Linux all'assalto della Bastiglia

Il Ministero dei Trasporti francese ha dato il via ad una migrazione su larga scala che prevede la sostituzione di Windows con Linux su 1.500 server. L'obiettivo è tagliare i costi e alimentare la concorrenza

Parigi - Fra i primi paesi europei, quattro anni or sono, a teorizzare l'uso del software open source all'interno della pubblica amministrazione, la Francia ha ora compiuto il suo primo, concreto passo in questa direzione migrando oltre un migliaio di server verso la piattaforma Linux.

Il Ministero dei Trasporti francese, guidato da Gilles de Robien, sta rimpiazzando su 1.500 server - localizzati all'interno di vari uffici pubblici e ministeriali - il sistema operativo Windows NT con la Mandrakelinux Corporate, la versione server della famosa distribuzione Linux della società parigina MandrakeSoft.

Oltre al sistema operativo, Mandrakesoft fornirà al Governo anche tutti i relativi servizi di installazione, formazione e supporto, in questo aiutata dalla recente acquisizione della società di servizi per Linux Edge-IT.
Il Ministero dei Trasporti francese, che si occupa anche della gestione del territorio e del turismo, amministra un'infrastruttura informatica composta da oltre 60.000 workstation e circa 2.000 server con Windows NT: per il momento non c'è nessun piano circa la migrazione delle workstation verso Linux, tuttavia il ministero conta di rimpiazzare tutti gli attuali server Windows entro la fine del prossimo anno.

"Questo progetto su larga scala è in accordo con l'intento del Governo francese di promuovere le tecnologie basate su standard pubblici, di aprire il mercato pubblico ad una maggiore competizione e di ridurre i costi dell'IT", si legge in un comunicato diffuso da Mandrakesoft.

Il piano di migrazione a Linux delineato dal Governo francese è stato confermato di recente dal ministro per la funzione pubblica, Renaud Dutreil, il quale ha svelato che la Francia intende portare il software open source su almeno un milione di computer della pubblica amministrazione.

Per attuare questo piano, il governo di Parigi ha finanziato la creazione di una nuova licenza aperta, chiamata CeCILL, compatibile con la GNU GPL. La licenza, redatta da tre istituti di ricerca francesi, ha l'obiettivo di adattare i concetti della GPL alla realtà legislativa locale, soprattutto in campi - come quello del copyright e delle garanzie sui prodotti - dove le leggi americane differiscono sostanzialmente da quelle francesi ed europee. La licenza, il cui testo è disponibile qui in formato PDF, prevede espressamente la possibilità che il codice possa essere integrato in software GPL e ripubblicato sotto tale licenza.
79 Commenti alla Notizia Linux all'assalto della Bastiglia
Ordina
  • Va bene unix, decisamente superiore che sistema operativo per i server. Ma linux è una scelta sbagliata, e ve ne accorgerete voi che lo osannate ben presto. Seccherà un sacco di posti di lavoro e a guadagnarci saranno solo i dirigenti.

    Voi non capite.. un bene gratis uccide il mercato ! Appena uscirà il gestionale fatto bene open source italiano, i proprietari delle piccole software house italiane manderanno a cag..re i programmatori del loro prodotto fatto in casa, adotteranno l'open source, prenderanno ragazzotti per farci le modifiche...

    CHI MAI SVILUPPERA un nuovo sitema operativo se ce ne è uno GRATIS ????

    Chi innoverà secondo voi ??? Come farà a competere contro software libero.... è finita, e a rimetterci sarete proprio VOI cantinari che lo adorate come una religione. Digital non assume più, IBM non ha più bisogno di programmatori, i suoi sistemi operativi ora sono basati su codice che i polli sviluppano per Lei, servi gratuiti e contenti... da non crederci.. nemmeno nei racconti di fantascienza...
    non+autenticato
  • Ma almeno sai di cosa stai parlando?
    Ovvviamente l'intera comunità *nix usa ancora la versione 0.1 che come unico dispositivo di input/output avrebbe una stampante, una tastiera e FORSE un lettore di schede perforate... (perchè migliorarlo, se funzionava negli anni 70 perchè non può andare bene oggi?)
    Tutti i programmatori che passano il loro tempo libero a migliorare e creare programmi open sono infatti affetti da una grave forma di scizzofrenia convulsa, e IBM, SUN e Company stanno offrendo beneficienza gratuita nell'investire nell'open...
    Non è che nel tuo cervellino la parola open-source vinene tradotta automaticamente in GRATUITO?
    Pensi davvero che la Mandrakesoft abbia donato migliaia di programmi all'amministrazione senza ricevere un euro?

    Perchè la gente non si fa un pò di cultura PRIMA di sparlare?

