La posta dei lettori (11-17/6/00)

Un hacker italiano ci spiega i veri motivi che spingono gli appartenenti alla sua comunità a creare software gratuiti come Back Orifice, propagandando l'open source come reale alternativa al monopolio Microsoft

Di seguito riportiamo la mail di un lettore che, per motivi di lavoro, preferisce mantenere l'anonimato. Chi volesse eventualmente contattarlo potrà scrivere alla nostra redazione.

Carissimo Direttore, seguo con attenzione la vostra rivista informatica e soprattutto in questi ultimi numeri, dove si parla di Hacking, mi sono sentito chiamato in causa. Infatti, da buon appartenente a questa categoria, nel senso di persona sempre pronta a verificare la sicurezza dei sistemi che utilizza, mi sono trovato a collaborare con CdC (Cult of Dead Cow {N.d.R.}) per lo sviluppo di Back Orifice e alcuni plug-in. 

C'è da dire che lo sberleffo nei confronti di Microsoft non era quello di creare BO come troiano, ma semplicemente far capire quanto sia ingiusto il prezzo di Back Office quando gratuitamente si possono ottenere gli stessi risultati, se non addirittura migliori. Insomma, che tanti tentino di utilizzare BO in maniera "subdola", mi tocca relativamente, quello che io vorrei sottolineare è semplicemente che Microsoft prende in giro tutti gli utenti. 

Ad esempio, lo sa lei che la dimensione di Windows 98 o quella di Windows 2000 non è dovuta al solo codice "utile" ma anche a quelle parti di codice che vengono usate per prova e poi, per non perdere tempo in debug dopo la loro cancellazione, vengono semplicemente commentate? Allora, pulendo il codice di Windows (che non è poi così segreto...) si ottiene un sistema operativo che installato raggiunge dimensioni pari a 98 MB... Altro che i 300 di Windows 98! 

Quindi, quello per cui le scrivo, è far capire cho oggigiorno pochi capiscono quanto i grossi gruppi di hacker vogliano far capire che più o meno siamo tutti sottomessi al volere di Microsoft che fa il bello ed il cattivo tempo, fregandosene insomma di quelle che sono le reali esigenze dell'utente. 

Tanto per fare chiarezza, io utilizzo BeOS e Linux, di cui posso modificare il codice per adattarlo alle mie necessità, e utilizzo una gran quantità di software open source. Non tanto per il costo, quanto per la serietà di chi lo propone. Inutile dire che la rete interna della mia ditta viene controllata con Back Orifice. Anche perchè il buon BO-client può essere settato per vedere solo UN server, mantenendo quindi i PC al sicuro da attacchi esterni. 

Vorrei infine aggiungere un fatto che riguarda gli attacchi che tanto scalpore hanno suscitato verso Yahoo etc etc.? Qualcuno sa spiegarmi come mai dopo gli attacchi subiti gli accessi al sito sono aumentati di percentuali che hanno sfiorato il 30% mentre gli hacker tanto cattivi non hanno fatto i "danni" che si possono fare quando si accede ad un sistema? A me fa venire un piccolo sospetto? Con quello che costa la pubblicità oggi e con quella che hanno avuto gratis...

C. Ki-power G.