WindowsXP impone un Web proprietario?

L'accusa durissima arriva nientemeno che dal Wall Street Journal e in Rete infuria la polemica. Perché le Smart Tag del nuovo Internet Explorer spaventano tutti? Microsoft si difende e spiega. Ecco i dettagli

WindowsXP impone un Web proprietario?Web - Le funzionalità degli "Smart Tag" non sono ancora ufficiali né pubbliche eppure questi nuovi componenti del prossimo Microsoft Windows, Windows XP, stanno già scatenando polemiche la cui forza e ampiezza è davvero inconsueta. Sono polemiche durissime che si riversano sulla Rete dopo che un articolo del Wall Street Journal ha stigmatizzato il funzionamento delle Smart Tag, accennando all'ipotesi di un tentativo da parte di Microsoft di imporre al World Wide Web un "sistema di link proprietario".

"La nuova funzionalità - scrive il WSJ - consente a Internet Explorer, browser Microsoft incluso in WindowsXP, di trasformare qualsiasi parola su qualsiasi sito Web in un link al sito o ai servizi Microsoft o ad altri spazi Internet appoggiati da Microsoft". In altre parole, secondo quanto rilevato dal WSJ, "Microsoft sarà capace attraverso il browser di ri-editare il sito di chiunque, senza che questi ne abbia consapevolezza o abbia dato il proprio permesso, in un modo che spingerà gli utenti a lasciare il sito corrente e a recarsi su un sito scelto da Microsoft".

L'articolo pubblicato dal WSJ ha avuto sulla Rete una eco molto più ampia di altre pur feroci polemiche scatenate da Windows. Della questione se ne parla a tutte le latitudini e finora non si è levata una sola voce in difesa di Microsoft e delle nuove funzionalità, viste per lo più come "predatorie" nei confronti dell'ipertestualità del Web.
Queste contestate funzionalità sono realizzate dalle Smart Tag di Internet Explorer in arrivo sia con OfficeXP che con WindowsXP. Ma Microsoft ha già messo in chiaro che si tratta di funzionalità ancora in fase di sperimentazione che potrebbero subire notevoli modificazioni. Secondo Chris Jones, vicepresidente dello sviluppo in WindowsXP, "le Smart Tag rappresentano un altro passo nella personalizzazione del Web consentendo agli utenti di ottenere l'informazione che desiderano nel modo che hanno scelto".

Nella versione di Internet Explorer che contiene le Smart Tag, quando si apre una pagina Web appaiono alcune sottolineature sotto certe parole che si trovano sul sito. Queste sono parole qualsiasi che vanno, ad esempio, dal nome di un'azienda a parole-chiave individuate da Microsoft, e costituiscono dei link "aggiuntivi" che consentono di arrivare su siti scelti da Microsoft. "Piazzando il mouse su una sottolineatura - scrive il WSJ - appare un'icona e se si clicca sull'icona, una piccola finestra mostra link ad altri siti che offrono ulteriori informazioni".

E' evidente che un tale meccanismo sottrae all'autore del sito ogni controllo sui link che gli utenti vedranno apparire all'interno delle finestre aperte sul sito in questione. Stando al WSJ, Microsoft avrebbe affermato che queste funzionalità agevolerebbero gli utenti dei siti "ipo-linkati", cioè con pochi link offerti sulle loro pagine. Anche su questo la polemica infuria, perché ci si chiede come Microsoft possa arrogarsi il diritto di stabilire quali link piazzare su un sito, contrapponendosi a chi quel sito ha costruito e gestisce. Secondo il WSJ e i tanti che in questi giorni stanno attaccando Microsoft, scegliere i link "fa parte del processo editoriale" di costruzione del sito.
TAG: mondo
645 Commenti alla Notizia WindowsXP impone un Web proprietario?
Ordina
  • se tutte le teste di legno che scrivono in questi
    forum si dedicassero all'agricoltura, il problema
    della fame nel mondo sarebbe gia` risolto!
    IDIOTI, vergogna.
    non+autenticato
  • Visto che nessuno ha capito qullo che intendevo, e ne e' nata una ridicola diatriba di quanto fosse comodo/efficente vi. riposto l'intervento riveduto e corretto, onde TUTTI capiscano.

