Firenze: non depositate i siti web

La Biblioteca Nazionale di Firenze chiede ai webmaster italiani di non inviare copia delle proprie pubblicazioni nonostante quanto previsto dalla legge sul deposito obbligatorio

Firenze - C'è poca chiarezza ancora sulla legge per il deposito obbligatorio dei siti web e delle newsletter pubblicate su Internet, una normativa, la 106/2004, che ha già dato vita a polemiche e molteplici interpretazioni. In rete va ora diffondendosi il testo pubblicato ormai un mese fa dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, tirata direttamente in ballo dalla normativa. Sono infatti molti i webmaster e tenutari di servizi Internet che semplicemente non sanno cosa sono tenuti a fare.

"A seguito dell'entrata in vigore della legge 106 del 15 aprile 2004 Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico - si legge nella nota dell'istituto - la nostra biblioteca riceve numerose richieste di informazioni su come 'depositarè i siti web".

Secondo la Biblioteca, la legge allinea "la legislazione italiana a quella dei Paesi più avanzati" in quanto "dispone la raccolta e la conservazione dei siti web (come di tutte le altre pubblicazioni digitali), con la finalità di conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana".
Ma se le finalità sono condivise dall'istituto e certamente non solo dalla Centrale di Firenze, le modalità fin qui individuate dalla legge, ossia la consegna "a mano" di quanto pubblicato, rappresentano un problema che dovrà e potrà essere risolto da un successivo regolamento che deve essere emanato entro pochi mesi.

In questo senso la Centrale di Firenze ha spiegato che "si può anticipare che le biblioteche nazionali stanno cooperando a livello internazionale e che concordemente indicano nell'harvesting - ossia nella raccolta delle pagine web effettuata tramite un software (crawler) - la modalità più efficiente e sostenibile di deposito".

Il crawler fa sì, ovviamente, che chi pubblica siti web liberamente accessibili in rete non debba "depositare" alcunché perché - spiega l'istituto - "è il crawler gestito dall'istituzione depositaria che provvede a raccogliere il sito web".

"In ogni caso - sottolinea infine la Centrale di Firenze - nell'attesa dell'emanazione del regolamento applicativo si raccomanda di non inviare (su CD o via posta elettronica) copie di siti web alla nostra biblioteca."
73 Commenti alla Notizia Firenze: non depositate i siti web
Ordina
  • Ci sono siti che contengono forum, news, murales etc etc che cambiano contenuti frequentemente; con quale frequenza dovrebbe essere depositata la "copia"?
    non+autenticato
  • chisse frega
    io non invio un kezzo poi vediamo
    non+autenticato
  • Nonostante sia contrario a quanto succeda per colpa di leggi come questa, un webmaster potrebbe così vedere effettuati dei backup gratuiti dei siti gestiti, e anche i clienti potrebbero, a spese dello stato, far gestire le copie di immensi db.

    E tra l'altro voglio vedere come fa un crowler a fare una copia di Libero, di Virgilio o di tutti i portali e siti che sono completamente dinamici. Accedono ai db? E la sicurezza? Oppure salvano solo l'output? Ma allora che fanno, generano stringhe casuali finché non copiano tutto il server?

    Inapplicabile...
    non+autenticato
  • [cut]
    > backup gratuiti dei siti gestiti, e anche i
    > clienti potrebbero, a spese dello stato, far
    > gestire le copie di immensi db.
    [cut]

    Chissa a chi andranno le copie dei database con i dati degli utenti ...
    A spammers? A venditori? O magari alla Digos?
    non+autenticato
  • Questa richiesta di archiviazione dei siti web mi sembra piuttosto assurda...

    E i siti basati su complessi e articolati DB ??

    A parte la frequenza con cui potrebbero cambiare i contenuti... ma che faccio ? Stampo tutte le pagine o invio il DB e le pagine dinamche ?
    A mandare in giro il DB non ci penso neppure, perchè oltre ai contenuti ha anche una struttura che spesso è frutto di duro lavoro... e perchè dovrei renderlo pubblico ??????????

