L'Iraq vuole i suoi domini .iq

Il governo di emergenza appena instaurato chiede alle autoritą preposte la possibilitą di gestire in tempi rapidi le estensioni di dominio irachene. Come l'Afghanistan

Roma - Sotto la spinta dell'amministrazione americana, la commissione per i media del neogoverno iracheno ha avviato il processo che dovrebbe portare al paese la possibilitą di gestire i domini internet con suffisso locale ".iq".

Syamend Othman, membro della commissione governativa sui media, enunciando gli stessi principi che hanno spinto il governo afghano a questo stesso passo, ha affermato che si tratterebbe "di una pietra miliare tangibile e simbolica per questo popolo, cosģ come un segno della libertą e delle speranze della gente".

Non sarą né semplice né rapido per l'Iraq ottenere quelle estensioni. Tanto IANA quanto ICANN, i due organismi coinvolti in una operazione di questo tipo ai quali Otham si č rivolto, richiedono infatti una serie di garanzie sulla gestione dei domini e sul loro funzionamento. Il paese, ancora ben lontano dall'aver trovato una stabilitą, infatti, potrebbe ancora per diverso tempo non offrire le caratteristiche necessarie.
Al momento la pagina della IANA dedicata ai.iq elenca come contatti societą con sede negli Stati Uniti e, ovviamente, sia il campo dello WHOIS (il database dei domini) sia quello dell'ente di registrazione dei suffissi č vuoto.

Ma, vada come vada, Internet in Iraq sta molto lentamente diventando una realtą, grazie alla diffusione di alcuni internet café, come succede nella capitale, Baghdad. E questo nonostante la stragrande maggioranza delle persone non abbia un computer né possa permetterselo e chi ce l'ha lo usa poco, pochissimi per collegarsi ad Internet. Stando alle rilevazioni delle autoritą americane in Iraq, meno del 6 per cento della popolazione ha accesso alla Rete mentre circa il 12 per cento disporrebbe di un PC.
TAG: domini
39 Commenti alla Notizia L'Iraq vuole i suoi domini .iq
Ordina
  • Altro che domini dovrebbero fare degli stadi di calcio multifunzionali.
    La funzione primaria di puo immaginare e poi comunque una volta finita potrebbero organizzare i mondiali....
    non+autenticato
  • Come in Afghanistan ... sono ricomparsi i campi coltivati, son oricomparsi gli artigiani, le trasmissioni radio e televisive, gli internet cafe', le partite allo stadio ... lentamente si ricostruisce un tessuto sociale ... anche anni di islam fondamentalista non cancellano il seme della civilta' ...

    Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come in Afghanistan ... sono ricomparsi i
    > campi coltivati, son oricomparsi gli
    > artigiani, le trasmissioni radio e
    > televisive, gli internet cafe', le partite
    > allo stadio ... lentamente si ricostruisce
    > un tessuto sociale ... anche anni di islam
    > fondamentalista non cancellano il seme della
    > civilta' ...
    >
    > Sorride

    Cos'e' che e' ricomparso in Afganistan???
    Leggi il rapporto di Amnesty International:
    http://www.amnesty.it/pubblicazioni/rapporto2004/3...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Come in Afghanistan ... sono ricomparsi
    > i
    > > campi coltivati, son oricomparsi gli
    > > artigiani, le trasmissioni radio e
    > > televisive, gli internet cafe', le
    > partite
    > > allo stadio ... lentamente si
    > ricostruisce
    > > un tessuto sociale ... anche anni di
    > islam
    > > fondamentalista non cancellano il seme
    > della
    > > civilta' ...
    > >
    > > Sorride
    >
    > Cos'e' che e' ricomparso in Afganistan???
    > Leggi il rapporto di Amnesty International:
    > www.amnesty.it/pubblicazioni/rapporto2004/311

    santa ironia.....