    DarkAngeL
    non+autenticato

  • > Tutti i programmatori che passano il loro
    > tempo libero a migliorare e creare programmi
    > open

    Azz... spero non si come dici tu....tempo libero?? Su questo ci si dovrà basare in futuro? Spero che i chirurghi (per dire il primo che mi viene in mente) non si adeguino e cerchino di migliorare le tecniche di intervento in maniera più professionale... bello spot per i programmatori, bravo.

    > sono infatti affetti da una grave forma

    magari andare un po' all'aria aperta....

    > Non è che nel tuo cervellino la
    > parola open-source vinene tradotta
    > automaticamente in GRATUITO?

    No ma volendo molto spesso è prorio così. Se voglio mi faccio la mia rete aziendale con una distro Linux senza sganciare un euro. Bene per me, per carità...

    non+autenticato
  • Quanto prvisto 4 anni fa circa si sta avverando.
    LINUX dopo essersi imposto sui Server si sta imponendo sempre + anche sui desk-top, e questo non solo x una questioni di costi inferiori, ma anche di maggior sicurezza, gestibilità del SW e delle licenze, affidabilità.
    non+autenticato
  • C'è ancora chi dice che usare linux riduce i costi sul software ma lo aumenti sull'amministrazione dei sistemi.
    Ovvio tutti i finti-tecnici informatici sanno usare solo windows 98, e quei pochi veri tecnici si fanno pagare per quel che valgono.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > C'è ancora chi dice che usare linux
    > riduce i costi sul software ma lo aumenti
    > sull'amministrazione dei sistemi.

    eppure questo dovrebbe causare il fallimento a catena delle aziende interessate allo swap e non mi risulta

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Quanto prvisto 4 anni fa circa si sta
    > avverando.
    > LINUX dopo essersi imposto sui Server si sta
    > imponendo sempre + anche sui desk-top, e
    > questo non solo x una questioni di costi
    > inferiori, ma anche di maggior sicurezza,
    > gestibilità del SW e delle licenze,
    > affidabilità.

    guarda che i francesi stanno sostituendo dei server mica dei client..

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Quanto prvisto 4 anni fa circa si sta
    > > avverando.
    > > LINUX dopo essersi imposto sui Server
    > si sta
    > > imponendo sempre + anche sui desk-top, e
    > > questo non solo x una questioni di costi
    > > inferiori, ma anche di maggior
    > sicurezza,
    > > gestibilità del SW e delle
    > licenze,
    > > affidabilità.
    >
    > guarda che i francesi stanno sostituendo dei
    > server mica dei client..

    ma l'azienda che è chiamata a questo swap è specializzata nei desktop-Linux.
    Mi risulta difficile immaginare una mandrake-soft che si accontenta di fornire solo server...






    >
    non+autenticato
  • Ma veramente non sarai cosi sicuro...

    Altri ambienti, tipo le poste italiane che erano passate all'open source un paio di anni fa, che porto la grande ristruturazione delle PI sta facendo marcia indietro.

    http://www.corriere.it/Primo_Piano/Economia/2004/0...

    Le Poste Italiane decidono di passare a soluzioni MS, e: "La rete postale italiana si affida al postino elettronico per diventare più competitiva in Europa. E lo fa grazie a un accordo con Microsoft per costruire la nuova piattaforma digitale delle Poste italiane «dove verranno integrati tutti i servizi a valore aggiunto e la formazione a distanza dei nostri oltre 150 mila dipendenti, ma dove troverà il suo ambiente naturale in piena sicurezza anche l?e-commerce», mai decollato veramente."

    Adesso non datemi addosso, leggete l'articolo che e' la cosa importante.

    Cmq, per me sono solo giochi politici in tutti i sensi sia per Linux che altri.
    non+autenticato
  • Non è certo una novità sentire notizie riguardanti migrazioni verso linux e l'open source in generale, anche perchè chi si ostina a non voler vedere nell'open source una valida alternativa a molti software chiusi attuali o è uno stolto oppure lavora al settore marketing di Microsoft Con la lingua fuori.
    La cosa interessante sta nell'idea di rivedere la GPL per adattarla al contesto legislativo francese, questo mi sembra interessante, questo significa riconoscere una licenza libera come giuridicamente valida nel contesto nazionale, questa presa di posizione mi sembra un grande passo avanti, più che l'adozione di linux per 1.500 server


  • > La cosa interessante sta nell'idea di
    > rivedere la GPL per adattarla al contesto
    > legislativo francese, questo mi sembra
    > interessante, questo significa riconoscere
    > una licenza libera come giuridicamente
    > valida nel contesto nazionale, questa presa
    > di posizione mi sembra un grande passo
    > avanti, più che l'adozione di linux
    > per 1.500 server

    Domanda NON polemica, secondo te e secondo gli esperti legali del settore il riconoscimento a livello nazionale puo' costituire un precedente oppure resta un caso isolato?
    Mi pare di ricordare che anche il brasile sia passato o stia per passare in toto a Linux, e che anche la cina stia lavorando in quel senso.
    Perche' secondo te in questo caso sarebbe diverso?
    ribadisco la mia profonda ignoranza in materia di leggi.

