Olanda, Lindows può tenersi il nome

Una corte olandese, soddisfatta dei recenti provvedimenti intrapresi da Lindows, ha concesso a quest'ultima la possibilità di continuare ad usare Lindows come propria ragione sociale

Amsterdam (Olanda) - Nella battaglia legale contro Microsoft, Lindows è riuscita a raccogliere la sua prima contenuta vittoria anche in Europa, il fronte per lei più difficile e incerto.

Lo stesso tribunale olandese che, diversi mesi fa, aveva obbligato la società di San Diego a cambiare il nome del proprio sito Web e del proprio sistema operativo, ha ora stabilito che il distributore di Linux possa continuare ad utilizzare "Lindows" come nome dell'azienda.

Lo scorso aprile Lindows adempì alle ingiunzioni emesse da corti di Olanda, Svezia e Finlandia, adottando il nome alternativo "Linspire" per il proprio Linux desktop e il relativo sito Web. La società di San Diego aveva invece conservato il suo nome originario per la propria ragione sociale (Lindows Inc.) e per l'indirizzo del giovane sito corporate lindowsinc.com.
Con quest'ultima sentenza, che avrà effetto in Olanda, Lussemburgo e Belgio, il giudice Rullmann ha riconosciuto che "non tutti gli usi del nome commerciale Lindows violano il marchio Windows". Una vittoria di Microsoft avrebbe costretto la società capeggiata da Michael Robertson a cambiare la propria ragione sociale in tutto il mondo.

Il giudice olandese ha sottolineato come la mamma di Linspire utilizzi attualmente il nome "Lindows" unicamente in alcune note a piè di pagina del proprio sito Web e all'interno della documentazione dei suoi prodotti, occorrenze che sono sempre accompagnate da un disclaimer in cui la società dichiara di non avere alcun legame con Microsoft.

Proprio la scorsa settimana, negli Stati Uniti, Microsoft si è vista respingere da una corte d'appello un ricorso attraverso cui sperava di rafforzare la validità del proprio marchio "Windows", validità messa in discussione da una sentenza preliminare. L'udienza del processo è ora attesa per la seconda metà dell'anno.
10 Commenti alla Notizia Olanda, Lindows può tenersi il nome
Ordina

  • - Scritto da: Anonimo
    > che dire.. altro che lindows ...no-Troll
    ne ho sentito parlare:quindi secondo te è la migliore distro di Linux vero?Ficoso
    degustibus distro non disputandum est ! Fan Linux
    non+autenticato
  • Perchè io sto cominciando a pensare che tutta questa diatriba stia andando avanti, nascondendo il fatto che Lindows è il fratello scemo di Linux. Ma qualcuno di voi lo usa, o conoscete qualcuno che lo usa?

    Alcune distribuzioni di Linux hanno già raggiunto una buona usabilità, come Mandrake (a parte qualche bug di troppo, ma perchè farne una ogni 3 mesi?) e Suse.
    Permangono i problemi di compatibilità con molto hardware "windows-only", ma non mi risulta che Lindows possa risolvere problemi di questo tipo.

    Ci serviva proprio sto Lindows? In ogni distro ormai c'è tutto quello che serve.

    Per il resto, alla segretaria non serve ricompilare il kernel se deve soltanto usare OpenOffice, o magari giocare a Frozen Bubble, più probabileOcchiolino
    non+autenticato
  • Lindows adotta anche drivers proprietari disponibili solo nelle versioni a pagamento delle distro che hai menzionato.Come compagnia è molto vivace e negli USA si è tagliata una fetta di mercato, inoltre contribuisce attivamente, o con finanziamenti, allo sviluppo di progetti open.In fondo che ti importa è un competitor in più sul mercato e questo vuol dire maggior concorrenza e minori prezzi,ben venga e la finiscano con questa
    scemenza, ti par normale che uno possa registrare come marchio 'finestre' e poi lamentarsi che qualcuno usi un nome assonante,a me sembra ridicolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Akaal
    > Ci serviva proprio sto Lindows?

    no, ma serviva all'ex CEO di mp3.com per cercar di tirar fuori qualche dindi.

    beh gli si può riconoscere che è un uomo d'iniziativa.

    anche se lindows imho fa rabbrividire, meglio windows (2k o xp) a questo punto.
  • Non capisco questi preconcetti.Sta esplorando una nuova maniera di fare affari ,dov'è il problema ?Vuoi usare linux non vuoi storie usi Lindows.Non si cotamina nessuno se girano un po' di soldi in ambiente linux anche per il mercato home.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Non capisco questi preconcetti.Sta
    > esplorando una nuova maniera di fare affari
    > ,dov'è il problema ?Vuoi usare linux
    > non vuoi storie usi Lindows.Non si cotamina
    > nessuno se girano un po' di soldi in
    > ambiente linux anche per il mercato home.

    Non intendevo dire questo, neanche io sono d'accordo sull'idea che Linux debba restare per forza "just for fun".

    Quello che dicevo è che di Lindows se ne è parlato 90% riguardo sta storia delle finestre e 10% del sistema... il che mi fa pensare che forse c'era poco di cui parlare, tutto qui.

    Ben vengano altri sul mercato, ci mancherebbe.
    non+autenticato
  • un clone di windows a basso costo.... e per giunta uscito male pure...

    meglio windows a questo punto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Non capisco questi preconcetti.Sta
    > esplorando una nuova maniera di fare affari
    > ,dov'è il problema ?Vuoi usare linux
    > non vuoi storie usi Lindows.Non si cotamina
    > nessuno se girano un po' di soldi in
    > ambiente linux anche per il mercato home.

    non è una questione di soldi, è che mi fa rabbrividire una distro debian abbellita che rende tutto più facile all'utonto garantendo di default i privilegi di root.

    e poi dicono che linux è più sicuro, ma se permetti questa frase va contestualizzata, e in linea generale non sempre è vera.
    non+autenticato
  • Giusto qualche giorno fa ho provato Lindows e devo dire che mi ha impressionanto negativamente.
    In primis, necessita di 5/6 gb di spazio libero per installarsi, altrimenti restituisce un non meglio specificato errore ( ovviamente è inutile provare a capire dova sta il problema senza cercare su Google ).
    Dedicato questo spazio al ReiserFS ( si sa, è avaro di gb...),
    ho effettuato l' installazione.Semplice, veloce, ( sta tutto su una iso da poco più di 600 mb ).
    Reboot, il bootmanager grafico non mi riconosce la partizione con la slackware ma solo Win 2k...
    Andiamo avanti: login, arrivo al desktop ( inutile dire che usa kde ), mi ritrovo con pochi programmi e quei pochi sono camuffati ( Mp3 player è in realtà Xmms con una skin di Lindows, come si legge nei credits del player ).
    Come saprete per scaricare i programmi usa un non meglio identificato sistema CNR, che mi sa tanto di "pay per download"...Provo ad utilizzarlo ma devo trovare il modo di andare su internet...
    Ovviamente nn posso configurare il modem adsl usb...Provo ad andare su una bash per capire che sistema giri sotto.. e scopro una Debian. Li per li contento e felice prendo i drivers del modem...e qui viene il problema grosso..
    La Debian è mutilata, nel senso che hanno lasciato pacchetti come apt-get ma se si prova a dare un ./configure si scopre che non esiste nemmeno "make"...

    Inutile dire che ho debellato Lindows dal mio Pc, rendendomi conto che un sistema del genere, soprattutto per quanto riguarda il download e l' installazione del software va bene solo in America...AOL doceT

    non+autenticato