La Biblioteca Vaticana abbraccia gli RFID

Una delle biblioteche più famose al mondo utilizzerà la tecnologia delle radioetichette per identificare e catalogare ogni libro e abbattere drasticamente i tempi di ricerca di un'opera e quelli di inventario

Roma - La Biblioteca Apostolica Vaticana ha completato la prima fase di un progetto che, annunciato lo scorso anno, l'ha portata ad abbracciare la tecnologia RFID per catalogare e gestire oltre 50.000 dei suoi 120.000 volumi esposti al pubblico.

Il nuovo sistema di archiviazione prevede l'applicazione a libri o documenti di una speciale etichetta radio progettata in modo tale da non rovinare in alcun modo l'opera: l'etichetta, detta smart tag, permette l'identificazione di un oggetto a breve distanza per mezzo di un lettore hand held collegato, via wireless, ad un database centrale.

La biblioteca, che ospita quasi due milioni di libri, manoscritti e altre opere, afferma di aver adottato le radioetichette per snellire sensibilmente i processi di catalogazione e inventario e per velocizzare drasticamente la ricerca delle opere. Se in precedenza fare l'inventario poteva richiedere settimane di lavoro, a progetto ultimato i responsabili della biblioteca prevedono di ridurre questo tempo a mezza giornata.
Il sistema RFID è stato sviluppato dalla società italiana SERET in collaborazione con gli specialisti della Biblioteca Vaticana. Si tratta di una soluzione integrata per la gestione dei beni culturali all'interno di biblioteche, archivi e musei che applica la tecnologia RFID ai metodi di elaborazione, archiviazione e trasmissione dei dati secondo la prassi e le normative proprie della biblioteconomia, dell'archivistica e della museografia.

"Credo che quanto realizzato rappresenti una svolta concettuale nella gestione dei beni culturali e un punto di riferimento imprescindibile per chiunque necessiti di razionalizzare, gestire ed integrare più processi operativi in un unico sistema polifunzionale, nell'ambito di diversi settori culturali", affermò lo scorso anno Angelo Pianese, presidente di SERET, in occasione della presentazione di Pergamon.
31 Commenti alla Notizia La Biblioteca Vaticana abbraccia gli RFID
Ordina
  • quanto è ridicolo il vedere tutti questi post che provano ad attaccare il Vaticano per questa cosa.. senza avere un picogrammo di cognizione di causa.
    Piuttosto, vorrei dire che è probabile che questo progetto sia lo stesso che prevede, oltre alla schedatura dei codici e l'applicazione degli RFID, anche il controllo con bilancie di alta precisione per controllare immediatamente grazie ai chip stessi che non siano avvenute sottrazioni o danneggiamenti alle pagine dei codici stessi.
    Quattro anni fa ne sentii parlare nella società in cui lavoravo, e il nome Pianese non mi è nuovoSorride
  • Invece di lasciarli ammuffire sugli scaffali
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Invece di lasciarli ammuffire sugli scaffali

    ahahahaha

    forse non hai idea dei costi delle digitalizzazione, chimare il cibit per informazioniA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Invece di lasciarli ammuffire sugli
    > scaffali
    >
    > ahahahaha
    >
    > forse non hai idea dei costi delle
    > digitalizzazione, chimare il cibit per
    > informazioniA bocca aperta

    volontariato, i frati digitalizzatori ora et scanna un libro all'ora
    non+autenticato

  • > volontariato, i frati digitalizzatori ora et
    > scanna un libro all'ora

    beh dipende dal libro... ci sono alcuni libri alla vaticana che se solo provano ad avvicinarli a uno scanner (ma passare alla codifica mai? "eh costa troppo" (classica risposta)) li scanno io per primi...

    cmq non ti preoccupare che alla vaticana sono iper specializzati e all'avanguardia anche in questi progetti, basta vedere quali sono i requisiti per diventare bibliotecario da loro e per chi c'è stato basta vedere il catalogo cartaceo com'è costruito... si narra che il primo schero che si fa a un novello addetto (cmq abilitato) è di chiedergli di inserire una decina di schede....se si è fortunati dopo tre ore torna indietro chiedendo scusa per non averle sapuite inserire, se si è sfigate le ha messe apposto cobinando nel 99% dei casi un casino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Invece di lasciarli ammuffire sugli scaffali