    - Scritto da: Sconclusionato un po'
    > ... Per farsi una paginetta html...
    >
    > Due immaginine, un po' di testo, html
    > scritto a mano in 5 minuti e ottenevi una
    > pagina di pochissimi bite.
    >
    > Adesso: iniziamo con il mettere i tag XML
    > xche senno tra un po' i motori di ricerca
    > non lo trovano.
    >
    > Il tag per fermare i link della Microsoft.
    >
    > Altre cose del genere che al momento non mi
    > vengono in mente...
    >
    > 200k di pagina come risultato !!!
    >
    > Poi la gente sente il bisogno di banda larga
    > !!!!

    Guardate, gente, saro' stato sconclusionato, ma la mia non era una polemica sul vi.
    non+autenticato

  • col commodore vic 20... ma esiste una cosa chiamata progresso.

    > Visto che nessuno ha capito qullo che
    > intendevo, e ne e' nata una ridicola
    > diatriba di quanto fosse comodo/efficente
    > vi. riposto l'intervento riveduto e
    > corretto, onde TUTTI capiscano.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciao

    > col commodore vic 20... ma esiste una cosa
    > chiamata progresso.

    La ridondanza non e' progresso, ed i computer dovrebbero insegnare efficenza e l'ottimizzazione delle risorse.
    non+autenticato
  • > La ridondanza non e' progresso, ed i
    > computer dovrebbero insegnare efficenza e
    > l'ottimizzazione delle risorse.

    Ridondanza significa piu' di un sistema atto a svolgere lo stesso compito . Spesso viene utilizzata nei sistemi a fault-coverage. Dove li vedi nei moderni sistemi operativi commerciali?
    non+autenticato
  • > Ridondanza significa piu' di un sistema atto
    > a svolgere lo stesso compito . Spesso viene
    > utilizzata nei sistemi a fault-coverage.
    > Dove li vedi nei moderni sistemi operativi
    > commerciali?

    Esatto,più programmi,filtri,barriere che eseguono lo stesso lavoro in modo indipendente l'uno dall'altro(o almeno dovrebbero esserlo indipendenti)
    ps avevo solo voglia di scrivere qualcosa prima di andare a dormire
    non+autenticato
  • Guardate un po'... Dopo averci fatto usare i suoi prodotti decisamente scadenti, Bill Gates cerca di controllarci. Ora alla Microsoft stanno decisamente esagerando, vi rendete conto di cosa voglia dire? Internet, proprietà della Microsoft... Ma dove. Netscape non è nemmeno più in produzione, poichè AOL si è accorta che non aveva abbastanza utenti. L'unico browser grosso è IE: se noi vogliamo usare internet dobbiamo passare per la Microsoft. Globalizzazione, bella cosa? Beh, non andrò a manifestare a Genova ma questo fatto mi ha molto indignato.
    non+autenticato


  • > abbastanza utenti. L'unico browser grosso è
    > IE: se noi vogliamo usare internet dobbiamo

    Nono ,netscape 6.1 e' piu' grosso ,mozilla anche , opera se prendi il java (per windows x linux non c'e') idem.

    > Genova ma questo fatto mi ha molto
    > indignato.

    Se vai attento alle manganellate ,alla lunga prenderne tante in testa fa male alla salute.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Ciao
    ]zac[
    > Nono ,netscape 6.1 e' piu' grosso ,mozilla
    > anche , opera se prendi il java (per windows
    > x linux non c'e') idem.
    ]zac[

    3/4 di IE e' integrato nel sistema operativo.
    Obbligati a avere IE nel s.o. e i suoi inchiodamenti totali e la sua scarsa attenzione alla sicurezza.
    non+autenticato


  • > 3/4 di IE e' integrato nel sistema operativo.
    > Obbligati a avere IE nel s.o. e i suoi
    > inchiodamenti totali e la sua scarsa
    > attenzione alla sicurezza.

    Dici un po' come konqueror?
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ciao
    >
    >
    > > 3/4 di IE e' integrato nel sistema
    > operativo.
    > > Obbligati a avere IE nel s.o. e i suoi
    > > inchiodamenti totali e la sua scarsa
    > > attenzione alla sicurezza.
    >
    > Dici un po' come konqueror?

    Ah, si? K. sarebbe integrato nel S.O. ? Non me ne sono mai accorto! Con la lingua fuorippppppp
    non+autenticato
  • - Scritto da: Salkaner
    ]zac[
    > Ah, si? K. sarebbe integrato nel S.O. ? Non
    > me ne sono mai accorto! Con la lingua fuorippppppp

    E' che ormai nel mondo ms non sanno piu' distinguere il s.o. dai programmi.

    In effetti integrare e' comodo, ma solo per chi produce s.o., cosi scaricano sugli utenti i problemi che le case dovrebbero risolvere.

