Maxtor lancia dischi Serial ATA II

Il produttore ha presentato la sua prima linea di hard disk che implementano un'interfaccia Serial ATA di seconda generazione e un buffer di 16 MB

Milano - Maxtor è fra i primi colossi del settore dello storage a spingere sul mercato hard disk con interfaccia Serial ATA (SATA) II, seconda generazione della emergente tecnologia destinata a rimpiazzare quella Ultra ATA.

Per sfruttare appieno le caratteristiche della nuova interfaccia, che promette velocità teoriche fino a 3 gigabit per secondo, Maxtor ha equipaggiato la sua nuova linea di dischi MaXLine III con una memoria buffer di 16 MB, definita dal produttore la più capiente della categoria, e un doppio processore dedicato alla gestione del carico di lavoro.

I nuovi dischi, che hanno capacità fino a 300 GB e una velocità di rotazione di 7.200 RPM, supportano le nuove funzionalità previste dalla specifica SATA II, fra cui un più sofisticato controllo e recupero degli errori, funzionalità hot plug migliorate e il Native Command Queuing (NCQ). Quest'ultima tecnologia permette all'hard drive di ricevere numerosi comandi (fino a 32 nell'attuale versione della specifica), metterli in coda e quindi riordinarli per massimizzare il throughput. I drive SATA II, come quelli SCSI, potranno eseguire le richieste senza alcuna assistenza da parte della CPU o del chipset della scheda madre.
"Le nuove funzionalità SATA II con NCQ consentono alle applicazioni di gestire più attività in parallelo, offrendo performance superiori", ha affermato Brian Garrett, dell'Enterprise Storage Group di Maxtor.

Oltre a supportare l'hot plug, che rende possibile aggiungere o effettuare l'upgrade di un disco SATA mentre il sistema è in funzione, i dischi della linea MaXLine III supportano lo spin up sfalsato, che minimizza l'oscillazione di corrente quando viene alimentato un sistema secondario.

C'è da dire che molte di queste caratteristiche, tra cui l'NCQ, si trovano già implementate in alcune interfacce di prima generazione, fra cui quella da tempo utilizzata da Seagate per i propri dischi SATA.

Progettati per l'utilizzo in ambito aziendale, i nuovi dischi di Maxtor possono essere integrati in una infrastruttura di storage basata sulla tecnologia Serial Attached SCSI (SAS).

L'arrivo sul mercato dei primi modelli di MaXLine III è prevista per il prossimo trimestre.
TAG: hw
36 Commenti alla Notizia Maxtor lancia dischi Serial ATA II
Ordina
  • per dico sata aquistato ditta schiavotto 20/11/o8
    non+autenticato
  • Uno dei punti deboli degli hard disk è il connettore dell'alimentazione, 4 stecchini in alluminio Domopack che basta toccarli che si piegano. Possibile che strumenti così moderni abbiano un connettore così stupido e delicato?

    Invece della capienza dovrebbero puntare sull'affidabilità. Gran parte degli utenti usa a mala pena 6GB, però se l'hard disk gli si rompe perdono dati importanti.
    Peccato che la qualità in tutti i settori sia una cosa non ricercata. Questa società produce prodotti con una qualità sempre più infima, puntando il marketing su tutt'altre direzioni.
  • - Scritto da: Carcarlo
    > Uno dei punti deboli degli hard disk
    > è il connettore dell'alimentazione, 4
    > stecchini in alluminio Domopack che basta
    > toccarli che si piegano. Possibile che
    > strumenti così moderni abbiano un
    > connettore così stupido e delicato?
    >

    perfettamente d'accordo con te, per non parlare degli sdoppiatori (a proposito se avete dei maxtor che fanno clack, potrebbe essere dovuto ad uno sdoppiatore capriccioso.)

    ==================================
    Modificato dall'autore il 24/06/2004 12.51.59
  • > dovrebbero puntare sull'affidabilità.

    molte aziende informatiche puntano a tuttoSorride
    ma non contemporaneamente; altrimenti la prossima
    versione cos'ha di buono rispetto a quella precedente?
    se ti danno qualcosa di quasi-perfetto, poi non hanno
    più la scusa per fartelo cambiareSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > dovrebbero puntare
    > sull'affidabilità.
    >
    > molte aziende informatiche puntano a tuttoSorride
    > ma non contemporaneamente; altrimenti la
    > prossima
    > versione cos'ha di buono rispetto a quella
    > precedente?
    > se ti danno qualcosa di quasi-perfetto, poi
    > non hanno
    > più la scusa per fartelo cambiareSorride

    E allora comprati un Apple.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > dovrebbero puntare
    > > sull'affidabilità.
    > >
    > > molte aziende informatiche puntano a
    > tuttoSorride
    > > ma non contemporaneamente; altrimenti la
    > > prossima
    > > versione cos'ha di buono rispetto a
    > quella
    > > precedente?
    > > se ti danno qualcosa di quasi-perfetto,
    > poi
    > > non hanno
    > > più la scusa per fartelo
    > cambiareSorride
    >
    > E allora comprati un Apple.