    Prima di scrivere parole a caso accendi il cervello: negli archivi vaticani ci sono anche codice dell'alto medioevo e nessuno ha mai "fatto la muffa". Forse a casa tua i libri fanno la muffa sugli scaffali, negli archivi vaticani no. Gli archivi vaticani esistono proprio per tramandare ai posteri queste testimonianze storiche.
    Ma cosa credi che sia l'archivio Vaticano, una cantina?

    Per quanto riguarda la digitalizzazione bastava andare su un motore di ricerca qualsiasi e scrivere 2 parole: digitalizzazione e vaticani, leggi i primi link che trovi e scoprirai che la digitalizzazione e' gia' in corso, p.es.

    http://www.apple.com/it/hotnews/articles/vaticano/

    non+autenticato
  • > per il link su cosa succede all'8 per mille
    > http://www.disinformazione.it/8permille.htm

    leggo sotto la fonte...

    -U.A.A.R-Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti

    ...una fonte uu pochino più affidabile e che si possa giudicare meno di parte??? questi mi pare ovvio che dicano su di tutto su qualsiasi cosa sembri chiesa... ;o)
  • Una fonte meno di parte di questa... forse non sai neppure il significato della parola AGNOSTICO oppure ATEO e ti affidi ai situncoli spazzatura.
    non+autenticato
  • ad ogni modo l'articolo dice centomila parole senza dire nulla di scandaloso. Tanto scandalo perché in caso di mancata espressione di volontà i soldi vengono ripartiti proporzionalmente in base alle scelte fatte? E come dovrebbero decidere, di grazia? Se proprio a questi agnolotti non gli va dare i soldi alla Chiesa Cattolica, firmino per lo Stato, per la Chiesa del Settimo Giorno, o per qualsiasi altra cretinata. E' pazzesco. E' come se non si andasse a votare e ci si lamenta perché viene eletto il candidato che non ci piace. E poi, che razza di ragionamento assurdo è quello per cui sarebbe lesivo della privacy il dover far la firma? Come dovresti scegliere? Già il modulo è fatto perché la firma possa essere staccata e imbustata a parte... questa gente si sta arrampicando gli specchi in modo ridicolo.
    E le critiche alla ripartizione dei soldi? Li vorrei vedere, questi personaggi a vivere della sola carità dei fedeli... dovendo mangiare, vestirsi, pagarsi la benzina per spostarsi (nella mia zona un parroco ogni giorno deve dire messe in 3 o 4 posti diversi), e dover occuparsi di far riparare chiese in cui magari ci piove o dove gli intonaci si scrostano.... questa UAAC potrebbe andare a seppellirsi dalla vergogna dopo aver sparato questa marea di idiozie
  • La biblioteca, che ospita quasi due milioni di libri,

    2 milioni di libri di cui 120 mila esposti...e come mai il resto di questi 2 milioni non e' esposto?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > La biblioteca, che ospita quasi due milioni
    > di libri,
    >
    > 2 milioni di libri di cui 120 mila
    > esposti...e come mai il resto di questi 2
    > milioni non e' esposto?

    gran parte sono pezzi unici al mondo, molti ancora da classificare (conosco una persona che di lavoro fa proprio questo: legge antichi codici).
    Se sei uno studioso del settore e' possibile magari che ti facciano visionare qualche libro , uno o due per volta, non di piu' e ovviamente l'originale non potrai mai farlo uscire dalla biblioteca.
    non+autenticato


  • > ovviamente l'originale non potrai mai farlo
    > uscire dalla biblioteca.

    non ne vedo lo scopo.
    perchè invece non digitalizzare il tutto e rendere disponibile al mondo?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > > ovviamente l'originale non potrai mai
    > farlo
    > > uscire dalla biblioteca.
    >
    > non ne vedo lo scopo.
    > perchè invece non digitalizzare il
    > tutto e rendere disponibile al mondo?

