A proposito di esclusi dall'ADSL

Tra le numerose email giunte in questi giorni in redazione sull'argomento ne proponiamo una con al centro, ancora una volta, i call center

Perugia - Rispetto ai ragazzi della lettera Noi, esclusi dall'ADSL, a me va anche peggio, perchè mi sento preso anche in giro.

E' da circa un mesetto che l'ADSL è arrivata nel mio paese (in provincia di Perugia, 9.000 anime) ma solo fino, diciamo, in Piazza guardacaso dove c'è il Comune. Come proviamo ad allontanarci di cento metri, il nulla. Figuriamoci nel mio caso che sono "distante" ben 700/800 metri in linea d'aria.
Diciamo che fin qui non c'è da meravigliarsi più di tanto, sappiamo come funzionano queste cose.

La cosa più "assurda" (dal mio punto di vista) mi è capitata la settimana passata, nella quale ben tre persone (una con accento fiorentino, una con accento romano e una con accento milanese a significare più call-center) dell'assistenza Telecom mi hanno chiamato a casa per la stessa cosa, cioè per avvertirmi che "ora anch'io grazie agli sforzi sovrumani di MAMMA Telecom potevo avere una linea ADSL (rullo di tamburi, please) satellitare!"
Primo dubbio lecito: perchè a me hanno chiamato e a mio fratello no, dato che abitiamo nello stesso stabile? Ovvio, perchè io una volta ho controllato la disponibilità dell'ADSL sul mio numero telefonico sul sito di Virgilio e mio fratello no.

Secondo dubbio ancora più lecito: perchè hanno chiesto di parlare direttamente "con la persona in casa che usa il computer per collegarsi ad internet"? Secondo me perchè, benchè io mi colleghi ad Internet con un vetusto 56k ad un numero di Libero, loro (Telecom) stanno "tracciando" la mia chiamata. Ma bravi.

Ma veniamo alla splendida offerta Telecom.

Parlo con il primo che mi attacca la tiritera imparata a memoria: ADSL satellitare 640kb bla bla bla, 50 euro una tantum bla bla bla, 4 centesimi a minuto bla bla bla, deve installare una parabola bla bla bla, "ma se avessi avuto già SKY basta fare una modifica da 5/10 euro per puntare ad un altro satellite". Terminata la solfa (senza darmi modo, nel frattempo, di poter fare domande): "le interessa?". Mia risposta: "prima mi informo perchè non mi fido poi le faccio sapere". OK, arrivederci (circa 5 minuti di tempo).

Intanto domando a destra e a manca, parlo con diverse persone (tra i quali trovo anche ex-utenti Net System) e scopro che non ne vale la pena (per non dire peggio).

Due giorni dopo altra telefonata: una ragazza mi attacca la stessa tiritera, ma la fermo subito; gli dico che già sono stato contattato e che la cosa non mi interessa. Questa subito risentita perchè non gli ho fatto finire la tiritera, mi chiede "perchè la tratto così(?)" e io per tagliare corto, faccio il madornale errore di dare delle spiegazioni: perchè quello che mi ha telefonato la prima volta non è stato "corretto" e non mi ha detto tutti i costi (c'erano da aggiungere 3 euro al mese per il noleggio del modem satellitare), non mi ha parlato degli svantaggi (i 640kb, ovviamente, erano solo teorici, l'upload non sapeva neanche cosa fosse e che non era adatta a quello che più mi interessava: dopo anni di skirmish, finalmente potermi confrontare con altri giocatori on-line). Morale della favola mi ha tenuto circa 15/20 minuti al telefono (speriamo che non l'abbiano addebitata a me) a cercare di convincermi che ero in errore e che non capivo l'opportunità che mi stava dando.

La sera stessa, terza telefonata, ma come il tizio pronuncia le fatidiche parole "ora anche lei....", sono riuscito ad interromperlo e a ripetergli che non ero interessato bla bla, bla.... Capita l'antifona, tempo 30 secondi abbiamo riagganciato.

Ma gli operatori un database dei contatti non ce l'hanno?

