Il fotofonino legge dati nascosti

Una tecnologia Fujitsu permette di celare dati all'interno di una piccola immagine a colori e leggerli attraverso un telefonino e un PDA dotati di fotocamera

Tokyo (Giappone) - Fujitsu ha messo a punto una nuova tecnologia che permette di "nascondere" dei dati all'interno di un'immagine a colori destinata alla stampa, dati che possono poi essere acquisiti con un qualsiasi dispositivo dotato di uno scanner o di una fotocamera, inclusi i fotofonini.

Il colosso giapponese ha spiegato che con la sua tecnica, che prende spunto da alcune applicazioni precedenti, è ad esempio possibile codificare all'interno di un'immagine di circa 1 centimetro per lato un numero di telefono di 12 cifre, un indirizzo e-mail o un breve URL. La società assicura che l'occhio umano non è in grado di percepire le lievi alterazioni che vengono apportate all'aspetto dell'immagine.

Pensata per funzionare con i dispositivi consumer, la tecnologia di Fujitsu fa in modo che i dati codificati si conservino leggibili anche nel caso in cui l'immagine che li contiene subisca un certo livello di degradazione nella qualità e nella tonalità dei colori. Questo significa che le immagini possono essere stampate su carta con una stampante consumer o una semplice fotocopiatrice a colori.
Gli scienziati giapponesi di Fujitsu hanno spiegato che la decodifica dei dati richiede modeste risorse di calcolo. "Ci aspettiamo che un comune dispositivo mobile, come ad esempio uno smartphone dotato di videocamera, possa interpretare l'immagine codificata nel giro di un secondo", ha detto Tsugio Noda, uno dei ricercatori.

La tecnologia si fonda sulla scarsa capacità dell'occhio umano di distinguere piccoli punti di colore giallo, gli stessi utilizzati per codificare le informazioni all'interno di piccolissime porzioni dell'immagine.

Fujitsu afferma che la propria tecnologia, che si pone come alternativa ai codici a barre, aprirà la strada alla possibilità di fare una chiamata, caricare una nuova suoneria o acquisire un indirizzo Web semplicemente puntando la fotocamera del proprio telefonino o PDA sul logo di un biglietto da visita, l'illustrazione di un giornale o una piccola foto.
12 Commenti alla Notizia Il fotofonino legge dati nascosti
Ordina