    Legislatori... fate il vostro lavoro, e dove siete incompetenti affiancatevi un collaboratore (esperto) che almeno sappia spiegarvi cosa state combinando !!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Questa richiesta di archiviazione dei siti
    > web mi sembra piuttosto assurda...
    >
    > E i siti basati su complessi e articolati DB
    > ??
    >
    > A parte la frequenza con cui potrebbero
    > cambiare i contenuti... ma che faccio ?
    > Stampo tutte le pagine o invio il DB e le
    > pagine dinamche ?
    > A mandare in giro il DB non ci penso
    > neppure, perchè oltre ai contenuti ha
    > anche una struttura che spesso è
    > frutto di duro lavoro... e perchè
    > dovrei renderlo pubblico ??????????
    >
    > Legislatori... fate il vostro lavoro, e
    > dove siete incompetenti affiancatevi un
    > collaboratore (esperto) che almeno sappia
    > spiegarvi cosa state combinando !!!

    guarda che comunque si può fare sempre un mirros/download in statico.

    http://www.httrack.com
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > www.httrack.com

    Lo so... ma non sarebbe un vero e proprio deposito del sito... ma una volgare copia........

    La legge è poco chiara su questo... ecco perchè dico che sono una massa di incapaci.

    Chiacchierano, dicono, legiferano ignorando completamente gli argomenti che trattano... e di conseguenza non riescono a comprendere le difficoltà tecniche che vengono a crearsi !!
    non+autenticato
  • L'idea di questa legge è dei DS.
    Questo dimostra, se ancora ce ne fosse stato bisogno, quanta le critiche siano strumentali.
    Ricordo a chi non lo sapesse che i DS al governo vararono la legge sull'editoria (siti dell'informazione imbavagliati) e sulla SIAE (introduzione del bollino sui CD).
    non+autenticato
  • > L'idea di questa legge è dei DS.
    > Questo dimostra, se ancora ce ne fosse stato
    > bisogno, quanta le critiche siano
    > strumentali.
    > Ricordo a chi non lo sapesse che i DS al
    > governo vararono la legge sull'editoria
    > (siti dell'informazione imbavagliati) e
    > sulla SIAE (introduzione del bollino sui
    > CD).

    E' vero. Quanto a incompetenza informatica e leggi demenziali i due poli hanno confermato il luogo comune per cui votare uno o l'altro non cambia niente.
  • - Scritto da: fasibia
    > > L'idea di questa legge è dei DS.
    > > Questo dimostra, se ancora ce ne fosse
    > stato
    > > bisogno, quanta le critiche siano
    > > strumentali.
    > > Ricordo a chi non lo sapesse che i DS al
    > > governo vararono la legge sull'editoria
    > > (siti dell'informazione imbavagliati) e
    > > sulla SIAE (introduzione del bollino sui
    > > CD).

    > E' vero. Quanto a incompetenza informatica e
    > leggi demenziali i due poli hanno confermato
    > il luogo comune per cui votare uno o l'altro
    > non cambia niente.

    Gli unici che hanno dimostrato in qualche modo di stare dalla parte della gente e non delle lobby sono Verdi, Radicali e Lista Consumatori, per ora e per quel che ne so.

  • - Scritto da: Alessandrox
    > Gli unici che hanno dimostrato in qualche
    > modo di stare dalla parte della gente e non
    > delle lobby sono Verdi, Radicali e Lista
    > Consumatori, per ora e per quel che ne so.

    Forse i radicali, ma i verdi erano al governo durante l'approvazione delle leggi sull'editoria e sulla siae.
    Comunque, non mi interessa fare polemica politica, ritengo più produttiva una azione di lobbying da parte degli utenti, solo voglio che sia chiaro a tutti che quando qualcuno salta fuori con certi slogan ("questo goevrno è contro la libertà degli utenti, l'opposzione invece...") sta solo facendo propaganda.
    non+autenticato
  • Vogliono indicizzare solo i siti di interesse culturale obbure tutto l'immondo guazzabuglio che gira in rete, magari per poterlo controllare ed eventualmente utilizzarlo come materiale per avviare cause e causette?Deluso

    Sembra proprio che chi ha proposto questa legge non abbia le idee chiare su cosa sia Internet e nemmeno su cosa sia e possa fare un server collegato alla Rete.
    Come e' possibile che gli sia dato l'incarico di proporre leggi sull'argomento??DelusoDeluso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Vogliono indicizzare solo i siti di
    > interesse culturale obbure tutto l'immondo
    > guazzabuglio che gira in rete, magari per
    > poterlo controllare ed eventualmente
    > utilizzarlo come materiale per avviare cause
    > e causette?Deluso

    Se vogliono conservare e tramandare l'identità culturale burina che ormai ci caratterizza on- e off-line, dovranno indicizzare tutto "l'immondo guazzabuglio"
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 17 discussioni)