Paolo C.
TAG: adsl
92 Commenti alla Notizia A proposito di esclusi dall'ADSL
Ordina
  • il database non ce l'hanno.
    io ho l'abbonamneto ADSL tin.it.
    Non passa 1 mese senza che non riceva una telefonata da libero, tiscali, alice o tele2 in cui mi si chiede di fare l'abboamento ADSL........
    non+autenticato
  • Anche io, pur risiedendo nella supertecnologica Segrate, patria della famosa Fininvest, e delle televisioni private del gruppo, sono escluso dalla fornitura della Adsl, non solo, ma nauseato dal sistema Telecom, dove anche quando chiami alle 2 di notte, il disco ripete che a causa di intenso traffico.....

    volendo cedere la linea a Fastweb; questi dicono che se la telecom non cambia la centrale, non si può.

    Che cosa si può fare per fare scricchiolare la seggiola a qualche burocrate che occupa immeritevolmente un posto di lavoro solo per prendere lo stipendio a fine mese?
    non+autenticato
  • La cosa geniale dell'adsl è proprio il fatto che sfrutta una determinate frequenze non utlizzate nell normale utilizzo, per questo si può parlare e riamanere connessi, questo significa che telecom deve solo mettere dei commutatori di segnale nelle centrali e poi il gioco è fatto, ma siccome viviamo nel paese dei cachi tutto ciò segue un iter farraginoso, io stesso ho avuto un sacco di problemi per avere la connesione con telecom, e abito a Palermo che non è che sia una piccola città, la prima volta l'anno scorso ho tentato per 4 lunghi mesi di telefonate sia al 187 che al centro telecom per la Sicilia(numero fisso non gratuito), mi ricordo che me la attivarono e disttivarono il giorno stesso senza dirmi niente facendomi perdere i vantaggi dell'incentivo perchè ormai avrei dovuto fare una richiesta ex novo e i termini erano scaduti, feci la disdetta e dopo una settimana ne dovetti fare un'altra perchè telefonando per curiosità per capire a che punto era la prassi della disdetta, ho scoperto che mi avevano riaperto la procedura di attivazione a mia insaputa perchè loro presupponevano che volessi ancora il servizio, feci un'altra disdetta e li mandai a quel paese.
    Ad aprile di quest'anno ho rifatto la richiesta, purtroppo sempre con telecom perchè le altre compagnie per contratto mi obbligavano a passare a loro anche come traffico telefonico, cosa che a me non interessava, visto che se telecom non mi accettava l'adsl io mi sarei trovato in un'altra compagnia senza farmene niente. Per fortuna stavolta tutto è andato per il verso giusto e in circa dieci giorni la linea er attiva, ma che fatica però!!!! Non si trattano così i clienti, purtroppo fino a che le altre compagnie non avranno linee in tutto e per tutto indipendenti, senza ultimi tratti etc, telecom farà il bello e il cattivo tempo.
    non+autenticato
  • Dopo anni di uso di internet attraverso linee ISDN il 25/05/2004 decisi di richiedere l'attivazione a TIN.IT non perchè desideroso di diversificare il mio parco fornitori rispetto all'abituale TELECOM ITALIA ma perchè sul sito di TELECOM ITALIA appariva e appare tutt'ora il link attivazione ADSL TIN.IT, pensavo che la Telecom Italia avesse destinato questo tipo di servizi a Tin.it.
    Il 14/06/2004, previo appuntamento telefonico richiestomi dalla Telecom Italia il tecnico viene a montare la presa telefonica visto che avevo già a disposizione un filo telefonico in più.
    Ad oggi 07/07/2004 il mio abbonamento risulta ancora sospeso il call center di Tin.it mi dice che la Telecom Italia non ha dato autorizzazioni e generare traffico su quella linea, la Telecom Italia mi risponde che la Tin.it se la deve smettere di non fare le cose che le spettano pensando di ributtare tutte le incombenze su Telecom Italia.
    Il mio abbonamento è ancora sospeso.
    Ho mandato messaggi direttamente dal Web e tramite sollecito telefonico.
    Il mio abbonamento risulta sospeso.
    PERO'................
    Nel frattempo la Telecom italia mi ha chiamata tre volte per chiedermi se volevo fare l'abbonamento ADSL con loro.
    Ad un certo punto ho detto si va bene lo faccio con voi, tanto perso per perso visto che le questioni di principio non le posso usare per lavorare.
