DVD 16x, Philips anticipa Taiwan

I produttori asiatici sono frenati da contrattempi vari mentre Philips lancia il primo masterizzatore DVD capace di scrivere a 16x. Chi vuole velocità maggiori?

Amsterdam (Olanda) - Battendo sul tempo i rivali taiwanesi e giapponesi, l'olandese Philips ha immesso sul mercato la prima unità DVD capace di scrivere alla nuova velocità record di 16x.

A quanto pare Philips non è incorsa nei ritardi di produzione annunciati proprio negli scorsi giorni dai più grossi produttori asiatici; ritardi che, stando a quanto riportato da fonti locali, sarebbero da imputare alla scarsità di alcuni componenti e all'assenza di supporti 16x su cui calibrare le nuove unità.

Rispetto ai propri avversari, che devono eseguire i test dei loro masterizzatori su supporti prodotti da terze parti, il colosso europeo ha il vantaggio di aver sviluppato la tecnologia alla base del nuovo standard 16x e di produrre i nuovi supporti in proprio.
Lo scorso anno Philips è tornata a generare profitti dopo aver registrato pesanti perdite, in buona parte causate proprio dalla forte concorrenza delle aziende asiatiche.

Il nuovo masterizzatore dual-standard di Philips, che supporterà anche i giovani DVD+R DL (a doppio strato), arriverà nelle vetrine dei negozi ad un prezzo di circa 180 euro. La società olandese conta di produrne 600.000 unità al mese, di cui una parte destinata ai produttori di PC: fra questi, Dell sarà il primo ad includere i nuovi masterizzatori DVD 16x all'interno dei propri computer desktop.

Sebbene il tempo teorico di scrittura di un DVD 16x sia, alla massima velocità, di circa 3 minuti e mezzo, nei propri comunicati Philips si riferisce, più prudentemente, a tempi "inferiori ai 6 minuti". Secondo gli esperti, infatti, la velocità di scrittura - che a 16x dovrebbe essere di circa 22 MB/s - potrebbe non essere uniforme su tutto il disco: questo può dipendere da vari fattori, quali la meccanica del masterizzatore, la scarsa qualità del supporto o l'intervento dei sistemi di protezione dai buffer overrun (specie in sistemi non particolarmente veloci od ottimizzati).

Così come le velocità di scrittura di 54x costituisce un limite difficilmente valicabile per i CD, allo stesso modo Philips sostiene che la velocità di 16x potrebbe avvicinarsi alla massima raggiungibile con i DVD. Un'ipotesi, questa, abbracciata anche da altri.

"La velocità di 16x è molto vicina al limite fisico", ha affermato Greg Standiford, product engineer della Optical Devices Division di HP. "Un DVD 16x ruota più o meno alla stessa velocità, pari a circa 10.000 RPM, di un CD 52x. A questo punto il limite è rappresentato, oltre che dalle vibrazioni, dalla resistenza del materiale in policarbonato con cui sono costruiti i supporti ottici: a velocità più spinte i dischi potrebbero rompersi".

Fra gli utenti c'è tuttavia chi si domanda a cosa servano velocità di scrittura così elevate quando i supporti e i drive attualmente sul mercato spesso non riescono a garantire un adeguato livello di affidabilità nemmeno a velocità assai inferiori: non è infrequente, infatti, che un DVD certificato 4x o 8x, se scritto alla massima velocità, risulti parzialmente o totalmente illeggibile su di un non trascurabile numero di lettori. La sensazione è che l'affidabilità globale della tecnologia DVD-/+R, seppure certamente influenzata dalla marca e dalla qualità del supporto e dell'hardware, sia ancora nettamente inferiore a quella del CD.
TAG: hw
16 Commenti alla Notizia DVD 16x, Philips anticipa Taiwan
Ordina
  • Ma che è una disciplina olimpica???

    3 minuti...
    6 minuti...
    10 minuti...

    oh...ma che ve cambia??
    A meno che non abbiate un'industria di duplicazione illegale...usiamo tutti il masterizzatore per fare copie di dvd (regolarmente acquistati)Occhiolino
    Che cambia se a scriverlo tutto ci mette 3 minuti invece che 16??

    Diciamoci la verità...Questa corsa alla velocità serviva con i cd... Masterizzare 700 mega in 80 minuti era uno stracciamento di xxxxx...masterizzarlo in 5 era già più comodo...

    Ma non riesco proprio a capire perché questi preferiscano la velocità all'affidabilità, anche perché lo sanno tutti che, più velocemente lo scrivi e meno ti dura il supporto...
    BAH...

    Lino
    non+autenticato
  • Ciao!

    sono abbastanza concorede

    Perà se ci pensi masterizzare un dvd a 2x significa circa 40 min.... a 16 5 min... come hai detto tu è + comodo no?
    Certo chi ha gia un master a 4/8 x può benissimo fare a meno del 16x.

