Fuori i fotofonini dalle metropolitane

A New York si sta pensando di vietare l'uso dei cellulari che scattano fotografie all'interno delle stazioni e sui treni del metrò. In Italia è già così

Roma - Dopo essere stati espulsi da saune, palestre e country club, i telefonini con cam rischiano di essere buttati fuori anche dalle metropolitane di New York. A sentire il Village Voice, che ha pubblicato un servizio sulla questione ripreso da blog americani e nostrani, sono i problemi di sicurezza a venire agitati come giustificazione di un possibile "blocco dei fotofonini", dato per imminente.

Inutile dire che l'idea di impedire l'uso dei telefonini di nuova generazione, che vanno diffondendosi rapidamente anche negli Stati Uniti, viene accolta come inutile e censoria, tanto che lo stesso Village Voice ha dato vita ad un concorso per le migliori fonofoto artistiche scattate nella metropolitana. Non convince, dunque, la tesi secondo cui consentire la fotografia selvaggia aiuterebbe i terroristi.

Altre iniziative in cantiere, di cui si parla nella blogosfera, contemplano suggerimenti come ad es. portare con sé una copia delle attuali leggi sulla libertà di espressione per poterle mostrare ad un eventuale pubblico ufficiale che chiedesse spiegazioni dell'attività fotografica sotterranea.
Nulla di nuovo, invece, per un paese come l'Italia. I regolamenti delle aziende che gestiscono la metropolitana vietano già oggi l'uso di apparecchi di ripresa in mancanza di autorizzazione specifica rilasciata dalle autorità stesse. Le ragioni sono certo da ascrivere ancora una volta a questioni di sicurezza.

Qualora il permesso venisse concesso, nel nostro paese vigono in ogni caso le disposizioni in materia di privacy che come noto impongono diversi limiti tanto per la pubblicazione delle foto quanto per la loro circolazione sotto forma di MMS.

Ad ogni modo, la vicenda del metrò riporta in auge anche il singolarissimo divieto newyorkese sull'uso del cellulare nei cinema, in teatro o durante pubbliche rappresentazioni. Anche quella decisione, infatti, soffre da sempre di un particolare deficit: è quasi impossibile farla rispettare.
49 Commenti alla Notizia Fuori i fotofonini dalle metropolitane
Ordina
  • Un po' di tempo fa sono andato a fare le foto con la mia fotocamera ad una manifestazione pubblica, non come professionista ma come privato.
    Ebbene la gente mi chiedeva di fare foto a non finire per poi mandargliele via e-mail. La gente è vittima del morbo di grande fratello, non vuole la privacy, vuole essere esibizionista e farsi notare! Vedete i panni sporchi che un tempo si lavavano in casa: ora tutti vogliono andare a lavarli come minimo al Maurizio Costanzo SCIO'!
  • - Scritto da: cutler
    > Un po' di tempo fa sono andato a fare le
    > foto con la mia fotocamera ad una
    > manifestazione pubblica, non come
    > professionista ma come privato.
    > Ebbene la gente mi chiedeva di fare foto a
    > non finire per poi mandargliele via e-mail.
    > La gente è vittima del morbo di
    > grande fratello, non vuole la privacy, vuole
    > essere esibizionista e farsi notare! Vedete
    > i panni sporchi che un tempo si lavavano in
    > casa: ora tutti vogliono andare a lavarli
    > come minimo al Maurizio Costanzo SCIO'!

    ehm, perché dovrebbe essere stupida per il gusto d'esser fotografata?
    che sia narcisa è vero, ma perché stupida?

    semmai stupido è chi pensa che con le fotografie si possa rubar l'anima alla gente....
  • > ehm, perché dovrebbe essere stupida
    > per il gusto d'esser fotografata?
    > che sia narcisa è vero, ma
    > perché stupida?
    >
    > semmai stupido è chi pensa che con le
    > fotografie si possa rubar l'anima alla
    > gente....

    dal narcisista allo stupido ci vuole un attimo (secondo me)
    Forse ho generalizzato, ma tutti narcisisti che ho visto mi
    sono sembrati degli stupidi.
    Quello che volevo sottolineare è la poca coerenza della gente:
    a parole vogliono la privacy e la sicurezza, ma se se ne presenta l'occasione non perdono tempo per mettersi in mostra


  • - Scritto da: cutler
    > > ehm, perché dovrebbe essere
    > stupida
    > > per il gusto d'esser fotografata?
    > > che sia narcisa è vero, ma
    > > perché stupida?
    > >
    > > semmai stupido è chi pensa che
    > con le
    > > fotografie si possa rubar l'anima alla
    > > gente....
    >
    > dal narcisista allo stupido ci vuole un
    > attimo (secondo me)
    > Forse ho generalizzato, ma tutti narcisisti
    > che ho visto mi
    > sono sembrati degli stupidi.
    > Quello che volevo sottolineare è la
    > poca coerenza della gente:
    > a parole vogliono la privacy e la sicurezza,
    > ma se se ne presenta l'occasione non perdono
    > tempo per mettersi in mostra

    mah, io penso che semplicemente si abbia paura della rivoluzione che è prossima a venire (o forse è già iniziata... in fondo si studiano come "rivoluzioni" nei libri di storia, ma sono percorsi che impiegano decenni a concludersi...)