    ATTENZIONE non posso fare l'abbonamento con TELECOM ITALIA se prima non ho mandato la disdetta all'altro operatore, ma si risolve facilmente il problema visto che ho due numeri "faccia l'attivazione sull'altro così viene un tecnico le monta una presa (che sarebbe la seconda) e ripassa il filo dalla centrale al luogo di utilizzo" ma per problemi strutturali non posso ripassare un filo dovrei passare sul balcone.
    "FACCIA LEI"
    GRAZIE DI CUORE SONO FELICE DI ESSERE TRATTATO COME MI MERITO DA SUDDITO RINGRAZIO E COME SCRIVEVA TROISI NELLA LETTERA AL SAVONAROLA TI SALUTIAMO CON LA NOSTRA TESTA SOTTO I TUOI PIEDI .............E TI PUOI ANCHE MUOVERE....
    Scusate l'ignoranze ma il 1400 anzi quasi il 1500 (gli anni in cui viveva il Savonarola) non era MEDIOEVO??????????????????????????
    Come consigliato dai call center rimango in paziente attesa di una comunicazione sulla mia personalissa casella postale nella quale forse un giorno mi trovero una comunicazione di benvenuto nel RISORGIMENTO D'ITALIA.
    non+autenticato
  • In data 09/07/2004 è stata attivata dalla TIN.IT la linea ADSL ed è perfettamente funzionante compresa la casella di posta elettronica.
    non+autenticato
  • Alcuni anni or sono mi rivolsi a mamma telecom per la linea ADSL appena disponibile per il mio numero telefonico come da telefonata di informazioni ricevuta.
    Chiedo il modem ethernet (non USB) in comodato ed attendo di essere contattato dal tecnico per l'installazione.
    Dopo tre mesi vengo contattato dal "tecnico installatore per l'ADSL" che mi chiede quale computer ho a disposizione e cosa c'è installato, perchè lui opera solo su Windows millennium e vuole sapere se intendo farmelo aggiornare da lui, inoltre il modem c'è solo in versione usb pertanto dovrebbe installermi una scheda perchè la MB non supporta bene i driver (?).
    Con un certo disappunto lo informo che non ho intenzione di fare modifiche non necessarie al mio pc (che uso per lavorare e non per giocare, a tal punto mi chiede se non sono interessato ad un contratto per assistenza hardware e software molto conveniente) e che in tal caso possono attivarmi la linea ed al modem avrei provveduto autonomente. Il tizio mi riponde che non è possibile, windows millennim è un'ottima soluzione e anche se ho sottoscritto un contratto che parla di modem ethernet l'azienda si riserva di fornire altri dispositivi e che è prevista una penale al che lo invito a dirmi dove sono queste clausole etc. Alla fine mi dice che sarò richiamato per la conferma dell'attivazione e per l'installazione dello splitter. Faccio notare che non è necessario e posso montarmelo io (180mila lire contro 25mila) ma il tizio è irremovibile, se ho un centralino e non accetto un intervento di manutenzione su di esso (fossi matto! L'ultima volta vennero e me lo misero in corto) devo accettare per forza o la linea non può essere attivata.
    Trascorrono sei mesi di solleciti, un anno, un anno e mezzo ed una operatrice impietosita mi suggerisce che essendo trascorso l'anno senza esser mai stato contattato posso anche fare un fax per disdire il contratto.
    Visto l'accaduto ho interrotto i contatti con telecom e mi sono rivolto ad altri operatori e per la telefonia e per l'adsl poi (accettando in ogni caso l'estorsione da telecom per lo splitter, ma ormai...).
    Dopo un anno in cui navigo senza problemi vengo contattato da telcom per l'offerta del collegamento alice adsl flat che rifiuto informando l'operatore che non sono più cliente telecom ed ho già una linea adsl.
    A questo punto iniziano ad arrivarmi bollette telecom per installazione della linea alice adsl e mi hanno persino a staccato il telefono per morosità.
    Tutto perchè:
    a) non ho voluto farmi installare il windows millennim sul pc?
    b) perchè non ho voluto sottoscrivere un contratto di assistenza che non aveva niente a che vedere con l'adsl?
    Col senno di poi ho capito solo che dovevo farmi dire chi offriva l'assistenza per poterlo denunciare.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | Successiva
(pagina 1/7 - 35 discussioni)