    IE e' pesante? no problem, lo facciamo installare insieme al s.o. (nel kernel cosi e' piu' veloce) e una parte la carichiamo all'avvio del pc.
    non+autenticato
  • iodiozie...
    konqueror e' integrato nella GUI Kde, come IE e' integrato nell GUI Windows, non nel kernel, come Konqueror non e' integrato nel kernel linux.

    Con il vostro ragionamento, anche gcc e' integrato nel sistema operativo linux, solo perche' viene installato da qualsiasi distribuzione o adduser perche' indispensabile..

    non vi pare?

    - Scritto da: Dbg
    > - Scritto da: Salkaner
    > ]zac[
    > > Ah, si? K. sarebbe integrato nel S.O. ?
    > Non
    > > me ne sono mai accorto! Con la lingua fuorippppppp
    >
    > E' che ormai nel mondo ms non sanno piu'
    > distinguere il s.o. dai programmi.
    >
    > In effetti integrare e' comodo, ma solo per
    > chi produce s.o., cosi scaricano sugli
    > utenti i problemi che le case dovrebbero
    > risolvere.
    >
    > IE e' pesante? no problem, lo facciamo
    > installare insieme al s.o. (nel kernel cosi
    > e' piu' veloce) e una parte la carichiamo
    > all'avvio del pc.
    non+autenticato


  • - Scritto da: blah blah blah
    > iodiozie...
    > konqueror e' integrato nella GUI Kde, come
    > IE e' integrato nell GUI Windows, non nel
    > kernel, come Konqueror non e' integrato nel
    > kernel linux.

    alloa perche' quando Kinqueror va in crash (si, ogni taaaaaanto lo fa) nontrascina linux con se'? Anzi, non mi ha mai trascinato nemmeno KDE con se', mentre di solito MSIE trascina win nei crash...chissa' perche', forse Konqueror non e' cosi' integrato.....

    non+autenticato
  • >
    > alloa perche' quando Kinqueror va in crash

    Nooooo ,crasha? Ma dai...

    > (si, ogni taaaaaanto lo fa) nontrascina
    > linux con se'? Anzi, non mi ha mai
    > trascinato nemmeno KDE con se', mentre di

    Ah no? E cosa fai quando crasha lo killi? Esattamente come faccio io con explorer.

    > solito MSIE trascina win nei crash...chissa'
    > perche', forse Konqueror non e' cosi'
    > integrato.....

    E' integrato quanto lo e' explorer da quel che dici.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ciao
    > >
    > > alloa perche' quando Kinqueror va in crash
    >
    > Nooooo ,crasha? Ma dai...
    >
    > > (si, ogni taaaaaanto lo fa) nontrascina
    > > linux con se'? Anzi, non mi ha mai
    > > trascinato nemmeno KDE con se', mentre di
    >
    > Ah no? E cosa fai quando crasha lo killi?
    > Esattamente come faccio io con explorer.
    >
    > > solito MSIE trascina win nei
    > crash...chissa'
    > > perche', forse Konqueror non e' cosi'
    > > integrato.....
    >
    > E' integrato quanto lo e' explorer da quel
    > che dici.


    CIAO SAPIENTINI MASTERIZZATI SPARA XCAZZATE.
    DA MIE PERSONALI ESPERIENZE, COME MINIMO AI BEI TEMPI RIAVVIAVO I SO DEL DRAGA ALMENO 10 VOLTE IN 8 ORE, NON C'ERA VERSO DI TERMINARE LA SOLA APPLICAZIONE CRASCIATA.
    CON LINUX, SI UCCIDE IL TASK E TUTTO FINISCE LI'.
    IO NO SO DI CHE COSA BLATERATE VOI PRETORIANI.
    NON SAPETE UNA MAZZA DI SO/SW E BLATERATE A VANVERA.
    non+autenticato


  • - Scritto da: blah blah blah
    > iodiozie...
    > konqueror e' integrato nella GUI Kde, come
    > IE e' integrato nell GUI Windows, non nel
    > kernel, come Konqueror non e' integrato nel
    > kernel linux.
    >

    la struttura dei due sistemi non è paragonabile.
    Windows ha in un blocco monolitico "kernel" e GUI, in Linux/Unix invece sono due cose ben distinte: per questo quando va in crash la GUI di Win va in crash tutto quanto, cosa che non succede con Linux/Unix
    non+autenticato
  • LA SFIDA.ULTIMA OFFERTA x dart vader : 101 AZIENDE
       di zap del 17/06/01 (16:48)

    sono giunto alla conta di 100 aziende attive.

    a coloro che han criticato la presenza, nella lista, di aziende come HP, rispondo che questa azienda, come altre, vende i suoi prodotti funzionanti con Linux, o ne dà il supporto.

