Cellulare? Conversazioni private in streaming

Gli utenti canadesi che utilizzano ancora telefonini analogici sono l'obiettivo di un sito che spara online le conversazioni intercettate nell'etere. Sbigottimento in città, ma la cosa è legale

Ottawa (Canada) - Non c'è modo migliore per fare pubblicità ai telefoni cellulari digitali. Un sito canadese, CellPhoneScanner ha iniziato a pubblicare in diretta audio su Web le conversazioni tra utenti di cellulari analogici di Ottawa. Conversazioni che vengono intercettate dai divertiti autori del sito grazie alla "docilità" delle tecnologie analogiche.

Il sito, sul quale appare qualche forma di advertising "adulto", di fatto propone i contenuti che un dispositivo radio "raccoglie" scansionando le frequenze usate dai cellulari analogici dei cittadini di Ottawa.

Il "servizio" Web sembra proprio che sia legale secondo la normativa canadese ma, ovviamente, ha colpito non poco l'utenza di questo genere di apparecchi.
Il giornale "Ottawa Sun" ha intervistato Karine Raymond, una donna di 34 anni la cui conversazione è stata a sua insaputa "sparata" su Web. "Sono sotto shock - ha spiegato - Quando mi avete chiamato per dirmelo, il mio cuore si è fermato. Normalmente avrei qualcosa da dire, ma al momento sono senza parole". La Raymond, in diretta Web, nella sua conversazione ha detto il proprio nome e recitato il proprio numero di telefono, diventato improvvisamente "pubblico".

Secondo Dave Dawson, direttore della "Regulatory Policy and Planning at Industry", la legge non offre soluzioni in un caso come questo: "La legge è pensata per impedire alla gente di fare queste cose con scopi criminali o per spionaggio commerciale. Ma la gente è male informata se ritiene che le proprie conversazioni telefoniche via cellulare siano private".

E il sito sembra saperlo bene, poiché afferma di essere "il primo sito ad offrire lo streaming di conversazioni telefoniche via cellulare".
5 Commenti alla Notizia Cellulare? Conversazioni private in streaming
Ordina