Bluetooth e Wi-Fi sposati da un chip

Philips realizza un chippetto capace di far coesistere le due tecnologie wireless a bordo degli stessi telefonini eliminando i tradizionali problemi di interferenza

Roma - Philips ha lanciato una nuova soluzione wireless integrata per i dispositivi mobili che integra, in un solo package, i componenti hardware e il software necessari per la connessione a reti Bluetooth e Wi-Fi. Il cuore della soluzione è rappresentato da un solo chip, una caratteristica che la rende particolarmente adatta per essere impiegata all'interno di dispositivi molto piccoli, come gli smartphone.

Philips ha spiegato che il suo nuovo system-in-package permetterà ai produttori di sposare le due tecnologie wireless oggi più in voga, Wi-Fi e Bluetooth, su una nuova generazione di dispositivi mobili. In particolare, il nuovo chip dovrebbe garantire consumi sensibilmente più ridotti rispetto alle soluzioni multichip attuali e, soprattutto, costi di produzione più bassi.

Per riuscire a racchiudere in un solo package tutti i componenti radio necessari per il funzionamento dei due standard wireless, Philips ha dovuto superare tutta una serie di problemi legati alle interferenze: le due tecnologie, infatti, operano entrambe sulla banda dei 2,45 GHz. A tal proposito il produttore ha detto di aver trovato grande aiuto nella nuova specifica 1.2 di Bluetooth, la quale utilizza il meccanismo adaptive frequency hopping per rilevare eventuali trasmissioni Wi-Fi e trasmettere su di una differente porzione della banda di frequenze.
Il chip, prodotto con una tecnologia a 90 nanometri, è sufficientemente piccolo da poter essere integrato su smartphone con dimensioni simili a quelle che caratterizzano i modelli già sul mercato.
1 Commenti alla Notizia Bluetooth e Wi-Fi sposati da un chip
Ordina