Chi non gioca durante le pause?

Lo studio è stato condotto in America ma le sue caratteristiche fanno pensare che da noi la situazione sia molto simile. Viva i videogames

New York (USA) - Basta con la pausa caffé, al bando la sempre più contestata sigaretta con relativa pausa: negli Stati Uniti gli impiegati conoscono un nuovo modo per staccare per qualche minuto dal lavoro: i videogiochi.

Pare proprio che la grande maggioranza di coloro che lavorano ad un computer se ne servono anche per riempire le pause con i videogames oppure, altro fenomeno in ascesa, per navigare sulla rete nei momenti di relax.

In realtà stando a NabiscoWorld.com, il sito che ha commissionato lo studio, la navigazione online e il gioco online rappresentano le vere novità nei passatempi degli operatori. Il 66 per cento dei mille intervistati, infatti, utilizzano la rete nei momenti di pausa e il 44 per cento lo fa per giocare online.