Clinton, Digital Divide sconfitto

Il presidente sostiene di aver portato un enorme numero di computer nelle scuole. Il 95 per cento degli istituti americani dispone di connessioni e il 63 per cento delle classi collegato

Washington (USA) - Chiedendo al Congresso nuovi fondi per la formazione e alfabetizzazione informatica, il presidente americano Bill Clinton ha colto l'occasione per affermare che il Digital Divide, ovvero lo squilibrio nella diffusione degli strumenti dell'era internet, almeno nelle scuole stato sconfitto.

Secondo Clinton, negli anni della sua Presidenza il numero di scuole connesse ad internet salito al 95 per cento del totale e il 63 per cento di tutte le classi dispone di un computer collegato alla rete.

La "nuova sfida", ha detto il Presidente, ora quella di trasformare il computer e internet in strumenti didattici che gli insegnanti conoscano tanto quanto la tradizionale lavagna. Per ottenere questo, Clinton ha chiesto uno sforzo di almeno 44 milioni di dollari per allargare da quest'anno le iniziative di formazione e alfabetizzazione del corpo docente e una spesa triennale aggiuntiva di 128 milioni di dollari.
TAG: mondo