Shareaza 2.0 diventa GPL

La nuova versione introduce diverse migliorie

Roma - La nuova versione 2.0 di Shareaza, uno dei più noti client per il file-sharing, è stata pubblicata sotto la licenza aperta GNU GPL: come conseguenza, il suo codice diverrà presto la base di un progetto open source accessibile da SourceForge.net.

Oltre al cambio di licenza, il noto client multinetwork porta con sé un'interfaccia grafica rivista, il supporto al controllo remoto attraverso un server Web embedded, e un incremento delle prestazioni. Come tradizione, Shareaza promette inoltre di non contenere nessuna forma di pubblicità e spyware.

Shareaza 2.0 può essere scaricato da qui.
11 Commenti alla Notizia Shareaza 2.0 diventa GPL
Ordina
  • ciao,
    volevo segnalare che esistono 2 ottimi forum (italiani) su Shareaza dai quali ricevere supporto per problematiche legate a questo ottimo client P2P.

    http://www.winmxitalia.it/forum/viewforum.php?f=19

    http://forums.shareaza.com//forumdisplay.php?s=&fo...

    contengono entrambi un grande numero di domande e risposte.

    segnalo inoltre la "grande guida a shareaza" che tratta in modo dettagliato tutti i passaggi per la corretta installazione, configurazione ottimale e utilizzo di shareaza.

    http://www.jockersoft.altervista.org/shareaza/inde...

  • La dimostrazione di come basti una bella interfaccia per far gridare al miracolo!
    Un p2p multinetwork che implementa più network è una pessima scelta. E' un client leecher e per di più è impossibile seguire lo sviluppo di più network in un solo programma!
    (non ci riesce la comunità di mldonkey anchessa opensource ... )
    non+autenticato
  • Bah !! Pensatela come volete , io lo uso tutti i giorni con piacere .Di pregiudizzi ne è pieno il Mondo , io consiglio di provarlo .
    non+autenticato
  • ".Di pregiudizzi
    > ne è pieno il Mondo"


    e pure di ignoranti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ".Di pregiudizzi
    > > ne è pieno il Mondo"
    >
    >
    > e pure di ignoranti

    e tu alimenti la lista di cafoni.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > E' un client leecher

    "Leecher

    Un leecher e' una persona che scarica file senza dare agli altri la possibilita di scaricare i propri."

    Se e' questo che intendi per leecher allora non mi pare proprio che Shareaza e' un client leecher.
    Se non ti aggrada che qualcuno scarichi da te senza condividere, gli fai un bel browse e in caso tu non veda file in quantita' sufficente a soddisfare i tuoi bisogni di downloader lo banni. Mi pare abbastanza semplice.

    > e per di
    > più è impossibile seguire lo
    > sviluppo di più network in un solo
    > programma!

    Peccato che fin'adesso sia stato uno dei client P2P che invece si e' sviluppato piu' velocemente!

    Ora che e' diventato Open Source bisogna vedere se le cose cambieranno, infatti penso che Mike, il creatore di Shareaza, abbia rilasciato la 2.0 sotto GPL per dedicarsi al progetto Mercora.

    www.mercora.com

    Andatelo a vedere che e' interressante!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > E' un client leecher
    >
    > "Leecher
    >
    > Un leecher e' una persona che scarica file
    > senza dare agli altri la possibilita di
    > scaricare i propri."
    >
    > Se e' questo che intendi per leecher allora
    > non mi pare proprio che Shareaza e' un
    > client leecher.
    > Se non ti aggrada che qualcuno scarichi da
    > te senza condividere, gli fai un bel browse
    > e in caso tu non veda file in quantita'
    > sufficente a soddisfare i tuoi bisogni di
    > downloader lo banni. Mi pare abbastanza
    > semplice.
    Bene, ora fai un pò di conti con la matematica, 4 network diversi e una sola banda di upload...
    Un network p2p ha bisogno dell'upload per esesistere. E a rigor di logia ogni utente che si collega a quel network deve dargli il massimo della banda di upload.
    I network sono 4.

    > > e per di
    > > più è impossibile seguire
    > lo
    > > sviluppo di più network in un
    > solo
    > > programma!
    >
    > Peccato che fin'adesso sia stato uno dei
    > client P2P che invece si e' sviluppato piu'
    > velocemente!
    Lo sviluppo non si basa sulla sua velocitàOcchiolino

    > Ora che e' diventato Open Source bisogna
    > vedere se le cose cambieranno, infatti penso
    > che Mike, il creatore di Shareaza, abbia
    > rilasciato la 2.0 sotto GPL per dedicarsi al
    > progetto Mercora.
    >
    > www.mercora.com
    >
    > Andatelo a vedere che e' interressante!
    Piuttosto che bloccare un pessimo progetto (il fatto di collegarsi a più network l'ha rovinato del tutto!) e farsi dare addosso ha scelto sicuramente la strada migliore...
    non+autenticato
  • > Bene, ora fai un pò di conti con la
    > matematica, 4 network diversi e una sola
    > banda di upload...

    Ma che ragionamento e'?
    L'hai mai utilizzato Shareaza? Dal tuo ragionamento non si direbbe proprio. L'importanza non e' tanto dal fatto che c'e' "una sola banda in upload" ma da quanto e' larga questa banda.

    I network sono quattro, embe'?
    Da tutti e quattro i network fai download e upload allo stesso modo con "una sola" banda in download e "una sola" banda in upload, che dipende dalla connsessione e viene settata dall'utente p2p, se quando qualcuno che scarica da te setta una banda in upload troppo stretta e/o condivide troppi pochi file per i tuoi gusti sei liberissimo di bannarlo.
    Quindi perche' l'accusi di essere un client leecher?

    Evidentemente parli di un sofware che non conosci.

    Bye

  • Non solo e' il migliore dopo eMule, ma supporta
    piu' protocolli, tra cui oltre ad eDonkey e gnutella, anche
    bittorrent (l'unico trackerless, cioe' cerca i torrent
    degli altri utenti shareaza in modo decentralizzato,
    anche quando su suprnova.org sono senza seeds
    da settimane...ed e' velocissimo!).

    Io uso solo lui e eMule. Ed entrambi ora sono
    Open Source. Il che significa tonnellate di
    nuove opzioni nei prossimi tempi...!!
    non+autenticato
  • shareza promette molto bene e non me ne vogliano gli appassionati di emule ma rivaleggia molto bene con esso, in quanto implementa funzioni molto utili come le code separate ed inoltre è multiclient.
    Il fatto che sia pubblicato open abbatte l'ultimo muro di diffidenza che aveva rispetto ad emule appunto. In tal modo si avrà la certezza che non contiene "amici indesiderati" tipo kazaa per intenderci.
    Ora solo il tempo ci dirà se il gradimento del pubblico lo eleggerà a nuovo standard p2p oppure se resterà al palo.
    non+autenticato
  • grande shareaza, grande mike

    RULEEEEEEEEEEEEEEEZ
    non+autenticato