  • - Scritto da: jclark
    >
    >
    > > La cosa interessante sta nell'idea di
    > > rivedere la GPL per adattarla al
    > contesto
    > > legislativo francese, questo mi sembra
    > > interessante, questo significa
    > riconoscere
    > > una licenza libera come giuridicamente
    > > valida nel contesto nazionale, questa
    > presa
    > > di posizione mi sembra un grande passo
    > > avanti, più che l'adozione di
    > linux
    > > per 1.500 server
    >
    > Domanda NON polemica, secondo te e secondo
    > gli esperti legali del settore il
    > riconoscimento a livello nazionale puo'
    > costituire un precedente oppure resta un
    > caso isolato?
    > Mi pare di ricordare che anche il brasile
    > sia passato o stia per passare in toto a
    > Linux, e che anche la cina stia lavorando in
    > quel senso.
    > Perche' secondo te in questo caso sarebbe
    > diverso?
    > ribadisco la mia profonda ignoranza in
    > materia di leggi.

    Perchè evidentemente la legislazione francese differisce e i francesi si preoccupano di non creare incongruenze legali
    non+autenticato


  • >
    > Perchè evidentemente la legislazione
    > francese differisce e i francesi si
    > preoccupano di non creare incongruenze
    > legali
    non mi sono spiegato bene,
    non entro nel merito della decisione legislativa francese, quello che mi domando e' invece se questa congruenza legislativa vale per la francia, perche' non vale per il brasile o per la cina?
    ed inoltre questa disposizione che sicuramente ha valore legale in francia puo' costituire un precedente giuridico per altre nazioni?
    e se si perche'?

  • - Scritto da: jclark
    >
    >
    > >
    > > Perchè evidentemente la
    > legislazione
    > > francese differisce e i francesi si
    > > preoccupano di non creare incongruenze
    > > legali
    > non mi sono spiegato bene,
    > non entro nel merito della decisione
    > legislativa francese, quello che mi domando
    > e' invece se questa congruenza legislativa
    > vale per la francia, perche' non vale per il
    > brasile o per la cina?
    Perchè, almeno per quanto ne so, loro non si sono preoccupati del fatto che la licenza potesse avere problemi legali, o perlomeno non è stato mai detto nulla
    > ed inoltre questa disposizione che
    > sicuramente ha valore legale in francia puo'
    > costituire un precedente giuridico per altre
    > nazioni?
    > e se si perche'?
    Credo di si, perchè potremmo avere in europa una licenza libera avvallata da un sistema giuridico, che potrebbe estendersi a tutto il mercato europeo, in questo modo si metterebbe fuori discussione la possibilità di dichiarare non valida una licenza come la gpl, che è stata pensata con il sistema giuridico americano in mente

  • - Scritto da: pikappa
    > Credo di si, perchè potremmo avere in
    > europa una licenza libera avvallata da un
    > sistema giuridico, che potrebbe estendersi a
    > tutto il mercato europeo, in questo modo si
    > metterebbe fuori discussione la
    > possibilità di dichiarare non valida
    > una licenza come la gpl, che è stata
    > pensata con il sistema giuridico americano
    > in mente
    Per fortuna, e lungimiranza, la licenza GPL contiene questo paragrafo (punto 9):
    Each version is given a distinguishing version number. If the Program specifies a version number of this License which applies to it and ``any later version'', you have the option of following the terms and conditions either of that version or of any later version published by the Free Software Foundation. If the Program does not specify a version number of this License, you may choose any version ever published by the Free Software Foundation.
    Diconseguenza la licenza può essere, se necessari, adattata per evitare conflitti con la legislazione vigente.
  • grazie,
    sia a te che a paulatz, adesso ho le idee leggermente piu' chiare.
  • Mi piace la Francia e da sempre nutro simpatia per gran parte dei francesi. Non tanto per questa cosa di Linux, che me ne importa poco, quanto per le belle figliole, la semplicità nel vivere e soprattutto, ma soprattutto, il fatto che *ogni* edificio pubblico abbia esposto un busto simboleggiante la Repubblica francese che ha le sembianze non di una vecchia sifilitica, ma della formosa Laetitia Casta! Questo sì che è uno stato moderno!
    Uno entra in un ufficio pubblico e vede quel bel busto, si mette subito bene di umore. Invece da noi al massimo un crocefisso, qualche Padre Pio (onnipresente), talvolta il ritratto istituzionale dell'anziano presidente Ciampi...
    Da lì si vede che i francesi *sono avanti*, mica da Linux... Sorride