    L'immagine di sistema di Nicchia, è ormai solo nella mente dei signori di redmond, i quali VORREBBERO che LINUX fosse di nicchia. La lista che ho raccolto è solo una piccola riprova di ciò

    Addirittura avrei potuto citare anche microsoft come azienda che dà supporto a prodotti Open Source, poiché forsnisce supporto a programmi in Perl : http://www.microsoft.com/TechNet/iis/Tips/runcgi.a..., oppure http://www.microsoft.com/Mind/0897/perl.htm

    La lista sotto riportata, è solo un estratto di quella che può essere compilata leggendo presso http://www.linux.org/vendors/index.html . Qui troverete le aziende divise per tipo di mercato in cui sono coinvolte per la commercializzazione di Linux e dell'Open Source

    -

    Ricordo i termini della sfida iniziata da una affermazione del latitante dart vader.

    (s)parlando di aziende che FONDANO il loro
    lavoro e la loro competizione sui sistemi
    open source, darth vader aveva detto :

    > Quali? Eazel? SuSE? VA Linux? Corel?
    > Caldera?
    > Tu dimmi un nome e io te ne dico
    > un'altro di
    > un'azienda che è fallita o sta
    > licenziando

    ho fornito 100 aziende ATTIVE (che forniscono servizi, software, installano, formano, ecc) in ambito Open Source.
    le aziende sotto-elencate, italiane ed
    estere, forniscono servizi informatici di
    vario tipo basati sull'Open Source. E si
    fanno pagare per questo.
    Come potrete verificare, visitando i siti
    linkati, queste aziende reclutano anche
    programmatori su strumenti OS, e questo è
    un
    indice di quanto la conoscenza di questi
    strumenti sia cercata e premiata.
    Questo è un segno di quanto il settore sia
    in forte espansione, contrariamente a
    quanto
    affermano certi gufi che, se non
    interessati, sono almeno malinformati.
    Molte aziende citate sono quotate alla
    borsa americana.
    Questo elenco è solo un piccolo assaggio
    di quello che realmente esiste. Infatti è il
    frutto di tre ore di ricerca con Altavista
    (una ricerca verificata "sul sito").
    Qualcuno può essere anche interessato a
    valutare l'offerta di lavoro di queste
    aziende. Visitatene le pagine dedicate
    alle offerte di lavoro.

