Studenti USA, tutti sotto tech-controllo

Si moltiplicano le universitÓ che utilizzano sistemi di raffinata tecnologia per scoprire chi copia e chi imbroglia in classe e agli esami. E dal prossimo autunno aumentano ancora. Dalla biometrica ai software di riconoscimento dei testi

Washington (USA) - C'Ŕ sempre pi¨ tecnologia negli atenei universitari americani, e non solo la tecnologia che gli studenti possono utilizzare ma anche quella che viene adoperata "su" di loro. Sono sempre di pi¨, infatti, le universitÓ statunitensi che fanno uso di sistemi tecnologicamente raffinati per scoprire chi copia agli esami, chi "tradisce" il patto insegnante-studente.

Stando a quanto apparso sui media americani, dal prossimo autunno si aggiungeranno alla lunga lista di college e scuole superiori che impiegano tecnologie di controllo d'avanguardia anche nomi del calibro della UCLA, l'UniversitÓ di Los Angeles, e della Georgetown University, una delle pi¨ prestigiose del paese.

In campo ci sono tre grandi famiglie di tecnologie di controllo.
La prima Ŕ quella fornita da turnitin.com. 1.800 istituti installeranno questa estate un sistema capace di comparare i testi forniti dagli studenti con testi individuati su Internet o in pubblicazioni cartacee. Fino ad oggi hanno sfruttato questo sistema, ritenuto molto efficace, meno di 300 scuole e universitÓ.

La seconda tecnologia Ŕ la famiglia di sistemi pi¨ controversi, le soluzioni biometriche. In centri nazionali di certificazione federale verranno introdotte scansioni delle impronte e cam digitali per monitorare i candidati e impedire la sostituzione di persona in occasione degli esami.

La terza tecnologia sarÓ impiegata dall'anno prossimo da pi¨ di 100 istituti formativi dopo essere stata impiegata da 19 scuole e universitÓ nel corso dell'ultimo mese. Si tratta del software "Secureexam" che consente di fornire agli studenti computer per gli esami ma che impedisce l'uso dei computer stessi per applicazioni diverse da quelle previste per gli esami, come il browser o la posta elettronica. Altre versioni di tecnologie simili, come quelle fornite da McGraw-Hill, inseriscono automaticamente delle note in fondo ai documenti realizzati dagli studenti qualora durante la compilazione dei testi questi abbiano avuto accesso alla Rete o all'email.
TAG: mondo
3 Commenti alla Notizia Studenti USA, tutti sotto tech-controllo
Ordina