Dude.it/ Massive Multiplayer Business

Di Giovanni Romano. Milioni di persone vivono una vita alternativa e a pagamento su Internet, avventurandosi in mondi tridimensionali fantastici o più semplicemente interagendo con gli altri per mezzo di messaggi sul telefonino

Leggende orientali...

Secondo uno studio della britannica Informa Media Group, citato da un articolo sul sito CWW, le vendite globali dell'industria dei videogiochi sono destinate crescere del 71% nei prossimi cinque anni. A trainare il settore saranno soprattutto le nuove console e il mobile gaming, ma anche la TV interattiva e il gaming online.

Anche in Italia i grossi operatori muovono i primi passi. Digital Bros, publisher italiano quotato sul Nuovo Mercato dal 20 ottobre 2000, lancia in questi giorni Legend of Mir 2 con la formula del "pay-perplay". Sviluppato dalla software house coreana Actoz Soft (da cui Digital Bros ha acquisito i diritti esclusivi di esportazione per l'Europa) e Wemade Entertainment, Legend of Mir 2 è un classico gioco di ruolo fantasy in cui migliaia di partecipanti si avventurano in un mondo permanente su Internet guadagnando esperienza e accumulando tesori. Gioco e manuale dovrebbero essere scaricabili gratuitamente dal sito ufficiale, mentre al termine dei tre mesi iniziali di beta-testing gratuito, per giocare occorrerà sborsare 10 Euro al mese.
... profezie occidentali

Un gioco analogo viene proposto da CTO Net, la società che si occupa delle attività online del gruppo CTO. "La Quarta Profezia", è una versione completamente localizzata in italiano di The 4th Coming, gioco di ruolo online sviluppato qualche anno fa dalla software house canadese Vircom Interactive.

Di questo gioco esistono numerosi server indipendenti sparsi per tutto il mondo, ciascuno con le sue regole e tariffe. In Italia, una volta terminato il periodo di beta-testing, giocare costerà 10mila lire mensili, pagabili con carta di credito o servendosi delle schede ricaricabili Omnitel Prepagato. Per chi sottoscrive abbonamenti di tre o sei mesi sono previsti sconti mensili del 30% e del 50%. Inoltre, la partecipazione al gioco è gratuita per chi sottoscrive un abbonamento a Fast 4 You, il Free Internet Access di CTOnet e Gamers Revolt (oltre 600 pop su tutto il territorio italiano). La Quarta Profezia viene offerto in omaggio su varie riviste specializzate (tra cui The Games Machine), ma è anche scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale.

Stili di vita

L'altra novità per l'Italia è l'arrivo dei giochi per le piattaforme mobili, i telefonini per intenderci. Entro pochi giorni Omnitel attiverà la versione italiana di Lifestylers, un gioco di ruolo realizzato dalla svedese Picofun per mezzo del quale si può interagire con altre persone, inizialmente solo con il cellulare Wap, in seguito anche via SMS.

In Lifestylers ciascun giocatore crea il proprio alter-ego (definito dai tre parametri di intelligenza, forza e umore) e lo orienta verso uno degli otto stili di vita prestabiliti (intellettuale, atletico, ecc...) a partire da una gamma di azioni da scegliere di volta in volta: lo scopo del gioco è diventare i campioni del proprio stile di vita, compiendo tutte le azioni coerenti con l'idea che gli altri si fanno di noi.

Ogni stile di vita possiede una classifica da scalare, ma l'aspetto più importante di Lifestylers è l'interazione con gli altri. Più semplice, ma non meno intrigante, Flirtie, un semplice modo per conoscere nuove persone via SMS e per flirtare, ovviamente.

Per i giocatori più accaniti sono invece in preparazione due titoli più sofisticati, Cute & Clever e Regents of Ismay. Il primo è un'avventura SMS basata sullo scambio di indizi e oggetti tra i giocatori, che impersonano dei buffi topolini intrappolati in una foresta aliena. Il secondo invece è un gioco di ruolo e combattimenti rivolto agli "hardcore gamer", dotato com'è di 47.000 scenari diversi, livelli di esperienza, armi e una trama. "Penso che in Italia questi giochi possano avere un buon successo, visto l'utilizzo massiccio che i giovani fanno degli SMS", ha commentato il fondatore e vice Chairman di Picofun, Johan Lenander, a proposito dell'imminente lancio.

Pay per play?

Riusciranno queste proposte a fare breccia su un pubblico che finora si è mostrato molto attento a spendere il meno possibile per giocare online? In effetti gli appassionati di giochi di ruolo online hanno già l'imbarazzo della scelta, grazie alla presenza nel nostro Paese di numerosi server che emulano gratuitamente il mondo di EA Games, Ultima Online, mentre si parla con sempre più insistenza di un emulatore gratuito dell'analogo gioco targato Sony, EverQuest. E lo stesso dicasi per chi non ama gli scenari di fantasia ma qualcosa di più leggero e verosimile, per esempio il simulatore adolescenziale Superfighetto e Megatipina. Sponsorizzato da Nivea for Men, il grande successo di questo MUD (dall'interno del quale si possono inviare SMS, purché il proprio personaggio possegga un cellulare) la dice lunga sul fascino del gratuito.

Il fatto è che questi mondi permanenti online non possono essere considerati dei semplici prodotti come i tradizionali videogiochi, ma vanno visti come dei servizi. Ed è difficile che un servizio, specie se complesso come un mondo permanente online per migliaia di persone, possa risultare efficiente senza un appropriato supporto finanziario.

Dude, giornale per caso
1 Commenti alla Notizia Dude.it/ Massive Multiplayer Business
Ordina