    1-www.alfaagency.com/services.html
    2-www.datalogica.it/technologies.php
    3-www.mandrakesoft.com
    4-www.redhat.com/products
    5-www.lastminutetour.com
    6-www.sgi.com/software/samba/faq.html
    7-www.bls.it
    8-www.hitechserver.net/common/duke.htm
    9-www.dracmanet.com
    10-Axis Communications www.axis.com/developer
    11-Caldera International www.caldera.com
    12-EBIZ Enterprises www.thelinuxstore.com
    13-eOn Communications www.eoncc.com
    14-eSoft Inc.www.eoncc.com/about.php3
    15-VA Linux Systems www.valinux.com
    16-Linux Wizardry www.linuxwizardry.com
    17-Merlin Software Technologies www.merlinsoftech.com
    18-Quintalinux LTD www.quintalinux.com
    19-TiVo Inc. www.tivo.com
    20-Eklektix Inc. www.eklektix.com
    21-LynuxWorks www.lynuxworks.com
    22-EPrometeus srl www.eprometeus.com
    23-Open4 www.open4.it
    24-GBdirect ebusiness.gbdirect.co.uk/jobs
    25-Linux New Jersey www.linuxnj.com
    26-Linux jobs and Linux consultants www.intellinux.com
    27-Saturnlink saturnlink.com/about.html
    28- Antarctica IT www.antarcticait.com
    29-Wizard Internet Services www.wizard.ca
    30-Ocean Park Software oceanpark.com
    31-Linux Maine dot Com www.linuxmaine.com/aboutus.html
    32-Linux Center (HK) Ltd www.hklc.com
    33-www.suse.com
    34-linux.corel.com
    35-www.linuxcare.com
    36-www.prosa.it
    37-www.sun.com
    38-www.turbolinux.com
    39-www.lineo.com
    40-www.rebel.com
    41-www.GNUPC.com
    42-www.borland.com/kylix
    43-www.oracle.com (technet.oracle.com/tech/linux)
    44-www.ariel.com
    45-www.ibm.com
    46-www.cray.com/news/0101/sc.html
    47-www.compaq.com/solutions/enterprise/ha_linux_techbrief.html
    48-www.applix.com
    49-go.graphon.com
    50-www.motorola.com
    51-www.internet.com/sections/linux.html
    52-www.mscsoftware.com ( o http://www.msclinux.com)
    53-www.neoware.com
    54-www.progress.com/releases/2001/032701.htm
    55-nas.microtest.com/end_user/linux_zerver
    56-www.omnis.net
    57-www.v-one.com/products/smartguard.html
    58-magicsoftware.com
    59-www.nextra.it/Italiano/notizie/eventi/linuxme
    60-www.infomagic.com
    61-www.yggdrasil.com
    62-www.logx.it
    63-www.penguincomputing.com
    64-www.trolltech.com
    65-www.precisioninsight.com
    66-www.bsdi.com/services/support
    67-www.linuxjack.com
    68-www.horde.org
    69-www.qlitech.net
    70-www.lokigames.com
    71-www.tuxgames.com
    72-www.wrq.com/products
    73-MySQL - http://www.mysql.com/
    74-supporto commerciale a PostgreSQL - www.greatbridge.com
    75-Linux System Labs - www.lsl.com
    76-Cheap Bytes Inc - www.cheapbytes.com
    77-Code Warrior da MetroWorks - http://www.metrowerks.com/desktop/linux/
    78-INCR : Object oriented extension of Tcl - www.tcltk.com
    79-Perl Home page - www.perl.com
    80-Compilatore Perl. Perl2Exe - www.indigostar.com/perl2exe.htm
    81-www.perlclinic.com
    82-www.perldirect.com
    83-www.westlake.com/training
    84-http://www.mutinybaysoftware.com/products.html
    85-www.webmin.com/webmin
    86-www.transmeta.com
    87-www.uk.research.att.com/vnc
    88-www.masonhq.com
    89-BingoX - http://opensource.cnation.com/projects/BingoX
    90-ePerl - www.engelschall.com/sw/eperl
    91-www.binevolve.com/velocigen
    92-www.zend.com
    93-www.lutris.com
    94-http://www.portalsphere.com/announcements.html
    95-http://cserverpages.20m.com
    96-http://pike.roxen.com
    97-www.cis-computer.com/software/dbengine
    98-www.neosoft.com/neowebscript
    99-www.heitml.com
    100- http://www.iomega.com/support/documents/10657.html o http://www.iomega.com/prreleases/2000/redhat.html
    101-www.roth.net

    il mio avversario è riuscito a _documentare_ fallimenti o licenziamenti in solo 12 aziende delle 23 proposte, evidenziando un pressapochismo esemplare nella conoscenza della attività del mercato Open-Source. vistosi in difficoltà ha estratto dal cappello la solita scusa: "tengo famiglia 'a mantené'". Ne prendo atto.

    A Roma si dice: "tiri er sasso e ppoi nisconni la mano"

    A proposito dell'Open Source:

    Ciò che può esser trovato da chiunque, dà credito a una crescita (seppur con caratteri caotici) del settore Open Source.

    non+autenticato
  • Questa è veramente l'ultima volta che ti rispondo su questo argomento che vai sparpagliando su tutti i forum, invece di tenerlo limitato al forum su cui è nato. Un'audience più alta non ti dà più ragione.

    Il primo post che hai fatto elencava 23 aziende. Tra le quali hai citato aziende delle quali, in realtà, è stata resa pubblica la notizia di licenziamenti anche ai vertici più alti (al vertice si chiamano dimissioni, non licenziamenti). Quindi sono pure meno di 23.

    Ma facciamo finta che siano 23. Ti ho risposto con 23 aziende dimostrando il mio punto. Fine del gioco.

    Come ho avuto già modo di dirti, non accetto rilanci altrimenti andiamo avanti all'infinito. Se avevi carte più alte avevi solo da aspettare.