    Riporto un link trovato in un altro post:
    http://www.apple.com/it/hotnews/articles/vaticano/

    Una volta che la digitalizzazione sarà terminata poi ti sfido a leggere il commento alle opere di Origene fatto da Fra Pinco Pallo Eremita, latino medioevale con testo greco originale a fronte Occhiolino
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > > ovviamente l'originale non potrai mai
    > farlo
    > > uscire dalla biblioteca.
    >
    > non ne vedo lo scopo.
    > perchè invece non digitalizzare il
    > tutto e rendere disponibile al mondo?

    Riporto un link trovato in un altro post:
    http://www.apple.com/it/hotnews/articles/vaticano /

    Una volta che la digitalizzazione sarà terminata poi ti sfido a leggere il commento alle opere di Origene fatto da Fra Pinco Pallo Eremita, latino medioevale con testo greco originale a fronte


    oh beh allora sesi tratta di libri di pinco palla e pallino non mi interessa..tanto nella rtraduzione cambiano sempre cio' che non vìconviene a loro....come la maggior parte della storia che insegnano a scuola...bufalate!
    non+autenticato
  • > ovviamente l'originale non potrai mai farlo
    > uscire dalla biblioteca.

    non ne vedo lo scopo.
    perchè invece non digitalizzare il tutto e rendere disponibile al mondo?

    perche' anche il non rendere disponibile qualcosa puo' fare la forza....vaticana!!!
    non+autenticato
  • Scritto da: Anonimo
    > La biblioteca, che ospita quasi due milioni
    > di libri,
    >
    > 2 milioni di libri di cui 120 mila
    > esposti...e come mai il resto di questi 2
    > milioni non e' esposto?

    gran parte sono pezzi unici al mondo, molti ancora da classificare (conosco una persona che di lavoro fa proprio questo: legge antichi codici).
    Se sei uno studioso del settore e' possibile magari che ti facciano visionare qualche libro , uno o due per volta, non di piu' e ovviamente l'originale non potrai mai farlo uscire dalla biblioteca.


    non parlavo di farlo uscire ma visionare
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > La biblioteca, che ospita quasi due milioni
    > di libri,
    >
    > 2 milioni di libri di cui 120 mila
    > esposti...e come mai il resto di questi 2
    > milioni non e' esposto?

    basta fare un calcolo.

    quanto spazio occupa un libro?
    quanto spazio occupa la vetrina dove metteranno il libro (in esposizione) + lo spazio della targhetta..

    moltiplica per 2.000.000 e vedi lo sconfinato mare di libri.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > La biblioteca, che ospita quasi due
    > milioni
    > > di libri,
    > >
    > > 2 milioni di libri di cui 120 mila
    > > esposti...e come mai il resto di questi
    > 2
    > > milioni non e' esposto?
    >
    > basta fare un calcolo.
    >
    > quanto spazio occupa un libro?
    > quanto spazio occupa la vetrina dove
    > metteranno il libro (in esposizione) + lo
    > spazio della targhetta..
    >
    > moltiplica per 2.000.000 e vedi lo
    > sconfinato mare di libri.

    tutto digitalizzato e messo in rete: HOP
    non+autenticato

  • > tutto digitalizzato e messo in rete: HOP

    ahahah guarda che i progetti di digitalizzazione ci sono e vanno avanti (ma costano e sono lenti, per fortuna, meglio la lentezza che far danni), ma non è che si fa da un giorno all'altro...hop... pèroprio una minchia, in più se proprio lo vuoi sapere almeno 1/3 del materiale che possiedono è più importante il supporto che il contenuto...me lo dici con il jpg le informazioni sul supporto dove le trovo??

    ma tornati a leggere topolino in pdf please
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > La biblioteca, che ospita quasi due
    > milioni
    > > di libri,
    > >
    > > 2 milioni di libri di cui 120 mila
    > > esposti...e come mai il resto di questi
    > 2
    > > milioni non e' esposto?
    >
    > basta fare un calcolo.
    >
    > quanto spazio occupa un libro?
    > quanto spazio occupa la vetrina dove
    > metteranno il libro (in esposizione) + lo
    > spazio della targhetta..
    >
    > moltiplica per 2.000.000 e vedi lo
    > sconfinato mare di libri.

