Via scaglia i Cyrix III contro Intel

Via scende in campo con due nuove CPU economiche compatibili con il Socket 370 e veloci abbastanza da poter fronteggiare i Celeron. Tra AMD e Intel, Via riuscirÓ ad essere il terzo incomodo?

Taipei (Taiwan) - Periodo caldissimo per il mercato dei processori quello attuale, dominato dallo scontro al vertice fra Intel e AMD e caratterizzato dalle recenti incursioni di un nuovo sfidante: Via Technologies.

GiÓ famosa per i suoi chipset, Via da quest'anno propone la sua linea di CPU Cyrix III, una famiglia che si arricchisce di due nuovi modelli a 533 MHz e 667 MHz.

A differenza dei modelli precedenti e a dispetto del nome che portano, le nuove CPU non si basano sulla tecnologia di Cyrix (societÓ rilevata l'anno scorso da National Semiconductor) bensý su quella di Centaur, altra azienda acquisita l'anno scorso e nota per produrre i processori a basso costo WinChip.
Le nuove CPU adottano un processo produttivo da 0,18 micron e sono equipaggiate con 128 KB di cache L1 che, grazie alla tecnologia Dynamic Power Caching Architecture, dovrebbe garantire una maggiore efficienza.

Pienamente compatibili con il Socket 370, questi chip si avvalgono di frequenze del front side bus fino a 133 MHz, superando dunque i Celeron di Intel ancora fermi a 66 MHz.
Come AMD, anche Via ha implementato nelle sue CPU le estensioni multimediali 3DNow ed MMX.

La caratteristica forse pi¨ interessante di questi nuovi modelli di Cyrix III Ŕ il basso consumo, circa 10 watt, in grado di renderle adatte anche ai notebook e alle Internet appliance.

Il prezzo sembra in linea, o di poco inferiore, con quello dei Celeron di Intel: 75$ per il 533 MHz e 160$ per il 667 MHz (per ordini di 1000 unitÓ).

Sembra che questa volta Via abbia preferito adottare, nelle descrizioni delle sue nuove CPU, megahertz reali e non "virtuali" come quelli dati dal "Performance Rating" (PR). Purtroppo ancora non si hanno a disposizione benchmark comparativi nÚ Ŕ possibile sapere se le prestazioni dell'unitÓ matematica di questi processori riuscirÓ ad eguagliare quelle delle CPU Intel e AMD. Rispetto ai Celeron, i chip di Via potrebbero avvantaggiarsi del bus portato a 133 MHz, ma al pari di Intel, soffriranno la mancanza di una cache L2 come quella che AMD ha integrato nei Duron.