    Ecco. Ci mancava il troll di turno. O forse mi verrai a dire che i connettori dell'alimentazione degli HD montati sui Mac sono diversi da quelli degli HD montati sui PC.....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > > dovrebbero puntare
    > > > sull'affidabilità.
    > > >
    > > > molte aziende informatiche puntano
    > a
    > > tuttoSorride
    > > > ma non contemporaneamente;
    > altrimenti la
    > > > prossima
    > > > versione cos'ha di buono rispetto a
    > > quella
    > > > precedente?
    > > > se ti danno qualcosa di
    > quasi-perfetto,
    > > poi
    > > > non hanno
    > > > più la scusa per fartelo
    > > cambiareSorride
    > >
    > > E allora comprati un Apple.
    >
    >
    > Ecco. Ci mancava il troll di turno. O forse
    > mi verrai a dire che i connettori
    > dell'alimentazione degli HD montati sui Mac
    > sono diversi da quelli degli HD montati sui
    > PC.....

    no ma sono su appleSorride:):):):):)
    non+autenticato
  • > Uno dei punti deboli degli hard disk
    > è il connettore dell'alimentazione, 4
    > stecchini in alluminio Domopack che basta
    > toccarli che si piegano. Possibile che
    > strumenti così moderni abbiano un
    > connettore così stupido e delicato?

    In effetti i molex sono superati ormai.. c'è sempre da tribolare...

    > Invece della capienza dovrebbero puntare
    > sull'affidabilità.

    Bravo... ricordaglielo alla maxtor che ultimamente sta facendo pena...

    >Gran parte degli
    > utenti usa a mala pena 6GB,

    Questa invece è una bischerata... se gran parte degli utenti usassero 6 gb perché venderebbero gli hard disk da 160gb? Come mai che anche su un entry-level il minimo di hard disk sono 80 gb?

  • - Scritto da: carobeppe
    > > Uno dei punti deboli degli hard disk
    > > è il connettore
    > dell'alimentazione, 4
    > > stecchini in alluminio Domopack che
    > basta
    > > toccarli che si piegano. Possibile che
    > > strumenti così moderni abbiano un
    > > connettore così stupido e
    > delicato?
    >
    > In effetti i molex sono superati ormai..
    > c'è sempre da tribolare...
    >
    > > Invece della capienza dovrebbero puntare
    > > sull'affidabilità.
    >
    > Bravo... ricordaglielo alla maxtor che
    > ultimamente sta facendo pena...
    >
    > >Gran parte degli
    > > utenti usa a mala pena 6GB,
    >
    > Questa invece è una bischerata... se
    > gran parte degli utenti usassero 6 gb
    > perché venderebbero gli hard disk da
    > 160gb? Come mai che anche su un entry-level
    > il minimo di hard disk sono 80 gb?

    Perché quelli da 10Gb costerebbero troppo poco. Chi fa assistenza sa che l'utente normale (non il ragazzino scarica-tutto) ha questi maxi hard disk praticamente vuoti.
    non+autenticato
  • Non compro più Maxtor! In pochi mesi se ne sono rotti 5. Sempre il solito problema sull'elettronica. Meglio Western Digital in tagli inferiori e dati distribuiti su più dischi. Inutile e controproducente produrre dischi sempre più capienti, quando vanno a bagno in pochi mesi senza neanche che li adoperi: basta che siano attaccati al PC. A bocca aperta Siamo messi male.
    non+autenticato
  • ..ma che cacchio! ho 280GB di HD SATA, fatemeli godere un pochetto prima di sparare un'altro formato nuovo! Fatemici bullare un po' con gli amici santizzìo!

  • - Scritto da: napodano
    > ..ma che cacchio! ho 280GB di HD SATA,
    > fatemeli godere un pochetto prima di sparare
    > un'altro formato nuovo! Fatemici bullare un
    > po' con gli amici santizzìo!

    Io ho 120 GB in HD UATA MaXtor (di oltre 2 anni fa, funzionano ancora perfettamente) e avevo intenzione di cambiare in favore del SATA ma dopo questa news penso proprio che aspetterò almeno il SATA VIII o IX, a questa velocità fra un anno ci siamoA bocca aperta
    non+autenticato
  • Puoi dire quel che vuoi senza imprecare gentilmente. Io non ti sto offendendo e tu non nominare invano i _miei_ cari, grazie.
    Buona continuazione.
    A Dreamer.

    PS: siamo in un forum pubblico, non a casa tua.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 7 discussioni)