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come in Afghanistan ... sono ricomparsi i
    > campi coltivati, son oricomparsi gli
    > artigiani, le trasmissioni radio e
    > televisive, gli internet cafe', le partite
    > allo stadio ... lentamente si ricostruisce
    > un tessuto sociale ... anche anni di islam
    > fondamentalista non cancellano il seme della
    > civilta' ...
    >
    Vivi nel paese dei balocchi alice??
    non+autenticato
  • e' la culla della civilta', prima di saddam Bagdad era una citta' cosmopolita, piena di arte e cultura, la colpa di quel che sta accadendo e' solo assenza di democazia e naturalmente delle solite religioni che con i dogmi (credere in qualcosa perche' io lo affermo, senza dimostrarlo) e la paura hanno frenato, anzi annullato ogni forma di progresso.
    Spero tanto che i fratelli irakeni riescano a liberarsi da tutto questo tornare nel terzo millennio, internet e' un ottima base di partenza   

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > e' la culla della civilta', prima di saddam
    > Bagdad era una citta' cosmopolita, piena di
    > arte e cultura, .....
    >

    Si, questo però succedeva 4000 anni fa.
    Un po' prima di Saddam....poi per 4000 anni che altro hanno fatto?
    Perché non provi a chedere agli egiziani di ricostruire le piramidi?
    Te lo concedo.....fino al medioevo gli arabi erano ancora un faro della civiltà, dell'arte e della scienza.
    Solo che si sono fermati lì.....
    Grazie Maometto!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > e' la culla della civilta', prima di
    > saddam
    > > Bagdad era una citta' cosmopolita,
    > piena di
    > > arte e cultura, .....
    > >
    >
    > Si, questo però succedeva 4000 anni
    > fa.
    > Un po' prima di Saddam....poi per 4000 anni
    > che altro hanno fatto?
    > Perché non provi a chedere agli
    > egiziani di ricostruire le piramidi?
    > Te lo concedo.....fino al medioevo gli arabi
    > erano ancora un faro della civiltà,
    > dell'arte e della scienza.
    > Solo che si sono fermati lì.....
    > Grazie Maometto!!!
    la tua ignoranza si commenta da sola...


  • - Scritto da: sandman

    > la tua ignoranza si commenta da sola...


    Ha solo sbagliato la data. Non mi sembra il caso di attaccarlo così pesantemente.

    Anche tu credi chela matematica la abbiano inventata gli arabi? E anche il sistema di notazione nostrano?

    Beata ignoranza.........
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo


    > Te lo concedo.....fino al medioevo gli arabi
    > erano ancora un faro della civiltà,
    > dell'arte e della scienza.
    > Solo che si sono fermati lì.....
    > Grazie Maometto!!!

    Errato, fino a circa il 400 dopo Cristo.

    Poi l'oblìo.
    non+autenticato
  • Incredibile!

    Si insedia il primo governo irakeno e tra esplosioni attentati e un paese in fiamme cosa fà?

    cosa fà?

    DI COSA SI PREOCCUPA ?

    incredibile!

    non commento!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Incredibile!
    >
    > Si insedia il primo governo irakeno e tra
    > esplosioni attentati e un paese in fiamme
    > cosa fà?
    >
    > cosa fà?
    >
    > DI COSA SI PREOCCUPA ?
    >
    > incredibile!
    >
    > non commento!

    Sotto la spinta dell'amministrazione americana, la commissione per i media del neogoverno iracheno ha avviato il processo che dovrebbe portare al paese la possibilità di gestire i domini internet con suffisso locale ".iq".

    Di chi è ICANN?
    non+autenticato
  • in iraq vediamo come si sviluppera una "democreazia" fatta interamente su ordini americani

    tra 10 anni ci sara una rivoluzione in irak
    si perche faranno le leggi come vogliono gli usa

    ma non faranno una costituzione che garantira la liberta ma bensi il DRM
    non+autenticato
  • Dipende dalla reazione della popolazione.

    Il Giappone per esempio dopo la Seconda Guerra Mondiale é stato costretto ad adottare la costituzione americana (ancora oggi in vigore con qualche piccolo adattamento).
    Con spirito di intraprendenza e umiltį hanno accettato la resa, aperto la mentalitį del paese e ora se parli con un giapponese, anche anziano, sul terribile doppio attacco nucleare subito ti risponderį "é stato il prezzo da pagare per svegliarsi da un torpore millenario e anacronistico, grazie a quegli eventi ora siamo diventati un paese migliore, piś ricco e all'avanguardia".