    - Scritto da: zap
    > LA SFIDA.ULTIMA OFFERTA x dart vader : 101
    > AZIENDE
    >     di zap del 17/06/01 (16:48)
    >
    > sono giunto alla conta di 100 aziende attive.
    >
    > a coloro che han criticato la presenza,
    > nella lista, di aziende come HP, rispondo
    > che questa azienda, come altre, vende i suoi
    > prodotti funzionanti con Linux, o ne dà il
    > supporto.
    >
    > L'immagine di sistema di Nicchia, è ormai
    > solo nella mente dei signori di redmond, i
    > quali VORREBBERO che LINUX fosse di nicchia.
    > La lista che ho raccolto è solo una piccola
    > riprova di ciò
    >
    > Addirittura avrei potuto citare anche
    > microsoft come azienda che dà supporto a
    > prodotti Open Source, poiché forsnisce
    > supporto a programmi in Perl :
    > http://www.microsoft.com/TechNet/iis/Tips/run
    >
    > La lista sotto riportata, è solo un estratto
    > di quella che può essere compilata leggendo
    > presso
    > http://www.linux.org/vendors/index.html .
    > Qui troverete le aziende divise per tipo di
    > mercato in cui sono coinvolte per la
    > commercializzazione di Linux e dell'Open
    > Source
    >
    > -
    >
    > Ricordo i termini della sfida iniziata da
    > una affermazione del latitante dart vader.
    >
    > (s)parlando di aziende che FONDANO il loro
    > lavoro e la loro competizione sui sistemi
    > open source, darth vader aveva detto :
    >
    > > Quali? Eazel? SuSE? VA Linux? Corel?
    > > Caldera?
    > > Tu dimmi un nome e io te ne dico
    > > un'altro di
    > > un'azienda che è fallita o sta
    > > licenziando
    >
    > ho fornito 100 aziende ATTIVE (che
    > forniscono servizi, software, installano,
    > formano, ecc) in ambito Open Source.
    > le aziende sotto-elencate, italiane ed
    > estere, forniscono servizi informatici di
    > vario tipo basati sull'Open Source. E si
    > fanno pagare per questo.
    > Come potrete verificare, visitando i siti
    > linkati, queste aziende reclutano anche
    > programmatori su strumenti OS, e questo è
    > un
    > indice di quanto la conoscenza di questi
    > strumenti sia cercata e premiata.
    > Questo è un segno di quanto il settore sia
    > in forte espansione, contrariamente a
    > quanto
    > affermano certi gufi che, se non
    > interessati, sono almeno malinformati.
    > Molte aziende citate sono quotate alla
    > borsa americana.
    > Questo elenco è solo un piccolo assaggio
    > di quello che realmente esiste. Infatti è il
    > frutto di tre ore di ricerca con Altavista
    > (una ricerca verificata "sul sito").
    > Qualcuno può essere anche interessato a
    > valutare l'offerta di lavoro di queste
    > aziende. Visitatene le pagine dedicate
    > alle offerte di lavoro.
    >
    > 1-www.alfaagency.com/services.html
    > 2-www.datalogica.it/technologies.php
    > 3-www.mandrakesoft.com
    > 4-www.redhat.com/products
    > 5-www.lastminutetour.com
    > 6-www.sgi.com/software/samba/faq.html
    > 7-www.bls.it
    > 8-www.hitechserver.net/common/duke.htm
    > 9-www.dracmanet.com
    > 10-Axis Communications www.axis.com/developer
    > 11-Caldera International www.caldera.com
    > 12-EBIZ Enterprises www.thelinuxstore.com
    > 13-eOn Communications www.eoncc.com
    > 14-eSoft Inc.www.eoncc.com/about.php3
    > 15-VA Linux Systems www.valinux.com
    > 16-Linux Wizardry www.linuxwizardry.com
    > 17-Merlin Software Technologies
    > www.merlinsoftech.com
    > 18-Quintalinux LTD www.quintalinux.com
    > 19-TiVo Inc. www.tivo.com
    > 20-Eklektix Inc. www.eklektix.com
    > 21-LynuxWorks www.lynuxworks.com
    > 22-EPrometeus srl www.eprometeus.com
    > 23-Open4 www.open4.it
    > 24-GBdirect ebusiness.gbdirect.co.uk/jobs
    > 25-Linux New Jersey www.linuxnj.com
    > 26-Linux jobs and Linux consultants
    > www.intellinux.com
    > 27-Saturnlink saturnlink.com/about.html
    > 28- Antarctica IT www.antarcticait.com
    > 29-Wizard Internet Services www.wizard.ca
