola elementare britannica si sta collaudando un sistema che consente agli insegnanti di segnalare automaticamente ai genitori l'assenza di un proprio alunno. Ma le applicazioni vanno oltre la tele-sorveglianza

Londra - Se un alunno non arriva in classe un insegnante può ritenere che sia malato. In una scuola britannica, invece, l'insegnante sa in tempi rapidissimi se l'alunno non c'è, invece, perché sta marinando la scuola. E lo sanno anche i genitori dell'alunno stesso.

Alla "Millfields Community School" di Hackney, infatti, si sta collaudando un nuovo sistema di "text-messaging" chiamato "Citizen One" e pensato per consentire agli insegnanti di collegarsi alla Rete con il proprio cellulare prima dell'appello della mattina. Se all'appello risulta l'assenza, il device invia immediatamente un SMS o un'email ai genitori che possono così "tenere traccia" della propria prole.

Le applicazioni del prodotto della MaviCom, appoggiata in questa operazione anche da BT Wireless, "braccio" del colosso British Telecom, comprendono anche il messaging di gruppo, che consente agli insegnanti, per esempio, di inviare informazioni ai genitori degli alunni, come la scadenza di un certo compito per casa o la data prevista di una riunione.
Il sistema di controllo via SMS ricorda da vicino quanto è già in sperimentazione a Singapore, dove una scuola superiore dispone di un sistema automatico che avverte i genitori in caso di assenza degli alunni.
2 Commenti alla Notizia Un SMS che controlla i bimbi a scuola
Ordina