    Sulla durata non saprei..."meno ti dura" parliamo di + o - di 100 anni no?...anche se masterizzi a 16 e ti dura 80 non importa.

    non+autenticato

  • > Sulla durata non saprei..."meno ti dura"
    > parliamo di + o - di 100 anni no?

    non vorrei dire eresie pero' so che i cd-r hanno una vita di circa 10 anni, quindi credo che pure i dvd abbiamo una durata simile o leggermente inferiore (contanto che sono anche piu delicati dei cd visto che sono scritti in maniera molto piu fitta e precisa del cd)

    se sto dicendo una cavolata smentitemi pure

    alla prossima
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Sulla durata non saprei..."meno ti dura"
    > > parliamo di + o - di 100 anni no?
    >
    > non vorrei dire eresie pero' so che i cd-r
    > hanno una vita di circa 10 anni, quindi
    > credo che pure i dvd abbiamo una durata
    > simile o leggermente inferiore (contanto che
    > sono anche piu delicati dei cd visto che
    > sono scritti in maniera molto piu fitta e
    > precisa del cd)
    >
    > se sto dicendo una cavolata smentitemi pure
    >
    > alla prossima

    Magari i CD-R durassero 10 anni! io i primi CD masterizzati che ho fatto (ti parlo di giugno 2000) cominciano già a leggersi male...
  • beh credo dipenda da te e dai tuoi lettori.

    io ho cd molto + vecchi anche su supporti non di marca e funzionano benissimo.

    Tutti i problemi di lettura che ho avuto sono dovuti al lettore stesso (polvere, laser etc..)
    non+autenticato
  • ciao,

    credo che la durata dei CD-R in alcuni casi sia garantita "a vita"
    ovviamente se non vengono usati come sottobicchieri o pattine o occhiali da sole (un cd-r esposto dirattamente al sole anche per 10 min si deteriora anche del 90%)

    Io ho sempre saputo 100 anni...credo valga anche per i DVD.

    Non ho mai avuto problemi nemmeno con CD di oltr 6 anni...ovviamente lacuni lettori faticano...ma non è un problema di durata.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ciao,
    >
    > credo che la durata dei CD-R in alcuni casi
    > sia garantita "a vita"
    > ovviamente se non vengono usati come
    > sottobicchieri o pattine o occhiali da sole
    > (un cd-r esposto dirattamente al sole anche
    > per 10 min si deteriora anche del 90%)
    >
    > Io ho sempre saputo 100 anni...credo valga
    > anche per i DVD.
    >
    > Non ho mai avuto problemi nemmeno con CD di
    > oltr 6 anni...ovviamente lacuni lettori
    > faticano...ma non è un problema di
    > durata.

    Attenzione a non confondere i CD "stampati" con quelli masterizzati. Per questi ultimi si parlava di 20 anni (mai di 100 !) ma la qualità dei supporti negli ultimi anni è molto peggiorata per cui non so quanto sia affidabile prendere ad esempio CD masterizzati nel 2000 o nel 1999.
    Attivissimo, in un suo (ottimo) articolo cita prove che parlano di una durata di due anni:
    http://www.apogeonline.com/webzine/2003/12/11/01/2...
    Francamento penso che sia la casitica più pessimista, ma non pensate che i CD-R o DVD-R abbiano una grande durata.
    Considerate poi che scrivere a 4x oppure a 16x può essere molto differente sotto il profilo della durata del supporto.
    Saluti
    Prospero
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Sulla durata non saprei..."meno ti dura"
    > > parliamo di + o - di 100 anni no?
    >
    > non vorrei dire eresie pero' so che i cd-r
    > hanno una vita di circa 10 anni, quindi
    > credo che pure i dvd abbiamo una durata
    > simile o leggermente inferiore (contanto che
    > sono anche piu delicati dei cd visto che
    > sono scritti in maniera molto piu fitta e
    > precisa del cd)
    >
    > se sto dicendo una cavolata smentitemi pure
    >
    > alla prossima

    la maggior parte dei cd e dvd-burner consumer, con dei supporti non di primissima scelta (e pagati per tali) ma neanche di sottosottosottomarca, è già tanto se riesce a far durare un supporto masterizzato per 3 anni dalla data di masterizzazione.

    io uso solo tdk e verbatim, magari mi lascio andare a "sottomarche" (fujifilm, mica i princo!) in caso di materiale non strettamente importante, come i cd-rw che faccio per l'autoradio (che mi durano sì e no un mesetto, masterizzati quando va bene una volta al giorno).


    ovviamente poi dipende da masterizzatore a masterizzatore: quelli che come me han fatto la capperata di affidarsi a traxxdata -ignorante che fui!- possono ben sperare poco, mentre i fortunati possessori di plextor e yamaha possono veramente contare su una durata molto alta del supporto, utilizzando supporti di marca ovviamente!


    ti dico, ho da 10anni un cd-gold traxxdata (quindi non la marca più rinomata), l'ho tenuto sempre fuori dalla custodia, è parecchio graffiato, eppure si legge ancora alla perfezione. Solo che qualcuno ha sparso la voce che i cdr gold non erano più affidabili di quelli col dye blu o verde, e quindi sono spariti.