    > 30-Ocean Park Software oceanpark.com
    > 31-Linux Maine dot Com
    > www.linuxmaine.com/aboutus.html
    > 32-Linux Center (HK) Ltd www.hklc.com
    > 33-www.suse.com
    > 34-linux.corel.com
    > 35-www.linuxcare.com
    > 36-www.prosa.it
    > 37-www.sun.com
    > 38-www.turbolinux.com
    > 39-www.lineo.com
    > 40-www.rebel.com
    > 41-www.GNUPC.com
    > 42-www.borland.com/kylix
    > 43-www.oracle.com
    > (technet.oracle.com/tech/linux)
    > 44-www.ariel.com
    > 45-www.ibm.com
    > 46-www.cray.com/news/0101/sc.html
    > 47-www.compaq.com/solutions/enterprise/ha_lin
    > 48-www.applix.com
    > 49-go.graphon.com
    > 50-www.motorola.com
    > 51-www.internet.com/sections/linux.html
    > 52-www.mscsoftware.com ( o
    > http://www.msclinux.com)
    > 53-www.neoware.com
    > 54-www.progress.com/releases/2001/032701.htm
    > 55-nas.microtest.com/end_user/linux_zerver
    > 56-www.omnis.net
    > 57-www.v-one.com/products/smartguard.html
    > 58-magicsoftware.com
    > 59-www.nextra.it/Italiano/notizie/eventi/linu
    > 60-www.infomagic.com
    > 61-www.yggdrasil.com
    > 62-www.logx.it
    > 63-www.penguincomputing.com
    > 64-www.trolltech.com
    > 65-www.precisioninsight.com
    > 66-www.bsdi.com/services/support
    > 67-www.linuxjack.com
    > 68-www.horde.org
    > 69-www.qlitech.net
    > 70-www.lokigames.com
    > 71-www.tuxgames.com
    > 72-www.wrq.com/products
    > 73-MySQL - http://www.mysql.com/
    > 74-supporto commerciale a PostgreSQL -
    > www.greatbridge.com
    > 75-Linux System Labs - www.lsl.com
    > 76-Cheap Bytes Inc - www.cheapbytes.com
    > 77-Code Warrior da MetroWorks -
    > http://www.metrowerks.com/desktop/linux/
    > 78-INCR : Object oriented extension of Tcl -
    > www.tcltk.com
    > 79-Perl Home page - www.perl.com
    > 80-Compilatore Perl. Perl2Exe -
    > www.indigostar.com/perl2exe.htm
    > 81-www.perlclinic.com
    > 82-www.perldirect.com
    > 83-www.westlake.com/training
    > 84-http://www.mutinybaysoftware.com/products.
    > 85-www.webmin.com/webmin
    > 86-www.transmeta.com
    > 87-www.uk.research.att.com/vnc
    > 88-www.masonhq.com
    > 89-BingoX -
    > http://opensource.cnation.com/projects/BingoX
    > 90-ePerl - www.engelschall.com/sw/eperl
    > 91-www.binevolve.com/velocigen
    > 92-www.zend.com
    > 93-www.lutris.com
    > 94-http://www.portalsphere.com/announcements.
    > 95-http://cserverpages.20m.com
    > 96-http://pike.roxen.com
    > 97-www.cis-computer.com/software/dbengine
    > 98-www.neosoft.com/neowebscript
    > 99-www.heitml.com
    > 100-
    > http://www.iomega.co
    non+autenticato
  • zap... cosi' non aiuti il mondo open source..
    cerca di capirlo...
    tu citi 101 azeinde che vivono di open source.
    OK
    a parte che ci hai messo IBM, Caldera, Sun, Oracle, Borland, Cray... cioe'.. non scherziamo.
    Se IBM vive di open source, io campo d'aria.
    Ma poi, vuoi essere seppellito dall'elenco di aziende che vivono di non-open source?
    mi sembra uno stupido giochino a chi cell'ha piu' lungo.
    Inoltre, vorrei farti notare, che tu, ingenuamente, consideri fare consulenza su programmi open source, lavorare nell'opensource.
    Beh, fai un errore madornale.
    La consulenza, in quanto tale, esula dalla licenza, e addirittura dal prodotto, per cui e' fatta.
    E' consulenza. Punto.
    Ci sono persone che fanno consulenze per tradurre roba in cirillico.
    Le specifiche della lingua "cirillico" sono open source , quindi ci vogliamo mettere anche questi?
    Per favore.
    Sii costruttivo.
    Lavorare nell'open source vuol dire produrre software e/o materiale sia didattico, sia formale (come licenze d'uso, manuali tecnici, rfc) sotto licenze free, come GPL o LGPL.
    Se la tua consulenza viene documentata su carta e l'azienda a cui l'hai fatta puo' rivendersela a qualcun altro, allora puoi dirti produttore si open source.
    Altrimenti ne sfrutti solo il grande mercato dovuto soprattutto all'ottimo rapporto qualita'/prezzo.