  • - Scritto da: Carcarlo

    > Da lì si vede che i francesi *sono
    > avanti*, mica da Linux...Sorride

    ti diro' a me i francesi non mi sono molto simpatici.... le francesi pero...... YUUUM!!!!!!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Carcarlo
    >
    > > Da lì si vede che i francesi
    > *sono
    > > avanti*, mica da Linux...Sorride
    >
    > ti diro' a me i francesi non mi sono molto
    > simpatici.... le francesi pero......
    > YUUUM!!!!!!

    A me le francesi hanno sempre dato l'impressione di avere la puzzetta sotto al naso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Jack Rackham

    > > simpatici.... le francesi pero......
    > > YUUUM!!!!!!
    >
    > A me le francesi hanno sempre dato
    > l'impressione di avere la puzzetta sotto al
    > naso

    Non solo sotto al naso...
    Sta attento se gli vuoi baciare la patatina, perche' e' un popolo che non conosce il bidet. Sorride

    Non sono come gli inglesi che hanno tutti la moquette in bagno e attorno alla tazza del WC c'e' sempre l'immancabile macchia bianca perche' l'azoto dell'urina dei maschi che fanno sempre qualche goccia fuori inevitabilmente la sbianca...
    Ma si sa o ci si fa la doccia una volta al giorno, o inevitabilmente specie le donne sapranno di pesce anzi di cozza.Perplesso

    Io ho condiviso l'appartamento per un periodo con un francese, e la prima cosa che mi ha chiesto era se per caso il bidet serviva per lavarcisi i piedi. Ahahahah Sorride

    Ovviamente senza generalizzare, i ceti medio-alti nelle case nuove adesso se lo fanno montare.

    Pero' a parte il discorso bidet il loro nazionalismo in fondo sta dando buoni frutti a livello economico e di preservazione dell'identita'.
    Qua da noi ormai si vive solo di beautiful e film americani.

    E la Mandrake in fondo e' proprio un'ottima distribuzione. Ormai con la 10.0 e' arrivata ad un livello eccezionale. Non so la versione server, pero' questa dell'adozione nella P.A. e' una buona sfida.
    non+autenticato
  • > Pero' a parte il discorso bidet il loro
    > nazionalismo in fondo sta dando buoni frutti
    > a livello economico e di preservazione
    > dell'identita'.
    Pronto??? Pensavo di abitare sul pianeta Terra nel 2004 non nel medioevo in Francia!
    Altrimenti: "viva i lumbard"Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Jack Rackham

    > A me le francesi hanno sempre dato
    > l'impressione di avere la puzzetta sotto al
    > naso

    Forse perché non hai una faccia simpatica. Io le ho trovate sempre cordiali e alla mano. Il fatto è che gli italiani medi sono molto "fighette" e avvertono un senso di inferiorità verso il nord europa, per cui partono prevenuti.
    I francesi amano molto la cultura italiana, sono moltissimi quelli che parlano qualcosina di italiano, che conoscono i nostri libri ed i nostri film.
    A volte i francesi sono antipatici, comunque mai come gli italiani. Credo se non fossi italiano penserei il peggio possibile degli italiani. Pensateci ogni tanto, non sono gli altri ad avere la puzza sotto il naso, siamo noi che molte volte facciamo proprio schifo.

    Catasto
    non+autenticato

  • - Scritto da: Jack Rackham

    > A me le francesi hanno sempre dato
    > l'impressione di avere la puzzetta sotto al
    > naso
    La danno via facilmenteOcchiolino (soprattutto quelle della parte orientale)
    non+autenticato
  • invece a me i francesi stanno sul culo...linux non c'entra
    non+autenticato
  • > Mi piace la Francia e da sempre nutro simpatia per > gran parte dei francesi.

    Ma e un bel "cazzi tuoi" in coda non ce lo mettiamo ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Mi piace la Francia e da sempre nutro
    > simpatia per > gran parte dei francesi.
    >
    > Ma e un bel "cazzi tuoi" in coda non ce lo
    > mettiamo ?

    Ti rode eh? Ah ah.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Mi piace la Francia e da sempre
    > nutro
    > > simpatia per > gran parte dei
    > francesi.
    > >
    > > Ma e un bel "cazzi tuoi" in coda non ce
    > lo
    > > mettiamo ?
    >
    > Ti rode eh? Ah ah.


    e di che? che a uno gli piaciono i francesi? de gustibus...

    a me piace la nutella ma non lo dico su PI
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 9 discussioni)