    Incredibile ma vero.
    Bisogna vedere se un paese con forti connotazioni religiose e tribali sarį disposto a cedere. Le lobby non mollano cosķ facilmente la presa.

  • - Scritto da: maurello

    > e ora se parli con un giapponese,
    > anche anziano, sul terribile doppio attacco
    > nucleare subito ti risponderį

    _Se_ ti rispondera' (e non sara' stato vaporizzato dall scoppio della bomba), probabilmente ti dira' di avere un tumore alla tiroide.

    Far esplodere delle bombe atomiche su bersagli civili e' stato il peggior attacco terroristico della storia. Al confronto l'11/09 e' nulla.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: maurello
    >
    > > e ora se parli con un giapponese,
    > > anche anziano, sul terribile doppio
    > attacco
    > > nucleare subito ti risponderį
    >
    > _Se_ ti rispondera' (e non sara' stato
    > vaporizzato dall scoppio della bomba),
    > probabilmente ti dira' di avere un tumore
    > alla tiroide.
    >
    > Far esplodere delle bombe atomiche su
    > bersagli civili e' stato il peggior attacco
    > terroristico della storia. Al confronto
    > l'11/09 e' nulla.

    Per fermare l'asse (Nazi, Fasci, Jap) sono state necessarie molte carneficine: Gli alleati nello sbarco in Normandia, 20 milioni di russi a fare finire le pallottole ai tedeschi, 300.000 giapponesi con le atomiche, e non dimentichiamo 6.000.000 di ebrei nei campi di sterminio.
    Tutto e' nulla al confronto. Ricordiamoci che la IV guerra mondiale sara' l'ultima!
    Alex
    non+autenticato
  • > ebrei nei campi di sterminio.
    > Tutto e' nulla al confronto. Ricordiamoci
    > che la IV guerra mondiale sara' l'ultima!
    > Alex

    Ah... tu sei uno di quelli che quella cosa lì la chiama Terza Guerra Mondiale.
    non+autenticato

  • > _Se_ ti rispondera' (e non sara' stato
    > vaporizzato dall scoppio della bomba),
    > probabilmente ti dira' di avere un tumore
    > alla tiroide.

    Ti confermo invece che tutti i miei amici giapponesi rispondono più o meno così.
    Lo stile è "beh, se ce l'hanno tirata vuol dire che ce l'eravamo cercata".

    --
    Stefano
    non+autenticato
  • Forse dovresti studiare un po' più di storia e cultura del Giappone prima di dire certe stupidaggini.
    Dato l'enorme complesso di superiorità che avevano, in un attacco convenzionale si sarebbero fatti uccidere tutti un po' alla volta sotto la guida dell'Imperatore.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Forse dovresti studiare un po' più di
    > storia e cultura del Giappone prima di dire
    > certe stupidaggini.
    > Dato l'enorme complesso di
    > superiorità che avevano, in un
    > attacco convenzionale si sarebbero fatti
    > uccidere tutti un po' alla volta sotto la
    > guida dell'Imperatore.

    non bastava sganciarla a cinque km dalla costa per spaventarli?
    Francamente la decisione di sganciarla su una città mi è sembrata immorale....
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Forse dovresti studiare un po' più di
    > storia e cultura del Giappone prima di dire
    > certe stupidaggini.
    > Dato l'enorme complesso di
    > superiorità che avevano, in un
    > attacco convenzionale si sarebbero fatti
    > uccidere tutti un po' alla volta sotto la
    > guida dell'Imperatore.

    Bé in Giappone ci lavoro, tra l'altro mi sposeró a breve proprio con la giapponese con cui convivo...

    Non capisco peró perché critichi in questo modo. Diciamo la stessa cosa. Durante quella guerra il popolo credeva che il mikado fosse dio... Era il torpore a cui mi riferivo.
    Dopo l'attacco nucleare, che assolutamente non giustifico, per caritį, l'imperatore ha dichiarato apertamente lo sbaglio, di non essere dio e di voler firmare un trattato di pace incondizionato.

    Cmq qui il punto era la reazione di un popolo che nel lungo ha saputo conservare la propria identitį nonostante abbia aperto le porte all'occidente.