    Questo e' il mio parere.
    Non sono contro l'open source, anzi, ma da qui a dire che con IBM abbia fatto miliardi con la GPL ce ne passa.

    Ciao
    non+autenticato


  • - Scritto da: MaKs
    > zap... cosi' non aiuti il mondo open source..
    > cerca di capirlo...
    > tu citi 101 azeinde che vivono di open
    > source.

    rileggi _bene_ i termini della sfida, e non cadere nelle trappole dei mistificatori che hanno voluto distorcerne il significato.

    > a parte che ci hai messo IBM, Caldera, Sun,
    > Oracle, Borland, Cray... cioe'.. non
    > scherziamo.

    vendono prodotti open source.

    La menzogna di dart vader era : LINUX (e/o l'OS) fa crollare le aziende che lo TOCCANO. Ho voluto dimostrare che così non è. Molte aziende ci vedono l'affare, e investono.

    > Non sono contro l'open source, anzi, ma da
    > qui a dire che con IBM abbia fatto miliardi
    > con la GPL ce ne passa.

    non so quanti ne abbia fatti colla GPL.
    A me interessava dimoostrare che LINUX e l'OS non sono un mondo a parte, perdipiù in sfacelo.

    non+autenticato
  • vabbe' hai quotato quello che ti pareva sviando il senso del messaggio...
    stai facendo il ragazzino e questa frase lo dimostra

    La menzogna di dart vader era : LINUX (e/o
    l'OS) fa crollare le aziende che lo TOCCANO.
    Ho voluto dimostrare che così non è. Molte
    aziende ci vedono l'affare, e investono.

    il pallone e' mio e ci gioco io...
    Ok, hai ragione 101 aziende faranno pure qualche soldo con l'open source, ma il fondatore di linux stesso, col caspio che rilascia i suoi lavori attuali sotto GPL.
    Chiedere a Transmeta per credere.

    Ciao

    - Scritto da: zap
    >
    >
    > - Scritto da: MaKs
    > > zap... cosi' non aiuti il mondo open
    > source..
    > > cerca di capirlo...
    > > tu citi 101 azeinde che vivono di open
    > > source.
    >
    > rileggi _bene_ i termini della sfida, e non
    > cadere nelle trappole dei mistificatori che
    > hanno voluto distorcerne il significato.
    >
    > > a parte che ci hai messo IBM, Caldera,
    > Sun,
    > > Oracle, Borland, Cray... cioe'.. non
    > > scherziamo.
    >
    > vendono prodotti open source.
    >
    > La menzogna di dart vader era : LINUX (e/o
    > l'OS) fa crollare le aziende che lo TOCCANO.
    > Ho voluto dimostrare che così non è. Molte
    > aziende ci vedono l'affare, e investono.
    >
    > > Non sono contro l'open source, anzi, ma da
    > > qui a dire che con IBM abbia fatto
    > miliardi
    > > con la GPL ce ne passa.
    >
    > non so quanti ne abbia fatti colla GPL.
    > A me interessava dimoostrare che LINUX e
    > l'OS non sono un mondo a parte, perdipiù in
    > sfacelo.
    >
    non+autenticato


  • - Scritto da: MaKs
    > vabbe' hai quotato quello che ti pareva
    > sviando il senso del messaggio...

    il senso era chiarissimo. Tale rimane. A te non piace quello che leggi, ecco tutto. Lo stesso dart vader non ha fatto nessun tipo di obiezione sul senso. Ha fatto altre obiezioni (modalità della sfida, soprattutto)

    > stai facendo il ragazzino e questa frase lo
    > dimostra

    le aziende possono vivere sull'open source. Se la cosa non ti va giù son fatti tuoi.

    Dare agli altri l'età che vorrebbero avessero non ti aiuterà.


    >    La menzogna di dart vader era : LINUX (e/o
    >    l'OS) fa crollare le aziende che lo
    > TOCCANO.
    >    Ho voluto dimostrare che così non è. Molte
    >    aziende ci vedono l'affare, e investono.

    era questo il senso.

    > Ok, hai ragione 101 aziende faranno pure
    > qualche soldo con l'open source,

    confermi che non ti va giù.

    >ma il
    > fondatore di linux stesso, col caspio che
    > rilascia i suoi lavori attuali sotto GPL.
    > Chiedere a Transmeta per credere.

    la cosa non sarebbe, per me, del minimo interesse. Nè la sfida sarebbe sminuita da questa affermazione fuori luogo.

    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | Successiva
(pagina 1/15 - 75 discussioni)