    in un futuro la questione privacy verrà molto ridimensionata.
  • > in un futuro la questione privacy
    > verrà molto ridimensionata.

    la frase corretta è:

    "in un futuro la privacy verrà
    molto ridimensionata"
    non+autenticato
  • cane !!!!!!!
    E' probitissimo infatti fotografare le torture agli iracheni per esempio!!!!!!!
    non+autenticato
  • Ma smettila, babbeo. Pedatoni e ingiurie, cicche spente in faccia e umiliazioni sono usate nei confronti dei prigionieri di guerra fin dall'inizio della storia, senza distinzioni.
    L'unica vera differenza è che una GRANDE democrazia come gli USA denuncia e sputtana simili eventi, Cina o Cuba o l'ex URSS le spazzano sotto il tappeto, zitti e mosca.
    non+autenticato
  • grande Sorride
    quoto tutto!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma smettila, babbeo. Pedatoni e ingiurie,
    > cicche spente in faccia e umiliazioni sono
    > usate nei confronti dei prigionieri di
    > guerra fin dall'inizio della storia, senza
    > distinzioni.
    > L'unica vera differenza è che una
    > GRANDE democrazia come gli USA denuncia e
    > sputtana simili eventi, Cina o Cuba o l'ex
    > URSS le spazzano sotto il tappeto, zitti e
    > mosca.

    appunto, zitti e mosca, non sia mai che gli USA denuncino e sputtanino ulteriormente. Hanno già fatto quest'errore troppe volte.

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma smettila, babbeo. Pedatoni e ingiurie,
    > cicche spente in faccia e umiliazioni sono
    > usate nei confronti dei prigionieri di
    > guerra fin dall'inizio della storia, senza
    > distinzioni.

    ALLORA CONTINUIAMO QUESTA GRANDE TRADIZIONE!!!
    Spero solo che tu sia il prossimo a finirci sotto cosi magari poi pensi prima di scrivere trollate!


    > L'unica vera differenza è che una
    > GRANDE democrazia come gli USA denuncia e
    > sputtana simili eventi, Cina o Cuba o l'ex
    > URSS le spazzano sotto il tappeto, zitti e
    > mosca.

    La differenza sta nel fatto che tu citi posti con dittature (da una dittatura ci si aspetta questo ed altro, purtroppo) mentre gli americanio erano in missione di pace!
    Missione di pace dopo una guerra che non poteva neanche avvalersi neanche delle (già ridicole e discutibili) motivazioni per cui si fa una guerra (qui gli americani avevano solo arsenale bellico in più da smaltire e gli serviva qualche ospedale, chiesa in cui si fanno matrimoni e prigione su cui smaltirlo)...
    non+autenticato
  • già me lo sento dire:
    "prego mi consegni il rullino..."
    "quale rullino?"
    "quello dove ha fatto le foto il suo cellulare!"...
    già mi vedo le rincorse tra i marciapiedi e le scale mobili... per bloccare chi?
    un ladro? un borseggiatore? un maniaco?...
    macchè... uno che scattava una foto ricordo col cellulare!!!
    è grave eh!!!!!!

    eh... povera italietta...Triste:(
    non+autenticato
  • Anche in queste piccolezze si vede...... il fallimento della democrazia:questa è demoplutocrazia!
    I potenti,quelli che contano,attraverso le leggi,possono fare qualsiasi cosa e spiarti quanto ti pare!
    Altro che Al Qaeda:secondo me Al Qaeda ha un contratto di collaborazione a tempo indeterminato con gli Usa!Ficoso
    non+autenticato
  • L'altro giorno ho ricevuto il pacco dono del nostro presidente operaio (nonostante il mio invito al postino di non recapitarmelo): il suo glorioso opuscolo.

    Sulla parte relativa al trattamento dei dati si chiedeva di inviare una email ad un indirizzo (che ora mi sfugge) che poi si è rivelato inesistente.

    Ma attenti, questa cosa è assolutamente legale. Non è spam.

    Poi però ci vengono a dire che non puoi mettere una telecamera che riprenda il piazzale di casa tua senza quintali di burocrazia. Altrimenti NON è legale.

    Ti dicono che non puoi fotografare con il fotofonino dentro la metro, però i satelliti usa ci controllano quotidianamente in numero di pidocchi pro capite.

    Due pesi, due misure?
  • >
    > Due pesi, due misure?

    "La legge è uguale per tutti. Per alcuni è più uguale degli altri." (Chi ha occhi per leggere ed intendere, intenda).
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 13 discussioni)