    E non so se nel mercato dei dvd vergini questi siano mai apparsi.
    Comunque, diciamocelo, il mercato dei dvd vergini è fatto soprattutto di gente che si scambia i filmini pirata, e quindi male che vada e si danneggi un dvd, te lo fai ripassare dall'amico e te lo rifai.
    Chi ha davvero bisogno di muovere i giga di dati con un supporto, non ha paura di spendere 5 o anche 10euro a supporto, magari usando il formato dvd-ram (che non capisco perché non sia supportato almeno in lettura da tutti i lettori.... mahA bocca storta )

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ciao!
    >
    > sono abbastanza concorede
    >
    > Perà se ci pensi masterizzare un dvd
    > a 2x significa circa 40 min.... a 16 5
    > min... come hai detto tu è + comodo
    > no?
    > Certo chi ha gia un master a 4/8 x
    > può benissimo fare a meno del 16x.
    >
    > Sulla durata non saprei..."meno ti dura"
    > parliamo di + o - di 100 anni no?...anche se
    > masterizzi a 16 e ti dura 80 non importa.
    >

    Non vorrei deluderti, ma un supporto masterizzato può durare - in media - 4-5 anni; se il supporto è di scarsa qualità e/o viene scritto ad alta velocità questa durata cala pericolosamente.
    Saluti
    Prospero
    non+autenticato
  • Se i master li fa philips e i supporti pure i dvd prodotti con questi sistemi a 16X devono andare perfettamente, se no al prezzo proposto di 180 euro se li tengano. Non immagino neanche a quanto li venderanno poi i supporti 16X philips essendo i primi ad uscire.
    Non deve andare a finire che uno deve cercarsi (provandoli) i supporti ideali per l'accoppiata master-supporto-lettore da tavolo. Perchè finora è stato così più o meno.
    Anche perchè convincermi a cambiare il mio master-supporti-lettore da tavolo che ho onerosamente messo a punto con varie prove non sarà semplice, se non con una alternativa valida e certificata. Stiamo a vedere che succede. Ora è presto per dare giudizi, aspettiamo di avere sotto mano dati reali e non notizie di anticipazioni.
    non+autenticato
  • Bhe che dire brava philips! Sicuramente chi oggi vuole acquistare un masterizzatore DVD pensa a questo modello che in futuro garantisce velocitá Sorride Ci vorrá tempo, ma i supporti 16x arriveranno.
  • ci sono moltissimi produttori ed alcune marche di supporti vergini sono infallibili (come TDK).

    Comunque credo che masterizzare un DVD in 20/10 minuti o in 5 non cambi la vita... + o -...nel senso che è difficile pensare che chi ha già un 4x o un 8x passi al 16. Più facile che passi ai nuovi dual layer da 8,5 Gb.

    Ormai tali DVD dual layer sono una realtà (LG a 129 euro, Sony a 149....non male come prezzi). Nessuno sa quanto costi al momento un DVD R dual layer?
    non+autenticato
  • Sì, le versioni OEM partono da 110 euro (Sony, Lite On).
    www.eprice.it

    http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?threadid=...

    http://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&postid...

    Ciao,
    Andrea
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ormai tali DVD dual layer sono una
    > realtà (LG a 129 euro, Sony a
    > 149....non male come prezzi). Nessuno sa
    > quanto costi al momento un DVD R dual layer?

    Non ricordo dove li avevo trovati, cmq i supporti DL attualmente sono prodotti solo da Verbatim e costano 20 euro l'uno... anche su cdrfreaks mi pare che non avessero fatto test per l'elevato costo dei supporti.
    Cmq c'è anche il master. nec 2510A Dual layer che costa 90?, peccato che un pacco di supporti costi più del masterizzatore
    non+autenticato
  • a 20 euro non vale la pena sicuramente.

    So che Traxdata li lancia tra poco...sembra costeranno il doppio quindi dovrebbero essere sui 5/7 euro.

    Il nec di cui parli non mi risulta esistere so che il NEC ND 2500A (circa 90 euro) attraverso un aggiornamento di firmware ufficiale è in grado di scrivere i +R DL.
    non+autenticato
  • o meglio esiste ma non è ancora in commericio o no? io non l'ho trovato...nemmeno sul sito NEC.
    non+autenticato