Celeron sì, ma di nuova generazione

Intel ha lanciato una nuova linea di Celeron che condivide lo stesso core Prescott a 90 nanometri dei Pentium 4. I nuovi chip entry-level includono una cache più generosa e un più veloce front-side bus

Santa Clara (USA) - Ad oltre due anni di distanza dall'ultimo significativo aggiornamento alla tecnologia dei Celeron desktop, Intel ha introdotto una nuova versione dei suoi chip entry-level che adotta un core con circuiteria a 90 nanometri derivato da Prescott, lo stesso alla base di Pentium 4 e Xeon.

Rispetto alla precedente generazione di Celeron Northwood, che integrava 128 KB di cache L2 e un front-side bus a 400 MHz, la nuova generazione, chiamata Celeron D, include una quantità raddoppiata di cache di secondo livello e supporta un bus di sistema a 533 MHz. Per confronto, le più recenti versioni di P4 sono dotate di 1 MB di cache L2 e di un bus a 800 MHz.

I modelli di Celeron a 90 nm introdotti da Intel sono quattro e, come i più recenti Pentium M e P4, sono identificati da un numero di modello: 320 per il 2,4 GHz; 325 per il 2,53 GHz; 330 per il 2,66 GHz e 335 per il 2,8 GHz. Tutti e quattro utilizzano il tradizionale socket da 478 pin, ma Intel dovrebbe presto rilasciarne versioni basate sul nuovo socket da 775 pin (lo stesso introdotto con i recenti chipset Grantsdale e Alderwood).
Il prezzo dei nuovi chip, per quantitativi di 1.000 unità, va da 69 a 117 dollari.

La nuova evoluzione del Celeron avrà il compito di battagliare testa a testa con Sempron, il nuovo processore economico di AMD annunciato all'inizio di giugno e atteso entro la fine dell'estate. Erede del Duron, Sempron arriverà sul mercato con numeri di modello inferiori a quelli che oggi caratterizzano gli Athon XP più recenti; rispetto a questi, inoltre, i nuovi chip low-end adotteranno un minor quantitativo di cache.

A dimostrazione di come Sempron andrà a spartirsi la stessa fascia di mercato del Celeron, gli analisti prevedono che il modello 2500+ avrà all'incirca lo stesso prezzo del Celeron a 2,5 GHz.
TAG: hw
7 Commenti alla Notizia Celeron sì, ma di nuova generazione
Ordina