    tutto digitalizzato e messo in rete: HOP

    quoto alla grande!
    non+autenticato
  • Visto che gira e frulla queste signorine in sottatana fanno pagare tutti i loro vizi e le loro necessità allo Stato Italiano...spero che questa cosa se la paghino...loro...i poveracci squattrinati che frignano ad ogni dove ma che poi hanno rubinetteria in oro!
    non+autenticato
  • sei un poverino piuttosto arrogante e con tante idee sballate inculcate da qualche anarchico che vive di luoghi comuni.
    e poi a te che te ne frega se dovessero avere i rubinetti d'oro? li vuoi anche tu? sei geloso?
    allo stato italiano non chiedono niente, è il cittadino che gli da l'8x1000 se vuole, altrimenti lo da al proprio pusher, come tu farai sicuramente.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Visto che gira e frulla queste signorine in
    > sottatana fanno pagare tutti i loro vizi e
    > le loro necessità allo Stato
    > Italiano...spero che questa cosa se la
    > paghino...loro...i poveracci squattrinati
    > che frignano ad ogni dove ma che poi hanno
    > rubinetteria in oro!

    Il tuo astio verso il clero cosa c'entra con gli RFID?
    Se il lunedi' mattina sei di cattivo umore vedi di postare di lunedi' pomeriggio.

    non+autenticato
  • > Visto che gira e frulla queste signorine in
    > sottatana fanno pagare tutti i loro vizi e
    > le loro necessità allo Stato
    > Italiano...spero che questa cosa se la
    > paghino...loro...i poveracci squattrinati
    > che frignano ad ogni dove ma che poi hanno
    > rubinetteria in oro!

    Renzo Piano l'hanno pur pagato per la nuova basilica di S.Giovanni Rotondo ...
    O ho??
    AH ecco perche' si e' trattenuto gli inginocchiatoi.A bocca apertaA bocca apertaA bocca aperta

    (OH!! se nun me date i sordi ve ingignocchiate per terra)A bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    > Visto che gira e frulla queste signorine in
    > sottatana fanno pagare tutti i loro vizi e
    > le loro necessità allo Stato
    > Italiano...spero che questa cosa se la
    > paghino...loro...i poveracci squattrinati
    > che frignano ad ogni dove ma che poi hanno
    > rubinetteria in oro!

    guarda questo sarebbe l'unico progetto per cui sarei disposto a dargli quattrini. te sei pazzo li dentro ci sono tesori inestimabili.
    non+autenticato

  • Da quello che hai scritto si deduce che sei calunniatore e anche maleducato, fra l'altro parli di gente che non conosci neppure:
    > Visto che gira e frulla queste signorine in
    > sottatana fanno pagare tutti i loro vizi e

    Si deduce anche che sei ignorante in materia di 8 per mille, di finanze vaticane (per fortuna nulla a che fare con quelle dello Stato italiano) e di gestione economica CEI:
    > le loro necessità allo Stato
    > Italiano...

    Si deduce che dici anche un mucchio di ovvietà:
    >spero che questa cosa se la
    > paghino...loro...

    Si deduce ancora una volta che dici un mucchio di stupidaggini:
    >i poveracci squattrinati
    > che frignano ad ogni dove ma che poi hanno
    > rubinetteria in oro!

    Numero 1: non li ho mai visti andare in giro a chiedere soldi o a frignare,

    Numero 2: la rubinetteria in oro ce l'avrai in testa tu insieme alle altre fissazioni da cui sei afflitto. Dato il lavoro che svolgo ho pranzato più volte a casa dei tuoi monsignori e rubinetteria in oro non ne ho mai vista. Forse hai confuso con qualche emiro, sceicco o califfo che dir si voglia o con qualcuno dei nostri politici. Informati meglio su chi ha davvero le rubinetterie d'oro!

    non+autenticato